ummah MEDIO-EVO ISLAMICO

tecnicamente, tra un mese, il genere umano potrebbe già essere estinto, scomparso definitivamente, da questo pianeta, ed io credo che, sia utile anche per le troie di satana: come la MERKEL, come anche per voi, di incominciare a dire la verità! poiché i MORTI NON HANNO PAURA di poter ESSERE UCCISI!
in realtà: i farisei massoni Cabalisti ENTITà SpA FMI NWO, loro con i loro filmini pornografici, hanno fatto un ottimo lavoro per la galassia sharia, terrorismo jihadista ummah MECCA CABA, perché, per un maniaco sessuale è buono avere 4 mogli che lavorano per te, e che te lo succhiano tutto il giorno: anche! poi, quando, Ummah MECCA CABA sharia, con 4 mogli, lui quella la bestia di Maometto ha fatto 40 figli, lui prende il mitra, fa lo sterminio, di un paio di famiglie di schiavi dhimmi cristiani, e così, Maometto ha sistemato il problema dei suoi figli: con la benedizione della sua Moschea Madrassa IMAM Obama GENDER Darwin.
con tutti i genocidi di MARTIRI CRISTIANI, che si stanno commettendo sotto i nostri occhi: TUTTI DELITTI SHARIA ONU IMPUNEMENTE, dubito che i Padroni ABUSIVI del Mondo, potrebbero validamente sconfessare le mie affermazioni. QUì C'è UNA NEGAZIONE ASSOLUTA DEL VALORE SACRO DELLA VITA UMANA CHE DIO HA CREATO A SUA IMMAGINE ED A SUA SOMIGLIANZA.
QUANDO SI è DATA AD UNA SPA, LO STATUS DI PERSONA GIURIDICA? IN QUEL MOMENTO VOI AVETE UCCISO SPIRITUALMENTE E GIURIDICAMENTE IL GENERE UMANO.
VOI potete vedere la grandezza del REGIMe MASSONICO, la forza e la potenza del NUOVO ORDINE MONDIALE, e giustamente ne siete terrorizzati, MA, VOI NON RIUSCITE A VEDERE LA MIA GRANDEZZA, DATO CHE IO STO CALPESTANDO IL NWO COME SI PUò CALPESTARE UN TOPO.. io vi farò mettere tutti a morte per alto tradimento!
quando, ai livelli di associazioni corporazioni, di uomini noi parliamo di "ENTITà"? noi stiamo indicando sempre qualcosa di demoniaco! Per VELTRONI Enlightened SPA SISTEMA MASSONICO: il Nuovo Ordine mondiale è la più grande ENTITà, poi abbiamo la ENTITà PALESTINESE, e poi, abbiamo la ENTITà SIONISTA!
come satanisti massoni farisei, anche gli islamici loro complici, non hanno una Patria, loro hanno la UMMAH che sta soffocando inesorabilmente, il genere umano!
poiché, 1. C'è UN SOLO CORANO, 2. c'è una sola UMMAH; e c'è 3. una sola sharia, e poi, 4. c'è una sola MECCA CABA: poi tutta la LEGA ARABA è una sola truffa ed un solo delitto! COME, allora, POTREBBE ESSERE REALE legale legittimo uno STATO dei PALESTINESI?
ISraele ] MA, DOVE LONTANO TU CREDI DI POTER ARRIVARE? tra la kabbalah esoterica, il talmud satanico: il sistema massonico SpA bancario, e la stella di Rothschild sulla bandiera? TU SEI GIà ALL'INFERNO!
CINA E RUSSIA ] la MECCA CABA è il luogo, attraverso cui, tutti i demoni dell'inferno, [ che, i sacerdoti di satana della Cia hanno invocato, attraverso bestemmie e sacrifici umani ] possono risalire dall'abisso per infestare il nostro pianeta!
CINA E RUSSIA ] è vero, la WW3, può distruggere ogni forma di vita, su questo pianeta e può durare 10 anni. EPPURE, la WW3 PUò DURARE UN ORA SOLTANTO! se, voi mi DISINTEGRATE LA MECCA CABA? poi, ANCHE OGNI TERRORISMO ISLAMICO FINIRà nel MONDO!
BUSH SALMAN ROTHSCHILD SATANA IRAN ] nessuno che è sano di mente, dovrebbe sottovalutare una sola parola detta da Unius REI, perché lo sanno tutti, la metafisica non può mentire, e la metafisiica non può fallire!
======================
il tradimento delle religioni ] [ AVERE UN RAPPORTO CON DIO? è FACILISSIMO BASTA SOLTANTO DESIDERARLO! DIO NON è BLOCCATO DAL TUO PECCATO, PERCHé, DIO SA CHE IL TUO PECCATO PUò ESSERE VINTO, SOLTANTO DAL TUO RAPORTO CON LUI! è IMPOSSIBILE: PER UNA qualsiasi religione di questo pianeta, di pensare alla sua relativizzazione, perché, uomini religiosi che, hanno raggiunto il potere religioso di controllo degli uomini, no! non lo vogliono più lasciare questo potere! QUINDI SI ASSOCIANO AL POTERE POLITICO, PER COMMETTERE MAGGIORI DELITTI, ED è IN QUESTO MODO, CHE ABELE ZOROBABELE E GESù DI BETLEMME, loro CONTINUANO A MORIRE MILIONI E MILIONI DI VOLTE! Perché il potere demonico religioso, sempre in conflitto con il potere demonico politico, possano trovare un punto di incontro, dove l'uomo, il profeta, la coscienza libera: può mette il crisi il sistema criminale! ] perché questa è l'unica verità della LEGGE NATURALE, il potere deve servire la felicità dell'uomo, e non si deve servire dell'uomo, facendolo diventare da soggetto un oggetto di sfruttamento, un oggetto strumentalizzato. [ QUINDI, IL DELITTO DI ALTO TRADIMENTO CONTRO IL REGNO DI DIO, CHE OGNI RELIGIONE PUò COMMETTERE, CONSISTE NELLO AFFERMARE: " tu assolvi a questi obblighi, rispetta questi riti, rispetta questi decreti, pribizioni, sacrifici, limitazioni e comandamenti e quindi, e così, che tu sarai salvato!" ma, in realtà questa è la più grande menzogna del diavolo: perché soltanto Dio JHWH può salvare gli uomini! ECCO PERCHé, IL VERO CRISTIANESIMO: PENTECOSTALE, NON POTREBBE MAI ESSERE UNA RELIGIONE, MA SOLTANTO UNA RELAZIONE INTIMA, CONFIDENTE, COLLABORATIVA CON DIO, NoN UNA RELAZIONE DAL CARATTERE ESOTERICO: OCCASIONALE EPISODICA, o soprannaturale, no! MA, QUESTA è UNA RELAZIONE DI TIPO umano e divino: una relazione CONTINUATIVa! QUINDI NOI NON DAREMO ALLA RELIGIONE, A QUALSIASI RELIGIONE UN VALORE MAGGIORE CHE SI DEVE DARE AD UN PEDAGOGO, CHE POI, ANCHE IO, UNIUS REI IO SONO UN PEDAGOGO! Gesù lo ha detto: "quando avrete fatto tutto il vostro dovere, poi dite: "SIAMO SERVI INUTILI, AbBIAMO FATTO SOLTANTO IL NOSTRO DOVERE!"
=======================
farisei salafiti ] ok! [ io credo, che, tra, le molte possibilità, non si dovrebbe escludere l'ipotesi che, Gesù di Betlemme sia stato un ciarlatano e che, sua madre, la umile Maria di Nazareth sia stata la povera vittima di un soldato romano stupratore! CERTO BRAVE PERSONE, NIENTE DA DIRE, MA, SUL PIANO TEOLOGICO, NON DOVREMMO ESCLUDERE CHE IL CRISTIANESIMO POSSA ESSERE STATA UNA TRUFFA! ] e c'è un solo uomo nella storia del Genere UMANO, a cui il Cristo PRESUNTO Messia di Betlemme, è costretto a mostrare il suo potere divino, perché, io sono il Regno di Dio in terra, io sono un potere politico universale! GESù HA DETTO: "MI è STATO DATO OGNI POTERE IN TERRA ED IN CIELO!".. ok! allora se, voi non farete la morte delle bestie? Poi, ISRAELE verrà disintegrato: e le profezie di Dio JHWH su di lui? sono soltanto una favola per bambini!
==========
dei farisei TALMUD SATANA AGENDA SPA FMI, mi hanno rimproverato perché, io ho messo in relazione la presunta distruzione di ISRAELE, con la presunta verità teologica di Gesù Messia di Betlemme! ma, quando gli scribi farisei sadducei Rothschild Anna Caifa, misero a morte Gesù, poi, furono costretti a maledire, anche, tutto il popolo degli ebrei: perché tutti volevano diventare cristiani. Quindi operarono, distruggendo al popolo, le genealogie paterne: e estromettendo il popolo degli ebrei, in questo modo, dalle alleanze. Quindi, sia il popolo degli EBREI, che la stessa religione ebraica sono soltanto una truffa, quindi, soltanto, i FARISEI SPA potrebbero essere legalmente il Messia: ma loro sono diventati i satanisti usurai massoni, di un popolo ebreo delle Promesse e delle alleanze: di Abramo e Mosé, che non esiste più da 2000 anni, e che loro hanno distrutto per sempre! è QUINDI PATETICA OGNI RIVENDICAZIONE DELLA PALESTINA DA PARTE DEGLI ISRAELIANI!

E SE COLORO CHE POTREBBERO ESSERE LEGALMENTE IL MESSIA, OGGI SONO I SATANISTI MASSoNI: ANTICRISTO USURA DELLA KABBALAH CHE è SEGRETAMENTE MAGIA NERA SATANICA: DI POTERE E CONTROLLO SUL FONDO MONETARIO, tutto nel NUOVO ORDINE MONDIALE, E SE è patetico ogni tentativo di ricostruzione, delle 12 Tribù di Israele, dato che, le promesse che si fondavano sulle genealogie, sono tutte promesse che sono andate distrutte! ECCO CHE, SIA UNA EBRAICITà, che una NAZIONALITà, COME UNA SALVEZZA DI TIPO EBRAICO RELIGIOSO: circa promesse alleanze e genealogie, possono rinascere (sia pure nella loro indipendenza ebraica) SOLTANTO ATTRAVERSO UNA LAICA SPIRITUALITà CRISTIANA! ECCO PERCHé, IO: "lorenzoJHWH" io SONO IN TUTTO IL MONDO, L'UNICO MESSIA umano figlio dell'uomo, l'unico messia EBREO CREDIBILE! Perché io ho il mandato creativo del Regno di Dio, per edificare e demolire.. TUTTO QUELLO CHE IO DECIDO DI FARE, COSì SARà FATTO COME IN CIELO E COSì IN TERRA! SOLTANTO ATTRAVERSO DI ME, PUò RINASCERE SIA L'EBRAISMO, SIA IL TEMPIO EBRAICO, CHE, anche UNA UNITà NAZIONALE DI TUTTI GLI EBREI DEL MONDO!
===========
il più grande nemico della crescita è l'evasione!" ha detto il vampiro fariseo satanista! MA UN POPOLO SOVRANO CHE NON DEVE COMPRARE IL SUO DENARO, AD INTERESSE, COME UN SCHIAVO? BENE QUESTO POPOLO NON HA BISOGNO DI PAGARE TASSE INDIRETTE!
===============================
QUELLA DELL'ISLAM è UNA FEDE TOTALIZZANTE SOSTITUTIVA CHE SFOCIA IN DIVERSE FORME DI GENOCIDIO, E FORSE è GIUSTO DIVENTARE TUTTI ISLAMICI, OPPURE, SE è ERRATO, INVECE, è GIUSTO CHE, NOI DOVREMMO STERMINARE LA LEGA ARABA E CONDANNARE QUESTA RELIGIONE A LIVELO MONDIALE! WASHINGTON, 17 DIC - Syed Rizwan Farook e Tashfeen Malik marito e moglie, la coppia che ha compiuto la strage di San Bernardino in California, si scambiavano messaggi sulla jihad già prima di essere sposati. Lo facevano via internet ma in corrispondenza privata, non sui social media. "Dalle indagini risulta che alla fine del 2013, prima che si incontrassero di persona, nelle loro comunicazioni online si faceva riferimento all'impegno per la jihad e il martirio", ha detto il direttore dell'Fbi James Comey.
====================
IMPERIALISMO SAUDITA TURCA QATAR ISIS SHARIA ] ARABIA SAUDITA STA INVADENDO IL PAKISTAN .. E PENSARE CHE IL PAKISTAN GLI VOLEVA BENE! [ KABUL, 17 DIC - L'Isis ha inaugurato una radio nella provincia afghana di Nangarhar con cui si propone di diffondere il suo messaggio e tenta di consolidare la sua presenza in una area strategica al confine con il Pakistan. Lo riferisce Tolo Tv. L'emittente, denominata 'Voce del Califfato', ha come ulteriore obiettivo quello di facilitare il reclutamento di militanti da impegnare contro le forze di sicurezza del governo di Kabul e contro i talebani che si oppongono alla presenza dell'Isis in Afghanistan.
======
NON CREDO CHE UN EVENTO POLITICO E PUBBLICO POSSA ESSERE RITENUTO UN EVENTO PRIVATO! QUESTO è SEMPRE STATO L'ISLAM DA MAOMETTO AD OGGI, E TUTTI LO DEVONO SAPERE! PARIGI, 17 DIC - I genitori del giornalista americano James Foley, decapitato dall'Isis SHARIA, hanno espresso indignazione per la diffusione su Twitter, da parte della presidente del Front National, Marine Le Pen, di una foto del cadavere mutilato del figlio DA SHARIA, e ne hanno chiesto l'immediato ritiro. "Siamo profondamente colpiti dall'uso fatto di Jim a beneficio politico di Le Pen - scrivono John e Diane Foley - e speriamo che la foto di nostro figlio, così come altre due immagini esplicite, vengano subito ritirate".
    ==========
CHI è STATO DANNEGGIATO? EUROPA SOLTANTO è STATA DANNEGGIATA! TUTTI CI AHNNO GUADAGNATO, ANCHE USA CI HANNO GUADAGNATO A NOSTRE SPESE! I NOSTRI POLITICI DEVONO ESSERE ARRESTATI! MOSCA, 17 DIC - "L'economia russa sta uscendo dalla crisi, è praticamente superata". Così il presidente Vladimir Putin risponde alla prima domanda della maxi-conferenza stampa. "Si è ridotta la fuga di capitali e il nostro interscambio commerciale è positivo", ha aggiunto. Putin ha ammesso che si dovrà probabilmente rivedere il bilancio statale del 2016 a causa del calo dei prezzi del petrolio. "Molto probabilmente saremo obbligati a cambiare qualcosa", ha detto.
==================
    Bce: peso rischi geopolitici su crescita
    Bce:pesante impatto crisi su occupazionE
    Alitalia: Ball si dimette da Jet Airways
    Commercio estero, export -0,4% a ottobre
    Borsa: Europa corre con Fed, Milano +2%
    Spread Btp apre stabile a 102 punti
    Borsa: Milano corre con Fca e Telecom
Banche: 60 miliardi di obbligazioni subordinate, la mappa dei rischi
Banche, ecco i numeri del crac
Legge Stabilità, proroga Opzione Donna se avanzano fondi
Risparmi, i dieci consigli per non sbagliare
Banche, Berlusconi-Meloni-Salvini, ok mozione sfiducia Renzi
Legge di Stabilità: arriva l'autovelox che controlla assicurazione e revisione delle auto
La Pininfarina passa all'indiana Mahindra
Banche: 60 miliardi di obbligazioni subordinate, la mappa dei rischi
Dalla crisi delle 4 banche al caso Civitavecchia. Le 8 date principali
Banche, ecco i numeri del crac
Risparmi, i dieci consigli per non sbagliare
Legge Stabilità, proroga Opzione Donna se avanzano fondi
Banche, Berlusconi-Meloni-Salvini, ok mozione sfiducia Renzi
Vola il lavoro: 415 mila posti fissi in più, ma il Sud arranca.
=============================
TEL AVIV, 17 DIC - Un palestinese ha tentato di accoltellare dei soldati israeliani al check point di Huvara non lontano da Nablus in Cisgiordania. Lo dicono i media che citano l'esercito. Il sospetto aggressore - hanno aggiunto - è stato colpito e ucciso dal fuoco dei soldati.
======================
MOSCA, 17 DIC - La Russia sostiene l'iniziativa degli Stati Uniti per la stesura di una risoluzione Onu sulla Siria. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, aggiungendo che la Russia è soddisfatta e che dopo aver studiato il progetto forse anche il governo e le autorità siriane saranno d'accordo.
=====================
Per il Cremlino “nel mondo è in corso una grande guerra mediatica”. 17.12.2015( Nel mondo è in corso un grande guerra mediatica, ritiene il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov.
"Si svolge da tanto tempo. Non è un grande gioco, ma una grande guerra informativa", — ha detto in un'intervista al canale televisivo "Rossiya 24". Peskov ha osservato che in questa guerra dell'informazione alcuni media "perdono l'aspetto umano e perdono la loro funzione di mezzi di comunicazione." "Vediamo tutti i partecipanti della guerra mediatica, vediamo le informazioni oggettive degli avversari, vediamo i nostri avversari completamente privi di qualsiasi obiettività, e traiamo le dovute conclusioni," — ha aggiunto il portavoce del Cremlino. Secondo Peskov, l'unico mezzo per contrastare questa situazione può essere una linea informativa attiva volta a trasmettere il proprio punto di vista alla comunità internazionale. "Penso che nell'ultimo periodo, negli ultimi anni, il nostro Paese abbia imparato molto e probabilmente è diventato il promotore di alcuni standard elevati in questo contesto", — ha osservato.
    Correlati:
“La Russia subisce un'aggressione mediatica senza precedenti”
La Russia ha subito una nuova aggressione mediatica per il rapporto del boeing malese
Siria, dai media di tutto il mondo campagna anti-Russia
Media occidentali: retorica degli USA sempre più pericolosa per la pace: http://it.sputniknews.com/mondo/20151217/1742757/Peskov-Russia-Media-Occidente-Propaganda.html#ixzz3ua4qAZMg
Vladimir Putin
Chi è Putin? La risposta in un libro italiano. 10:33 17.12.2015. Tatiana Santi. Chi è veramente Vladimir Putin? È una domanda che si chiederanno in moltissimi, dai più simpatizzanti del presidente russo ai critici più accaniti. La risposta a questa domanda è una biografia firmata da Gennaro Sangiuliano.
Il libro "Putin. Vita di uno zar" racconta la storia di un personaggio complesso, che troppo spesso è stato banalizzato e ridotto a una serie di stereotipi dai media. La figura di Putin in realtà non può essere estrapolata dalla storia della Russia, dalle trasformazioni che ha vissuto il Paese. Ebbene, in questa biografia originale italiana l'autore ripercorre le avventure di un giovane Volodia cresciuto in "Komunalka", gli appartamenti collettivi in epoca sovietica, passando per la tappa del Vladimir spia al Kgb, fino ad arrivare alla crisi in Siria.
Leader carismatico, pragmatico e sicuro di sé, Putin è anche un personaggio da conoscere meglio. Questo è lo scopo della biografia "Putin. Vita di uno zar", presentato il 14 dicembre a Roma all'Istituto dell'Enciclopedia italiana, edito da Mondadori. Gennaro Sangiuliano, vicedirettore del TG1, ha gentilmente rilasciato un'intervista a Sputnik Italia in merito al suo libro.
— Non è il suo primo libro su temi russi. Da dove nasce il suo interesse per la Russia?
Vladimir Putin arriva nelle case degli italiani, la vita del presidente su rete 4
— Io molti anni fa ritrovai dei documenti inediti, erano dei rapporti della polizia italiana degli inizi del ‘900, che documentavano la presenza di Lenin a Capri. Decisi allora di fare un libro per raccontare queste presenze di Lenin che ci furono tra il 1908 e il 1910. In quell'occasione cominciai a studiare la storia russa, io di provenienza sono un giurista, non avevo fatto studi letterari. Ho cominciato però a leggere la grande letteratura russa, adesso posso dire di aver letto tutto Dostoevskij, Tolstoj e Pushkin.
— Perché ha deciso di scrivere un libro su Vladimir Putin?
— Facendo poi il giornalista ho continuato a fare attenzione sul personaggio che è Putin. Nelle dialettiche interne di un giornale, io mi sono sempre schierato dalla parte di Putin. Adesso i filoputiniani sono diventati più numerosi. Avevo capito che il personaggio era molto interessante e ho deciso di costruire questa biografia. Credo che la statura del personaggio meriti di essere conosciuta dal grande pubblico, al di là di tanti pregiudizi e luoghi comuni che filtrano di qua e di là sui giornali. Occorreva fare qualcosa di più organico e più complessivo che sfatasse i luoghi comuni e dicesse la verità.
La presentazione del libro su Vladimir Putin
— Al di là dei pregiudizi del mainstream, da parte dei lettori e i cittadini italiani c'è un grandissimo interesse nei confronti di Putin. Perché il presidente russo è più popolare che mai?
— Perché la gente è intelligente e sta cominciando a capire che una serie di fatti storici danno ragione a Putin. Prendiamo la Cecenia: questo fu il primo tentativo si stabilire al mondo un Califfato islamico, che sarebbe stato un califfato molto pericoloso per il Caucaso. I combattenti ceceni ora sono in Siria, Iraq e Libia, sono anche tra i più agguerriti e violenti. Putin ci aveva visto giusto a stroncare il califfato in Cecenia. Lo fece in maniera dura, ma era necessario fare così.
Anche in altri casi la storia gli sta dando ragione, come per esempio per quanto riguarda le vicende economiche e sociali. Io penso che alla fine l'opinione pubblica sia più intelligente di quello che le elite pensino e quindi la gente sta percependo il valore del personaggio.
— Qual è il ruolo della Russia oggi sull'arena internazionale e in Siria a suo avviso?
Raid aereo russo contro Daesh in Siria. Russia, ministero Difesa sottolinea trasparenza informazione su raid in Siria.
— Putin è l'unico che fa veramente la guerra al terrorismo. A me piace un Paese come gli Stati Uniti d'America, ma in Siria gli americani sono stati molto ambigui. Putin ha preso una posizione molto chiara e ben definita, sta facendo veramente la guerra.
Prendiamo per esempio l'ultima lite con la Turchia. Un italiano medio sente molto più vicino un russo che un turco come cultura, stile di vita, dato antropologico. I russi sono dei frequentatori dei nostri Paesi, vengono nelle nostre città, noi andiamo da loro. I turchi sono molto più distanti, al di là del fatto che la Turchia faccia parte della NATO. Credo che la gente lo percepisca bene.
— Si ritornerà a suo avviso a un vero punto di incontro tra la Russia e l'Occidente? Forse la Siria è proprio quest'occasione?
— Credo di sì. Con il tempo credo che quei occidentali che hanno rapporti storici con la Russia, penso ai tedeschi, agli italiani e adesso anche i francesi, premeranno anche sugli Stati Uniti. È molto importante vedere che cosa succede nelle leadership americane. A parte Donald Trump, che ha espresso pubblicamente la sua ammirazione per Putin, anche gli altri Repubblicani, hanno una posizione diversa da quella di Obama.
    Correlati:
Conferenza stampa di fine anno del presidente Putin
Daily Mail: Putin ha dimostrato che l’Occidente sbagliava
L'Elvis Presley iraniano si è rivolto a Putin: http://it.sputniknews.com/opinioni/20151217/1743247/putin-libro-russia-presidente.html#ixzz3ua5jXgxk
Conferenza stampa di fine anno del presidente Putin
© Sputnik. Ramil Sitdikov
Mondo
09:56 17.12.2015(aggiornato 14:33 17.12.2015) URL abbreviato
51966150
Il 17 dicembre il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin ha tenuto la tradizionale conferenza stampa di fine anno. Ecco la cronaca testuale della conferenza stampa.



Dopo 3 ore 11 minuti si e conlusa la conferenza stampa di Vladimir Putin. E' disposto a cambiare la legge che vieta l'adozione dei bambini russi in alcuni paesi stranieri?
Il governo russo non deve avere fretta di cambiare la legge sull'adozione dei bambini russi all'estero. Il numero dei bambini adottati è più alto di quello dei bambini che necessitano di cure.
Serve in futuro alla Russia una base in Siria?
E' una domanda complessa. Non so se serva davvero. Se dobbiamo colpire qualcuno anche così (senza base) lo colpiamo lo stesso.
La Russia smetterà di fornire il gas all'Ucraina?
Non credo che vada eliminato il transito del gas in Ucraina e neanche che vada posto in competizione con il Nord Stream. Il punto chiave è che ogni gasdotto deve garantire affidabilità, sicurezza e costanza degli approvvigionamenti. Se le autorità ucraine mantengono il loro impegno, non ci sono problemi. Diversamente dovremo rivedere i piani.
Qual'è la sua opinione sull'omicidio Nemtsov?
Ritengo che questo sia un omicidio che vada indagato ed i cui colpevoli debbano essere puniti, chiunque essi siano.
Signor presidente, come stanno le sue figlie?
Per molte ragioni, non ultime quelle di sicurezza non ho mai parlato della vita private delle mie figlie. Io ritengo che ogni persona abbia il diritto di costruirsi il proprio destino. Le mie figlie non sono mai state viziate. Non hanno mai avuto privilegi. Fanno la loro vita e la fanno con dignità. Le mie figlie non fanno politica, non fanno business, lavorano e parlano e usano per lavoro 3 lingue europee.
L'anno prossimo ci saranno le elezioni negli USA. Come vede le prospettive di lavoro con il nuovo presidente statunitense?
Prima bisogna capire chi è. Noi siamo pronti a dialogare. Dopo l'ultimo incontro con Kerry mi è parso che gli USA siano d'accordo con noi. Noi siamo aperti e trasparenti. Sono loro che provano sempre a "suggerirci" cosa fare e come. Se un osservatore straniero in USA alle elezioni si avvicina a più di 5 metri da una coda al seggio lo arrestano. Noi siamo pronti a sederci e parlare con qualunque presidente che venga eletto dal popolo statunitense.
Secondo lei è arrivata l'ora di privatizzare le compagnie statali come Rosneft e Aeroflot, per sostenere l'economia?
Le compagnie statali possono essere parzialmente privatizzate per aumentare l'efficacia del loro operato, non per fare cassa. Lo Stato non
Qual'è lo stato è il futuro delle relazioni con la Georgia?
Noi non siamo la causa di questo deterioramento delle relazioni con la Georgia. Tornando ai fatti del 2008, la colpa storica è loro ed è in pieno sulle loro spalle. La colpa è dell'allora presidente Saakashvili che ha dato il via al processo di divisione del paese.
A Saakashvili hanno dato un visto lavorativo in USA e poi l'anno mandato in Ucraina. E come se gli avessero detto "Non soltanto vi governiamo. Ma vi mandiamo anche chi vi governa, perchè voi non siete in grado di farlo da solo. Su 45 milioni di personi non si riesce a trovare 10/15 persone in grado di governare? Questo è uno sputo in faccia al popolo ucraino.
Il presidente Putin durante la conferenza stampa di fine anno di fronte alla folta platea di giornalisti. Il presidente Putin durante la conferenza stampa di fine anno di fronte alla folta platea di giornalisti
Il 31 dicembre scadranno gli accordi di Minsk, qual'è la vostra posizione sul conflitto in Donbass?
Siamo favorevoli alla risoluzione del conflitto nel sud-est ucraino ma non attraverso l'eliminazione fisica di tutti gli abitanti del Donbass.
Putin invita un giornalista ucraino a fare una domanda: "Date la parola al giornalista ucraino, una repubblica a noi fraterna, non lo stancherò mai di ripetere"
Giornalista: Grazie presidente per la possibilità di farle una domanda anche se noi non siamo turchi, siamo ucraini. Lei ha detto che in Donbass non ci sono militari russi. Eppure ne sono stati catturati due. Li cambierete con tutti gli ucraini detenuti dai filorussi?
Putin: Lei ha nominato due persone e poi ha elencato un elenco lungo di persone con cui li vorreste cambiare. Gli scambi si fanno alla pari. Noi abbiamo detto che in Donbass non ci sono divisioni ufficiali russe. Possono esserci dei cittadini russi coinvolti nell'esecuzione di alcuni compiti militari. Capisca la differenza.
Giornalista: Come cambieranno le vostre relazioni con l'Ucraina dal primo gennaio?
Putin: A livello economico cambieranno in peggio, perchè siamo costretti a escludere l'Ucraina dallo spazio economico comune della CSI.
Lei ha detto che in Turchia abbiamo molti amici a livello di popolazione. Che futuro vede per le relazioni russo turche?
Con i popoli turchi (di etnia e lingua) che ci sono vicini e fanno parte della Russia dobbiamo continuare a dialogare. A livello statale invece non vedo prospettive di creare delle relazioni.
Su Assad la Russia dice che deve decidere il popolo siriano. Gli USA ed i loro alleati dicono che per Assad non c'è futuro politico. Avete discusso di questo con Kerry?
Ne abbiamo parlato con Kerry. La nostra posizione non cambia. Non accettiamo che nessuno dall'esterno imponga alla Siria il suo futuro. Solo il popolo siriano deve scegliere chi e con quale forma dovrà governarlo. Appoggiamo la decisione degli USA di scrivere una relazione al Consiglio di Sicurezza dell'ONU sulla soluzione del conflitto in Siria, per cui il segretario di stato Kerry è venuto in Russia. Questo ci dà l'idea del fatto che USA ed Europa sono seriamente preoccupati di ciò che succede nel medioriente.
Secondo lei c'è uno stato terzo dietro l'abbattimento del SU-24 russo da parte turca?
Capisco il vostro riferimento. Se qualcuno in Turchia ha deciso di leccare gli americani in un determinato posto, non lo so. Riteniamo il gesto turco un gesto nemico. Anche nell'ultimo incontro con le autorità turche ad Ankara ci sono state poste questioni molto importanti per la Turchia. Su questioni sensibili. Noi abbiamo  detto che capiamo e siamo pronti ad aiutare. Era così difficile alzare la cornetta e telefonare. Chiedere di non colpire determinati territori?
Cosa hanno ottenuto? Pensano che fuggiremo? Certamente no. La Russia non è quel tipo di paese. Se la Turchia aveva degli scopi non li ha raggiunti. Anzi ha solo peggiorato la situazione.
E' soddisfatto del lavoro del governo? Potrebbero esserci dei cambiamenti?
In tutti questi anni mi sembra di aver sempre mantenuto una linea equilibrata nei confronti dei membri del governo. Non sono per i cambi in corsa, ancor più radicali. Quasi sempre non portano a nulla. Se invece parliamo di migliorare il lavoro del governo, allora si, c'è questa intenzione, ma non per cambiare qualcuno in particolare, ma migliorare il lavoro del primo organo governativo dello stato.
A causa dei tassi d'interesse alti i nostri imprenditori non possono ricevere crediti. Anche all'estero, per ovvi motivi, non possono. Faremo la fine del Venezuela?
Tutti vorrebbere che il tasso di rifanziamento della Banca Centrale venga rivisto. Sento dire che all'estero i tassi sono più bassi. E' vero. Ma li la struttura dell'economia è un altra. Noi abbiamo la minaccia dell'inflazione, loro quella della deflazione.
Nonostante la crisi in Russia i dati economici mostrano un dato positivo
La disoccupazione è al 5,6%. Nel 2009 era all 8.3%.  Il debito pubblico è sceso al 13%. Si è registrato un trend positivo nell'afflusso di capitali dall'estero: sono sicuro che gli investitori capiscono la realtà della nostra economia e esprimono l'intenzione di entrare nel nostro mercato. Il picco della crisi è già stato toccato. A settembre e ottobre è già stato registrato un aumento della produzione. Soprattutto nell'agricoltura. Per il secondo anno consecutivo il nostro raccolto ha superato quota 100 milioni di tonnellate, 103 milioni.
L'anno scorso preannunciò che entro due anni usciremo dalla crisi. Adesso qual'è il suo pronostico?
Rispondo con un annedoto: "Si trovano due amici e uno chiede all'altro. Come va? Ma guarda, la vita va a momenti. Bianchi e Neri. Adesso è nera. Dopo sei mesi si ritrovano di nuovo e gli fa la stessa domanda. Guarda la so la storia dei momenti. Come va? Guarda adesso è nera, forse prima era bianche". Nel 2014 abbiamo impostato il nostro budget calcolando un prezzo del petrolio di 100 dollari. Per il 2016 di 50 dollari al barile. Adesso costa 38 dollari al barile. Probabilmente dovremo apportare ulteriori modifiche.
Giornalisti da tutta la Russia e dal resto del mondo ] Tradizionalmente alla conferenza stampa di fine anno del presidente Putin prendono parte giornalisti russi e di tutto il mondo. Per attirare l'attenzione del presidente e ricevere il diritto a rivolgere la propria domanda ognuno si ingegna come può. Cartelloni, bandiere, abbigliamenti stravaganti. Anche questo fa parte dell'evento.
Tutto pronto per la conferenza stampa di fine anno di Vladimir Putin
Alle ore 12 russe — 10 italiane — inizierà la conferenza stampa di fine anno del presidente della Federazione Russa Vladimir Putin. L'anno scorso i giornalisti accreditati furono 1348, 78 le domande poste, 4 ore e 40 minuti la durata totale.
    Correlati:
Putin: Russia e USA stanno cercando soluzioni delle crisi più gravi
Putin sospende accordo su zona libero scambio tra Russia e Ucraina: http://it.sputniknews.com/mondo/20151217/1742903/putin-conferenza-fine-anno.html#ixzz3ua6qelFB
Esto es muy urgente e importante. No podemos construir Actuall sin ti. Hola lorenzoJHWH:
No podemos, ni queremos.  [ DIO BENEDICE ECONOMICAMENTE I DONATORI! ] Este correo es... muy importante (y muy urgente). Y, déjame que te lo adelante ya, de tu respuesta al mismo dependerá el futuro y el rumbo de Actuall. Actuall nació hace poco más de tres meses. El 1 de octubre. Hoy, puedo decir con orgullo que es una realidad espléndida y creciente. Las cifras de Actuall en número de lectores, suscriptores (como tú) del Brief de Víctor, comentarios, noticias compartidas, etc., son muy estimulantes e ilusionantes. Queríamos hacer, lo estamos haciendo, periodismo centrado en defender las causas de la vida, la familia y la libertad. Periodismo para saber más, para actuar mejor y organizarnos de manera más inteligente como sociedad. Periodismo que abraza la innovación tecnológica y reúne escritores, editores y programadores brillantes y entusiastas alrededor de la visión de una sociedad ordenada y abierta, formada por personas libres, hombres y mujeres más fuertes que cualquier gobierno en defensa de nuestra libertad y nuestros bienes materiales e inmateriales. Estamos construyendo el primer diario nativo digital provida, profamilia, con una perspectiva liberal-conservadora y cristiana de la sociedad, hecho en español y con una cobertura global de las causas de la libertad en España, Europa y América. Estamos haciendo ese periodismo para ti, pero queremos (y necesitamos) dar un paso más, hacerlo contigo. A ese paso lo llamamos de lectores a miembros (socios).
lorenz ¿puedes convertirte ahora en socio de Actuall con una contribución mensual de 35, 50 o incluso 100 euros (o cualquier otra cantidad —mayor o menor— que te parezca oportuna)? (puedes modificar o cancelar esa aportación mensual en cualquier momento).
https://colabora.actuall.com/hazte-socio-de-actuall
En Actuall, encuentras la mejor información de actualidad, junto a sugerencias para actuar eficazmente a favor de la vida, la familia y la libertad.
Somos el primer diario profesional en España con un modelo no lucrativo; queremos construir una comunidad (identificada con los valores del diario) de ciudadanos informados y activos en defensa de las causas de la libertad, como el derecho a la vida, la propiedad privada o la libertad religiosa.
Antes de nacer, hacíamos esta declaración de principios: Actuall, se sostendrá gracias al apoyo de su comunidad, se declarará libre de banners publicitarios y no aceptará subvenciones de fondos públicos ni campañas de gobiernos o de partidos políticos.
Tu apoyo económico es pues, absolutamente imprescindible.
Tu apoyo económico y, si tú quieres, también tu soporte como voluntario, algo de lo que te hablaré con detalle en otro momento.
Convirtiéndote en socio de Actuall, podrás...
Participar como 'periodista' en la Redacción de Actuall
Tendrás derecho a proponer temas e historias para investigar o para tratar a fondo en el diario. Si las publicamos, te citaremos. Convertirte en autor de Actuall. Si nos envías artículos o tribunas y el equipo de Edición de Actuall considera que el tema que propones es de interés, publicaremos lo que nos mandes. Visitar la Redacción de Actuall
    Yo mismo, será un honor, te guiaré por ella explicándote cómo funciona el equipo, qué hace posible nuestro (tu) diario. Participar en una reunión anual del Consejo de Redacción de Actuall
    Una vez al año. Tendrás voz y se tomará nota de tus propuestas. Serás un miembro más del Consejo de Redacción. Asistir a los Encuentros Actuall
    Que celebraremos periódicamente, transmitiéndolos por Internet, con prestigiosos periodistas y relevantes analistas de opinión como invitados, para compartir ideas, críticas, aportaciones sobre la situación social y política y la batalla cultural que libramos
    Siempre serás de los primeros. Podrás probar antes que nadie los nuevos servicios y tecnologías de Actuall y orientarnos sobre su calidad
    Participar en la votación del Premio anual Actuall
    Cada año otorgaremos un Premio Actuall a alguna personalidad destacada que defienda los principios de Actuall. Podrás votar. Y tendrás un precio especial
    En la Gala de los Premios HO en la que se entregará (y en otros actos que organicemos en HO)  Detalle Actuall
    Pues es solo eso, un pequeño detalle, pero te lo enviaremos como ¡bienvenida! por hacerte socio. Es el peor de los tiempos y es el mejor de los tiempos para hacer periodismo sobre la defensa de principios. Es más que evidente que vivimos unos momentos difíciles. Es claro el incremento de la agresividad de los progre-laicistas... como lo es, por lo tanto, la necesidad de una mayor información y movilización de los provida, profamilia y pro-libertad, entre otras cuestiones. En Actuall queremos actuar contigo, construyendo una comunidad informada y activa. Defendiendo, juntos, los valores que te importan.
Es hoy... Es tiempo de cambiar, es tiempo de actuar, es tiempo de Actuall.
Queremos, contigo, informar, reflexionar, actuar.
Creo firmemente que hace falta un periódico online como el nuestro, que defienda la vida, la familia y las libertades, que son las bases de la civilización.
Un periódico para todos, participativo, para ciudadanos activos. Un periódico transparente en permanente diálogo con el ciudadano y sus preocupaciones. Un periódico que pretende, ¡ahí es nada!, algo que en realidad es contradictorio con la naturaleza misma del periodismo: sobrevivir a lo efímero. Actuall ayudará (te ayudará a ti, lorenz) a defender, en el terreno de las ideas y de la acción, los valores que te importan. Es un medio, quiere serlo, para saber y actuar, para haceroír tu voz.  [ Independiente. ] [ Decimos, sin falsas retóricas, que Actuall es independiente, esto es, que sus verdaderos propietarios son sus lectores. Para construir Actuall necesitamos, ahora, tu apoyo y tu concurso.  ¿Puedes convertirte ahora en socio de Actuall con una contribución mensual de 35, 50 o incluso 100 euros (o cualquier otra cantidad —mayor o menor— que te parezca oportuna)? (puedes modificar o cancelar esa aportación mensual en cualquier momento). https://colabora.actuall.com/hazte-socio-de-actuall
Millones de ciudadanos necesitan (necesitamos y demandamos) un medio de comunicación moderno que haga frente al pensamiento izquierdista dominante (a las dentelladas de una suerte de Leviathan, que acosa las más elementales libertades) creando opinión, ofreciendo argumentos, influyendo en los centros de poder y defendiendo las convicciones que nos hacen ser comunidad y que tú y yo sabemos que son buenas imprescindibles para mejorar la sociedad.
Actuall es eso... En Actuall queremos atenernos a los hechos, dudar de los paraísos en la Tierra, reírnos de los emperadores desnudos, atizar dialécticamente a los tiranos, y dejar en evidencia a sus bufones y corifeos. Y, como el viejo maestro Montanelli, estamos dispuestos a hacerlo con (absoluta) independencia «a prueba de censores, dictadores y balas». Porque creemos, como él, que «El periodismo no es un oficio, es una misión».
Eso tiene un precio. La libertad y la independencia, siempre tienen un precio...
https://colabora.actuall.com/hazte-socio-de-actuall
Actuall es gratuito. No tenemos ánimo de lucro pero, como es obvio, sí tenemos gastos...
Para afrontarlos con una mínima estabilidad; para tener la seguridad de que podremos hacer nuestro trabajo (contigo), el que de alguna manera nos has encomendado y en el que, sin duda, participas; para poder seguir adelante, te necesito. Necesito que des ese paso adelante y te conviertas ahora en socia/o de Actuall. Ojalá te animes a hacerlo. Estoy convencido de que, como intentamos de todo corazón (contigo y para ti), con Actuall... Es posible cambiar el mundo y si no (de forma inmediata) el mundo, sí el rumbo de la política y de las ideas, dando voz a quienes aún creen en los valores de la libertad, el dinamismo de la sociedad civil, y en la dignidad inviolable de la persona. Y, como Buckley, gigante del periodismo que en la segunda mitad del siglo XX, obró el milagro de sacar al conservadurismo norteamericano de la postración, librarlo de sus complejos y arrebatarle a la izquierda el monopolio cultural e incluso político, hacerlo con glamour y sin perder la sonrisa. Un fuerte abrazo, mil gracias por estar ahí.
Alfonso Basallo, director y todo el equipo de Actuall
P.D. Por supuesto tú eres quien determina el importe de tu contribución mensual como socio de Actuall (somos diferentes), de tal manera que puede ser con alguna de las cantidades que te propongo o con cualquier otra, mayor o menor. Puedes hacerlo aquí: https://colabora.actuall.com/hazte-socio-de-actuall y recuerda además que, en cualquier momento, puedes cancelar o modificar esa aportación mensual.
Este email tiene más de una vida. Reenvíalo a tus contactos que aún no conocen Actuall e invítales a unirse Actuall, el periódico para lectores alertas y activos en las buenas causas. ¡Gracias! HO es una entidad de utilidad pública    
HazteOir.org tiene la declaración de entidad de utilidad pública (ver B.O.E.). Esto significa que todos los donativos que hagas a Actuall (que es una iniciativa de HO) los podrás desgravar, en el siguiente ejercicio fiscal, en el pago del impuesto correspondiente. Un 50% por los primeros 150€ que nos dones y un 27,5% por el resto. Por ejemplo, si donas 200€ Hacienda te devolverá 88,75€ en 2016.
===================
è sceso all'inferno il massone, soltanto, un altro massone che Satana partorì con Rothschild ] [ Licio Gelli, la P2 perde il suo maestro. Nato a Pistoia il 21 Aprile 1919 si è spento nella sua storica “Villa Wanda” (dal nome della prima moglie) il 15 dicembre 2015. Il quadro clinico, data anche la veneranda età, si era aggravato irrimediabilmente sino a spirare silenziosamente. Condannato per innumerevoli capi d’imputazione, come:  Procacciamento di notizie contenenti segreti di Stato; Calunnia nei confronti dei magistrati milanesi Colombo, Turone e Viola; Calunnia aggravata dalla finalità di terrorismo per aver tentato di depistare le indagini sulla strage alla stazione di Bologna - vicenda per cui è stato condannato a 10 anni; Bancarotta fraudolenta (Banco Ambrosiano). Dal 2001 scontava una pena detentiva di 12 anni nella sua residenza affermando di sé nel 2003: “Ho una vecchiaia serena. Tutte le mattine parlo con le voci della mia coscienza, ed è un dialogo che mi quieta. Guardo il Paese, leggo i giornali e penso: Ecco qua che tutto si realizza poco a poco, pezzo a pezzo. Forse sì, dovrei avere i diritti d'autore. La giustizia, la tv, l'ordine pubblico. Ho scritto tutto trent'anni fa.”
=======================
IL REGNO DI DIO NON SCENDERà A PATTI CON TE PER SALVARE LA TUA ANIMA! ] L’aborto non dà pace. La confessione di due uomini. E una donna, dopo 30 anni, chiede perdono per il voto pro-choice al referendum. Ora è volontaria al Centro di aiuto alla vita. 16 dicembre 2015. SEMPLICEMENTE AVERE APPROVATO LA LEGGE SULL'ABORTO, SEMPLICEMENTE QUESTO ASSENSO, TI PORTERà ALL'INFERNO! TU DEVI PENTIRTI DI GNI TUO PECCATO! IL REGNO DI DIO NON SCENDERà A PATTI CON TE PER SALVARE LA TUA ANIMA! ] Chi l’ha detto che l’aborto è una questione “da donne”? Sono certamente loro a pagarne le conseguenze più dirette, spesso lasciate sole a portare il peso di una decisione, spesso proprio perché lasciate sole spinte a scegliere questa strada. Eppure quello dell’aborto è anche e soprattutto un affare “da uomini”. Come racconta don Luigi, parroco alle porte di Milano. Da quando il Papa – con l’occasione del Giubileo della Misericordia – ha esteso a tutti i sacerdoti la facoltà di assolvere il peccato dell’aborto, da lui si sono presentati due uomini. Entrambi si erano già confessati in passato, ma a distanza di tempo dai fatti (30-40 anni) ancora non si sentono in pace. Il primo è un signore di 65 anni: lui e la moglie hanno deciso di abortire quando lei è rimasta incinta del terzo figlio. Pensavano di non farcela. Il secondo ha circa 50 anni: aveva 18 anni quando la sua ragazza è rimasta incinta e hanno deciso di abortire. Nessuno ha mai saputo, neanche i genitori, ma quel fatto ha lasciato in lui una impronta indelebile. E l’aborto è un affare “da donne”, non nel senso dispregiativo di una debolezza, ma in quello pieno di dignità e coraggio, di vita. Una di loro, Rosella (leggi qui la sua storia), ha deciso di confessarsi per qualcosa a cui molti nemmeno penserebbero: il voto a favore dell’aborto nel referendum del 1981. Non ci aveva più pensato, né ha mai dovuto affrontare il problema. A più di 30 anni di distanza, mentre scriveva il suo libro “Un’anima sola” in cui racconta la storia della sua conversione dopo la morte dell’unica figlia, un’amica le ha proposto di devolvere il guadagno al Centro di Aiuto alla vita (Cav) della clinica Mangiagalli, a sostegno delle gravidanze difficili. “In quel momento ho cominciato a riflettere: Signore, cosa mi stai dicendo? Da lì poi ho devoluto tutto al Cav… e mi sono confessata”. Cosa è successo? “Che Dio è vita, e se credo in Dio credo nella vita, e non ho nessun diritto di decidere per vita di un altro bambino”. Adesso Rosella sostiene come volontaria il Cav, è vicina ad alcune mamme. E ha trasformato anche la camera di sua figlia in una specie di nursery: “In genere le camere dei figli che se ne sono andati rimangono intatte…il letto rifatto, gli armadi con tutta la roba dentro. La camera di mia figlia è completamente diversa, perché io raccolgo le cose per i bambini: ci sono ciucci, biberon, abitini, il mio computer per scrivere. È una stanza che ha preso vita. I figli ci sono ma non sono più lì. È un cammino”.
========================
Dear Mr mESSIAH, An Open Doors safe house can be a lifeline to a pastor or evangelist. Especially ones who are standing firm against persecution, but trying to save their families from threats, arrest and imprisonment. Others need a safe house so they themselves can escape arrest – and be there for their families in times of need.
Your Gift of Hope helps provide vital aid and temporary safe houses for Christians who are under attack – offering their whole families the protection and courage they need to stand firm as a witness for Christ! Thank you for giving generously.
Together in His service, Jan Gouws. Executive Director, Open Doors Southern Africa
========================
Costco employee hurls anti-Semitic abuse Click here to watch: Costco smoothie demonstrator hurls anti-Semitic abuse at shopper. A Jewish shopper at a Costco store in the San Francisco Bay Area has uploaded footage of an extremely anti-Semitic rant tirade he was subjected to by a woman giving a smoothie demonstration at the store. According to the Coordination Forum for Countering Antisemitism, he said the woman began her rant by interrupting him during a conversation with another Jewish man. "I struck up a conversation with a Jewish guy in Costco in front of the Vitamox Blender Demonstration, when an employee interrupted to tell us that Jews need to go back where they came from. I asked her how that would be possible after what happened in WWII. She responded that Hitler never did anything wrong to the Jews and that they brought it on themselves," he said.
Watch Here. In the video - originally posted on the Live Leak video sharing site - the woman can indeed be heard claiming that the Jews were not persecuted by the Nazis, while simultaneously admitting something bad may have happened to them but that they "brought it on themselves." "They had a chance to go ahead and get $500 for their freedom," she bizarrely asserted. Prior to that, she could be heard saying that Jews should leave Israel and "go back to Europe", because it is "Palestinian land." The clip ends with the victim owing to report her to her managers. "You're gonna be fired today." Source: Arutz Sheva
==============
Donald Trump è il nostro candidato! Putin, 'endorsement' a Trump: 'E' vivace e talentuoso' Putin entra a gamba tesa nella campagna elettorale Usa: "E' una persona vivace e talentuosa".
=============
Erdogan, si è inventato questa: "lotta contro Pkk che continuerà", perché il genocidio è la sua soluzione.. Nel sud-est Turchia "finché non sarà garantita la tranquillità" già la tranquillità del cimitero degli armeni uccisi a tradimento, perché i turchi islamisti sono degli spergiuri e traditori!
=======================
io sono indignato per questo atto di violenza! MA IL SISTEMA MASSONICO LA DEVE SMETTERE DI FARE VIOLENZA ALLE MINORANZE! Spagna: il premier Mariano Rajoy colpito da un pugno
======================
MALEDETTI DISGRAZIATI MAOMETTANI SHARIA! quello che non deve essere dimenticato, è che le fosse comuni dei martiri cristiani, la profanazione di tutte le Chiese, ecc..., del genocidio dei cristiani siriani e iracheni, sono stati i salafiti: finanziati dalla CIA, tutto l'esercito libero siriano di OBAMA, di liberi terroristi moderati turchi sauditi: jihadisti, internazionale islamica: sharia LEGA ARABA, che lo hanno fatto! ] NON RIUSCIRETE CON LE VOSTRE MENZOGNE A CAMBIARE LA STORIA, PERCHé IO HO VISSUTO QUESTA TRAGEDIA PERSONALMENTE E LA HO DOCUMENTATA GIORNO PER GIORNO, SUI MIEI 110 BLOG! [ BEIRUT, 17 DIC - Una fossa comune con almeno dieci cadaveri è stata rinvenuta nella regione orientale siriana di Dayr az Zor controllata dall'Isis. Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani secondo cui il gruppo jihadista ha ammesso di fronte ai parenti delle vittime di aver ucciso le persone seppellite nella fossa. Sin da quando l'Isis ha preso il controllo delle regioni orientali della Siria nel 2013 ha commesso numerosi massacri, in particolare ai danni di membri di influenti tribù locali.
=====================
questo discorso DI Michael Moore: è perfetto anche per Donald TRUMP, noi contestiamo la sharia AL COGLIONE CANCEROGENO Michael Moore, perché quando, i musulmani faranno la richiesta della sharia? TU DEVI MORIRE CON TUTTE LE TUE IDEE DEMOCRATICHE: PERCHé NULLA DI QUESTO, discorso, CHE VIENE AFFERMATO ADESSO, in questo articolo, è PRESENTE NELLA LEGA ARABA senza reciprocità!!  NEW YORK, 17 DIC - Michael Moore scende in campo contro Donald Trump: il regista si e' fatto fotografare davanti alla Trump Tower con un cartello e la scritta "siamo tutti musulmani" per protestare contro l'idea del re del mattone di vietare l'ingresso negli Usa a tutte le persone di fede islamica. "Siamo tutti musulmani, cosi' come siamo tutti messicani, cattolici ed ebrei, bianchi, neri e tutte le sfumature intermedie", ha aggiunto Moore in un post sulla sua pagina Facebook.
==================
come non posso riconoscere nessun diritto ai musulmani, PALESTINESI, ecc.. finché la LEGA ARABA non condanna la sharia, così, io non posso riconoscere nessun diritto ai GAY finché non viene condannata la ideologia GENDER, per tutti è SODOMA educativi antiomofobi! ANZI VOI SIETE SCESI SUL CAMPO DELLA BATTAGLIA CONTRO il REGNO DI DIO CHE IO SONO!  STRASBURGO, 17 DIC - Forte sostegno alle nozze gay, viste anche come presupposto per una maggiore tutela dei diritti delle persone. E netta bocciatura della pratica della maternità surrogata, il cosiddetto 'utero in affitto' perche' "compromette la dignità umana della donna dal momento in cui il suo corpo e le sue funzioni riproduttive sono usati come una merce". E' quanto si legge nel rapporto annuale sui diritti umani nel 2014, un testo di oltre trenta pagine, approvato dalla Plenaria di Strasburgo.
======================
 TEL AVIV, 17 DIC. IO MANDERò MIEI MISSILI BALISTICI, SU TUTTA A LEGA ARABA SHARIA PER QUESTA AGGRESSIONE! Un razzo SHARIA lanciato da Gaza è caduto in un'area aperta del sud di Israele dove poco prima sono risuonate le sirene di allarme. Lo dice il portavoce militare israeliano secondo cui non sono segnalate vittime.
========================
NON ESISTE UNO STUPIDO, IN TUTTO IL MONDO, CHE LUI POSSA PENSARE CHE GLI USA O LA NATO SIANO SERI NELL'EVITARE LA GUERRA MONDIALE, CHE INVECE, è PROPRIO IL LORO VERO OBIETTIVO! 17.12.2015. COME SE, QUESTE ARMI POSSANO RAPPRESENTARE UN OSTACOLO PER LA CINA SE DECIDESSE DI FARE UNA INVASIONE! GLI USA, E I LORO MASSONI LOCALI NEL LORO CINISMO, HANNO DECISO DI AMMAZZARE QUESTE PERSONE DI TAIWAN! Il ministero degli Esteri cinese richiama l’ambasciata Usa: “Taiwan è parte inalienabile del territorio cinese”. Il ministero degli Esteri cinese ha convocato l'incaricato d'Affari dell'ambasciata statunitense per protestare contro la decisione dell'amministrazione Obama di autorizzare la vendita di armamenti a Taiwan per un valore di 1,83 miliardi di dollari. Minacciate anche sanzioni contro le aziende che parteciperanno all'iniziativa. Come rilanciato dall'agenzia Xinhua, per il vice ministro degli Esteri cinese, Zheng Zeguang, "Taiwan è parte inalienabile del territorio cinese" e la vendita di armi non solo andrebbe contro il diritto e i rapporti internazionali, ma minaccerebbe "pesantemente" la sicurezza e la sovranità nazionale della Cina. Oggetto della disputa la vendita di due fregate della classe Perry a Taiwan e di missili anticarro, veicoli anfibi d'assalto, sistemi elettronici di puntamento, missili terra-aria Stinger.
http://it.sputniknews.com/mondo/20151217/1748347/usa-cina-taiwan-armi.html#ixzz3ubEtEl8E
L'UNICO MOTIVO DI QUESTE SANZIONI CONTRO LA RUSSIA, è PERCHé, sia LA NATO che, LA CIA HANNO FATTO UN GOLPE ED UN POGROM IN UCRAINA: contro i russofoni! ] [ Ue rinnova le sanzioni alla Russia. 17.12.2015. e dopo CHE FARISEI SALAFITI MASSONI LEGA ARABA HANNO INVASO LA SIRIA CON I JIHADISTI: LA GUERRA MONDIALE TOTALE NUCLEARE, è SOLTANTO UN EVENTO TEMPORALE, CHE LA MOLTO SOFISTICATA DIPLOMAZIA RUSSA PUò SOLTANTO POSTICIPARE! Le sanzioni verso Mosca, che scadono il 31 gennaio prossimo, saranno prorogate da Bruxelles senza discussione al vertice dell’Unione Europea. Non ci sarà alcuna discussione sul tema del rinnovo delle sanzioni economiche contro la Russia al vertice dell'Unione Europea del 17 e 18 dicembre. La Cancelliera tedesca, Angela Merkel, ha chiuso bruscamente la discussione. Evidentemente le pressioni americane sono state molto forti. Il ministro degli Esteri italiano, Paolo Gentiloni, a sua volta, ha precisato che l'Italia non ha chiesto alcun rinvio sulle sanzioni alla Russia e ha confermato che la decisione del vertice europeo sarà comune, senza alcun dibattito. "Politicamente parlando, la valutazione generale è andata chiaramente nella direzione di un rinnovo delle sanzioni" alla Russia ha precisato alla stampa l'Alto Rappresentante per la politica Estera dell'Ue, Federica Mogherini. Tutti i ministri degli esteri dei Paesi aderenti all'Ue, ha proseguito Lady Pesc, "hanno indicato che stiamo andando nella giusta direzione sulla messa in atto dell' accordo di Minsk ma siamo ancora lontani da una piena messa in atto e così hanno dato l'indicazione che abbiamo bisogno di un rinnovo delle sanzioni per un ulteriore periodo di tempo".
Correlati:
Poroshenko: ricevute rassicurazioni da Bruxelles su estensione sanzioni vs Russia
Matteo Salvini torna a Mosca, "no alle sanzioni": http://it.sputniknews.com/politica/20151217/1748667/ue-russia-sanzioni.html#ixzz3ubGLVBYG
Shalom lorenzojhwh, As the boycotts against Israel continue to increase, it becomes even more important to BREAK the boycotts by purchasing products from Israel. Although Israel is under the constant threat of Palestinian terror, suffers from rampant anti-Israel media bias and increasing boycotts, the People of Israel are blessed to live in their ancient homeland with a thriving economy. Our reaction to the Boycotts, Divestment and Sanctions (BDS) against Israel should be very simple: Just BUY more. Turn the boycotts into BUYcotts! Click Here to Buy Your Gifts from Israel. The European Union supports labeling Israeli products from Judea and Samaria. This hurts Arabs as much as Jews. Thousands of Arabs are employed by Israeli companies in Judea and Samaria. Boycotting these goods means Arab workers will lose their jobs. Israel is the best country in the region for Arabs to live. Yet it is also the ONLY country whose products are labeled and boycotted. Show Support by Buying Gift Items from Israel. For those of you who love Israel - and want to share the beautiful blessings of Israel with your family and friends - please consider buying your gifts from Israel. Not only will you and your loved ones cherish having a piece of Israel in your home, you are helping the effort to defeat the anti-Israel boycotts, So this year, please buy as much as you can from Israel... Shop Israel and Break the Boycotts! Thank you for standing united with the People, Country and Land of Israel. With Blessings from Israel! IMPORTANT NOTICE: The 25% off sale on ALL Israeli gift items from the Israel Boutique has been extended, but only through the weekend. Use discount code ISRAEL25. Take advantage of this great opportunity to help Israel, break the boycotts and share in the blessings! Click Here to Buy Beautiful Gifts from Israel.
=========================
QUESTO è L'INCUBO DELLA TEOSOFIA SATANICA GENDER I MASSONI FARISEI COMUNISTI BILDENBERG. PRESTO VEDREMO LA GUERRA CIVILE! SE AVESSERO FATTO QUESTA VIOLENZA A ME: IO MI SAREI FATTO GIUSTIZIA DA SOLO! Siete «cristiani radicali». E gli allontanano i cinque figli. L'incredibile storia di una coppia in Norvegia. Che ora cerca giustizia e vuole dimostrare l'abuso subito. 15 dicembre 2015. Sono stati arrestati, interrogati e subito rilasciati dai servizi sociali norvegesi mentre i figli venivano allontanati da loro, per giorni e senza alcuna spiegazione. Ma questo è solo l’inizio dell’incredibile storia che ha coinvolto i due coniugi Marius e Ruth Bodnariu, lui romeno e lei norvegese, residenti a Bergen, in Norvegia, di cui ora si inizia a sapere qualcosa tramite la voce del loro legale. Per ora, le notizie sono abbastanza frammentate e molti rimangono i punti oscuri (Tempi.it, 14 dicembre). SOLO PER L’ALLATTAMENTO. La storia è stata resa pubblica dalla stampa rumena intorno al 20 novembre, ma solo questa settimana sono emerse le motivazioni per cui, da oltre un mese, non è permesso alla coppia di vedere i cinque figli, se non per l’allattamento del più piccolo da parte di Ruth. Nei documenti che l’avvocato difensore ha finalmente ottenuto dai servizi sociali, si legge che Marius e Ruth sono «cristiani radicali che stavano indottrinando i loro figli» (RomaniaTv.net, 20 novembre). ESAMI MEDICI. Bodnariu, fratello di Marius e pastore cristiano, ha detto di essersi messo in contatto con l’avvocato della famiglia ha appreso sugli interrogatori ai nipoti e ha scritto on line il resoconto del colloquio avuto con il legale. I bambini sono stati sottoposti a diversi esami medici da cui emerso che non vi è alcun segno di abusi fisici. Nonostante questo è stato domandato loro se fosse vero che ricevevano punizioni. LA VERSIONE DELL’ACCUSA. A parte sculacciate o tirate d’orecchi, non hanno raccontato di punizioni violente e pericolose e non sono affatto spaventati all’idea di tornare a casa. In particolare gli psicologi hanno puntato l’indice su presunte percosse ricevute, come sottolinea ancora Tempi.it. Una delle figlie avrebbe detto che il padre una volta aveva «scosso come un tappeto» il figlio minore perché si era aggrappato ai suoi occhiali.
LA VERSIONE DEI GENITORI. La verità è però molto diversa. «Marius – ha continuato il fratello – mi ha spiegato che era semplicemente felice per il fatto che per la prima volta il figlio (di tre mesi) era riuscito ad afferrare qualcosa» e che quindi gli aveva fatto fare un balzo. Il timore del pastore è che gli assistenti sociali stiano cercando di far dire ai bambini quello che vogliono loro. “MAI SUBITO ABUSI”. «Hanno anche provato a far da dire a Ruth, nei primi interrogatori, che il marito abusAva di lei fisicamente», denuncia Bodnariu. «Ma Ruth ha risposto che non poteva, perché è una bugia». I bambini avrebbero scritto anche delle lettere a mamma e papà, che però non sono mai state consegnate. I servizi sociali hanno invece dichiarato che non esistono lettere e che ai bambini non mancano i genitori. I CANTI CRISTIANI. Sul web è scattata una petizione a sostegno della famiglia mentre Bodnariu parla di «attacco demoniaco» alla famiglia e di problemi pregressi tra Marius e la preside della scuola perché l’uomo insegnerebbe agli scolari canzoni cristiane. «Sono accecati dal male – conclude il pastore – con la preghiera lo abbatteremo» (rodiagnusdei.wordpress.com, 20 novembre).
=============================
LA CONSAPEVOLEZZA DELLA INTRINSECA PECCAMINOSITà DELLA NATURA UMANA, è IL PRIMO LIVELLO DI AUTOCONSAPEVOLEZZA, PER AVERE UN RAPPORTO CON DIO, E DIO NON TI CHIEDERà MAI DI ODIARE O DISPREZZARE TE STESSO, MA, TI CHIEDERà DI INCOMINCIARE UN COMBATTIMENTO SPIRITUALE, CHE NASCE DAL RICONOSCERE LA PROPRIA CONDIZIONE DI PECCATO, DAVANTI ALLA PAROLA DI DIO! ] SE IO NON AVESSI QUESTO MINISTERO POLITICO UNIVERSALE, IO ACCOGLIEREI ED AIUTEREI TUTTE LE PERSONE CHE HANNO IL CUORE SPEZZATO DELLA MIA SOCIETà: INTORNO ALLA PAROLA DI DIO, LI RACCOGLIEREI! [ Preghiera e castità non sono una “terapia ripartiva” per gli omosessuali. Monta la polemica sul metodo Courage dopo un'inchiesta de L'Espresso. Molly Holzschlag 15 dicembre 2015. Omosessualità e preghiera: l’inchiesta del settimanale L’Espresso (6 dicembre) ha provato ad alzare un polverone intorno alle attività di Courage Italia. Courage è nata a New York nel 1980 e si è diffusa nel mondo, arrivando anche nel nostro Paese con l’apertura di circoli autorizzati dal Pontificio consiglio per la famiglia. Il servizio che si offre alle persone omosessuali è un “accompagnamento spirituale”, con l’obiettivo di incoraggiare la castità e seguire l’insegnamento della Chiesa sull’omosessualità. LA RICOSTRUZIONE DE L’ESPRESSO. Secondo L’Espresso, quelli di Courage sono «circoli di pochi, convinti ultracattolici che con la guida di un prete messo a disposizione dalla Curia si convincono che possono “guarire” e tornare eterosessuali». Un giornalista del settimanale che ha partecipato ad uno degli incontri dell’associazione scrive: «Nel solco della dottrina cattolica intende l’uomo unicamente come peccatore. L’unico modo di essere accettato agli occhi del Signore per chi è lesbica, gay, bisessuale o transgender e allo stesso tempo credente. Nessuna indicazione concreta per chi soffre e reprime i propri istinti. Per chi cerca parole di conforto, amore e compagnia».
UNA SERATA A “COURAGE”. La serata con i membri di Courage a cui ha partecipato il giornalista «si chiude con una preghiera comune mano nella mano. Le dinamiche sono simili a quelle delle sette. Nei giorni successivi scatta un bombardamento continuo di sms, telefonate e inviti per non mollare il gruppo».
POLEMICHE A REGGIO EMILIA. L’11 dicembre, scrive la Gazzetta di Reggio, «l’arrivo a Reggio Emilia dell’associazione Courage, il movimento internazionale di orientamento ultracattolico che organizza gruppi di auto-aiuto che servirebbero a “guarire” dalle pulsioni omosessuali, ha scatenato una grossa polemica. E non solo nella città emiliana».
COSA E’ REALMENTE COURAGE. Prova a far chiarezza sulla vicenda Courage, il quotidiano dei vescovi italiani Avvenire (12 dicembre): «L’Apostolato Courage – fondato nel 1980 dal servo di Dio Terence Cooke, arcivescovo di New York, per aiutare chi è attratto da persone dello stesso sesso a vivere la propria condizione in modo coerente con gli insegnamenti della Chiesa – ha organizzato nei giorni alcuni momenti di preghiera a Reggio Emilia, Torino e Roma». SESSUALITA’ E PAROLA DI DIO. Si tratta di iniziative «che fanno parte di un percorso, liberamente proposto e altrettanto liberamente accolto da chi decide di aderirvi, fondato su due obiettivi: la riflessione sulla propria sessualità e l’accoglienza della Parola di Dio come regola in base alla quale organizzare la propria vita». NESSUNA “TERAPIA RIPARATIVA”
Difficile cogliere in questo programma spirituale «un’offesa alle condizioni delle persone omosessuali e, soprattutto, la volontà di proporre una ‘terapia riparativa’. Pratica psicoterapeutica ormai desueta e che vuol dire tutto e niente, ma che per le lobby gay si è trasformata in una parola d’ordine per una sorta di indignazione a comando».
CASTITA’ COME SCELTA DI VITA. Sul caso si è registrato anche l’intervento diretto di Courage Italia che in un comunicato sottolinea come «molte persone ritengono legittima e attraente una proposta di vita affettiva in armonia con l’antropologia cristiana». Inoltre, si fa notare, «la castità non è un ‘obbligo’ ma viene vissuta come scelta di amore per Dio e per gli altri». Scelta che merita rispetto «indipendentemente dall’orientamento sessuale». Respinta con molta fermezza l’accusa di praticare terapie di guarigione: «Ogni uomo o donna che partecipa liberamente alle attività di Courage sa che lì può trovare aiuto spirituale, accoglienza e amicizia, ma non una terapia medica, come viene ricordato all’inizio di ogni incontro».
================
LA LEGA ARABA CON LA SHARIA STA MINACCIANDO IL GENERE UMANO DI STERMINIO, MA, QUESTA VOLTA NELL'ERA DEI SATANISTI MASSONI FARISEI: PER L'ISLAM FINIRà IN TRAGEDIA! MA QUESTA è UNA TRAGEDIA DEFINITIVA SENZA RIMEDIO! I cristiani possono professare la fede nell’islam per salvarsi la vita? Rinnegare la propria fede è una cosa seria, ma non a tutti è dato il dono del martirio. 15 dicembre 2015. Padre Elias Mallon. I cristiani possono professare la Shahada islamica, il credo o professione di fede dei musulmani, per salvarsi la vita? La questione è stata sollevata di recente da un docente di Storia e Teologia della St. Paul’s University di Limuru e Nairobi, in Kenya. Di primo acchito la domanda sembra semplice, pressante e molto attuale, soprattutto considerando i recenti massacri di cristiani da parte degli estremisti islamici in Kenya. A una lettura più approfondita, però, la questione non è poi così semplice. L’autore menziona i leader cristiani in Kenya, che hanno detto che per salvarsi la vita i cristiani possono recitare la Shahada. L’autore dell’articolo è fortemente in disaccordo. È chiaro, quindi, che la domanda non è solamente teologica, ad esempio sul fatto che la Shahada contenga qualcosa di diametralmente opposto alla fede cristiana. La risposta è sia sì che no. La prima parte della Shahada, “non c’è dio all’infuori di Dio”, non è più problematica per un cristiano dello Shemà degli ebrei, “Ascolta, Israele: il Signore è il nostro Dio, il Signore è uno solo” (Deuteronomio 6, 4). I cattolici romani e molti altri cristiani, ebrei e musulmani credono nello stesso Dio (cfr. Concilio Vaticano II, Lumen Gentium, par. 16). La seconda parte della Shahada, “e Maometto è il messaggero di Dio”, è per i cristiani molto più problematica. Ad ogni modo, non è questo il fulcro della questione, che sembra riguardare piuttosto il permesso. La posizione dell’autore al riguardo è chiara. Parla di recitare la Shahada per salvarsi la vita come “scegliere di rinnegare Cristo per il bene della preservazione di sé”. Recitare la Shahada per salvarsi la vita comunica che “la mia fede in Cristo è una fede di convenienza”, e i cristiani che la pensano così sono “concentrati su se stessi” e “un giorno lodano il Signore e quello dopo recitano il credo musulmano solo per uscire dalla sofferenza”. La persecuzione tira fuori il meglio e il peggio della cristianità, e a volte il peggio viene da settori inaspettati. Nei primi cinque secoli della Chiesa ci sono stati due movimenti importanti (dichiarati eresie) che avevano a che fare con cristiani la cui fede non era abbastanza forte da morire per lei. Questi movimenti erano il novazianesimo (III secolo) e il donatismo (IV secolo). Entrambi i movimenti erano quello che si descrive come “rigoristi”. Per i novaziani, i cristiani che “sbagliavano” (lapsi) non avrebbero mai potuto essere riaccolti nella comunione con la Chiesa. I donatisti, pur se meno estremi dei novaziani, erano ad ogni modo molto rigidi nei confronti dei cristiani che avevano sbagliato ma poi si erano pentiti. Quello che avevano in comune i due movimenti era il concetto della Chiesa come “Chiesa di santi, ad esclusione dei peccatori”. In entrambi i casi, la Chiesa non era d’accordo. È interessante e ironico che una discussione analoga stia avendo luogo nell’islam. Come quella nel cristianesimo, la discussione nell’islam risale a molti secoli fa. Nell’islam, la questione riguarda l’apostasia. La domanda è fondamentalmente questa: la fede è solo una questione di cuore o è una questione di osservanza esteriore? Se una persona non rinnega davvero la fede, anche se non vive affatto i suoi precetti, quella persona è un’infedele (kāfir) condannata all’inferno? I Murjiʽiti, che risalgono alla prima generazione dell’islam, e i seguaci della scuola di giurisprudenza Ashʽari non ritengono questi atti un’apostasia. I musulmani sciiti hanno la categoria della taqiyya, “dissimulazione, prudenza”, che permette ai credenti di rinnegare la propria fede sotto minacce estreme. Alcune scuole di pensiero islamiche sunnite come i Kharijiti, tuttavia, si sono affrettate a considerare questi musulmani infedeli e meritevoli di morte e dannazione. È interessante che l’ultima scuola di pensiero rigorista sia stata scelta da molti musulmani salafiti-jihadisti contemporanei e portata all’estremo dall’ISIS. E così, in un esempio ironico degli opposti che si incontrano, la posizione rigorista nella cristianità trova delle analogie nella posizione estremista contemporanea nell’islam.
Alla fin fine, ad ogni modo, la questione dev’essere trattata come questione pastorale. Come tutta la ricerca medica mira alla guarigione, tutta la teologia, indipendentemente da quanto possa essere astratta, deve tendere alla pratica pastorale. È anche una questione di ecclesiologia o teologia della Chiesa. Se la Chiesa è esclusivamente la comunità dei santi, dei puri e degli eroici, allora non c’è posto per chi ha sbagliato o per chi è debole. Se invece la Chiesa è la comunità dei santi e dei peccatori, degli eroici e dei deboli, se la Chiesa è – come la definisce papa Francesco – l’ospedale da campo dopo una battaglia, allora c’è posto per tutti. Il Nuovo Testamento descrive Gesù come una persona venuta non per i giusti ma per i peccatori (Luca 5, 32), non per i sani ma per i malati (Marco 2, 17) e come colui che richiede misericordia, non sacrificio (Matteo 9, 13). I cristiani stanno subendo persecuzioni terribili in molte parti del mondo. Non parliamo della discriminazione o della perdita di prestigio, ma della perdita di proprietà, famiglia e vita. Se dobbiamo essere onesti, nessuno di noi sa come reagirebbe di fronte alla minaccia di una morte violenta. Sono certo che quei “leader e accademici cristiani… che dicono che si può recitare la Shahada islamica” non stanno dicendo semplicemente che va bene, come se fosse una possibilità tra le tante (uguali?) sono pienamente consapevoli del tipo di situazione in cui una persona si dovrebbe trovare per avere questo dilemma. Il mio sospetto è che qualcuno possa aver usato l’antico ragionalmento morale del “male minore”. In ogni caso, indipendentemente da come venga posta la domanda, il problema è profondo a livello pastorale, riguardando nella fattispecie come ci rapportiamo alle persone che non hanno scelto il martirio. Quasi fin dall’inizio, i cristiani hanno parlato del martirio come di un dono. Se il martirio è un dono, allora potremmo dover affrontare il fatto che è un dono non dato necessariamente a chiunque. Come la storia della Chiesa ha mostrato ripetutamente, l’ideale e la realtà di una fede eroica fino alla morte sono sempre stati due cose diverse. Ci sono stati coloro che sono morti piuttosto che rinnegare la propria fede e quelli che non l’hanno fatto. Rinnegare la propria fede è sicuramente una cosa molto seria. Spesso nei Vangeli Gesù parla di rinnegare chi lo rinnega (Matteo 10, 31 segg; Marco 8, 38; Luca 12, 9). Quello stesso Gesù, tuttavia, dice a Pietro che deve perdonare non 7 ma 77 volte (Matteo 18, 22). Dubito davvero che Gesù abbia stabilito uno standard più elevato per gli uomini che per Dio. Il reverendo Elias D. Mallon è membro dei Frati Francescani dell’Atonement. Ha conseguito una licenza in Antico Testamento e un dottorato in Lingue Mediorientali presso la Catholic University of America. I suoi articoli appaiono regolarmente sulle riviste America e ONE. Elias è responsabile per le relazioni esterne della Catholic Near East Welfare Association (CNEWA), che sostiene progetti caritatevoli, educativi, sanitari e di sviluppo in Medio Oriente, Etiopia, Europa orientale e India meridionale. Rappresenta la CNEWA alle Nazioni Unite.
===================
QUESTI CRIMINALI IDEOLOGICI SONO UNA TEOSOFIA SATANICA CHE ABBATTE LA LEGGE NATURALE, E CHE ABBATTE LA SAPENZA ED UN AMORE: NATURALE CREATIVO ED INFINITO, MA, IL CREATORE ONNIPOTENTE, SARà COSTRETTO AD ABBATTERE TUTTI LORO, IN UNA DISPERAZIONE INFINITA! PERCHé QUESTI PERVERTITI HANNO DISTRUTTO IL CONCETTO DI MORALITà E DI ETICA, PERCHé, HANNO SCARDINATO LA VITA, E I SIGNIFICATI SEMANTICI, I CONCETTI FONDATIVI DI DEFINIZIONE DEL BENE E DEL MALE? DA LORO SONO STATI PERVERTITI! Michela Marzano usa anche Papa Francesco per promuovere il gender. Chris Maxwell. Unione Cristiani Cattolici Razionali. 15 dicembre 2015. BOLOGNA, ITALY - NOVEMBER 08: Italian authoress Michela Marzano attends the presentation of her book 'Love is everything: that's all that I know about Love' (L'Amore e tutto: e tutto cio che so dell'Amore) at Ambasciatori book shop on November 8, 2013 in Bologna, Italy. (Photo by Roberto Serra - Iguana Press/Getty Images) Sono almeno quattro i diretti interventi di Papa Francesco nel solo 2015 contro il gender, la teoria secondo la quale l’essere uomini e donne sarebbe una costruzione sociale e non derivata necessariamente dall’essere nati come maschi e femmine. Come abbiamo documentato nel nostro dossier apposito, a gennaio Francesco ha rivelato di essere stato un testimoni oculare del tentativo di introdurre il gender nelle scuole: «Era un libro di scuola, un libro preparato bene didatticamente, dove si insegnava la teoria del gender […]. Questa è la colonizzazione ideologica: entrano in un popolo con un’idea che niente ha da fare col popolo […] e colonizzano il popolo con un’idea che cambia o vuol cambiare una mentalità o una struttura. Lo stesso hanno fatto le dittature del secolo scorso […] pensate ai Balilla, pensate alla Gioventù Hitleriana. Hanno colonizzato il popolo, volevano farlo». Ha poi ripreso l’episodio nel marzo successivo: «Sono stato testimone di un caso di questo tipo con una ministro dell’educazione riguardo l’insegnamento della teoria del “gender” che è una cosa che sta atomizzando la famiglia. Questa colonizzazione ideologica distrugge la famiglia». Sempre nello stesso mese ha parlato di «quello sbaglio della mente umana che è la teoria del gender, che crea tanta confusione. Così la famiglia è sotto attacco», mentre nell’Udienza generale di aprile ha valorizzato la differenza tra uomo e donna, dicendo anche: «io mi domando, se la cosiddetta teoria del gender non sia anche espressione di una frustrazione e di una rassegnazione, che mira a cancellare la differenza sessuale perché non sa più confrontarsi con essa». Davanti a questi durissimi interventi, il fatto che la filosofa Michela Marzano citi il Pontefice nei suoi quotidiani spot pro-gender è ancora di più deleterio e significativo della cattolicità autodichiarata dalla parlamentare Pd. Invitata recentemente anche a Tv2000, la televisione della CEI, il giorno prima di Costanza Miriano: una scelta poco felice (non è la prima da quando l’ex Iena Alessandro Sortino è diventato vicedirettore), dando spazio (senza contraddittorio) in buona fede e in nome di un giornalismo etico e obiettivo a chi spazio ne ha già a sufficienza (anzi, sui grandi media si sente la carenza delle voci contrarie) e in buona fede non lo è affatto. Lo ha dimostrato proprio la Marzano quando ha strumentalizzato Francesco in una recenteintervista a Il Mattino, sostenendo che anche il Papa sarebbe a favore dei ripensamenti dei ruoli di genere per promuovere l’uguaglianza. La filosofa è autrice del recente libro “Papà, mamma e Gender” (Utet 2015), scritto frettolosamente per smentire l’esistenza della famosa teoria ma, attraverso il quale, ne ha riproposto i contenuti, come abbiamo già evidenziato. E’ infatti molto più facile introdurre queste “colonizzazioni” nelle scuole senza dare ad esse un’etichetta ben precisa, facilmente accusabile e confutabile.
Anche recentemente la Marzano ha scritto: «paternità e maternità sono caratteristiche che appartengono a ognuno di noi, indipendentemente dalla propria identità di genere». Questa è esattamente l’ideologia gender: la mamma può essere chiunque si percepisce come donna, indipendentemente dal fatto che sia nato come maschio o femmina, e viceversa. Questo per la Marzano significa “ripensare” i ruoli di genere, tirando dalla sua parte il Pontefice. Nella stessa intervista al quotidiano campano la Marzano ha ancor meglio precisato: «Quando si parla di “sesso” ci si riferisce all’insieme delle caratteristiche fisiche, biologiche, cromosomiche e genetiche che distinguono i maschi dalle femmine. Quando si parla di “genere”, invece, si fa riferimento al processo di costruzione sociale e culturale sulla base di caratteristiche e di comportamenti, impliciti o espliciti, associati agli uomini e alle donne». Sarebbe quindi da promuovere come normale il percepirsi come maschi-donne e femmine-uomini nel caso in cui sesso e genere non coincidano, alla faccia delle rassicurazioni sul fatto che si vuole soltanto insegnare il rispetto. Ecco la colonizzazione ideologica contro cui sta combattendo Papa Francesco.
=============================
QUESTI CRIMINALI IDEOLOGICI SONO UNA TEOSOFIA SATANICA CHE ABBATTE LA LEGGE NATURALE, E CHE ABBATTE LA SAPENZA ED UN AMORE: NATURALE CREATIVO ED INFINITO, MA, IL CREATORE ONNIPOTENTE, SARà COSTRETTO AD ABBATTERE TUTTI LORO, IN UNA DISPERAZIONE INFINITA! PERCHé QUESTI PERVERTITI HANNO DISTRUTTO IL CONCETTO DI MORALITà E DI ETICA, PERCHé, HANNO SCARDINATO LA VITA, E I SIGNIFICATI SEMANTICI, I CONCETTI FONDATIVI DI DEFINIZIONE DEL BENE E DEL MALE? DA LORO SONO STATI PERVERTITI! Educazione. “Educazione moderna”, il video che critica con tanto umorismo l’ideologia di genere che fa paura. 15 dicembre 2015. Che cos’è il politically correct? Dire le cose senza offendere nessuno o dire bugie? Poco tempo fa leggevamo la notizia del divieto del Padre Nostro in un cinema e pochi giorni fa una mostra sacrilega di ostie consacrate veniva chiamata arte. Entrambe le proposte in onore dell’esercizio del diritto di dire quello che voglio e del mondo di tollerarlo. Conceptional Media ci presenta esattamente questo fenomeno. Il video Educazione moderna può sembrare a molti simpatico o esagerato, ma in realtà è un video da incubo. La storia ci mostra una lezione di matematica in cui il linguaggio è stato completamente modificato, e quindi la matematica non ha più il significato reale. Il “nuovo” alunno, che potrebbe essere chiunque di noi, non capisce cosa succede. Le sue parole e i suoi atteggiamenti hanno un significato del tutto diverso per il resto della classe. Questa sala non si allontana dal mondo moderno in cui tutto è relativo, tutto è permesso e ciò che è anormale diventa normale e dev’essere non solo accettato ma celebrato, mentre ciò che è naturale viene sminuito. Tutto questo accade semplicemente modificando il linguaggio. Suona familiare? Non siamo molto lontani dal trasformarci in questa classe. Lasciarci trascinare da questa “modernità” ci toglie il senso autentico e libero di essere persone. È come se all’improvviso non avessimo più il diritto di avere un’opinione formata e obiettiva riguardo al mondo. Come se la ricerca del bene e la verità fossero proibite, o peggio ancora non esistessero. Questa ideologia ci sta privando del nostro diritto di essere persone! Ci sta allontanando da ciò che è buono per tutti e sta evitando che il mondo sia migliore. Una società felice è impossibile in queste circostanze. Il bene, il buono, è l’unica cosa che ci può legare armoniosamente come società. Senza il bene e senza la verità, la libertà scompare e con questo noi come persone rimaniamo vuote, tradendo il nostro fine, che è donarci e incontrare gli altri. Quante volte vi siete trovati nella situazione in cui dovevate tenere per voi le cose o modificare il vostro linguaggio non solo per non offendere o discriminare, ma per proteggervi? Essere cattolici, avere una famiglia numerosa, essere a favore della vita, difendere il matrimonio ed essere eterosessuali è aggressivo. Come può essere possibile che si debba tenere per sé la verità e non si diffonda il bene per paura? Forse anche voi non avete il diritto di essere tollerati e rispettati? E al di sopra di questo, forse il mondo può perdere l’opportunità di essere migliore? Come ha detto papa Francesco nel suo discorso ai vescovi dell’Asia nell’agosto 2014, “(…) l’abbaglio ingannevole del relativismo, che oscura lo splendore della verità e, scuotendo la terra sotto i nostri piedi, ci spinge verso sabbie mobili, le sabbie mobili della confusione e della disperazione. È una tentazione che nel mondo di oggi colpisce anche le comunità cristiane, portando la gente a dimenticare che ‘al di là di tutto ciò che muta stanno realtà immutabili; esse trovano il loro ultimo fondamento in Cristo, che è sempre lo stesso: ieri, oggi e nei secoli’ (Gaudium et spes, 10; cfr Eb 13,8)”. Non parlo qui del relativismo inteso solamente come un sistema di pensiero, ma di quel relativismo pratico quotidiano che, in maniera quasi impercettibile, indebolisce qualsiasi identità. Modern Educayshun ITA - Nelle Note Multimedia. https://www.youtube.com/watch?v=z72jtR_om98 Nelle Note multimedia. Published on Dec 16, 2015. The follow up to #Equality, Modern Educayshun delves into the potential dangers of our increasingly reactionary culture bred by social media and political correctness. Written and Directed by Neel Kolhatkar
Instagram & Twitter @neelkolhatkar https://youtu.be/z72jtR_om98
==========================
What Do Palestinians Think about the Holocaust? https://youtu.be/7TJzclHiQIY Have you ever wondered what the average Palestinian knows or thinks about the Holocaust? The answers provided in this video are shocking. https://www.youtube.com/watch?v=7TJzclHiQIY Palestinians: What do you know about the Holocaust? Corey Gil-Shuster. Published on Aug 31, 2014 Please donate to the project so I can travel further and more often: http://www.gofundme.com/Ask-Project Want to know what Israelis and Palestinians in the Middle East really think about the conflict? Ask a question and I will get answers. Want to contribute? Go to http://www.gofundme.com/Ask-Project People ask Israeli Jews questions. I go out and ask random people to answer. Canadian-Israeli filmmaker Cory Gil-Shuster set out last summer, during Operation Protective Edge, to find out what the Palestinians on the street have to say about the Holocaust. The answers from our Palestinians neighbors presented in the video below are very interesting, to put it mildly. This film is a must-watch and SHARE…    http://unitedwithisrael.org/watch-what-do-palestinians-say-about-the-holocaust
=======================
ONU HA SMESSO DI ESSERE IL TESTIMONE DEI DIRITTI UMANI, ECCO PERCHé, LO STERMINIO, IL GENOCIDIO, SONO DELLE LOGICHE DELLA GEOPOLITICA USA NATO LEGA ARABA! ECCO PERCHé, LA GUERRA MONDIALE PUò ESSERE SOLTANTO UN FATTO, UN EVENTO INEVITABILE, DA DECIDERE SOLTANTO SU SCALA TEMPORALE! http://unitedwithisrael.org/watch-its-so-easy-to-blame-israel/ Has anyone noticed that the Palestinians have never compromised on ANY issue, yet Israel is to blamed for literally EVERYTHING? This video is a bit funny but dead serious. Its message is extremely relevant and must be seen by all. WATCH: It’s So Easy to Blame Israel. https://www.youtube.com/watch?v=MhrJAZHHSIg Blame Israel! https://youtu.be/MhrJAZHHSIg thelandofisrael, Uploaded on Nov 1, 2011
TheLandofIsrael.com has done it again! In this new, entertaining approach to sticking up for the Jewish People, Ari & Jeremy put the blame where it belongs! UNESCO has accepted the Palestinian Authority (PA) as an official member. Pressure on Israel is mounting, fingers are pointing at the Jewish State, and the layers of the blame are those who should be our greatest allies. Wach this video to decide for yourself who's to blame in the Middle East conflict. Israelis and the Palestinians have been embroiled in negotiations for years. Some of Israel's most hard line leaders have made unprecedented sacrifices for peace, while throughout the entire process, the Arab leadership in Gaza, Judea & Samaria (the West Bank) and Jerusalem have never compromised on any issue. With regards to israel, The differences between Hamas, Fatah (PLO), Islamic Jihad and Hezbollah have become nuanced at best. Can any rational person blame Israel for the lack of peace when their so called "partner" in negotiation has never made even one concession or compromise?   
Secretary of State John Kerry just recently blamed Israel (again) for the lack of peace with the Palestinians. United with Israel is often bombarded with messages from people urging us to just “make peace” and “stop killing” the Palestinians. What nobody seems to realize is that the blame is being placed on the wrong side. Who is responsible for the lack of peace? Here comes the answer!
============================
NON è GIUSTO CHE, IO DEVO FARE MORIRE GLI ISRAELIANI, PER DISTRUGGERE LA LEGA ARABA E SALVARE IL GENERE UMANO! NO NON è GIUSTO! PRESTO VERRANNO A SGOZZARE ANCHE VOI! IO SONO SCANDALIZZATO DELLA COMPLICITà DI TUTTE LE NAZIONI CON IL PIù BRUTALE NAZISMO SHARIA DI ASSASSINI SERIALI MANIACI DELLA STORIA DEL GENERE UMANO!
http://unitedwithisrael.org/watch-palestinian-lies-kill/ WATCH: How Palestinian Lies Literally Kill. Palestinian lies are constantly spread, inciting the masses to violence and terrorism, and innocent civilians have died as a result. Incitement kills. Words kill. Lies kill.
The Palestinian “lie machine” is in full effect, urging Palestinian civilians to give up their lives so they can become martyrs. The lie that Israel is trying to change the status quo of the Temple Mount is still being spread. In fact, this particular lie has been spread since 1929! And yet, Israel has never attempted to damage or destroy the Al-Aqsa Mosque. It stands today as it has for centuries. What we see clearly is that Palestinian incitement and lies really do kill. Please help Israel and SHARE this video. Published on Dec 15, 2015
https://youtu.be/JAndoxXUNtI As Israeli civilians are being butchered by Palestinian terrorists, it's evident that Palestinian lies kill. The Biggest Palestinian lie is that Israel is trying to change the status-quo on the Temple Mount, while in fact Israel is determined to maintain the status-quo. Palestinian Lies Kill
Israel's Foreign Affairs Min. https://www.youtube.com/watch?v=JAndoxXUNtI
==============================
IL TERRORISMO ISLAMICO SHARIA è CONCESSO, PERMESSO, FINANZIATO, DIFFUSO, DALLA GALASSIA JIHADISTA TURCO SHARIA SAUDITA, IN TUTTO IL MONDO, MA, NON è MAI CONDANNATO, ALMENO IPOCRITAMENTE, FORMALMENTE, SOLTANTO, IN ISRAELE! IN ISRAELE OGNI TERRORISMO è LEGITTIMO! MA, SE LA SHARIA DELLA LEGA ARABA, NON FOSSE DIETRO, A TUTTO IL TERRORISMO MONDIALE? POI, IL TERRORISMO MONDIALE SECCHEREBBE SUBITO! IO FARò DEL MALE A TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO PER QUESTO MOTIVO! Defense Minister Moshe Ya’alon responded to US Secretary of State John Kerry’s accusations that Israel is responsible for stalled peace talks, charging that Kerry’s plans for Israel would endanger its security and were impracticable. In an interview with the The New Yorker magazine this month, US Secretary of State John Kerry expressed frustration with the stalled Israeli-Palestinian peace process and placed the blame on Israel. “We know exactly what we are doing,” Ya’alon told Israel’s IDF Radio on Tuesday. “I will say this clearly: we do not want to rule over them [the Palestinians] and it is good that they have political independence and that they vote for their own parliament. Between this and [Israel] leaving Judea and Samaria – then what? It [the Palestinian entity] will be vital – financially, with infrastructure and even security? If we[the IDF] would not be operating [against Palestinian terrorism] in Jenin and Shechem, Abu Mazen [Palestinian Authority head Mahmoud Abbas] would cease do to so as well.” “It’s no secret we don’t agree [with the Americans] on everything,” he added. “If we would have implemented Kerry’s plans for security, which he passed on to us over a year ago – then there would be mortar shells falling on Ben Gurion Airport today.” Minister of Internal Security Gilad Erdan blasted Kerry for his lack criticism of the Palestinians for their refusal to negotiate and their terrorism. “I deeply regret Kerry’s remarks,” he stated. “I will not begin to ask similar questions about other conflicts occurring across the globe. I think that Kerry would have done better if, instead of making those statements, he put pressure on the side that actually refuses to enter a diplomatic process.” By: Max Gelber, United with Israel
==========================
LE NAZIONI DEL MONDO NON ASCOLTANO LA DISPERAZIONE DEI MARTIRI CRISTIANI ED ARRIVERà IL GIORNO, CHE IO NON ASCOLTERò PIù LA DISPERAZIONE DEL MONDO! Kenya: non solo Garissa. Sintesi: il Kenya sale nella nostra WWList a causa di una forte islamizzazione di certe aree del paese e di conseguenti tensioni derivanti da frange radicali. L'attentato di Garissa di aprile è solo il più eclatante, ma si susseguono da tempo aggressioni, minacce e discriminazioni a danno dei cristiani locali. Il pastore Abramo ci accoglie sorridente: "Siamo felici di ricevervi. Grazie per essere venuti da molto lontano per incoraggiarci”. La sua comunità è una delle tante che la nostra missione aiuta in Kenya, paese profondamente cristiano, ma che in alcune regioni sta vivendo fortissime tensioni per un'islamizzazione crescente e l'arrivo di frange estremiste che seminano il terrore. In Italia si parlò molto della strage dell'università di Garissa, dove ad aprile di quest'anno i terroristi islamici di Al-Shabaab fecero irruzione separando gli studenti cristiani dai musulmani e assassinando brutalmente 143 di loro (più alcune guardie e decine di feriti). Quell'università deve ancora riaprire, il trauma di quell'evento ha avuto profonde ripercussioni nelle famiglie delle vittime, nei sopravvissuti, nello staff dell'università e nell'intera comunità cristiana di Garissa. Confidano e lavorano affinché a breve possa riaprire. Il pastore Abramo guida una chiesa di almeno 100 membri in un'area fortemente islamizzata e dove la tensione è palpabile: "Non molto tempo fa, ci stavamo riposando dopo una riunione di preghiera tenutasi nel nostro locale quando fecero irruzione 2 uomini armati, gridando Allah è grande. Era notte e ci sorpresero, mi alzai di scatto, sentii le esplosioni e una forte spinta e fitta al petto: caddi tra le sedie rovinosamente e capii che mi avevano sparato”, racconta il pastore. In quell'attentato avvenuto ben prima di quello dell'università di Garissa, persero la vita due membri di chiesa presenti, mentre la pallottola che colpì al petto il pastore passò a un paio di centimetri dal cuore per uscire da dietro la spalla. "Quando riaprii gli occhi, non c'erano più. Pensavo di essere morto, ma il dolore mi ricordò immediatamente che ero vivo. Mi guardai attorno e vidi la confusione e i corpi dei miei fratelli a terra. Poi arrivarono gli aiuti”. Garissa non è un caso isolato, è solo uno dei più eclatanti di queste zone del Kenya. Si registra infatti un aumento di aggressioni, minacce, discriminazioni a danno delle comunità cristiane in particolare in aree come quelle al confine con la Somalia. Di fatto il pastore Abramo e i leader delle altre chiese della zona, da tempo non possono tenere incontri serali (di preghiera, di studio o altro) per ordine delle autorità. Iniziano a sperimentarsi ostacoli nell'apertura di nuove chiese in alcune specifiche aree fortemente islamizzate, per via del fatto che le autorità preferiscono "non alimentare tensioni”: ebbene una chiesa in queste aree evidentemente è considerata fonte di tensioni. E' per questa ragione che il Kenya sta guadagnando posizioni nella nostra WWList.
=========================
ISraele ] MA, DOVE LONTANO TU CREDI DI POTER ARRIVARE? tra la kabbalah esoterica, il talmud satanico: il sistema massonico SpA bancario, e la stella di rothschild sulla bandiera? TU SEI GIà ALL'INFERNO!
==========================
ma, la aggressione letale contro la RUSSIA? è soltanto, la storia della morte [ NATO ], che cerca a sua occasione! Russia, Medvedev: con abbattimento Su-24 Turchia ha dato motivo per scoppio guerra ] e gli islamici non giudicano negativamente un evento di guerra mondiale, anzi, perché nella storia gli islamici hanno sempre giocato d'azzardo! e grazie a tutti i genocidi che hanno fatto? dobbiamo dire che gli è sempre andata bene! [ 09.12.2015( Con l'abbattimento dell'aereo russo Su-24 Ankara ha creato un motivo per far scoppiare una guerra, ma le autorità russe non hanno risposto simmetricamente, ha dichiarato il primo ministro Dmitry Medvedev rispondendo alle domande dei giornalisti dei canali televisivi russi nel programma tradizionale "Conversazione con il primo ministro." "Nel 20° secolo come agivano solitamente i Paesi a casi simili? Iniziavano una guerra," — ha detto Medvedev. Medvedev ha sottolineato che Mosca non intende avviare azioni militari di risposta, tuttavia vuole dimostrare alla Turchia la durezza della sua posizione. Medvedev: giusto aumento spese difesa, senza buon esercito Stato russo non esisterebbe
Medvedev accusa Turchia: difende ISIS
Putin sull'abbattimento Su-24: "Perchè lo hanno fatto? Lo sa solo Allah"
Lavrov su abbattimento Su-24: qualcuno vorrebbe far saltare i negoziati di pace su Siria: http://it.sputniknews.com/politica/20151209/1691011/Siria-Aviazione.html#ixzz3ubzMMYT7

my JHWH holy -- è stato fatto proprio tutto, come tu mi avevi detto di fare: "mi raccomando, tu non li spaventare, convincili con ragionamenti basati sulla persuasione e sulla giustizia, attirali con vincoli di amore!!" ED è PROPRIO QUESTO CHE IO HO FATTO! 
la mia fiducia è nel Signore! ] COME SI CHIAMA IL DEMONE INFERNALE SHARIAH GALASSIA, CHE SI è INSEDIATO NELLA LEGA ARABA SHARIAH CALIFFATO? SI CHIAMA Abd Allah bin Abd al-Aziz Al Saud, Re dell'Arabia Saudita Abdullah IRAN ERDOGAN SALAFITA OTTOMANO! Se, invece di uccidervi, io potessi lavorare per voi? Questo si che farebbe di me, un uomo veramente felice! PERCHé TUTTE LE FORZE MALEFICHE DEL MONDO SAREBBERO UMILIATE E TUTTI I POPOLI RITORNEREBBERO A DIO JHWH NOSTRO!
E PERCHé MAI voi siete ancora vivi, se, per il mio amico Benjamin Netanyahu, spesso soprannominato Bibi, tutte le vostre vite, non erano delle vite preziose?
QUANDO GLI ALUNNI SONO A SCUOLA, NON VOGLIONO FARE VOLENTIERI L'ORA DI RELIGIONE.. POI, PERò ARRIVA SEMPRE IL MOMENTO CHE, SONO SOPRAFFATTI DALLA IGNORANZA! E SI PONGONO 1000 DOMANDE! IN SESTO COMANDAMENTO NON COMMETTERE ATTI IMPURI, RIGUARDA IL PIACERE SESSUALE ILLECITO, COME LA SODOMIA! NON IL MUTUO AMORE, CHE ANCHE FIDANZATI SI POSSONO SCAMBIARE!
 In The GARDEN Of EDEN We Were There Everyone, So WE Are Here LAPSED, Because We Have BETRAYED ALL SO Personal! ORIGINAL SIN is a PERSONAL SIN! BUT, HAPPY FAULT THAT WE DESERVED SUCH A REDEEMER!  
NEL PARADISO TERRESTRE NOI C'ERAVAMO TUTTI, QUINDI NOI SIAMO QUì DECADUTI, PERCHé ABBIAMO TRADITO TUTTI IN MODO PERSONALE! IL PECCATO ORIGINALE è UN PECCATO INDIVIDUALE! MA, FELICE COLPA CHE CI MERITATO UN TALE REDENTORE!
==================
dove è Israele Olocausto, se ONU è un islamico nazista, per il genocidio shariah legalizzato? ] che fine hanno fatto i diritti umani ONU Amnesty nel mondo? [ Le scuole dell'Onu usate come depositi di armi. Scritto il agosto 9, 2014 by Antimo Marandola. e scuole dell'Onu sono usate da Hamas come depositi di armi. Per la prima volta (piuttosto ipocritamente) l'Onu ha ammesso di aver trovato dei missili all'interno di una sua scuola (qui il comunicato) ma è una cosa ricorrente. Hamas lo fa perché sa che le scuole dell'Onu sono un rifugio sicuro e fa in modo che i civili si concentrino proprio li per difendere le proprie armi. Naturalmente queste cose gli "inviati" si guardano bene dal dirvelo, come si guardano bene dal dirvi che secondo una indagine del IDF l'ordigno che qualche giorno fa ha colpito la scuola dell'Onu di Beit Hanoun provocando almeno 15 morti è stato probabilmente sparato da Hamas e non dall'esercito israeliano. Solo che fa molto più notizia (e scalpore) dire che è stato l'IDF a sparare. E' utile alla causa.
https://www.youtube.com/user/politicalUniusREI/discussion
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
============
I morti civili. [[ quale futuro c'è per Israele, se, Onu è diventato un nazi shariah del genocidio legalizzato? ] [ Scritto il agosto 9, 2014 by Antimo Marandola. Premesso che anche un solo morto innocente è una perdita intollerabile, vorremmo affrontare il discorso dei morti civili di cui ogni giorno i media ci rendono conto e ci aggiornano. Prima di tutto ricordiamo le linee guida imposte da Hamas ai giornalisti secondo le quali ci sono solo morti civili e innocenti. Detto questo, i media ci dicono che "secondo fonti Onu i morti civili sono…." e ne danno il numero che cresce ogni giorno. E' una mezza verità. E' vero che è l'Onu che fornisce quei dati ai giornalisti ma chi fornisce i dati all'Onu? Naturalmente è Hamas. Insomma, la fonte di dati sui morti civili è Hamas e non l'Onu che ne fa solo da portavoce. Hamas sostiene che l'80% dei morti sono civili, un dato smentito dai terroristi di Hamas catturati dall'esercito israeliano che invece sostengono l'esatto contrario, cioè che l'80% dei morti sono miliziani e non civili. E' chiaro che ogni terrorista può essere scambiato per civile dato che non indossa alcuna divisa proprio per confondersi con la popolazione (non è una violazione delle leggi di guerra questa?). E se notate le immagini che arrivano da Gaza (quelle vere, non quelle del conflitto siriano attribuite a Gaza) noterete come vi facciano vedere solo donne e bambini feriti come se ha Gaza ci fossero solo donne e bambini. E vogliamo parlare delle responsabilità? Israele lancia continui messaggi ai civili di abbandonare le zone che stanno per essere attaccate. Lo fa per evitare morti civili. Ci sono testimonianze che Hamas proibisce ai civili di lasciare quelle zone per usarli come scudi umani. Quindi, di chi è la colpa di quei morti innocenti? Ultima considerazione non marginale: Israele ha costruito un ospedale da campo al confine con Gaza per soccorrere i civili palestinesi. Ebbene, non solo Hamas proibisce ai civili di raggiungere qual campo ma nei giorni scorsi lo ha pure bombardato. Ha sparato contro la sua stessa gente che aveva osato disobbedire.
Nonostante gli scandali, le accuse di autoritarismo e di corruzione, il 'sultano' di Ankara Recep Tayyip Erdogan e' diventato recentemente (il 28 agosto scorso) il nuovo presidente turco, con nelle mani la maggiore concentrazione di potere dai tempi del padre della patria Mustafa Kemal Ataturk, che fondo' la Turchia moderna sulle rovine dell'Impero Ottomano nel 1923. Erdogan, 60 anni, da 12 alla guida del paese quale capo del governo, aveva annunciato prendendo le sue nuove funzioni a Palazzo Cankaya, il Quirinale turco ad Ankara, la nascita di una 'Nuova Turchia'. "L'era della Vecchia Turchia e' finita" aveva detto nella cerimonia del passaggio dei poteri con il predecessore Abdullah Gul. L'opposizione ha boicottato la cerimonia di insediamento e ha previsto tempi difficili nel nuovo 'Erdoganistan', una nuova
stretta autoritaria, l'accelerazione di quella che i detrattori vedono come una 'reislamizzazione' del paese. Il 'sultano' non ha nascosto di voler mantenere il controllo delle redini del Paese nelle nuove funzioni, sperando che il suo partito islamico Akp conquisti alle politiche del 2015 una maggioranza dei due terzi che gli consentirebbe di cambiare la costituzione e di imporre formalmente un regime presidenziale forte.
https://www.youtube.com/user/politicalUniusREI/discussion
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
=============================
tutte le moto sequestrate in Yemen per paura di attentati! [ COME SI STRINGE IL CHIAPPO INTORNO AL COLLO DI ISRAELE ] tutto il delirio criminale islamico patrocinato da Onu e da sue 50 nazioni islamico naziste, di cui prima della tagliola guerra mondiale è proibito parlarne male! [ La vera Resistenza palestinese. Hamas impicca chi protesta, Scritto il agosto 9, 2014 by Antimo Marandola. Fonti palestinesi hanno ieri diffuso la notizia di alcune sentenze capitali eseguite dalle Brigate Ezzedin al-Qassem, l'ala militare di Hamas (ammesso e non concesso che si possano distinguere le due branche del movimento terrorista) contro alcuni palestinesi ritenuti "collaborazionisti di Israele". E siamo a quota 35.
Le supposte "spie" di Israele sarebbero "state arrestate per aver rivelato al nemico informazioni sulla resistenza palestinese e i suoi combattenti" e poi giustiziate per aver "aiutato il nemico a colpire nuovi obiettivi".
La legge palestinese prevede la pena capitale per i collaborazionisti, gli assassini e i trafficanti di droga, ma ogni esecuzione dovrebbe essere approvata dal presidente dell'Autorità Nazionale Palestinese, Abu Mazen, in quanto massimo dirigente politico palestinese.
In realtà, come riportato da media israeliani e mediorientali, sembra che nella serata di sabato scorso il portavoce di Hamas, Sami Abu Zuhri, sia stato malmenato da una folla di civili di Gaza nei pressi dell'ospedale Shifa, salvato solo dalle sue guardie del corpo. La popolazione pare protestasse per la conduzione della battaglia con Israele, soprattutto per l'esposizione dei civili alle rappresaglie israeliane.
L'idea che Abu Mazen non abbia preso parte alla decisione di assassinare gli esponenti della Vera Resistenza palestinese è comunque da scartare per non correre il pericolo di cadere nell'altra prappola del palestinese moderato. Le fonti palestinesi che non hanno potuto tenere nsacosta la notizia non hanno ricevuto nessuna nota di biasimo o smentita dal boss Abu Mazen.
Quindi è possibile che la notizia sia stata fatta circolare da fonti palestinesi solo come una volgare copertura di un crimine contro i civili di Gaza, colpevoli di aver tentato una ribellione contro Hamas. Un segno che anche tra i palestinesi si sta muovendo qualcosa. Questa ribellione, auspicata da più parti è un presupposto importante per la liberazione di Gaza da Hamas e una nuova era nelle relazioni israelo-palestinesi.
Una ribellione su cui lavoreranno anche le intelligence di altri Paesi arabi, consapevoli da tempo (come l'Egitto e la Giordania) o svegliatisi di recente (come l'Arabia Saudita) sui pericoli del fondamentalismo islamista per i delicati equilibri del Medio Oriente.
Martedì 21 Ottobre 2014
Martedì della XXIX settimana delle ferie del Tempo Ordinario
Santo(i) del giorno : S. Gaspare del Bufalo, sacerdote e fondatore (1786-1837), B. Pino Puglisi, sac. a Palermo e martire (1937-1993)
Meditazione del giorno
Giovanni Taulero : "Tenetevi pronti, perché il Figlio dell'uomo verrà nell'ora che non pensate"
Lettera di san Paolo apostolo agli Efesini 2,12-22.
Fratelli, ricordatevi che in quel tempo eravate senza Cristo, esclusi dalla cittadinanza d'Israele, estranei ai patti della promessa, senza speranza e senza Dio in questo mondo.
Ora invece, in Cristo Gesù, voi che un tempo eravate i lontani siete diventati i vicini grazie al sangue di Cristo.
Egli infatti è la nostra pace, colui che ha fatto dei due un popolo solo, abbattendo il muro di separazione che era frammezzo, cioè l'inimicizia,
annullando, per mezzo della sua carne, la legge fatta di prescrizioni e di decreti, per creare in se stesso, dei due, un solo uomo nuovo, facendo la pace,
e per riconciliare tutti e due con Dio in un solo corpo, per mezzo della croce, distruggendo in se stesso l'inimicizia.
Egli è venuto perciò ad annunziare pace a voi che eravate lontani e pace a coloro che erano vicini.
Per mezzo di lui possiamo presentarci, gli uni e gli altri, al Padre in un solo Spirito.
Così dunque voi non siete più stranieri né ospiti, ma siete concittadini dei santi e familiari di Dio,
edificati sopra il fondamento degli apostoli e dei profeti, e avendo come pietra angolare lo stesso Cristo Gesù.
In lui ogni costruzione cresce ben ordinata per essere tempio santo nel Signore;
in lui anche voi insieme con gli altri venite edificati per diventare dimora di Dio per mezzo dello Spirito.
Salmi 85(84),9ab-10.11-12.13-14.
Ascolterò che cosa dice Dio, il Signore:
egli annunzia la pace.
La sua salvezza è vicina a chi lo teme
e la sua gloria abiterà la nostra terra.
Misericordia e verità s'incontreranno,
giustizia e pace si baceranno.
La verità germoglierà dalla terra
e la giustizia si affaccerà dal cielo.
Quando il Signore elargirà il suo bene,
la nostra terra darà il suo frutto.
Davanti a lui camminerà la giustizia
e sulla via dei suoi passi la salvezza.
Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 12,35-38.
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Siate pronti, con la cintura ai fianchi e le lucerne accese;
siate simili a coloro che aspettano il padrone quando torna dalle nozze, per aprirgli subito, appena arriva e bussa.
Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli; in verità vi dico, si cingerà le sue vesti, li farà mettere a tavola e passerà a servirli.
E se, giungendo nel mezzo della notte o prima dell'alba, li troverà così, beati loro!».
Traduzione liturgica della Bibbia
Meditazione del giorno:
Giovanni Taulero (ca 1300-1361), domenicano a Strasburgo
Discorso 77, per la festa di un Confessore
"Tenetevi pronti, perché il Figlio dell'uomo verrà nell'ora che non pensate"
Queste parole significano : dovete essere svegli e vigili, poiché non sapete quando il Signore verrà dalle nozze… Poiché, appena entrano nell'uomo sentimenti d'orgoglio, di compiacenza in se stesso o della propria volontà, subito il Nemico arriva e gli toglie la preziosa borsa di tutte le opere buone. Figli miei! Quanti ne vedrete di coloro che avranno fatto grandi cose… avranno acquistato una grande fama…, ma la presunzione li avrà spogliati di tutto… Saranno messi dietro gli altri, poveri, semplici, che nessuno apprezza a causa del loro aspetto esteriore e delle loro opere. Perché si abbassano umilmente, questi ultimi saranno messi al di sopra degli altri… Vegliate dunque, con l'anima vigile, e con gli occhi aperti vedrete la pura verità…
"I vostri reni siano cinti in tenuta di servizio e le vostre lucerne siano accese". Ci sono qui tre punti da notare. Primo: i reni devono essere cinti come uno che si tiene attaccato saldamente con una corda per poterlo condurre contro la sua volontà, o come un cavallo tenuto alla briglia…; i reni sono i piaceri dei sensi che occorre legare e frenare… Secondo: dovete portare nelle mani le lampade accese, cioè opere di carità. Le vostre mani non debbono mai smettere di fare l'opera della carità vera e ardente… Terzo: dovete aspettare il Signore quando tornerà dalle nozze…: "Il Signore lo metterà a capo di tutti i suoi beni; si cingerà e lo servirà". Le nozze, da cui il Signore viene, si svolgono nell'intimità dell'anima, nel suo più profondo, là dov'è la nostra nobile immagine. Quale intimo contatto ha l'anima con Dio in quel punto e Dio con lei, e quale meravigliosa opera lì fa Dio! Quale gioia egli vi trova! Supera ogni sentimento e ogni intelligenza, eppure l'uomo non ne sa nulla e non ne ha alcuna prova.
=====================
Benjamin Netanyahu, spesso soprannominato Bibi, qui in ANSA massonica Facebook?, qualcuno, viene dietro di me a cancellare, i miei articoli! [ questa storia islamica nazi ONU shariah Amnesty? finirà in tragedia! ] ROMA, 20 OTT - Alcune donne sono state sfregiate con l'acido a Isfahan, in Iran, da un gruppo di motociclisti che vogliono punire le giovani che violano la legge del velo islamico: lo sostiene un sito di opposizione iraniano, Iranwire, che rilancia l'allarme circolato su altri media e confermato solo in parte dalle autorità. Fonti ufficiali della sicurezza ammettono un paio di attacchi, riferisce il sito, ma non li motivano con la questione del "bad hijab", la scorretta copertura del corpo femminile. [ DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF!] C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni. [[ vechio articolo ]]
[[ nuovo articolo ]]
 20 OTT - Alcune donne sono state sfregiate con l'acido a Isfahan, in Iran, da un gruppo di motociclisti che vogliono punire le giovani che violano la legge del velo islamico: lo sostiene un sito di opposizione iraniano, Iranwire, che rilancia l'allarme circolato su altri media e confermato solo in parte dalle autorità. Fonti ufficiali della sicurezza ammettono un paio di attacchi, riferisce il sito, ma non li motivano con la questione del "bad hijab", la scorretta copertura del corpo femminile. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/10/20/iran-donne-sfregiate-perche-senza-velo_a8718e86-a908-44aa-bbf6-9de75632fafc.html
Protesta contro il rapimento in Iraq
Scritto il agosto 9, 2014 by Antimo Marandola
di Francesco Semprini – La Stampa
Rapite per farne le schiave del «Califfo». È il nuovo capitolo del dramma che accompagna le minoranze etnico-religiose del nord dell'Iraq fagocitato dall'offensiva dello Stato Islamico. Dopo la cacciata dei turcomanni e la persecuzione dei cristiani, è questa volta il turno degli Yazidi, popolazioni di origini curde fedeli ad un'antica religione legata allo Zoroastrismo. Sono circa 500mila quelli che vivono nella provincia di Niniveh, la stessa dove gli jihadisti del Califfato comandato da Abu Bakr al Baghdad hanno messo a segno le ultime scorribande improntate all'odio e al sangue. Con l'offensiva nella città di Sinjar, i miliziani hanno giustiziato circa 500 uomini solo perché Yazidi, e hanno rapito un equivalente numero di donne. Alcune sono rinchiuse in un compound a Sinjar, altre, con i loro bambini, sarebbero state trasferite all'aeroporto di Tel Afar. La segnalazione, comunicata dal governo iracheno, è stata confermata da fonti Onu sul territorio, secondo cui il destino di queste donne è segnato: l'ex Isis vuole farne schiave al servizio del Califfo. Il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ieri ha espresso la sua «condanna» per gli attacchi contro le città di Sinjar e Tal Afar, e la persecuzione sistematica delle minoranze, rivolgendo particolare attenzione proprio agli Yazidi in fuga, «che necessitano di aiuti umanitari». «E' importante far sentire la vicinanza della comunità internazionale alle istituzioni irachene», ha sottolineato anche il viceministro degli Esteri, Lapo Pistelli, in visita ufficiale a Baghdad ed Erbil. Un'altra crudeltà che si aggiunge a quelle compiute nei due mesi passati dagli uomini del Califfo al-Baghdadi e che proseguono oggi con i duri combattimenti nella zona di confine curdo-irachena al nord e la regione centrale del Paese, la pancia sunnita di un Iraq in balia di una deriva politica. E proprio ad Auja, villaggio natale di Saddam Hussein a sud di Tikrit, durante gli scontri è stato danneggiato il mausoleo dell'ex Raiss, anche se la sua salma sarebbe stata trasferita già prima dei combattimenti. A sostegno delle attività dei Peshmerga curdi il premier sciita, Nuri al-Maliki, ha garantito la copertura dello spazio aereo nelle zone di conflitto. E ieri i caccia delle forze governative hanno ucciso 127 miliziani dello Stato islamico durante raid compiuti su varie aree di Mosul. Tra questi ci sarebbe Abu Ali Anbari, un assistente di al Baghdadi. Secondo fonti locali i «guerrieri che guardano in faccia alla morte» sarebbero stremati dai combattimenti, tanto è vero che a loro sostegno sono giunti nella regione guerriglieri curdi provenienti da Siria e Turchia. Le forze curde avrebbero messo da parte le rivalità tra Governo regionale del Kurdistan iracheno (Krg), Partito dell'unione democratica che rappresenta i curdi siriani (Pyd) e quelli turchi del Partito dei lavoratori (Pkk). L'obiettivo è creare un fronte unico, al quale partecipano anche i combattenti cristiani riuniti sotto la sigla «Sutoro», ai quali appartengono anche volontari europei, che punti su Mosul dove gli jihadisti stanno ammassando uomini, forse in vista di un'offensiva.
==========================
Benjamin Netanyahu, spesso soprannominato Bibi, come ONU shariah è diventato un terrorista islamico?
Hamas: assassini da statuto
Scritto il agosto 9, 2014 by Giulia Marandola. di Sergio Della Pergola – Gerusalemme
Impossibile sapere se e quanto durerà il cessate il fuoco fra Hamas e Israele a Gaza, ma intanto si può iniziare a trarre qualche primo bilancio consuntivo. Sulle soluzioni politiche è preferibile mantenersi cauti, mentre è certo che quella vista è la catastrofe dei mezzi di informazione e dell'analisi politica. Nessuno, onestamente, è in grado di distinguere fra gli orizzonti urbani semidistrutti e fumanti di Aleppo, di Tripoli e di Gaza, ma ce n'è uno solo che suscita emozione, sdegno, mozioni all'ONU e spedizioni umanitarie. In primo luogo va registrata la vergognosa omertà degli inviati speciali, se per la prima volta uno dei 3.300 lanci di razzi effettuati è stato documentato da una televisione indiana, subito imitata da una televisione finlandese, solo poche ore prima del cessate il fuoco finale. Il lancio è avvenuto di fronte all'albergo dove risiedevano i giornalisti, e non era certo il primo. Poi l'ignoranza abissale di certi inviati partecipanti attivi in un giornalismo di veline. Poi il mantra relativista di "due parti che non si intendono e creano molta sofferenza all'altro", 67 i morti israeliani, 1814 i morti palestinesi "in gran parte civili, oltre 300 i bambini", dunque la mancanza di proporzionalità. Qualcuno ha mai verificato le cifre di fonte palestinese? A che età si cessa di essere "bambino"? Se almeno fossero morti anche 1000 israeliani (come nell'intifada del 2000). Ma cupola di ferro ha impedito ciò che altrimenti era certo. Infine la complicità morale della politica: nessuno, ma nessuno, ha mai citato l'articolo 7 dello statuto di Hamas che gli israeliani contestano come prova dell'estremismo palestinese. Per chi non ricordasse, lo riportiamo qui: Art. 7. […] Il Profeta, Allah lo benedica e gli conceda salvazione, ha detto: "Il Giorno del Giudizio non verrà finché i Musulmani non combatteranno gli ebrei, quando gli ebrei si nasconderanno dietro pietre e alberi. Le pietre e gli alberi diranno: Oh Musulmani, Oh Abdulla, c'è un ebreo dietro di me, venite e uccidetelo" [...]. Hamas, rammentiamo,su questa piattaforma ha vinto regolari elezioni parlamentari nel 2006. Omertà, ignoranza, complicità, relativismo. Il danno collaterale dello scontro di Gaza è enorme e include la perdita di rispetto nei confronti di molte persone con cui prima si poteva almeno discutere: intellettuali, politici, giornalisti, scrittori e poeti ebrei e non ebrei – a partire dai 500 miserabili firmatari dell'Appello per il nuovo processo di Norimberga. Sarebbe istintivo fare i nomi, ma è più misericordioso astenersi.
La squadra araba israeliana del Bney Sakhnin è al centro di accese polemiche dopo che ieri, all'inizio di una partita di calcio con l'Hapoel Tel Aviv, i suoi dirigenti hanno reso omaggio ad un esponente politico arabo fuggito nel 2007 da Israele. Aspre parole di biasimo sono giunte dalla ministra per lo Sport Limor Livnat e dal ministro degli Esteri Avigdor Lieberman. All'origine della vicenda ci sono finanziamenti del Qatar per aiutare il Bney Sakhnin a superare le difficoltà economiche.
La mediazione è stata assunta dall'ex parlamentare arabo-israeliano Azmi Bishara, che i dirigenti israeliani sospettano sia stato uninformatore degli Hezbollah libanesi e che da anni risiede nel Qatar.
La ministra Livnat ha affermato che rivolgendosi a Bishara il Bney Sakhnin ha "varcato una linea rossa". Lieberman ha aggiunto che quella squadra dovrebbe adesso "competere piuttosto nel campionato palestinese o in quello del Qatar".

Un messaggio di sostegno è giunto invece da Gaza da un portavoce di Hamas che si è complimentato con il Bney Sakhnin per aver "tenuto testa al criminale Lieberman". Da parte loro i responsabili della squadra precisano che Bishara ha tuttora la cittadinanza israeliana e che non è stato mai condannato. Di conseguenza, concludono, non è stata compiuta alcuna infrazione.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2014/10/19/israele-bufera-su-squadra-calcio-araba_d4d847a1-048c-4776-b237-80bba36639b3.html
chi fa il terrorismo gencidio legalizzato shariah ONU, deve perdere tutto ad iniziare dalla sua vita criminale 322 Bush! ] [ NON ESISTONO DIRITTI DOVE NON ESISTONO DOVERI! ] [ http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/10/13/ban-ferma-condanna-della-colonizzazione-israeliana_f47d1072-818f-45d6-bf49-b709ba5b8c15.html
Ferma condanna di Ban Ki-moon della colonizzazione di Israele. ''Sono molto preoccupato per le provocazioni che si ripetono nei luoghi santi di Gerusalemme. Devono cessare''. Lo ha detto il segretario generale dell'Onu Ban Ki -moon in conferenza stampa a Ramallah con il premier palestinese Rami Hamdallah. Nello stesso tempo ha aggiunto di ''condannare fermamente la colonizzazione israeliana''. ''Il governo di unità palestinese rafforzerà i rapporti tra gli abitanti di Gaza e della Cisgiordania. Dobbiamo agire subito per cambiare uno status quo che non è più sostenibile''. Ha aggiunto il segretario generale dell'Onu . 'E' necessario - ha aggiunto Ban - fermare questa sofferenza senza senso e risolvere la radice del problema attraverso il dialogo tra israeliani e palestinesi.
Netanyahu accusa Onu, razzi scuole ridati ad Hamas
"Quando hanno trovato razzi nelle scuole Onu, i funzionari delle Nazioni Unite le hanno restituite ad Hamas che ha tirato gli stessi razzi sulle città israeliane e sui cittadini israeliani".Ha ribattuto il premier israeliano Benyamin Netanyahu incontrando a Gerusalemme il segretario generale Onu Ban Ki moon. Una pace "reale" può essere raggiunta soltanto con negoziati diretti, ha aggiunto il premier sottolineando che che le "mosse unilaterali palestinesi" vanno nella "direzione opposta". I palestinesi intendono presentare all'Onu una Risoluzione sulla Palestina come Stato e per la fine dell'occupazione israeliana.
incidenti a Gerusalemme su Spianata Moschee
 Incidenti si sono verificati questa mattina a Gerusalemme sulla Spianata delle Moschee (che gli ebrei chiamano il Monte del Tempio) tra giovani palestinesi e polizia. Per ora non si hanno notizie di feriti o arresti. Le forze dell'ordine - dopo aver respinto all'interno delle moschee i dimostranti che avevano eretto barricate - hanno deciso comunque di tenere aperto il luogo ai visitatori che invece nei due giorni passati e' rimasto chiuso per la tensione in occasione delle festività ebraiche.
 Anp, 7 voti Consiglio sicurezza Onu a favore Palestina

 L'Autorita' nazionale palestinese (Anp) ha detto di essersi assicurata 7 voti del Consiglio di sicurezza dell'Onu a favore della Risoluzione che intende presentare per il riconoscimento della Palestina come stato e per la fine dell'occupazione israeliana. Lo ha spiegato uno dei leader di Fatah Nabil Shaat citato dall'agenzia Maan. Shaat ha aggiunto che l'Anp sta operando ancora per assicurarsi 9 o piu' voti e che non prende in considerazione alcuno slittamento nella presentazione della Risoluzione, osteggiata dagli Usa.
Gaza: unica soluzione il disarmo totale di Hamas
Scritto il agosto 9, 2014 by Antimo Marandola   
hamas-israel-palestine_6-22-2013_106375_l
Il disarmo di Hamas, con la consegna del suo arsenale missilistico, e la smilitarizzazione della Striscia di Gaza sono le principali richieste di Israele per firmare una tregua con la controparte palestinese. D'accordo il segretario di Stato John Kerry che alla Bbc afferma "Se Hamas vuole la fine del blocco economico deve accettare di cedere gli armamenti". Come spiega Maurizio Molinari su La Stampa, altra richiesta del governo israeliano è i ripristino di una supervisione dei confini da parte dell'Autorità nazionale palestinese guidata dal presidente Abu Mazen, con l'aiuto della comunità internazionale e dell'Egitto. L'obiettivo, come spiega Fiamma Nirenstein sul Giornale, è ridare ad Abu Mazen il controllo sulla Striscia e isolare gli estremisti di Hamas, che però anche dal Cairo continua a minacciare, rifiutando al momento l'estensione della tregua di 72 ore iniziata martedì. Intanto sul conflitto – mentre "Gaza prova a ripartire", come scrive il Corriere della Sera – pesano dal punto di vista mediatico le minacce ricevute dai giornalisti che cercavano di compiere il proprio lavoro a Gaza. Sempre Nirenstein scrive "si sa che fotografi e cameraman sono stati minacciati e espulsi se hanno fotografato militanti armati. Solo i poveri civili dovevano apparire nelle cronache. Nei sotterranei dell'ospedale Shifa c'è la centrale di Hamas, ma i giornalisti sono tenuti a fotografare solo i feriti e i morti".
Il conflitto mediorientale è uno dei temi al centro dell'intervista rilasciata alla Stampa dal ministro degli Esteri italiano Federica Mogherini. Il ministro in particolare esprime apprezzamento per il lavoro del segretario di Stato Usa John Kerry. Il ruolo degli Usa secondo Mogherini "è stato fondamentale, perché gli attori regionali senza un riferimento come quello americano e del-l'Onu difficilmente potrebbero trovare una qualche soluzione. La fatica e la testardaggine anche di Kerry in queste settimane è stata fondamentale". http://forzaisraele.altervista.org/blog/gaza-unica-soluzione-disarmo-totale-hamas/
SHARIAH NAZI TERRORISMO ONU: complice o artefice di stragi?
Scritto il agosto 9, 2014 by Giulia Marandola   
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/10/13/ban-ferma-condanna-della-colonizzazione-israeliana_f47d1072-818f-45d6-bf49-b709ba5b8c15.html
Si scrive The United Nations Relief and Works Agency for Palestine Refugees in the Near East, si dice UNRWA, l'agenzia Onu studiata appositamente per i palestinesi.
La UNRWA non è, come si pensa, la rappresentanza dell'Onu a Gaza ma, al contrario, è la rappresentanza di Hamas all'Onu e la differenza non è una cosuccia da poco. A dimostrazione di questo c'è il funzionamento della UNRWA a Gaza dove non si comporta come una organizzazione internazionale ma come una struttura complementare ad Hamas, una struttura identica alle tante strutture islamiche che operano in simbiosi con i terroristi e non in maniera separata e indipendente.
Giusto per fare un quadro della situazione, il 99% dei dipendenti della UNRWA a Gaza è personale del posto, affiliati ad Hamas. Le sue strutture sono gestite nella quasi totalità da personale messo li da Hamas. Nelle sue scuole si insegna quello che vuole Hamas, cioè le sue linee terroristiche. I suoi campi scuola estivi sono vere e proprie fucine di terroristi. Le sue scuole sono usate da Hamas come depositi di armi e, come provano diverse testimonianze di giornalisti, anche come rampe di lancio dei missili e addirittura come bersagli. La UNRWA gestisce in Cisgiordania 96 scuole per 2,2 milioni di persone impiegando 3.000 persone mentre nella Striscia di Gaza per 1,8 milioni di persone ne gestisce la bellezza di 245 impiegando ben 10.000 persone. La UNRWA è il più grande datore di lavoro nella Strisci di Gaza e tutto il suo personale viene scelto da Hamas.
Detto questo, come è possibile che la UNRWA non sapesse dei missili stoccati dentro le sue scuole? Come è possibile che non sapesse che all'interno delle sue scuole o nelle immediate vicinanze ci fossero le rampe di lancio dei missili che vengono sparati verso Israele? Anche uno stupido capirebbe che non è possibile. E quindi, dando per assunto questo dato, è sbagliato parlare di complicità da parte della UNRWA nei crimini di guerra perpetrati da Hamas visto che tutti i missili lanciati dai terroristi palestinesi sono diretti contro obbiettivi civili, e questo è un crimine di guerra, ma soprattutto visto che Hamas usa i civili e le strutture della UNRWA come scudi umani? Secondo noi non lo è.
Per questo motivo ci siamo attivati per portare la questione all'attenzione delle competenti autorità. Nei prossimi giorni prepareremo un dettagliato rapporto su tutte quelle che a nostro parere sono le complicità della UNRWA con i terroristi di Hamas e sul ruolo avuto dai dirigenti della stessa UNRWA nel coprire i crimini di guerra di Hamas, rapporto che consegneremo a chi ha l'autorità per poter sollevare la questione a livello internazionale. E non ci fermeremo a questo. Visto che la UNRWA è una organizzazione internazionale appartenente alle Nazioni Unite, chiederemo che renda pubblici tutti i suoi dati, che spieghi perché ha così tanti dipendenti a Gaza in confronto alla Cisgiordania e ad altre realtà dove opera (in Libano, in Siria e in Giordania) in quanto la sproporzione ci appare evidente e non giustificabile.
http://forzaisraele.altervista.org/blog/onu-complice-artefice-stragi/
Gaza e la politica stragista di Hamas
Scritto il agosto 9, 2014 by Antimo Marandola
Una premessa: in questi giorni moltissimi filo-palestinesi ci hanno accusati di essere di parte. Hanno ragione. Rights Reporter sta sempre con la democrazia e contro il terrorismo, sta sempre con gli abusati e contro chi abusa dei civili, sta sempre con chi difende la propria popolazione e contro chi usa la propria popolazione per difendersi. Quindi si, siamo di parte, siamo con Israele e contro Hamas. Ma probabilmente essendo contro Hamas difendiamo molto più noi la popolazione palestinese di Gaza di quanto non facciano certi "attivisti" spinti solo da odio anti-israeliano piuttosto che dall'idea di difendere i civili palestinesi. Detto questo, vorremmo spiegare alcune cose ai lettori onde dipanare la cortina fumogena alzata da certi media e dai soliti "attivisti per la pace" che tanto attivi per la pace non lo sono ma che, anzi, fomentano odio senza alcuna vergogna e ritegno.
==================
PRIMA DI RIVENDICARE I SUOI DIRITTI? LA LEGA ARABA NAZI SHARIAH, DEVE ASSOLVERE AI SUOI DOVERI! ma, Ban-Kimono, non è il politico padrone del CAZZ0! Lui deve vigilare sul rispetto dei diritti umani, soltanto! [[ Ban, 'ferma condanna della colonizzazione israeliana'. Incidenti sulla Spianata delle Moschee questa mattina ]] Ban Ki-moon è un traditore dal suo punto di vista, perché ha vilipeso i suoi diritti umani universali 1948, facendo entrare in ONU 50 nazioni naziste senza libertà di religione, ecc.. ecc.. di pedofili poligami, assassini seriali! TANTO, CHE, PER LO SCHIFO, DELLO SPERMA IN MANO A BAN-KIMONO, LA STESSA ARABIA SAUDITA, HA RIFIUTATO L'INVITO! ora, io dico: "l'unico diritto, che, la LEGA ARABA può avere, è quello di ricevere il genocidio, che, ha fatto: contro: a 51 popoli precedenti, che, sono caduti sotto la sua maledizione islamica!"
https://www.youtube.com/user/politicalUniusREI/discussion
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
==================
Ban, 'ferma condanna della colonizzazione israeliana' ] IO UNIUS REI IO HO ORDINATO A Benjamin Netanyahu, spesso soprannominato Bibi, DI DARE TUTTO A TUTTI.. MA, SE I PALESTINESI SONO HAMAS SHARIAH, I NAZI E NON POSSONO PRENDERE NIENTE? QUESTO è UN PROBLEMA, SOLTANTO, DI COME POTREBBE ESSERE CRIMINALE TUTTA LA LEGA ARABA.. CHE SFRUTTA IL PROBLEMA PALESTINESE, PERCHé, VUOLE FARE IL GENOCIDIO DI TUTTI, PER IL CALIFFATO MONDIALE... e se gli israeliani sono cattivi? questo e per non farsi sterminare perché, Armeni ecc.. sono stati buoni troppo, per non esistere più!
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/10/13/ban-ferma-condanna-della-colonizzazione-israeliana_f47d1072-818f-45d6-bf49-b709ba5b8c15.html
===
http://forzaisraele.altervista.org/blog/speculato-sullinvio-delle-cretine-in-siria/
Chi ha speculato sull'invio delle due cretine in Siria? Scritto il agosto 10, 2014 by Antimo Marandola Roberto Andervill
Con il passare del tempo si definiscono meglio i contorni del sequestro delle due ragazzine italiane andate in Siria a portare soccorso come se a Brembate di sopra non si potesse andare ad assistere gli anziani dell'ospedale di Treviglio.No bisogna andare in Siria per incontrare chi ha bisogno di aiuto!
Da varie parti abbiamo seguito commenti buonisti che esaltano l'altruismo delle due ragazze perché il fine mette in ombra l'incoscienza. Erano o sono, non sappiamo, due ragazzine che sulla carta andavano in Siria per "diffondere le notizie di base del primo soccorso" al che uno pensa che fossero due medici. Macchè, a parte l'età -erano appena ventenni – una ha "frequentato" il liceo linguistico e l'altra ha anch'essa "frequentato" un corso per mediatori linguistici.
Dietro questa discrepanza sfacciata tra la preparazione di base insignificante e gli obiettivi sofisticati, viene il sospetto che qualcuno abbia speculato sulla pelle delle due ragazzine e abbia imbastito una bella truffa alle casse della cooperazione internazionale. E' notorio che speculatori senza scrupoli si inventino le trovate più imbecilli e, a condizione che le trovate siano veramente imbecilli, trovino subito il beone di turno che accoglie la domanda e senza chiedersi nulla, elargisce fondi.
Ma chi c'è dietro alle due ragazzine incoscienti? In Italia, al calduccio, è rimasta l'anima del brillante progetto di aiuto sanitario di alta specializzazione. E' un primario ospedaliero, un docente di chirurgia d'urgenza? No signori, è tale Roberto Andervill di età 47 anni ma il piatto forte sta nello scoprire la professione esercitata da questo signore: è un fabbro! Si signori, il cervello della spedizione ligio all'italico adagio "armiamoci e partite" è niente di meno che un fabbro! Uno di quelli che chiami quando ti si incaglia la serratura e in due minuti ti rapina 100 euro, accademicamente senza fattura. E lo devi pure ringraziare.
Il sodalizio girava attorno all'associazione di assistenza sanitaria Horryaty costituita pochi giorni prima della partenza. Sempre pochi giorni prima della partenza avevano organizzato una manifestazione a Bologna dal titolo "Segui il tuo cuore" che conteneva tutte le premesse per un comportamento che di seguire la testa proprio non ne vedeva la ragione.
Sui genitori è meglio stendere un velo pietoso perché, se fosse possibile, bisognerebbe toglier loro la patria potestà, a prescindere dall'età maggiorenne delle ragazzine. Immagino che siano genitori della categoria sindacalisti dei figli, orgogliosi dello scarso rendimento scolastico raffrontato all'impegno mondialista che le ragazzine dimostravano di saper spendere. Si sa, la scuola è una vecchia istituzione che non ha la sensibilità per capire quanto sia importante che due ragazzine vadano a spiegare come si organizza il pronto soccorso in piena zona di guerra pur essendo analfabete della materia. Interrogato sul viaggio della propria figlia, uno dei genitori, ha candidamente risposto "ma chi ci pensava! c'era già stata tre volte!" A che età c'era già stata se adesso ha vent'anni?
Tuttavia le colpe che sottendono a questo dramma vanno attribuite non solo agli squallidi individui appena citati ma anche a tutta la mandria di ringhiatori che partendo da una assoluta ignoranza storica e da una altrettanto devastante idiosincrasia al ragionamento, non avvezzi all'analisi, in modo pragmatico dividono il mondo in modo manicheo: i buoni da una parte e i cattivi dall'altra, senza sfumature, senza dubbi.
Così facendo nelle loro pagine facebook traboccano le solidarietà più dozzinali per i movimenti di resistenza che per il solo fatto di usare la parola resistenza stanno automaticamente dalla parte del giusto, quindi dei buoni. E loro proprio dai "buoni" stavano andando a portare la loro incosciente e incolpevole freschezza di belle ragazze ventenni.
La colpa è di tutti i predicatori che servono la conoscenza del mondo con formule semplici: prendi le idee preconfezionate e con un passaggio di trenta secondi al microonde ecco pronta nel piatto la sapienza geopolitica. Aggiungi una kefia e il piatto è pronto.
Quanti di questi mestatori è dato incontrare ogni giorno nel santuario chiamato web?
Speriamo che se la cavino e che tornando possano essere maestre per altre ragazzine sprovvedute! C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
=======================
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/10/13/ban-ferma-condanna-della-colonizzazione-israeliana_f47d1072-818f-45d6-bf49-b709ba5b8c15.html
Abu Mazen il lupo rinuncia alla maschera di agnello e getta la mascera da moderato. Scritto il agosto 16, 2014 by Giulia Marandola. abu-mazen, Mahmoud Abbas, detto Abu Mazen, lo pseudo moderato, dichiara il varo dell'alleanza strategica con i terroristi di gaza per distruggere Israele. https://www.youtube.com/user/politicalUniusREI/discussion
In un nuovo video pubblicato su YouTube da parte di Fatah ala militare Brigata Martiri di Al-Aqsa, i terroristi dichiarano l'unità dei vari rami militari di Fatah, e annunciano la recente decisione di rafforzare le attività militari di Fatah. Ripresi nella "stanza operazioni congiunte" a Gaza, i terroristi di Fatah si vedono nel video mentre mostrano con orgoglio lanciatori di razzi anticarro, lanciarazzi, fucili d'assalto e dispositivi di comunicazione portatili. Uno dei terroristi, girato verso la telecamera afferma che "il fucile era e rimane l'unica opzione per liberare i territori occupati", e che Fatah non ha mai abbandonato la via del terrorismo violento. Come dimostrato dalla presenza armata a Gaza, le Brigate Al-Aqsa di Fatah dichiara di aver preso parte attiva alla guerra del terrore che si combatte contro Israele da Gaza, avendo unito Hamas, Jihad islamica e le altre organizzazioni terroristiche contro Israele durante le operazioni per loro ancora in corso. In Giudea e Samaria, le Brigate dei Martiri di Al-Aqsa hanno altresì dichiarato "guerra aperta" allo stato ebraico. La dichiarazione è stata seguita da numerosi attacchi terroristici di Fatah, tra cui un attacco a sud di Betlemme Domenica scorsa, dopo un altro attacco la Domenica precedente a Neve Tzuf. Lunedì un terrorista di Fatah è stato ucciso dalle forze dell'IDF vicino a Sichem dopo aver rifiutato di girare su se stesso aprendo il fuoco sui soldati. Il gruppo ha chiamato alla pulizia etnica degli ebrei da Israele. La posizione di Fatah è in linea con l'Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP) Statuto del 1968, che sancisce "lotta armata" e "rivoluzione armata", dichiarando "la lotta armata è l'unico modo per liberare la Palestina", ed invitando gli arabi locali ad essere pronti per la lotta armata. Per i contenuti dello statuto, l'OLP e Fatah sono stati definiti a livello internazionale come organizzazioni terroristiche, uno status che è stato rimosso durante l'illusione degli Accordi di Oslo del 1993. C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
========================
COME SI CHIAMA IL mio fratello: DEMONE INFERNALE, CHE SI è INSEDIATO, infestando tutta LA LEGA ARABA SHARIAH? SI CHIAMA Abd Allah bin Abd al-Aziz Al Saud, Re dell'Arabia Saudita Abdullah Erdogan Iran, i demoni rana!! Ok, ORA, NOI parliamo di affari! Lo sanno tutti che, io se posso, IO evito di leggere la Bibbia, perché, Dio JHWH è troppo chiacchierone con me e poi, io mi metto nei guai! ma, questa è la verità, proprio, non è facile per un professore di religione non leggere la Bibbia! INFATTI, Un ora fa, mentre, IO scorrevo il programma di religione per una seconda, mi sono imbattuto in Genesi 17, è ISMAELE IL PRIMOGENITO, QUINDI, ED è SUA LA PATrimoniale: DEL PRIMOGENITO, infatti, il primo ad essere circonciso, è stato Ismaele e non Isacco! Ora, non è possibile chiamare Maometto il Profeta, PERCHé, è stato troppo lurido e criminale, per poter dire, quest'altro profeta, si è comportato, anche, ALLO STESSO MODO: come Maometto! QUINDI è ABRAO IL FONDATORE DELL'ISLAM E NON MAOMETTO! ECCO PERCHé PER IMPEDIRE A BUSH 322 DI STERMINARE TUTTI I MUSULMANI DEL MONDO, E QUINDI RENDERE ILLEGALE L'ISLAM, NOI DOBBIAMO FARE AL PIù PRESTO UN CONCILIO ISLAMICO ECUMENICO! Un ora fa, mentre scorrevo il programma di religione per una seconda, mi sono imbattuto in Genesi 17, 1 [[ quindi adesso, io ti dimostrerò come è Abramo il fondatore dell'Islam e come è Ismaele il primogenito padrone di tutto, che, poi, Isacco avrà dei compiti sacerdotali IN ARONNE, MA, questo, è un aspetto più spirituale, che non patrimoniali, Perché se, è vero che al primogenito noi possiamo dare tutto o il doppio, ecc.. questo non vuol dire che il primogenito, può permettere che la sua famiglia sia distrutta dalla fame, o da qualche altro pericolo! ECCO PERCHé NOI DOBBIAMO DARE A TUTTI GLI EBREI DEL MONDO UNA CASA, PERCHé ANCHE LORO SONO LA NOSTRA FAMIGLIA! Quando Abram ebbe novantanove anni, il Signore gli apparve e gli disse:
«Io sono Dio onnipotente: cammina davanti a me
e sii integro. 2 Porrò la mia alleanza. tra me e te
e ti renderò numeroso molto, molto».
3. Subito Abram si prostrò con il viso a terra e Dio parlò con lui:
4. «Eccomi: la mia alleanza è con te
e sarai padre di una moltitudine di popoli.
5. Non ti chiamerai più Abram ma ti chiamerai Abraham
perché padre di una moltitudine
di popoli ti renderò. 6. E ti renderò molto, molto fecondo; ti farò diventare nazioni e da te nasceranno dei re. 7. Stabilirò la mia alleanza con te e con la tua discendenza dopo di te di generazione in generazione, come alleanza perenne, per essere il Dio tuo e della tua discendenza dopo di te. 8. Darò a te e alla tua discendenza dopo di te il paese dove sei straniero, tutto il paese di Canaan in possesso perenne; sarò il vostro Dio».
9. Disse Dio ad Abramo: «Da parte tua devi osservare la mia alleanza, tu e la tua discendenza dopo di te di generazione in generazione. 10. Questa è la mia alleanza che dovete osservare, alleanza tra me e voi e la tua discendenza dopo di te: sia circonciso tra di voi ogni maschio. 11. Vi lascerete circoncidere la carne del vostro membro e ciò sarà il segno dell'alleanza tra me e voi. 12. Quando avrà otto giorni, sarà circonciso tra di voi ogni maschio di generazione in generazione, tanto quello nato in casa come quello comperato con denaro da qualunque straniero che non sia della tua stirpe. 13. Deve essere circonciso chi è nato in casa e chi viene comperato con denaro; così la mia alleanza sussisterà nella vostra carne come alleanza perenne. 14. Il maschio non circonciso, di cui cioè non sarà stata circoncisa la carne del membro, sia eliminato dal suo popolo: ha violato la mia alleanza».
15. Dio aggiunse ad Abramo: «Quanto a Sarai tua moglie, non la chiamerai più Sarai, ma Sara. 16. Io la benedirò e anche da lei ti darò un figlio; la benedirò e diventerà nazioni e re di popoli nasceranno da lei».
17. Allora Abramo si prostrò con la faccia a terra e rise e pensò: «Ad uno di cento anni può nascere un figlio? E Sara all'età di novanta anni potrà partorire?». 18. Abramo disse a Dio: «Se almeno Ismaele potesse vivere davanti a te!». 19. E Dio disse: «No, Sara, tua moglie, ti partorirà un figlio e lo chiamerai Isacco. Io stabilirò la mia alleanza con lui come alleanza perenne, per essere il Dio suo e della sua discendenza dopo di lui. 20. Anche riguardo a Ismaele io ti ho esaudito: ecco, io lo benedico e lo renderò fecondo e molto, molto numeroso: dodici principi egli genererà e di lui farò una grande nazione. 21 Ma stabilirò la mia alleanza con Isacco, che Sara ti partorirà a questa data l'anno venturo». 22. Dio terminò così di parlare con lui e, salendo in alto, lasciò Abramo.
23. Allora Abramo prese Ismaele suo figlio e tutti i nati nella sua casa e tutti quelli comperati con il suo denaro, tutti i maschi appartenenti al personale della casa di Abramo, e circoncise la carne del loro membro in quello stesso giorno, come Dio gli aveva detto. 24. Ora Abramo aveva novantanove anni, quando si fece circoncidere la carne del membro. 25. Ismaele suo figlio aveva tredici anni quando gli fu circoncisa la carne del membro. 26. In quello stesso giorno furono circoncisi Abramo e Ismaele suo figlio. 27. E tutti gli uomini della sua casa, i nati in casa e i comperati con denaro dagli stranieri, furono circoncisi con lui.
====================
Abd Allah bin Abd al-Aziz Al Saud, Re dell'Arabia Saudita Abdullah Erdogan Iran, i demoni rana!! COLUI CHE, VUOLE SERVIRE DIO ONNIPOTENTE?, DEVE ESSERE DETERMINATO! QUINDI, IO NON ESITERò A METTERE A MORTE IL TRADITORE DEL PATTO! IO RAPPRESENTO IL PATTO CHE ABRAMO HA FATTO CON DIO, PERCHé IO SONO IL RE SACERDOTE: Melchisedec, a volte scritto Malchizedek, Melchisedech, Melchisedek, Melchisedeq o Melkisedek, è una figura emblematica e misteriosa nell'Antico testamento, della Tanakh o Bibbia ebraica. ] NESSUNO DI VOI POTREBBE PIù AVERE UN FUTURO SENZA DI ME! PERCHé, I SATANISTI DELLA CIA, SONO TOTALMETE CADUTI SOTTO LA MIA AUTORITà! OVVIAMENTE, SE TU SEI PROPRIO SICURO, CHE, IL TUO DIO è IL VERO DIO.. POI, TU NON HAI BISOGNO DI ME! INFATTI TU HAI DECISO DI IMPOSTARE TUTTE LE GUERRE DI RELIGIONE E TUTTE LE GUERRE DI CIVILTà, CHE, NEL MONDO ERANO SPARITE, DA PRIMA DEL 1800D.C. C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
=====================
TUTTI I RICCHI HANNO IL DOVERE DI PROMUOVERE IL PROGRESSO DELLA SOCIETà, SE, I LORO CAPITALI RIMANGONO IMPRODUTTIVI? DEVONO ESSERE CONFISCATI! NESSUN CAPITALE DEVE PIù PRODURRE ALCUN INTERESSE IN TUTTO IL MONDO: DIO JHWH HA VIETATO LA USURA! SONO STATI I SACERDOTI FARISEI CHE HANNO CORROTTO LA Tanakh o Bibbia ebraica.
Microsoft: maxi compenso per ad Nadella. Sale a 84,3 milioni dollari
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2014/10/21/microsoft-maxi-compenso-per-ad-nadella_63436a4b-a829-4375-9624-4d6d9af0b34c.html
====================
QUESTA ISLAMICA NON è RELIGIONE, MA è SATANISMO SHARIAH APOSTASIA E BLASFEMIA DI LURIDI POLIGAMI PEDOFILI NAZISTI! ]
Afghanistan: attentato Kabul, 4 morti, Mina uccide almeno 4 soldati, 21 ottobre 2014. KABUL, 21 OTT - L'esplosione di un rudimentale ordigno (ied) vicino ad un autobus dell'esercito afghano ha causato oggi a Kabul la morte di quattro soldati ed il ferimento di altre 12 persone, fra cui sei civili. Lo ha reso noto il ministero della Difesa afghano. L'attentato è avvenuto verso le 7.45 locali ed è stato immediatamente rivendicato dai talebani.
 L'ordigno, si è appreso, è stato attivato a distanza nel 7mo distretto di polizia della città, non lontano dai Bagh-e Babur. C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/10/21/afghanistan-attentato-kabul-4-morti_3b181fdd-835e-43ed-840a-546cf037136e.htmlhttp://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/10/21/afghanistan-attentato-kabul-4-morti_3b181fdd-835e-43ed-840a-546cf037136e.html
Abd Allah bin Abd al-Aziz Al Saud, Re dell'Arabia Saudita Abdullah Erdogan Iran, i demoni rana! [[ MA, QUANDO VOI CADRETE NELLE MANI DEI SATANISTI, COME IO VI POTRò SALVARE PIù, SE, IO, PROPRIO IO, IO HO FATTO DI TUTTO PER FARVI MORIRE? ]] C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
====================
21 OTTOBRE - Oscar Pistorius è stato condannato oggi dal tribunale di Pretoria a cinque anni di carcere per l'omicidio colposo di Reeva Steenkamp. Pistorius è stato condannato anche ad altri tre anni per possesso di armi da fuoco, ma questa sentenza è sospesa con la condizionale. Il padre della Steenkamp si è detto "molto contento" della sentenza. CONTENTO UN CORNO! IO AVEVO CHIESTO 12 ANNI, ED ALMENO 10 ANNI DI CARCERE SE LI DOVEVA FARE! C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
=================
I GIORNALI DI REGIME, NON POSSONO PIù NASCONDERE COME I POPOLI EUROPEI SIANO CONTRARI A QUESTE SANZIONI CONTRO LA RUSSIA? ALLORA, LA DOMANDA LEGITTIMA è QUESTA: "DI CHI: 322 ROTHSCHILD BUSH LaVey culto, SONO RAPPRESENTANTI QUESTI BILDENBERG, CHE NESSUNO di noi ha mai VOTATO?" C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/10/21/ucrainastop-mosca-import-derivati-carne_ae0d6b1f-dbc9-4b6f-84be-bac00be15d4e.html
eih ANSA facebook, chi è il vostro rotto di cul0, che, viene dietro di me, cancellare i miei articoli?
====================
perché, c'è questa congiura dei bildenberg contro Israele, ed al contempo nessuno può criticare il nazismo Onu della shariah, perché, voi del sistema massonico Van Rumpuy, il brutto guercio, voi credete che Unius REI è il vostro stupido?
Ebrei da botteghino #1
Scritto il agosto 9, 2014 by Giulia Marandola    di Daniel Funaro
Forse li avrete incontrati, sono gli ebrei per la pace. Non sembra, ma esistono anche se vivono in un mondo tutto loro.
Più che nei locali comunitari li trovi su giornali, riviste e ora anche sui social network a spiegare perché Netanyahu non voglia la pace mentre Abu Mazen sì. Dicono che bisogna dialogare con tutti, anche con Hamas se necessario, nel pieno rispetto delle diverse identità. Se però te intervieni nelle loro bacheche per smentirli o per far notare che c'è chi la pensa diversamente immediatamente il dialogo si interrompe e tu ti trasformi in provocatore, forse fascista e alla peggio anche picchiatore. Come a dire che, con Hamas che tira i missili su Israele si può dialogare, con te che dissenti e difendi Israele no. Giustamente sostengono che Israele la difendono anche loro, seppur in maniera diversa. Per questo alle manifestazioni organizzate da Giuliano Ferrara non partecipano, perché bisogna scegliersi bene le compagnie e le amicizie. Vuoi mettere partecipare a un convegno per la pace con Moni Ovadia invece che al sit-in organizzato uno che una volta era pure comunista e ora è diventato filoamericano? Sono per la pace loro, come se noi e tutti gli altri fossimo per la guerra. Come se noi sperassimo tutto il giorno di sentire di morti ammazzati, di missili e di sirene. Però non sono cattivi, per davvero. Anzi in cuor loro sperano che anche un giorno tu possa redimerti e votare a sinistra come loro e credere che il Meretz in Israele sia la soluzione di tutti i problemi. Eppure quando gli dici che a sinistra hai finalmente votato grazie a Renzi ti guardano con la superiorità di chi pensa: "hai capito finalmente è?" Dimenticando di quando ti rimproveravano sostenendo che nella politica italiana Israele non conta e che loro, orgogliosamente, avrebbero votato Bersani perché Renzi non era di sinistra. Manco lui, eppure pare che alla fine l'abbiano accettato. Ma questa è un'altra storia. Una storia di quelle che quelli come me non potranno mai capire.
Ebrei da botteghino #2
Scritto il agosto 9, 2014 by Antimo Marandola   
Stefania Sinigaglia
Giorni fa è apparsa su internet la lettera di una pseudo ebrea che in pratica ripeteva tutta la solita canzoncina imparata a memoria per tentare di denigrare Israele.
Deborah Fait ha già scritto, contestando puntualmente le stupidaggini elencate, ma ci siamo chiesti chi è questa nuova ebrea da botteghino, alla Moni Ovadia per intenderci.
Stefania Sinigaglia è una di quelle che vanno in giro per il mondo a spese della Cooperazione Internazionale, senza concludere mai nulla e infischiandosene della famiglia perché si sentono in dovere di aiutare quelli che stanno a migliaia di chilometri senza pensare per un attimo magari al proprio figlio.
Negli anni '70 come insegnante di inglese, con un figlio piccolo, chiede di andare a insegnare la lingua in Algeria ma le rispondono che non capivano perché per insegnare l'inglese dovesse andarci un'italiana. Le esperienze precedenti erano state di teatro "politico" in un gruppo anarchico a Orgosolo con il biglietto pagato con una colletta di strada per andare a studiare il mondo politico pastorale. Passata l'estate però la teatrologia non era più interessante e allora si trasferisce in città ma dura poco. Va negli Usa ma ritorna indietro perché era difficile viverci. Torna in Italia ma non per lavorare ma per incassare la pensione a 36 anni. La baby pensione le spetta perché si è sacrificata tanto per sfruttare magistralmente tutti gli espedienti legali per non lavorare mentre si dedicava al turismo della cooperazione. Questo monumento dell'opportunismo della peggiore specie è la stessa persona che si permette di esprimere giudizi su Israele. Anziché iniziare la sua lettera aperta con la frase sono un'ebrea avrebbe dovuto incominciarla dicendo sono una scroccona che con le disgrazie altrui ha sempre fatto i comodi propri e adesso cerco di cavalcare l'onda dell'antisemitismo nella speranza di ricavarne altri soldi forte del mio razzismo alla rovescio che mi colloca come soggetto prezioso se esibendo le mie vaghe origine ebraiche, accetto di cagare su Israele.
Rapinata la pensione in Italia torna negli Usa ma ritorna in Italia sempre con il bambino al seguito che non capisce più dove si trova mentre il padre del piccolo muore da solo. Va in Mali per un progetto rurale integrato mentre il figlio viene mandato a un liceo francese e poi alla scuola pubblica italiana dove regge due giorni dopo di che la madre in altre faccende affaccendata lo rispedisce in Italia dalla nonna iscrivendolo a una scuola distance learning. L'umanità aveva bisogno della madre e lei non poteva dedicarsi a un solo essere umano. Va avanti e indietro in Nigeria, Filippine, Somalia, Giordania, Belgio senza mai fermarsi a costruire qualche cosa ma sempre sroccando.
Ma lei è ebrea e lo si capisce molto bene quando nel diario scrive che lei si sentiva ebrea a tal punto da "festeggiare" sempre lo Yom Kippur e le altre feste fondamentali mentre voleva convertirsi al cristianesimo. Tutto cambia quando a suo dire Arafat decide di riconoscere Israele, nel 1948 – ci scusiamo con i lettori ma riportiamo una dichiarazione dell'ebrea festeggiante Yom Kippur!
E' di nuovo in partenza per l'Albania ma ha già detto che non le piace molto.
Se si decidesse a fermarsi e a studiare e a lavorare un po' forse scoprirebbe un mondo completamente diverso che non ha bisogno delle rapine dei profittatori della sua risma.
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/10/21/ucrainastop-mosca-import-derivati-carne_ae0d6b1f-dbc9-4b6f-84be-bac00be15d4e.html
eih ANSA facebook, chi è il vostro rotto di cul0, che, viene dietro di me, cancellare i miei articoli?
=====================
Delinquenti e paragoni pazzeschi. Scritto il agosto 9, 2014 by Giulia Marandola. "Barghouthi non è Mandela ma un terrorista confesso". Questa la lettera dell'ambasciatore presso la Santa Sede Zion Evrony, pubblicata su Famiglia Cristiana in risposta a un articolo apparso sulla rivista a firma di Giusy Baioni che apriva con il titolo "Marwan Barghouthi, il Mandela palestinese". "Leggendo il vostro articolo – scrive l'ambasciatore – si è indotti a pensare che Marwan Barghouthi e tutti gli altri prigionieri palestinesi, oggi detenuti nelle carceri israeliane, siano uomini di pace e innocenti di ogni crimine. La maggior parte di questi prigionieri, in realtà, sono terroristi o hanno collaborato con terroristi che hanno causato la morte di oltre 1.100 civili israeliani, donne e bambini inclusi, e il ferimento di circa 6.000 civili durante l'intifada dal 2000 al 2005".
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/10/21/ucrainastop-mosca-import-derivati-carne_ae0d6b1f-dbc9-4b6f-84be-bac00be15d4e.html
eih ANSA facebook, chi è il vostro rotto di cul0, che, viene dietro di me, cancellare i miei articoli?
===================
L'ONU e le delibere contro Israele. Scritto il agosto 7, 2014 by Antimo Marandola   
Palazzo dell'ONU DEI CRIMINALI VIOLATORI DEI DIRITTI UMANI TUTTI NELLA SHARIAH ]]
A cosa serve l'ONU? Nella foga dell'attacco mediatico a Israele l'ONU può essere il supremo difensore delle giustizia internazionale se c'è da invocare l'intervento di una forza militare che castighi Israele e lo si cita spesso e volentieri, ma anche a sproposito, se si vuole mettere sempre sotto accusa Israele come bandito in quanto, sempre secondo la vulgata, non ha rispettato un'infinità di risoluzioni dell'ONU.
Cosa è successo effettivamente all'ONU nei decenni riguardo a Israele?
Per entrare a far parte di questa organizzazione internazionale gli stati membri sottoscrivono una dichiarazione in cui certificano che nei loro paesi c'è il più completo rispetto dei diritti umani, delle libere elezioni e della libertà di stampa oltre ad un'altra decina di "schiocchezze". Se si dovesse fare una revisione dell'elenco dei paesi membri in funzione della corrispondenza tra le dichiarazioni rilasciate e la prassi interna ai paesi, quanti stati dovrebbero essere cacciati a calci nel sedere?
Invece lo vediamo popolato da Paesi che di democrazia o di diritti dell'uomo non intendono neppure parlare. Paesi come l'Iran, l'Iraq, la Cina, la Siria, la Libia, per citarne alcuni, non soltanto ne fanno parte, ma sono chiamati (come l'Iran ai tempi dello Sha di Persia, o la Libia di recente) a presiedere proprio il Comitato per i diritti dell'uomo!
Sicuramente l'Onu è formata da una accozzaglia di ladri ma ai denigratori di Israele non conviene demolirlo completamente perché sarebbe privati dell'arma prediletta per colpire Israele: le famigerate risoluzioni Onu.
L'Onu quindi come "materiale plastico" – per usare una terminologia cinematografica – che si usa a piacimento a seconda delle finalità e che fa sempre comodo per attaccare Israele. Guai quindi a ricordare che non molto tempo fa la soldataglia di Arafat ha impedito l'ingresso nei territori dell'Autonomia Palestinese a Terje Roed-Larsen, inviato delle Nazioni Unite nella regione perché lo stesso aveva redatto per il Consiglio di sicurezza Onu, un rapporto molto duro con Arafat, in cui si leggeva che il presidente dell'Anp "ha dato solo un sostegno parziale e nominale" agli sforzi egiziani di riformare la sicurezza palestinese a Gaza.
Ma tornando all'Onu e alle risoluzioni contro Israele bisogna ricordare che le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza non sono tutte uguali. Vi sono quelle approvate sulla base del Capitolo 6 della Carta delle Nazioni Unite e quelle sulla base del Capitolo 7. Il Capitolo 6 si intitola "Composizione pacifica dei conflitti" e afferma (art. 33) che "le parti in causa in un conflitto […] dovranno innanzitutto cercare una soluzione […] con mezzi pacifici". Quando il Consiglio vota sulla base del Capitolo 6 e' come se dicesse agli Stati in guerra fra loro: Dovete negoziare per comporre il conflitto e dovete farlo sulla base delle linee che vi indico.
Il Capitolo 7, invece, si intitola "Azioni in caso di minacce alla pace, violazioni della pace e atti di aggressione". Gli articoli di questo Capitolo conferiscono al Consiglio la responsabilita' di individuare le minacce alla pace mondiale e gli danno facolta' di varare risoluzioni con valore esecutivo e vincolante, autorizzando la comunità internazionale a ricorrere a varie forme di coercizione per ottenere la loro applicazione, dalle sanzioni fino all'uso della forza militare. Quando il Consiglio vota sulla base del Capitolo 7 e' come se dicesse a uno Stato: Il tuo comportamento mette in pericolo la pace del mondo: o ti adegui a quanto di dico di fare o interveniamo con la forza.
E' quindi falso e fuorviante lo strumentale citare le risoluzioni Onu senza spiegare che nessuna delle risoluzioni a proposito del conflitto arabo-israeliano e' stata emanata ai sensi del Capitolo 7.
Doveroso è invece spiegare che imponendo sanzioni anche militari contro l'Iraq, ma non contro Israele, l'Onu non fa che rispettare le sue stesse regole interne perché le risoluzioni ai sensi del Capitolo 7 sono diverse.
Nessuna risoluzione contro Israele è stata presa ai sensi del Capitolo 7.
Inoltre, tutte le risoluzioni si rivolgono a entrambe le parti e una disamina oggettiva non può prescindere dall'imputare anche alla parte palestinese il mancato rispetto altrimenti la partita diventa truccata e chi si presta è un baro.
Così ad esempio, e' vero che le risoluzioni 1402 e 1403 (2002) chiedevano "alle truppe israeliane di ritirarsi dalle città palestinesi" ma chiedevano anche e contemporaneamente "l'immediata cessazione di tutti gli atti di violenza, compresi tutti gli atti di terrore, provocazione, istigazione". In sostanza il Consiglio di Sicurezza ribadiva che solo un cessate il fuoco "significativo" (meaningful, nel testo originale), cioe' non a parole, unito a un ritiro israeliano dalle ultime posizioni rioccupate, avrebbe permesso la ripresa del negoziato di pace. http://forzaisraele.altervista.org/blog/lonu-delibere-contro-israele/
Tacendo mezza risoluzione si fa dire al Consiglio che Israele doveva ritirarsi senza se e senza ma, mentre i palestinesi potevano continuare con spari e attentati.
Allo stesso modo, e' vero che la risoluzione 1435 (2002) chiedeva a Israele "la fine immediatamente delle misure prese a Ramallah e dintorni" e "il rapido ritiro delle forze di occupazione israeliane dalle citta' palestinesi". Ma e' vero anche che essa ribadiva "la richiesta di una completa cessazione di tutti gli atti di violenza, terrorismo, provocazione istigazione", e faceva "appello all'Autorita' Palestinese affinché adempia al suo esplicito impegno di garantire chei responsabili di atti terroristici vengano da essa assicurati alla giustizia." Avete notizia di un criminale palestinese condannato o che abbia scontato un solo giorno di carcere? Normalmente i criminali palestinesi vengono festeggiati!
Il più delle volte il Consiglio di Sicurezza, quando chiama in causa Israele, formula anche contemporaneamente precise richieste alle controparti arabe, e ciò per la ovvia considerazione che la pace in Medio Oriente non può essere fatta da una parte soltanto. Ma questo e' appunto ciò che i nemici di Israele non vogliono capire (o farci capire).
Non basta. I nemici giurati di Israele non omettono solo pezzi di risoluzione. Omettono anche intere risoluzioni. Ad esempio, per restare nel 2002, non citano la 1397. Come mai? Forse perché esprimeva "grave preoccupazione […] per i recenti attentati", chiedeva "l'immediata cessazione di tutti gli atti di violenza, terrorismo, provocazione, istigazione"ed esortava "le parti israeliana e palestinese e i loro dirigenti a cooperare nella realizzazione del piano Tenet e del Rapporto Mitchell, allo scopo di riavviare i negoziati per una composizione politica": tutte cose che la parte palestinese, non quella israeliana, si e' rifiutata di fare.
Vistosa, poi, l'assenza di una delle più importanti risoluzioni del Consiglio di Sicurezza di tutta la storia del conflitto: la 242 del 1967. Di nuovo, come mai? Forse perché chiedeva (agli arabi, ovviamente) la "fine di ogni stato di belligeranza" e il "riconoscimento del diritto [di Israele] di vivere in pace entro confini sicuri e riconosciuti, libero da minacce o atti di forza"?
Nella ignorata 425 (1978) si chiedeva anche il ripristino della pace al confine israelo-libanese e un "rigoroso rispetto della integrità territoriale, sovranità e indipendenza politica del Libano", tutte cose che truppe siriane, milizie palestinesi, agenti iraniani e terroristi Hezbollah non si sono mai sognati minimamente di fare. Ne' viene citata la Dichiarazione del 18 giugno 2000 con cui il Consiglio di Sicurezza certificava che "Israele ha ritirato le sue forze dal Libano in conformità con la risoluzione 425″.
TuTto il contorno di informazione distorta che serve per aggredire Israele temnde sistematicamente a nascondere che il conflitto arabo-israeliano è scoppiato con il rifiuto arabo della risoluzione di spartizione 181 dell'Assemblea Generale dell'Onu (29.11.47) e l'attacco degli eserciti arabi a Israele. Per nascondere che tutti i drammi del popolo palestinese derivano dalla scelta della violenza e della guerra, si passa velocemente all'argomento principe della disinformazione ripetendo la favola dell'espulsione degli abitanti palestinesi.
Guai a citare che la popolazione d'Israele è formata da palestinesi che non lasciarono le loro case disobbedendo all'ordine dei Muftì che promisero loro di tornare al seguito delle truppe arabe vincitrici e garantirsi ogni fantasia immonda sugli ebrei!
Guai a citare che i villaggi che furono attaccati erano i centri da cui si sparava sulle truppe Israeliane!
Guai a parlare degli appelli che i sindacati Israeliani lanciarono per non far partire gli arabi con i quali auspicavano una serena convivenza!
Guai a parlare dei palestinesi che fuggirono terrorizzati dalla stessa propaganda araba che nel descrivere come terribili le azioni Israeliani ottennero solo l'effetto di determinare le decisioni di fuggire!
Parlare di tutto questo significherebbe far capire che gli unici profughi che meritano di essere ricordati sono gli ebrei che sono stati espulsi dai paesi arabi!
Puntualmente nella citazione di comodo delle delibere ONU viene nascosto con perfidia che prima della 93 (1951) ci sono state non meno di 21 risoluzioni del Consiglio di Sicurezza, tra cui quelle – ufficialmente respinte dai governi arabi – che chiedevano il cessate il fuoco e il rispetto della 181 e cioè la nascita dello Stato di Israele libero e sicuro.
Manca sempre anche la risoluzione 487 del 19 giugno 1981: quella che condannava "con forza" la distruzione del reattore nucleare iracheno di Osirak da parte dell'aviazione israeliana. Una risoluzione che, riletta oggi, basta da sola a screditare l'Onu agli occhi degli israeliani e di chiunque abbia a cuore la pace e la stabilità internazionali. Ricordo un commentatore televisivo italiano che all'epoca della guerra del '90 contro l'Iraq, quando il criminale Saddam lanciava missili da tutte le parti, disse "Ringraziamo Dio che Saddam non avesse l'atomica" dimenticando che Saddam non aveva l'atomica grazie a Israele che per tempo l'aveva attaccato e nel giro di un paio d'ore, aveva distrutto la nascente centrale nucleare.
Ma l'Onu è un carrozzone in cui il voto delle Comore, 700.000 abitanti, o quello della Guinea Equatoriale, 300.000 abitanti, conta come quello dell'India o della Cina. E' un carrozzone in cui nel Consiglio di Sicurezza, anche se solo per un turno, ha avuto voto determinante la Siria della Repubblica ereditaria di Assad.
Purtroppo l'ONU è diventato il distributore globalizzato dell'antisemitismo, dell'intolleranza verso gli ebrei e della disuguaglianza fra i suoi Stati. Ai suoi Stati membri non è soltanto riuscito di rendere in molti casi i loro paesi "judenrein" (senza ebrei); hanno anche bandito quasi del tutto dall'ordine del giorno dell'ONU la questione dell'odio antiebraico, fin dal 1965 quando l'antisemitismo fu escluso da un trattato contro la discriminazione razziale, come è fallito il tentativo di far accettare dall'Assemblea Generale una risoluzione contro l'antisemitismo.
Mentre ogni anno vengono approvate risoluzioni e compilati rapporti che hanno come tema la diffamazione dell'Islam e la discriminazione di musulmani e arabi, fino ad oggi non è stata approvata nemmeno una risoluzione esclusivamente contro l'antisemitismo, e le autorità dell'Onu non hanno compilato neppure un rapporto che si occupi della discriminazione di ebrei. Al contrario: la Conferenza mondiale dell'ONU "contro il razzismo", svoltasi a Durban nel 2001, è diventata luogo di ritrovo, terreno di coltura e forum per l'antisemitismo nella forma più becera, volgare e violenta.
Inoltre, di dieci sedute d'emergenza che l'Assemblea Generale dell'ONU ha finora fatte, sei sono state dedicate a Israele, di cui la decima e ultima è diventata un tribunale permanente che dal 1997 si è riunito già dodici volte. A differenza di questo, non c'è mai stata una seduta d'emergenza per il genocidio in Ruanda, in cui si stima che ci sia stato un milione di vittime, e neppure per la pulizia etnica avvenuta nella ex Iugoslavia o per i milioni di vittime della ferocia politica in Sudan.
Nell'ONU si fa abuso dei diritti umani non solo per la discriminazione, ma anche per la demonizzazione di Israele. Più di un quarto di tutte le risoluzioni della Commissione per i Diritti Umani negli ultimi quarant'anni si è rivolto contro Israele. Neppure una risoluzione ha criticato la decennale repressione e privazione dei diritti di 1,3 miliardi di cinesi, la schiavitù di fatto di milioni di braccianti donne in Arabia Saudita o il virulento razzismo nello Zimbawe, che ha spinto 600.000 persone sull'orlo della morte per fame. I diversi organi dell'ONU presentano annualmente almeno 25 rapporti su presunte infrazioni ai diritti umani in Israele. Ma non c'è nessun rapporto che condanni per esempio il diritto penale iraniano, che ammette la crocifissione, la lapidazione e l'amputazione di arti.
Ma la tecnica abusata dalla disinformazia è quella di ripetere e brandire le più infami menzogne con la speranza che nella mente del telespettatore o lettore che sia, sottoposto al bombardamento si realizzi la convinzione voluta per cui davanti ad un rapporto ufficiale scritto dal Governo Israeliano che accusa formalmente l'Unrwa di essere fiancheggiatrice dei terroristi, il testimonial di turno sfacciatamente dichiara: "Degli 11.5500 addetti dell'Unrwa a West Bank e Gaza mai nessuno è stato incriminato dai tribunali Israeliani per connessioni con il terrorismo".
Tutto assolutamente falso.
Gruppi terroristici palestinesi usano le strutture e i veicoli dell'UNWRA per nascondere e trasportare armi e terroristi sfuggendo ai controlli israeliani, e si avvalgono di personale Onu per coprire le loro attività. La denuncia viene dalle Forze di Difesa israeliane che hanno trovato conferma ai loro sospetti nelle dichiarazioni di diversi terroristi arrestati.
E' il caso ad esempio di Nahed Rashid Ahmed Attalah, 38 anni, impiegato dell'UNWRA, residente nel campo palestinese di Jabaliyah (striscia di Gaza), arrestato al suo rientro da un viaggio in Egitto. Attalah, direttore di un magazzino dell'UNWRA, aveva a disposizione un veicolo e un lasciapassare che gli permettevano di spostarsi tra Cisgiordania, striscia di Gaza e Israele senza limitazioni. Attalah ha confermato d'aver usato più volte le credenziali Onu per trasportare terroristi e armi nella sua auto, che era esente dalle perquisizioni delle forze di sicurezza israeliane, e d'aver usato il lasciapassare per recarsi in Egitto, Libano e Siria dove si incontrava con rappresentanti del Fronte Popolare palestinese, dai quali riceveva soldi, armi e istruzioni.
Un altro è Midal Nazal, arrestato mentre guidava un' ambulanza dell'Unrwa. Fermato ad un controllo veniva trovato in possesso di armi ed esplosivo trasportati con l'automezzo delle Nazioni Unite. Dopo i primi interrogatori in cui si era rifiutato di parlare a un certo punto ha ammesso che non era la prima volta che usava ambulanze Unrwa per il trasporto di armi e anche per il recapito di messaggi operativi tra i diversi gruppi terroristici. Un altro che ha parlato è Ala Hassan , uomo del Tanzim, ha rivelato nell'interrogatorio che le scuole per i bambini palestinesi gestite dall'Unrwa a Nablus in realtà servono per allenarsi a sparare da parte dei terroristi locali e vengono anche utilizzate come base per conservare le munizioni e gli esplosivi. In pratica quei signori nascondo le bombe tra i loro stessi bambini, fregandosene altamente di eventuali tragiche conseguenze.
Infine ha confessato anche Nahad Attahallah di avere usato regolarmente e per mesi una macchina dell' Unrwa per portare i martiri suicidi a farsi esplodere in Israele, come in una sorta di servizio bus.
Più volte i media israeliani hanno riferito che l'esercito israeliano ha scoperto fabbriche di bombe nel campo profughi Askhar vicino a Nablus a dimostrazione del fatto che i campi profughi palestinesi, sotto giurisdizione di quello stesso ONU che dovrebbe garantire che queste cose non accadano ma purtroppo le uniche fabbriche create nei campi profughi con i finanziamenti destinati ai poveri palestinesi sono quelle della morte.
Ma i nemici di Israele non si accontentano di affermare il falso sistematicamente ma vogliono sparare vere e proprie bordate di ignobili invenzioni per cui non potevano farsi scappare l'occasione di risuscitare i fantasmi di Jenin affermando: "Su quel che accadde anni fa a Jenin non avremo forse mai una verità definitiva".
E' falso!
La verità c'è ed è stata sancita da fonti assolutamente indipendenti. Segue copia di un rapporto dell'Osservatorio Onu di Ginevra.
Mercoledi' 1 maggio 2002
Pubblicazione n 81 Notizie:
La commissione incaricata di indagare su Jenin del ex premier finlandese Martti Ahtisaari, del ex alto commissario per i rifugiati Sadako Ogata e del ex capo della CRI Cornelio Sommaruga e' a Ginevra aspettando il raggiungimento di un accordo tra Onu e lo stato di Israele sui termini della missione.
Analisi:
Mentre si continua la discussione politica a New York e i 3 della commissione aspettano a Ginevra l'ONU e' già al lavoro per valutare la situazione a Jenin. In data 29 aprile 2002 l'ufficio dell'Onu per il coordinamento delle relazioni umanitarie(OCHA) ha rilasciato un resoconto intitolato "Statistiche e informazioni dal campo di Jenin".
Questo rapporto conferma che il numero delle vittime tra il 4 aprile, quando l'operazione israeliana e' cominciata, e il 20 aprile risale a 53. 44 palestinesi sono stati uccisi nel campo profughi di Jenin e 9 sono stati ammazzati nella città di Jenin. 260 sono stati feriti.
Quale e' la fonte dell'ONU? L'ufficio del governatore di Jenin.
Se i governanti locali palestinesi non sostengono che e' stato un massacro e l'Agenzia dell'Onu sul posto conferma questi dati, perché bisogna dare credito alle accuse di Yasser Arafat e dei suoi seguaci su un omicidio di massa? E per quanto riguarda le accuse palestinesi su centinaia di persone che mancano all'appello e che sono stati seppelliti in fosse comuni segrete?
L'ufficio per il coordinamento per i diritti umani dell'Onu(OCHA) ha riferito la mancanza di 8 persone dal campo profughi e 17 persone dalla citta'. Qual e' la loro fonte? UNRWA, l'agenzia dell'Onu che si occupa dei rifugiati palestinesi.
Il comitato internazionale della Croce e l' UNRWA hanno intervistato 150 famiglie di Jenin.
Oltre a questi numeri non risulta mancare nessuno.
L'ONU e' attualmente in possesso delle prove che le leggi umanitarie sono state violate dai combattenti palestinesi in Jenin, in specifico con l'uso di mine e trappole esplosive in aree civili densamente popolate.
L'ufficio per il coordinamento degli affari umanitari ha documentato i seguenti fatti: " Ci sono molti ordigni inesplosi e molti marchingegni esplosivi improvvisati nel campo (esempio: in 4 giorni sono stati scoperte 285 trappole esplosive) che devono essere rimossi in modo urgente". Alcune squadre internazionali hanno compiuto accertamenti ma questi non potevano ancora essere rimossi.
UNRWA ha richiesto all'ufficio del coordinamento per gli affari umanitari di fornire l'assistenza di esperti per sminare il campo profughi.
L'ufficio per il coordinamento degli affari umanitari ha creato i contatti con il servizio sminamento dell'ONU per ottenere l'impiego immediato di un esperto (già arrivato sul posto) per provvedere allo sminamento a Jenin. In particolare e' un esperto di trappole esplosive improvvisate.
Immaginatevi quanto intensamente il campo era minato se l'ONU ha scoperto 285 trappole esplosive e ha richiesto un esperto di trappole improvvisate.
Anche l'agenzia dell'ONU per i bambini UNICEF è stata sul campo. Loro avevano il compito antipatico di informare l'ufficio per il coordinamento degli affari umanitari che un bambino e' stato ammazzato da una di queste bombe improvvisate.
Altri 5 bambini e 8 adulti sono stati feriti da questi ordigni, secondo l'UNICEF. Hanno inventariato anche le palazzine distrutte e pericolanti e i servizi di acqua elettricità e le fogne distrutti.
In conclusione le agenzie dell'ONU sul terreno hanno confermato il numero dei morti, dei feriti e dei mancanti, confutando il mito dei palestinesi di un massacro e di fosse comuni.
Il campo di battaglia e' stato esaminato e le accuse israeliane di minare massivamente una zona densamente popolata, da parte dei palestinesi e' stato confermato.
Certamente fa effetto far vedere la Madonna colpita non si sa da chi e metterlo gratuitamente nel conto di Israele ma è veramente abominevole la scelta di far parlare il macellaio Arafat e non dedicare una sola parola alle vittime Israeliane. Eppure i morti sono stati 989 (694 civili e 295 addetti alla sicurezza) e i feriti sono stati 6700 in 23000 attacchi.
E' in preparazione il dossier "L'ONU E l'operazione Iron Dome."
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/10/21/ucrainastop-mosca-import-derivati-carne_ae0d6b1f-dbc9-4b6f-84be-bac00be15d4e.html
eih ANSA facebook, chi è il vostro rotto di cul0, che, viene dietro di me, cancellare i miei articoli?
===================
eih ANSA facebook, chi è il vostro rotto di cul0, che, viene dietro di me, a cancellare i miei articoli? ] [ MA, QUESTA STORIA DEL VILIPENDIO DI STORACE, CONTRO AL CAPO DELLO STATO: GIORGIO NAPOLITANO?, NON SUSSISTE, PERCHé, IL SUO ERA UN GIUDIZIO POLITICO: LEGITTIMO, E CONDIVISIBILE, è vero: NESSUN GOVERNO SI PUò SOSTENERE CON I SENATORI A VITA, CHE, SONO FAZIOSITà POLITICHE, POICHé, GUARDA CASO, tutti VOTANO TUTTI NELLA STESSA DIREZIONE! NON si può ravvisare UN INSULTO CONTRO LA PERSONA del Presidente della Repubblica, che, almeno in Italia, non è il Papa per avere il carisma della infallibilità, ed il PApa, tuttavia non avrebbe reagito in quel modo!! ALLORA, ADESSO I GIUDICI DEVONO DIMOSTRARE CHE, NON SONO UN REGIME massonico, DELLA SINISTRA! TUTTI MI SONO TESTIMONI: "QUANDO NIKY VENDOLA HA RAGIONE, NESSUNO PUò CALPESTARE LE SUE RAGIONI CONDIVISIBILI!!! quindi NESSUNO PUò DIRE: "UNIUS REI è FAZIOSO!"
Storace, Orlando mi offende su twitter. Dal Guardasigilli mi aspetto più rispetto. Redazione ANSA ROMA. 20 ottobre 201415:45 ROMA, 20 OTTOBRE."Al ministro della Giustizia piace giocare con la vita altrui. Andrea Orlando, che non si è degnato di rispondere a una mia lettera sulla questione che domani mi vedrà a processo vilipendio, tambureggia su twitter e offende le persone. Non al limite della querela, ovviamente, ma quello della sensibilità lo oltrepassa eccome". Lo scrive sul Giornale d'Italia il leader de La Destra, Francesco Storace chiedendo "più rispetto". http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2014/10/20/storace-orlando-mi-offende-su-twitter_88a1ac05-c664-4fc2-b616-2976ac6482b4.html C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
========================
eih ANSA facebook, chi è il vostro rotto di cul0, che, viene dietro di me, cancellare i miei articoli? ] ROMA, 5 LUG - "Voglio polemizzare con Napolitano senza rischiare di dover andare in carcere. Augurargli la morte e' da grillino infame". Così Francesco Storace, segretario nazionale La Destra, in un tweet. [ MA, QUESTA STORIA DEL VILIPENDIO DI STORACE, CONTRO AL CAPO DELLO STATO: GIORGIO NAPOLITANO?, NON SUSSISTE, PERCHé, IL SUO ERA UN GIUDIZIO POLITICO: LEGITTIMO, E CONDIVISIBILE, è vero: NESSUN GOVERNO SI PUò SOSTENERE CON I SENATORI A VITA, CHE, SONO FAZIOSITà POLITICHE, POICHé, GUARDA CASO, tutti VOTANO TUTTI NELLA STESSA DIREZIONE! NON si può ravvisare UN INSULTO CONTRO LA PERSONA del Presidente della Repubblica, che, almeno in Italia, non è il Papa per avere il carisma della infallibilità, ed il PApa, tuttavia non avrebbe reagito in quel modo!! ALLORA, ADESSO I GIUDICI DEVONO DIMOSTRARE CHE, NON SONO UN REGIME massonico, DELLA SINISTRA! TUTTI MI SONO TESTIMONI: "QUANDO NIKY VENDOLA HA RAGIONE, NESSUNO PUò CALPESTARE LE SUE RAGIONI CONDIVISIBILI!!! quindi NESSUNO PUò DIRE: "UNIUS REI è FAZIOSO!"
Storace, Orlando mi offende su twitter. Dal Guardasigilli mi aspetto più rispetto.
http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2014/07/05/storaceinfame-augurare-morte-napolitano_dec36e22-7c17-4a93-876c-172d04183f77.html C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
eih ANSA facebook, chi è il vostro rotto di cul0, che, viene dietro di me, cancellare i miei articoli? ] QUESTO è SICURO, IO A VENDOLA NON GLI POSSO DARE IL MATRIMONIO, PER MOTIVAZIONI NOTE, AI CATTOLICI! MA, SE, LUI SMETTE DI FARE IL TRADITORE, E PARLA DI SIGNORAGGIO BANCARIO? IO IL MIO VOTO GLIELO POSSO DARE VOLENTIERI!
L.Stabilità, affondo delle Regioni Linea dura di Bruxelles
http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2014/10/20/l.stabilita.-chiamparino-anche-ministeri-facciano-loro-parte_e276841c-eaaa-4da3-aec6-04627bf370cf.html
 C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
CITTA' DEL VATICANO, 21 OTTOBRE - "Tutti noi sappiamo che quando non siamo in pace, con le persone, c'è un muro. MA, NO, NON C'è PER UNIUS REI, NESSUN MURO! E CHE TRA SIRIA ED IRAQ ULTIMAMENTE SAUDI ARABIA ERDOGNA CI HANNO FATTO IL GENOCIDIO PERFETTO DI 3,2 MILIONI DI CRISTIANI MARTIRI INNOCENTI, PERCHé I TRADITORI BILDENBERG GAY GENDER, VANNO DICENDO: "LA COLPA è DI ISRAELE!"! C'è un muro che ci divide. Ma Gesù ci offre il suo servizio di abbattere questo muro, perché possiamo incontrarci". Lo ha detto papa Francesco nella messa a Santa Marta, a due giorni dalla conclusione del Sinodo sulla famiglia. "E se siamo divisi, non siamo amici: siamo nemici. E di più ha fatto, per riconciliare tutti in Dio. Ci ha riconciliato con Dio: da nemici, amici; da estranei, figli".
eih ANSA facebook, chi è il vostro rotto di cul0, che, viene dietro di me, cancellare i miei articoli? ]
L.Stabilità, affondo delle Regioni Linea dura di Bruxelles
http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2014/10/21/papa-abbattere-muri.-nemici-se-divisi_26481d5e-6d32-4b25-b015-0c6d0ba1b3cc.html
 C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
ANSA, IO NON SO, PERCHé, QUESTO TUO COLLEGAMENTO NON SI APRE! 13News 18-12-2013 13:58 Politica.. senatore Francesco Storace nei confronti del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano ("disdicevole") 17/12/2013 19:28] MA QUELLO CHE STANNO FACENDO A STORACE? IL REGIME FASCISTA? NON LO AVREBBE FATTO! LUI HA FATTO SOLTANTO UN LEGITTIMO COMMENTO POLITICO! ED IO CREDO CHE PER GLI STORICI, NON SARà FACILE POTER FARE UN PANEGIRICO ALLA MEMORIA DI GIORGIO NAPOLITANO: "LA BUON'ANIMA!" ANCHE PERCHé, A PERSONE CHE SONO SCESE SUL VOLGARE CONTRO, IL CAPO DELLO STATO? NON è STATO FATTO NIENTE! MA, LE SINISTRE MASSONICHE CI STANNO PORTANDO IN UN ABISSO DI USURA BANCAIA CHE LA COSTITUZIONE REPUBLICANA NON POTREBBE MAI AMMETTE, IL FURTO DELLA NOSTRA SOVRANITà MONETARIA: ALTO TRADIMENTO, ALTRO CHE, SEMPLICI: PINZELLACCHERE!
senatore Francesco Storace nei confronti del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano ("disdicevole") 17/12/2013 19:28
Napolitano attaccato da tutti, il processo a uno solo
La Corte Costituzionale dà ragione al Capo dello Stato. E così rischia di ricominciare il procedimento per Francesco Storace, che commenta: 'Sono stupito. E' questa la Giustizia italiana?' Napolitano attaccato da tutti, MA, il processo a uno solo!
Nel conflitto tra poteri dello Stato sorto tra il Senato e il Tribunale di Roma per le dichiarazioni del senatore Francesco Storace nei confronti del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano ("disdicevole storia personale, palese e nepotistica conduzione familiare, evidente faziosita' istituzionale") MA, SE UN POLITICO NON PUò DIRE QUESTE COSE, POI, FATE VEDERE CHE SIETE UN REGIME E CHIUDETE IL PARLAMENTO! [ PROPRIO, QUESTA ERA LA REALTà DA DESCRIVERE: NON SI POTEVA PUTELLARE IL GOVERNO PRODI, CON I SENATORI A VITA, ELETTI DALLA SINISTRA, CHE, NAPOLITANO ORMAI RAPPRESENTA, PER DIMOSTRAZIONE PROVATA, E LUI NON PUò PIù DIRE ADESSO, IO SONO IL PRESIDENTE DI TUTTI GLI ITALIANI!, la Corte Costituzionale ha stabilito che tali dichiarazioni non possono considerarsi coperte dall'art.68 della Costituzione sulle immunita' parlamentari.
Sono sinceramente stupito che la Corte costituzionale abbia dato ragione al Capo dello Stato nel giudizio nei miei confronti.... Nei fatti, ricomincia un processo in cui si rischiano cinque anni di galera. Napolitano e' attaccato da tutti, il processo lo fanno solo a uno. E' questa la giustizia italiana?
Nel conflitto tra poteri dello Stato, sorto tra il Senato e il Tribunale di Roma per le dichiarazioni del senatore Francesco Storace nei confronti del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano ("disdicevole storia personale, palese e nepotistica conduzione familiare, evidente faziosita' istituzionale"), la Corte Costituzionale ha stabilito che tali dichiarazioni non possono considerarsi coperte dall'art.68 della Costituzione sulle immunita' parlamentari.

Alla notizia, così diffusa dall'agenzia Ansa, ha fatto seguito questo commento di Francesco Storace: "Sono sinceramente stupito che la Corte costituzionale abbia dato ragione al Capo dello Stato nel giudizio nei miei confronti.... Nei fatti, ricomincia un processo in cui si rischiano cinque anni di galera. Napolitano e' attaccato da tutti, il processo lo fanno solo a uno. E' questa la giustizia italiana?"
http://www.ilgiornaleditalia.org/news/politica/850932/Napolitano-attaccato-da-tutti--il.html
 C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2014/07/05/storaceinfame-augurare-morte-napolitano_dec36e22-7c17-4a93-876c-172d04183f77.html
ANSA, FACEBOOK, TU MI HAI RUBATO 15 MINUTI DELLA MIA VITA! Documento scaduto
Questo documento non è più disponibile.
Il documento richiesto non è più disponibile nella cache di Firefox.
 Per ragioni di sicurezza Firefox non effettua automaticamente una nuova richiesta per documenti sensibili.
 Fare clic su Riprova per richiedere nuovamente il documento al sito web. http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2014/07/05/storaceinfame-augurare-morte-napolitano_dec36e22-7c17-4a93-876c-172d04183f77.html
===============
 STALIN AVREBBE FATTO, QUELLO CHE VOI STATE FACENDO! MA, SE VOI POTETE FARE TUTTO QUESTO MALE AD UN SENATORE: "NOI CITTADINI, NOI COSA SIAMO DIVENTATI?" QUANDO UNA DEMOCRAZIA SI TRASFORMA IN UN REGIME BILDENBERG DELLA SINISTRA MASSONICA E GIUDIZIARIA! N. 313 SENTENZA 10 - 17 dicembre 2013 [[ EIH STORACE HA FATTO SOLTANTO UNA VALUTUZIONE POLITICA («disdicevole storia personale, palese e nepotistica conduzione familiare, evidente faziosita' istituzionale, e' indegno di una carica usurpata a maggioranza»)! ANCHE LA CINA CI RIDERà DIETRO ADESSO! MA, PROPRIO QUESTO ASSURDO ACCANIMENTO DIMOSTRA CHE STORACE AVEVA RAGIONE AL 100% ]] CARO GIORGIO, TU FAI FINIRE SUBITO QUESTO ASSURDO ABUSO DI POTERE! OPPURE, NEANCHE GLI STORICI A PAGAMENTO, POTRANNO RIUSCIRE A FARE UN BUON PANEGIRICO, PER TE! TU PRENDI ESEMPIO DA ME, CHE IO SONO UNIUS REI, EPPURE, QUì TANTI RAGAZZI MI DANNO DEL COGLIONe: TUTTI I GIORNI! DAI SU VIA! IO POI, NON FACCIO DEL MALE A QUESTA GENTE VERAMENTE! LOL. ! ]] Giudizio su conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato. Parlamento - Immunita' parlamentari - Procedimento penale per il reato di offesa all'onore o al prestigio del Presidente della Repubblica, a carico di un senatore per le opinioni da questi espresse su un sito internet - Deliberazione di insindacabilita' del Senato della Repubblica - Ricorso per conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato sollevato dal Tribunale ordinario di Roma - Dichiarazioni non riconducibili alle proprie dirette funzioni del senatore - Insussistenza del nesso funzionale - Dichiarazione di non spettanza al Senato della Repubblica del potere esercitato - Conseguente annullamento della delibera di insindacabilita'. - Deliberazione del Senato della Repubblica 19 febbraio 2009 (doc. IV-quater, n. 1). - Costituzione, art. 68, primo comma. (GU 1a Serie Speciale - Corte Costituzionale n.52 del 27-12-2013)
http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2014/07/05/storaceinfame-augurare-morte-napolitano_dec36e22-7c17-4a93-876c-172d04183f77.html
ha pronunciato la seguente
http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2013/12/27/T-130313/s1
SENTENZA. nel giudizio per conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato sorto a seguito della deliberazione del Senato della Repubblica del 19 febbraio 2009, relativa alla insindacabilita', ai sensi dell'articolo 68, primo comma, della Costituzione, delle opinioni espresse dal senatore Francesco Storace nei confronti del Presidente della Repubblica, promosso dal Tribunale ordinario di Roma, con ricorso notificato il 16 marzo 2012, depositato in cancelleria il 27
marzo 2012 ed iscritto al n. 11 del registro conflitti tra poteri dello Stato 2011, fase di merito.
Visto l'atto di costituzione del Senato della Repubblica; udito nell'udienza pubblica del 5 novembre 2013 il Giudice relatore Paolo Grossi; udito l'avvocato Tommaso Edoardo Frosini per il Senato della Repubblica.
http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2013/12/27/T-130313/s1
Ritenuto in fatto
1 - Con ordinanza-ricorso del 15 giugno 2011, il Tribunale ordinario di Roma ha sollevato conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato in riferimento alla deliberazione assunta dal Senato della Repubblica il 19 febbraio 2009 (di approvazione del doc. IV-quater, n. 1) con la quale e' stato affermato che le dichiarazioni rese dal senatore Francesco Storace nei confronti del Presidente della Repubblica - e per le quali pende procedimento penale - concernono opinioni espresse da un membro del Parlamento nell'esercizio delle sue funzioni e ricadono pertanto nella garanzia di insindacabilita' di cui all'art. 68, primo comma, della
Costituzione. Il Tribunale ricorrente segnala che - come si ricava dal decreto di giudizio immediato - il senatore Storace e' imputato del delitto previsto dall'art. 278 del codice penale (Offesa all'onore o al prestigio del Presidente della Repubblica), perche', commentando sul
sito internet www.storace.it l'intervento del Presidente della Repubblica (nel quale questi esprimeva indignazione per gli attacchi rivolti alla senatrice Rita Levi Montalcini), offendeva l'onore e il prestigio del Capo dello Stato, attribuendogli testualmente
«disdicevole storia personale, palese e nepotistica conduzione familiare, evidente faziosita' istituzionale, e' indegno di una carica usurpata a maggioranza, in Roma il 13.10.2007».
Riprodotte ampiamente le considerazioni poste a base della proposta della Giunta delle elezioni e delle immunita' parlamentari del Senato, poi fatte proprie dall'Assemblea, in ordine alla
riconducibilita' delle espressioni usate dal parlamentare all'area dell'insindacabilita' sancita dall'art. 68, primo comma, Cost., il ricorrente Tribunale evidenzia come le argomentazioni stesse finiscano per entrare nel merito della valutazione della condotta
ascritta all'imputato e della sua concreta offensivita', che spetta soltanto al giudice apprezzare. All'Assemblea competerebbe, invece, unicamente esprimersi sull'insindacabilita' in ragione della sussistenza di un nesso funzionale tra le dichiarazioni rese dal parlamentare extra moenia e l'esercizio delle relative funzioni. Richiamata la giurisprudenza costituzionale sul punto, il ricorrente sottolinea come, nella specie, non risulti che le opinioni espresse dal senatore Storace avessero alcun collegamento con attivita' parlamentari cui il medesimo avesse offerto il proprio contributo; anzi - soggiunge il Tribunale - «quelle opinioni cosi' dissociate dal contributo politico contestualmente fornito dal parlamentare non sono affatto divulgative dell'attivita' intra moenia, bensi' sono espressione di libero pensiero e come tali devono poter essere valutate. STALIN AVREBBE FATTO, QUELLO CHE VOI STATE FACENDO! MA, SE VOI POTETE FARE TUTTO QUESTO MALE AD UN SENATORE: "NOI CITTADINI, NOI COSA SIAMO DIVENTATI?" QUANDO UNA DEMOCRAZIA SI TRASFORMA IN UN REGIME BILDENBERG DELLA SINISTRA MASSONICA E GIUDIZIARIA! N. 313 SENTENZA 10 - 17 dicembre 2013 [[ EIH STORACE HA FATTO SOLTANTO UNA VALUTUZIONE POLITICA («disdicevole storia personale, palese e nepotistica conduzione familiare, evidente faziosita' istituzionale, e' indegno di una carica usurpata a maggioranza»)! ANCHE LA CINA CI RIDERà DIETRO ADESSO! MA, PROPRIO QUESTO ASSURDO ACCANIMENTO DIMOSTRA CHE STORACE AVEVA RAGIONE AL 100% ]] CARO GIORGIO, TU FAI FINIRE SUBITO QUESTO ASSURDO ABUSO DI POTERE! OPPURE, NEANCHE GLI STORICI A PAGAMENTO, POTRANNO RIUSCIRE A FARE UN BUON PANEGIRICO, PER TE! TU PRENDI ESEMPIO DA ME, CHE IO SONO UNIUS REI, EPPURE, QUì TANTI RAGAZZI MI DANNO DEL COGLIONe: TUTTI I GIORNI! DAI SU VIA! IO POI, NON FACCIO DEL MALE A QUESTA GENTE VERAMENTE! LOL.  ]] Nessun atto tipico che possa fungere da copertura alla insindacabilita' delle dichiarazioni extra moenia consente pertanto di applicare la garanzia costituzionale dell'art.
 68 Cost.». Ne' sarebbe possibile attribuire valore, a tal fine, alla presentazione di un disegno di legge costituzionale (volto alla abrogazione dell'art. 59 Cost., sul rilievo che i senatori a vita in quel periodo erano stati accusati di aver tradito e alterato il voto
 popolare offrendo il loro appoggio al Governo di centro-sinistra) di cui l'imputato ha riferito, in sede di dichiarazioni spontanee, all'udienza del 23 novembre 2009, posto che le espressioni oggetto di contestazione non potevano rappresentare momento divulgativo di quella iniziativa parlamentare. Da qui la scelta di sollevare conflitto, con la conseguente
 richiesta di dichiarare ammissibile il ricorso e di procedere alla declaratoria di non spettanza in ordine alla «valutazione della condotta addebitabile al senatore Francesco Storace nel presente procedimento penale, in quanto estranea alla previsione di cui all'art. 68, primo comma, della Costituzione, con conseguente annullamento della delibera del Senato del 19.2.2009». 2.- Il ricorso e' stato dichiarato ammissibile con ordinanza n. 57 del 2012, ritualmente notificata. 3.- Il Senato della Repubblica ha depositato memoria di
 costituzione nella quale ha conclusivamente richiesto di affermare la sussistenza del potere del Senato «di dichiarare insindacabili le opinioni espresse dal sen. Francesco Storace e, comunque, dichiarare le stesse coperte dalla garanzia di insindacabilita' prevista dall'art. 68, comma 1, della Costituzione».  Dopo aver ripercorso la giurisprudenza costituzionale in tema di «nesso funzionale», il Senato sottolinea come un «aggiornamento» di quella giurisprudenza potrebbe meglio rispondere alle esigenze di bilanciamento tra i valori costituzionali coinvolti, segnalando come uno spunto in tale senso potrebbe essere offerto dall'art. 3, comma 1, della legge 20 giugno 2003, n. 140 (Disposizioni per l'attuazione
 dell'articolo 68 della Costituzione nonche' in materia di processi penali nei confronti delle alte cariche dello Stato), il quale individua anche l'attivita' di denuncia politica come connessa alla funzione di parlamentare ancorche' svolta al di fuori del Parlamento.
 Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
 QUANDO UNA DEMOCRAZIA SI TRASFORMA IN UN REGIME BILDENBERG DELLA SINISTRA MASSONICA E GIUDIZIARIA! N. 313 SENTENZA 10 - 17 dicembre 2013 [[ EIH STORACE HA FATTO SOLTANTO UNA VALUTUZIONE POLITICA! ANCHE LA CINA CI RIDERà DIETRO ADESSO! MA, PROPRIO QUESTO ASSURDO ACCANIMENTO DIMOSTRA CHE STORACE AVEVA RAGIONE AL 100% ]] Malgrado le puntualizzazioni offerte al riguardo dalla Corte
 costituzionale nella sentenza n. 120 del 2004 - la quale ha escluso che dalla norma richiamata derivi un ampliamento dell'ambito
 dell'immunita' garantita ai parlamentari dall'art. 68, primo comma, Cost. -, un «aggiornamento interpretativo del "nesso funzionale" potrebbe portare alla sua individuazione in tutte le occasioni in cui
 il parlamentare raggiunga il cittadino-elettore illustrando la propria posizione». Il caso in esame sarebbe al riguardo pertinente, «in quanto fondato su una critica politica, priva di rilevanza giuridica e che deve essere legittimamente attribuita al parlamentare». In una successiva memoria, ribadita l'esigenza di procedere ad un aggiornamento interpretativo del concetto di «nesso funzionale», si osserva come alcune delle «frasi» usate dal senatore Storace («evidente faziosita' istituzionale» e «indegno di una carica usurpata a maggioranza») costituiscano «espressione di una forte critica politica, certo discutibile sul piano dello stile specie se, riferite al Capo dello Stato, ma di certo prive di rilevanza, giuridica in relazione all'ipotesi delittuosa» contestata. Le altre «frasi» («per disdicevole storia personale» e «palese e nepotistica conduzione familiare») sarebbero da ritenersi una mera «accentuazione, della vis polemica, certamente di cattivo gusto ma non ingiuriosamente espresse», da ricondurre, pertanto, alla libera manifestazione del pensiero. D'altra parte, il senatore Storace era stato promotore di un disegno di legge costituzionale (presentato il 10 ottobre 2007) per l'abolizione della nomina dei senatori a vita: cio' che spiegherebbe le ragioni della frase secondo cui la senatrice Levi Montalcini avrebbe svolto il ruolo di "stampella del Governo". Non sussisterebbe, dunque, alcuna offesa al Presidente della Repubblica e comunque, trattandosi di critica politica, sussisterebbe il «nesso funzionale» con l'attivita' insindacabile a norma dell'art. 68, primo comma, Cost. L'esigenza di un aggiornamento del concetto di «nesso funzionale» si esalterebbe, poi, in ragione delle diverse modalita' di «comunicazione politica», fra le quali si evocano - come nel caso in
 esame - «nuove forme di tecnologia comunicativa (siti web, blog, twitter, facebook, etc.)». In via subordinata, si chiede poi che, ove non si riconosca il potere del Senato di dichiarare insindacabili le opinioni del
 senatore Storace, venga sollevata dalla stessa Corte costituzionale questione di legittimita' costituzionale dell'art. 278 cod. pen., per contrasto con gli artt. 3 e 21 Cost. La norma, infatti, retaggio del passato regime, potrebbe giustificarsi in un sistema monarchico, quale strumento punitivo dei fatti di "lesa maesta'", ma non in un assetto in cui la scelta del Presidente e' effettuata dal Parlamento e puo' riguardare qualsiasi cittadino. Sarebbe comunque illegittima una norma che privilegi quel solo soggetto istituzionale, addirittura prevedendo, nell'ipotesi della violazione, «la restrizione della liberta' personale». Dopo aver sottolineato limiti e critiche cui sono andati incontro i reati di opinione in genere ed il vilipendio in particolare, nonche' le modifiche apportate a vari articoli del codice penale dalla legge 24 febbraio 2006, n. 85 (Modifiche al codice penale in materia di reati di opinione), si osserva che il reato di cui all'art. 278 cod. pen. - norma definita «anacronistica e irragionevole» - dovrebbe essere uniformato alla nuova disciplina dettata dall'art. 292, primo comma, cod. pen. Si segnala, infine, come sia stato lo stesso Presidente Giorgio Napolitano a ricordare, in un intervento pubblico del 16 ottobre  2010, la facolta' dei titolari dell'iniziativa legislativa di proporre l'abrogazione dell'art. 278 cod. pen.
 http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2013/12/27/T-130313/s1
 Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
 STALIN AVREBBE FATTO, QUELLO CHE VOI STATE FACENDO! MA, SE VOI POTETE FARE TUTTO QUESTO MALE AD UN SENATORE: "NOI CITTADINI, NOI COSA SIAMO DIVENTATI?" QUANDO UNA DEMOCRAZIA SI TRASFORMA IN UN REGIME BILDENBERG DELLA SINISTRA MASSONICA E GIUDIZIARIA! N. 313 SENTENZA 10 - 17 dicembre 2013 [[ EIH STORACE HA FATTO SOLTANTO UNA VALUTUZIONE POLITICA («disdicevole storia personale, palese e nepotistica conduzione familiare, evidente faziosita' istituzionale, e' indegno di una carica usurpata a maggioranza»)! ANCHE LA CINA CI RIDERà DIETRO ADESSO! MA, PROPRIO QUESTO ASSURDO ACCANIMENTO DIMOSTRA CHE STORACE AVEVA RAGIONE AL 100% ]] CARO GIORGIO, TU FAI FINIRE SUBITO QUESTO ASSURDO ABUSO DI POTERE! OPPURE, NEANCHE GLI STORICI A PAGAMENTO, POTRANNO RIUSCIRE A FARE UN BUON PANEGIRICO, PER TE! TU PRENDI ESEMPIO DA ME, CHE IO SONO UNIUS REI, EPPURE, QUì TANTI RAGAZZI MI DANNO DEL COGLIONe: TUTTI I GIORNI! DAI SU VIA! IO POI, NON FACCIO DEL MALE A QUESTA GENTE VERAMENTE! LOL. Considerato in diritto. 1.- Il Tribunale ordinario di Roma ha sollevato conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato in riferimento alla deliberazione assunta dal Senato della Repubblica il 19 febbraio 2009 (di approvazione del doc. IV-quater, n. 1) con la quale e' stato affermato che le dichiarazioni rese dal senatore Francesco Storace sul sito internet www.storace.it nei confronti del Presidente della
 Repubblica («disdicevole storia personale, palese e nepotistica conduzione familiare, evidente faziosita' istituzionale, e' indegno di una carica usurpata a maggioranza») - e per le quali pende procedimento penale davanti al Tribunale ricorrente per il delitto di
 cui all'art. 278 del codice penale (Offesa all'onore o al prestigio del Presidente della Repubblica) - concernono opinioni espresse da un membro del Parlamento nell'esercizio delle sue funzioni e ricadono
 pertanto nella garanzia di insindacabilita' di cui all'art. 68, primo comma, della Costituzione. Secondo il Tribunale ricorrente, le argomentazioni poste a base della predetta deliberazione finiscono per entrare nel merito della valutazione della condotta ascritta all'imputato e della sua concreta offensivita', che spetta soltanto al giudice apprezzare, spettando, invece, all'Assemblea parlamentare unicamente esprimersi sull'insindacabilita' in ragione della sussistenza di un «nesso funzionale» tra le dichiarazioni rese extra moenia e l'esercizio delle funzioni parlamentari.
 Nella specie, non risulterebbe che le opinioni espresse dal senatore Storace avessero alcun collegamento con attivita' parlamentari cui il medesimo avesse offerto un contributo e andrebbero dunque valutate come espressione di libero pensiero. Ne', a tal fine, sarebbe possibile attribuire valore alla presentazione di un disegno di legge costituzionale volto alla abrogazione dell'art.
 59 Cost., posto che le espressioni oggetto di contestazione non potevano rappresentare momento divulgativo di quella iniziativa
 parlamentare. 1.1.- Il ricorso e' stato dichiarato ammissibile con l'ordinanza
 n. 57 del 2012, ritualmente notificata.
 2.- Il Senato della Repubblica ha depositato memoria di costituzione nella quale ha conclusivamente richiesto di affermare la
 sussistenza del potere del Senato «di dichiarare insindacabili le opinioni espresse dal sen. Francesco Storace e, comunque, dichiarare
 le stesse coperte dalla garanzia di insindacabilita' prevista dall'art. 68, primo comma, della Costituzione».
  STALIN AVREBBE FATTO, QUELLO CHE VOI STATE FACENDO! MA, SE VOI POTETE FARE TUTTO QUESTO MALE AD UN SENATORE: "NOI CITTADINI, NOI COSA SIAMO DIVENTATI?" QUANDO UNA DEMOCRAZIA SI TRASFORMA IN UN REGIME BILDENBERG DELLA SINISTRA MASSONICA E GIUDIZIARIA! N. 313 SENTENZA 10 - 17 dicembre 2013 [[ EIH STORACE HA FATTO SOLTANTO UNA VALUTUZIONE POLITICA («disdicevole storia personale, palese e nepotistica conduzione familiare, evidente faziosita' istituzionale, e' indegno di una carica usurpata a maggioranza»)! ANCHE LA CINA CI RIDERà DIETRO ADESSO! MA, PROPRIO QUESTO ASSURDO ACCANIMENTO DIMOSTRA CHE STORACE AVEVA RAGIONE AL 100% ]] CARO GIORGIO, TU FAI FINIRE SUBITO QUESTO ASSURDO ABUSO DI POTERE! OPPURE, NEANCHE GLI STORICI A PAGAMENTO, POTRANNO RIUSCIRE A FARE UN BUON PANEGIRICO, PER TE! TU PRENDI ESEMPIO DA ME, CHE IO SONO UNIUS REI, EPPURE, QUì TANTI RAGAZZI MI DANNO DEL COGLIONe: TUTTI I GIORNI! DAI SU VIA! IO POI, NON FACCIO DEL MALE A QUESTA GENTE VERAMENTE! LOL. [[Dopo aver ripercorso la giurisprudenza costituzionale sul tema, il Senato sottolinea come un «aggiornamento interpretativo del "nesso funzionale" potrebbe portare alla sua individuazione in tutte le occasioni in cui il parlamentare raggiunga il cittadino-elettore illustrando la propria posizione». Il caso in esame sarebbe al riguardo pertinente, «in quanto fondato su una critica politica, priva di rilevanza giuridica e che deve essere legittimamente
 attribuita al parlamentare». In una successiva memoria, ribadito come le espressioni impiegate, dal senatore Storace rappresentino una «critica politica» all'intervento svolto dal Presidente della Repubblica ed alle caratteristiche politiche che avevano connotato la sua elezione, si e' sottolineato che il senatore Storace era stato promotore di un disegno di legge costituzionale (presentato il 10 ottobre 2007) per l'abolizione dell'istituto dei senatori a vita. L'esigenza di un aggiornamento del concetto di «nesso funzionale» si esalterebbe, poi, in ragione delle diverse attuali modalita' di «comunicazione politica», fra le quali si evocano - in quanto significative nella vicenda in esame - «nuove forme di tecnologia
 comunicativa (siti web, blog, twitter, facebook, etc.)».
 In via subordinata, si chiede poi che la Corte sollevi davanti a se stessa questione di legittimita' costituzionale dell'art. 278 cod. pen., per contrasto con gli artt. 3 e 21 Cost.: detta norma - non
 giustificabile nel vigente assetto costituzionale - risulterebbe «anacronistica e irragionevole», oltre che non conforme alla piu'
 recente disciplina in materia di reati di opinione.
 3.- Deve, preliminarmente, essere confermata l'ammissibilita' del ricorso, sussistendo i richiesti presupposti soggettivi ed oggettivi per il conflitto.
 4.- Nel merito, il ricorso e' fondato.
 5.- Questa Corte ha piu' volte messo in luce la circostanza che, ai fini dell'individuazione del perimetro entro il quale riconoscere la garanzia della insindacabilita' delle opinioni espresse dai membri del Parlamento in contesti diversi dal rigoroso ambito di svolgimento dell'attivita' parlamentare strettamente intesa, lo scrutinio debba tenere contemporaneamente conto di due esigenze, entrambe di risalto costituzionale: da un lato, quella di salvaguardare - secondo una tradizione consolidata nelle costituzioni moderne - l'autonomia e la liberta' delle assemblee parlamentari, quali organi di diretta rappresentanza popolare, dalle possibili interferenze di altri
 poteri; dall'altro, quella di garantire ai singoli il diritto alla
 tutela della loro dignita' di persone, presidiato dall'art. 2 della Costituzione oltre che da diverse norme convenzionali. Se, infatti, l'attivita' del parlamentare intra moenia puo' essere sindacata e, se del caso, censurata anche attraverso gli strumenti previsti dai regolamenti parlamentari - con la conseguenza che comportamenti eventualmente lesivi della dignita' delle persone possono essere opportunamente prevenuti -,
 
 STALIN AVREBBE FATTO, QUELLO CHE VOI STATE FACENDO! MA, SE VOI POTETE FARE TUTTO QUESTO MALE AD UN SENATORE: "NOI CITTADINI, NOI COSA SIAMO DIVENTATI?" QUANDO UNA DEMOCRAZIA SI TRASFORMA IN UN REGIME BILDENBERG DELLA SINISTRA MASSONICA E GIUDIZIARIA! N. 313 SENTENZA 10 - 17 dicembre 2013 [[ EIH STORACE HA FATTO SOLTANTO UNA VALUTUZIONE POLITICA («disdicevole storia personale, palese e nepotistica conduzione familiare, evidente faziosita' istituzionale, e' indegno di una carica usurpata a maggioranza»)! ANCHE LA CINA CI RIDERà DIETRO ADESSO! MA, PROPRIO QUESTO ASSURDO ACCANIMENTO DIMOSTRA CHE STORACE AVEVA RAGIONE AL 100% ]] CARO GIORGIO, TU FAI FINIRE SUBITO QUESTO ASSURDO ABUSO DI POTERE! OPPURE, NEANCHE GLI STORICI A PAGAMENTO, POTRANNO RIUSCIRE A FARE UN BUON PANEGIRICO, PER TE! TU PRENDI ESEMPIO DA ME, CHE IO SONO UNIUS REI, EPPURE, QUì TANTI RAGAZZI MI DANNO DEL COGLIONe: TUTTI I GIORNI! DAI SU VIA! IO POI, NON FACCIO DEL MALE A QUESTA GENTE VERAMENTE! LOL.  [[ le condotte "esterne" rispetto all'attivita' parlamentare tipica, in tanto possono godere della garanzia della insindacabilita', prevista dall'art. 68, primo comma, Cost., in quanto risultino rigorosamente riconducibili alle specifiche e "qualificate" attribuzioni parlamentari. Il nesso che deve, dunque, sussistere tra «la dichiarazione divulgativa extra moenia e l'attivita' parlamentare propriamente intesa, non puo' essere visto come un semplice collegamento di argomento o di contesto politico fra l'una e l'altra, ma come identificabilita' della dichiarazione quale espressione della attivita' parlamentare, postulandosi anche, a tal fine, una sostanziale contestualita' tra i due momenti, a testimonianza, dell'unitario alveo "funzionale" che le deve, appunto, correlare» (fra le tante, sentenza n. 82 del 2011). D'altra parte, poiche' la garanzia della insindacabilita' opera in relazione non alle opinioni espresse "in occasione" o "a causa" delle funzioni parlamentari, ma soltanto a quelle riconducibili "all'esercizio" delle funzioni medesime, qualsiasi diversa lettura dilaterebbe il perimetro costituzionalmente tracciato, generando un'immunita' non piu' soltanto funzionale, ma, di fatto, sostanzialmente "personale", a vantaggio di chi sia stato eletto membro del Parlamento. Perspicue sono, del resto, al riguardo, le censure mosse, in varie occasioni, all'Italia dalla Corte europea dei diritti
 dell'uomo, la quale - proprio sul tema dell'insindacabilita' delle opinioni dei parlamentari e del confliggente diritto di accesso ad un tribunale da parte del privato che si assuma offeso da quelle opinioni, sancito dall'art. 6 della Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle liberta' fondamentali, firmata a Roma
 il 4 novembre 1950 e resa esecutiva con la legge 4 agosto 1955, n. 848 - ha sottolineato come non si possa «giustificare un rifiuto di accesso alla giustizia per il solo fatto che la disputa potrebbe
 essere di natura politica oppure connessa ad un'attivita' politica». «Secondo il parere della Corte», si e' soggiunto, «l'assenza di un legame evidente con un'attivita' parlamentare richiama un'interpretazione stretta della nozione di proporzionalita' tra lo
 scopo perseguito e i mezzi impiegati. Questo e' particolarmente vero quando le restrizioni al diritto di accesso derivano da una deliberazione di un organo politico. Concludere diversamente equivarrebbe a ridurre in modo incompatibile con l'art. 6 par. 1 della Convenzione il diritto d'accesso ad un tribunale dei privati cittadini ogni qualvolta che i discorsi impugnati giudiziariamente siano stati pronunciati da un membro del Parlamento». Con la conseguenza che deve considerarsi estraneo alla garanzia della insindacabilita' un comportamento che non sia connesso «all'esercizio di funzioni parlamentari stricto sensu» (sentenza 30 gennaio 2003,
 Cordova contro Italia, ricorso n. 45649/99, e sentenza 30 gennaio 2003, Cordova contro Italia, ricorso n. 40877/98, nonche' sentenza 24
 febbraio 2009, CGIL e Cofferati contro Italia, ricorso n. 46967/07, e le altre pronunce ivi citate).
 
 STALIN AVREBBE FATTO, QUELLO CHE VOI STATE FACENDO! MA, SE VOI POTETE FARE TUTTO QUESTO MALE AD UN SENATORE: "NOI CITTADINI, NOI COSA SIAMO DIVENTATI?" QUANDO UNA DEMOCRAZIA SI TRASFORMA IN UN REGIME BILDENBERG DELLA SINISTRA MASSONICA E GIUDIZIARIA! N. 313 SENTENZA 10 - 17 dicembre 2013 [[ EIH STORACE HA FATTO SOLTANTO UNA VALUTUZIONE POLITICA («disdicevole storia personale, palese e nepotistica conduzione familiare, evidente faziosita' istituzionale, e' indegno di una carica usurpata a maggioranza»)! ANCHE LA CINA CI RIDERà DIETRO ADESSO! MA, PROPRIO QUESTO ASSURDO ACCANIMENTO DIMOSTRA CHE STORACE AVEVA RAGIONE AL 100% ]] CARO GIORGIO, TU FAI FINIRE SUBITO QUESTO ASSURDO ABUSO DI POTERE! OPPURE, NEANCHE GLI STORICI A PAGAMENTO, POTRANNO RIUSCIRE A FARE UN BUON PANEGIRICO, PER TE! TU PRENDI ESEMPIO DA ME, CHE IO SONO UNIUS REI, EPPURE, QUì TANTI RAGAZZI MI DANNO DEL COGLIONe: TUTTI I GIORNI! DAI SU VIA! IO POI, NON FACCIO DEL MALE A QUESTA GENTE VERAMENTE! LOL. [[ 6.- Ebbene, se tutto cio' vale a contrassegnare il confine entro il quale configurare la Prerogativa costituzionale dell'insindacabilita' agli effetti della tutela da riconoscere ai
 terzi danneggiati dalle opinioni espresse extra moenia dai membri del Parlamento, entro lo stesso ambito deve ritenersi operante la medesima nei casi in cui l'opinione espressa integri, come nel caso di specie, una ipotesi di illecito diverso dalla diffamazione del
 privato: se, infatti, l'opinione - o la condotta attraverso la quale essa si esprime - e' in grado di ledere o esporre a pericolo (anche) http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2013/12/27/T-130313/s1
 beni diversi da quelli dell'onore e della reputazione del singolo cittadino, o di qualunque soggetto che assuma di essere stato danneggiato, l'area della insindacabilita' non puo' che essere la
 stessa, a prescindere dal nomen iuris della relativa fattispecie o dal titolo in ragione del quale si pretenda di "sindacare" quel "fatto". Dunque, lo scrutinio relativo alla sussistenza del nesso funzionale tra opinione "divulgativa" e atto o atti parlamentari "tipici", di cui la prima sia espressione, va in ogni caso condotto in termini particolarmente rigorosi, secondo un parametro che questa Corte ha da tempo individuato nella «corrispondenza sostanziale» (tra le altre, sentenza n. 137 del 2001): cio' in linea anche con la giurisprudenza della Corte di Strasburgo, ove, come si e' visto, nel bilanciamento tra le contrapposte esigenze, si richiede la sussistenza di un "legame evidente" tra l'atto in ipotesi lesivo e l'esercizio della funzione tipica del parlamentare. La tesi del Senato - secondo la quale il concetto di «nesso funzionale» dovrebbe essere "aggiornato", fino a ritenersi sussistente «in tutte quelle occasioni in cui il parlamentare raggiunga il cittadino, illustrando la propria posizione, specie se questa sia riferibile alla dialettica politica, ovvero alla critica politica» - appare, quindi, proprio per la eccessiva vaghezza dei termini e dei concetti impiegati, non compatibile con il disegno
 costituzionale: da un lato, infatti, essa si concentra su un'attivita' - quella "politica" - non necessariamente coincidente con la funzione parlamentare, posto che, tra l'altro, questa si esprime, di regola, attraverso atti tipizzati (non e' un caso che, l'art. 68 Cost. circoscriva l'irresponsabilita' dei membri del Parlamento alle "opinioni espresse" ed ai "voti dati" «nell'esercizio delle loro funzioni»); dall'altro, la tesi in questione non mette in collegamento diretto opinioni espresse e atti della funzione, ma semplicemente attribuisce allo stesso parlamentare la selezione dei temi "politici" da divulgare; al punto da rendere, in definitiva, lo stesso parlamentare arbitro dei confini entro i quali far operare la garanzia della insindacabilita'. Per altro verso - e come implicitamente puo' trarsi dalla giurisprudenza costituzionale, proprio in tema di vilipendio e di liberta' di critica (gia' la sentenza n. 20 del 1974) -, occorre pur sempre che la divulgazione extra moenia possa, essa stessa, qualificarsi come "opinione", vale a dire come illustrazione piu' o meno argomentata di una tesi, senza che possano reputarsi attratte, all'interno della portata espressiva di questo vocabolo, espressioni o valutazioni almeno incongrue, indipendentemente dal loro carattere eventualmente offensivo o denigratorio.
 Ora, nella specie, le espressioni utilizzate dal senatore Storace nei confronti del Presidente della Repubblica, oltre a presentare una indubbia eccentricita' rispetto a cio' che possa intendersi per "opinione", non presentano alcuna attinenza con atti funzionalmente tipici riferibili allo stesso parlamentare: a sostegno della delibera di insindacabilita', il Senato si e', infatti, limitato a dedurre il promovimento, da parte del medesimo senatore Storace, di una
 iniziativa di legge costituzionale - peraltro rimasta priva di seguito - diretta all'abrogazione dell'art. 59 della Costituzione, in materia di senatori a vita. Iniziativa che, all'evidenza, non ha, in se', nulla a che vedere con gli attacchi rivolti alla senatrice Rita
 Levi Montalcini, con la replica del Presidente della Repubblica e con la successiva reazione del senatore Storace oggetto del procedimento penale a suo carico. 7.- Quanto, infine, alla subordinata richiesta del Senato di autorimessione della questione di legittimita' costituzionale dell'art. 278 cod. pen., la stessa non puo' trovare accoglimento, in
 quanto, tra l'altro, priva dell'indispensabile requisito della rilevanza, per l'evidente carenza del necessario nesso di pregiudizialita' tra la risoluzione della questione medesima e la
 definizione del giudizio. E' appena il caso di sottolineare che nel giudizio per conflitto
 tra poteri dello Stato la Corte e' chiamata a giudicare sull'«ordine costituzionale delle competenze» (sentenza n. 457 del 1999) o, anche, secondo la formula dell'art. 37 della legge 11 marzo 1953, n. 87, sulla «delimitazione della sfera di attribuzioni determinata per i vari poteri da norme costituzionali», fermo restando che le competenze medesime si esercitino su materie o oggetti specificamente disciplinati, di regola, nel sistema della legislazione ordinaria. Su questa base, la definizione dell'attuale giudizio per conflitto non puo' ritenersi in alcuna misura subordinata alla soluzione di un dubbio di legittimita' costituzionale relativo a una norma incriminatrice la cui applicazione spetta al giudice penale ricorrente.
 http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2013/12/27/T-130313/s1
(NON CREDO CHE QUESTA SIA LA STRADA CHE LA DEMOCRAZIA DEVE MANTENERE PER DIVENTARE UN REGIME ROTHSCHILD POTERE ASSOLUTO MOLTO PRESTO 666 322 NWO FMI SPA GMOS! ) - ROMA, 18 DIC - "La Corte Costituzionale ha stabilito che le dichiarazioni del senatore Francesco Storace nei confronti del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano ("disdicevole storia personale, palese e nepotistica conduzione familiare, evidente faziosità istituzionale") non possono considerarsi coperte dall'art.68 della Costituzione sull'immunità per le opinioni espresse in ambito parlamentare.
http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2014/07/05/storaceinfame-augurare-morte-napolitano_dec36e22-7c17-4a93-876c-172d04183f77.html
Per cui Storace rischia ora cinque anni di carcere: si sta perdendo il senso della giustizia?" Se lo chiede Roberto Menia cofondatore del Movimento per Alleanza Nazionale che osserva: "Nel massimo rispetto dei ruoli e delle persone, stupisce di questa vicenda la direttrice che potrebbe imboccare se il procedimento giungesse al termine, con una pena che la legge inquadra in cinque anni di reclusione: siamo sicuri che sia questa la giustizia giusta ed equilibrata che si insegue nel Paese?" (ANSA).  STALIN AVREBBE FATTO, QUELLO CHE VOI STATE FACENDO! MA, SE VOI POTETE FARE TUTTO QUESTO MALE AD UN SENATORE: "NOI CITTADINI, NOI COSA SIAMO DIVENTATI?" QUANDO UNA DEMOCRAZIA SI TRASFORMA IN UN REGIME BILDENBERG DELLA SINISTRA MASSONICA E GIUDIZIARIA! N. 313 SENTENZA 10 - 17 dicembre 2013 [[ EIH STORACE HA FATTO SOLTANTO UNA VALUTUZIONE POLITICA («disdicevole storia personale, palese e nepotistica conduzione familiare, evidente faziosita' istituzionale, e' indegno di una carica usurpata a maggioranza»)! http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2013/12/18/_9797568.html
 ANCHE LA CINA CI RIDERà DIETRO ADESSO! MA, PROPRIO QUESTO ASSURDO ACCANIMENTO DIMOSTRA CHE STORACE AVEVA RAGIONE AL 100% ]] CARO GIORGIO, TU FAI FINIRE SUBITO QUESTO ASSURDO ABUSO DI POTERE! OPPURE, NEANCHE GLI STORICI A PAGAMENTO, POTRANNO RIUSCIRE A FARE UN BUON PANEGIRICO, PER TE! TU PRENDI ESEMPIO DA ME, CHE IO SONO UNIUS REI, EPPURE, QUì TANTI RAGAZZI MI DANNO DEL COGLIONe: TUTTI I GIORNI! DAI SU VIA! IO POI, NON FACCIO DEL MALE A QUESTA GENTE VERAMENTE! LOL.  ]]
=====================
Renzi, PARLA PER SLOGAN POPULISTI! MA, è COME NERONE, CHE STRIMBELLA SULL'INCENDIO DI ROMA, INCENDIO, CHE LUI HA APPICCATO! senza noi vince piazza xenofoba. Questa comunità è unica speranza affinché Italia esca da palude. TUTTI I MUSULMANI DEVONO ESSERE RESPINTI, MA, NON PER COLPA NOSTRA, MA, PER COLPA DEL NAZISMO SPIETATO DELLA LEGA ARABA! NON è UNA VERGOGNA CHE COMPETE A NOI, MA, è UNA ULTERIORE VERGOGNA CHE COMPETE ALLA LORO SHARIAH! http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2014/10/20/renzi-senza-noi-vince-piazza-xenofoba_82c117be-a7cd-438e-b162-8c628c28ba54.html
Mattia Biella · Top Commentator
La piazza E' xenofoba perche' gli italiani sono sentono discriminati rispetto agli immigrati clandestini!
Hanno piu' diritti ed agevolazioni loro che sono entrati illegamlente in italia, rispetto a noi che viviamo qui e paghiamo le tasse, noi che con nostro lavoro - per chi fortunatamente ne ha ancora uno - stiamo cercando di resistere e far resistere la nazione.
Noi sgobbiamo come asini, paghiamo le tasse, tiriamo la cinghia, e voi vi preoccupate di far star bene i calndestini!
Sono clandestini, sono illegalmente entrate in Italia, non possiamo continuare a sopportare che i cittadini italiani siano messi in secondo piano rispetto a loro! Il popolo e' xenofobo, e meno male che te ne sei accorto - ce ne hai messo di tempo a svegliarti! - perche' VOI LO AVETE COSTRETTO A DIVENTARLO.
Se ti occupassi di piu' degli italiani e di meno dei clandestini il problema non ci sarebbe.
====================
TANTO PER INCOMINACIARE, LIVELLIANO A 10.000 EURO, TUTTE LE PENSIONI, E TUTTI GLI STIPENDI CHE LO STATO PUò DARE! POI, ANDIAMO A RECUPERARE TUTTE LE SOMME INDEBITE, CHE LA CORRUZIONE POLITICA HA PERMESSO! QUESTO RENZI, è MASANIELLO AL CONTRARIO, RUBA AI POVERI PER DARE AI RICCHI MASSONI!
"Io immagino libertà di coscienza non solo su materie eticamente sensibili, ma anche sulle riforme costituzionali. Non espelleremo mai chi fa battaglie serie sulle riforme. Ma dobbiamo darci regole sui voti di fiducia e decidere qual è il punto dove una comunità sta o no sta". Così Renzi, alla direzione Pd, fissa i paletti sui margini di manovra dei parlamentari Dem nelle votazioni.
http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2014/10/20/renzi-liberta-coscienza-non-su-fiducia_91bb39dc-88ad-48aa-b125-40510456e85e.html
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
EIH, ANSA FACEBOOK, CHI è QUEL VOSTRO CRIMINALE CIA, CHE VIENE DIETRO DI ME, A CANCELLARE I MIEI COMMENTI?
=====================
MA, LA GENTE è STUFA DEI VOSTRI SOFISMI! TANTO PER INCOMINACIARE, LIVELLIANO A 10.000 EURO, TUTTE LE PENSIONI, E TUTTI GLI STIPENDI CHE LO STATO PUò DARE! POI, ANDIAMO A RECUPERARE TUTTE LE SOMME INDEBITE, CHE LA CORRUZIONE POLITICA HA PERMESSO! QUESTO RENZI, è MASANIELLO AL CONTRARIO, RUBA AI POVERI PER DARE AI RICCHI MASSONI!
ROMA, 20 OTT - "Pongo una questione a Renzi: sei segretario del premier, ti chiedo qui, da questa tribuna, cos'è la Leopolda? Leggo che dietro c'è una fondazione che ha raccolto 2 mln, di cui 300 mila serviranno per il prossimo week end. Se tu costruisci e rafforzi un partito parallelo, scegli un particolare modello di partito che si porterà appresso gli altri vagoni e noi non andremo verso un partito comunità ma verso una confederazione". Così Gianni Cuperlo, alla direzione Pd, si rivolge al leader Pd. http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2014/10/20/pd-cuperloleopolda-partito-parallelo_3495ca5a-1202-4e17-aef2-fd3c5a0a1907.html
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
EIH, ANSA FACEBOOK, CHI è QUEL VOSTRO CRIMINALE CIA, CHE VIENE DIETRO DI ME, A CANCELLARE I MIEI COMMENTI?
Carlo Sigismondi · Segui · Top Commentator · Varese
Ok Cuperlo OK
Lei sollecita Renzi a passare al Partito i fondi raccolti per la "Leopolda". Si spertica ad elencare le somme delle donazioni e cita i nomi dei donatori. Anzi accusa Renzi di costituire un "Partito Parrallelo".
BENE!!!
Ma c'è un piccolissimo problema che non capisco (mio limite).
Il PD è stra-iper pieno di correnti, moltissime benaltriste. Moltissime di queste si riconoscono in FONDAZIONI che a loro volta si autofinanziano come la "LEOPOLDA". Quest'ultima è nata più o meno 5 anni fa. Domanda:
Come mai, finora, non ha chiesto a NESSUNO quello che ora chiede a Renzi?
Come mai ha atteso 5 anni per fare richiesta di quanto sopra?

Alvaro Bardine · Top Commentator · Marina MIlitare
un partito parallelo che marcia nella stessa direzione(Altrimenti non è parallelo!),a mio avviso,potrà essere pochissimo diverso ma con una forza doppia ed allora cosa c'è che non va?Perchè continuate a preferire il PD a vocazione autoflagellatoria anziché a vocazione maggioritaria?
YOUTUBE -- SI! è VERO: io ti ho danneggiato, ed anche facebook è diventato più famoso di te! ma, questa è la tua sfortuna: "lol. tu non lo potrai mai dimostrare!"

QUESTA EUROPA SENZA RADICI LAICHE DI CIVILTà EBRAICO-CRISTIANA, E SENZA SOVRANITà MONETARIA?
HA LE ORE CONTATE! BRUXELLES, 20 OTTOBRE. Il gruppo euroscettico Efdd "rinasce": all'alleanza tra Beppe Grillo e il leader del'Ukip Nigel Farage ha infatti aderito oggi il deputato polacco Robert Jarosław Iwaszkiewicz, membro del partito KNP. Il gruppo Efdd torna così a rispondere al criterio di avere componenti provenienti da almeno sette Paesi Ue.
http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2014/10/20/m5s-rinasce-gruppo-euroscettici_b1bdb36e-de9d-4521-a3e5-834ad97fa217.html
EIH, ANSA FACEBOOK, CHI è IL VOSTRO DIPENDENTE CHE VIENE DIETRO DI ME, A CANCELLARE I MIEI COMMENTI? COME SI CHIAMA?
https://www.facebook.com/tiziana.curti
che c'è, hanno aperto la massoneria anche per le donne adesso? cosa è il signoraggio bancario, che noi abbiamo perso: perché, ci è stato rubato: aLTO TRADIMENTO! per essere diventati NOI gli schiavi di rothschild con una tassazione del 70%, e un costo del denaro del 270%, come ha detto lo scienziato Giacinto Auriti?
Tiziana Curti DOCUMENTATI O VATTENE! PERCHé QUELLO CHE TU DICI? NON AVREBBE UN SIGNIFICA POLITICO AL DI FUORI DI UNA LAvORO DA TROLL.. OVVIAMENTE, io non sono di destra, per essere contro la sinistra, infatti, soltanto "Magdi Allam e Fratelli d'Italia, fanno questo discorso di onestà costituzionale"
YOUTUBE -- SI! è VERO: io ti ho danneggiato, ed anche facebook è diventato più famoso di te! ma, questa è la tua sfortuna: "lol. tu non lo potrai mai dimostrare!"
http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2014/10/20/m5s-rinasce-gruppo-euroscettici_b1bdb36e-de9d-4521-a3e5-834ad97fa217.html
https://www.facebook.com/davide.corsaro Davide Corsaro https://www.facebook.com/eugen.ukaj
non credo che si possa essere criminali come voi! la chiesa cattolica è l'unica agenzia che ha chiesto perdono per i crimini del passaTo, non solo ma, con  il Concilio VATICANo II ha completamente cambiato registro! ORA, VENGONO MESSI A MORTI 400 MARTIRI CRISTIANI OGNI GIORNO ED IL LORO SANGUE VI CONDANNA CONTINUAMENTE, ESSO DIVENTA UN PESO INSOSTENIBILE CONTRO DI VOI ! C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti. Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana. Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo. I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. ESORCISMO : (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto
Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
Gay chiede congedo dopo trascrizione nozze SINDACO MARINO, [[ E ALLORA, COSA C'è DI STRANO? IL SINDACO MARINO DEVE ANDARE IN GALERA, PERCHé, HA VIOLATO LA LEGGE! ] Gay chiede congedo dopo trascrizione nozze [[ E ALLORA, COSA C'è DI STRANO, IN QUESTO? GAY HANNO IL DIRITTO AI DIRITTI CIVILI, STABILITI PER LA CONVIVENZA! ]] Era in Campidoglio con altre 15 coppie.'Contro di noi apartheid' http://it.blastingnews.com/politica/2014/10/video/gay-chiede-congedo-dopo-trascrizione-nozze-0038771.html IO CREDO CHE L'ASSEGNO DI REVERSIBILITà, E I DIRITTI CIVILI, GLI SIANO DOVUTI! MA, IL MATRIMONIO, è LA PROTEZIONE DELLA MADRE CHE CRESCE UN FIGLIO NELLA SOCIETà! QUESTO NON è UN DIRITTO, MA, è UN DOVERE NATURALE! IL MATRIMONIO è UN ISTITUTO NATURALE, CHE NON POTRà MAI ESSERE IDONEO PER PERSONE STERILI SESSUALMENTE, COME COPPIA! QUINDI, NON ESISTE NESSUNO CHE PUò DARE IL MATRIMONIO AD UN GAY, E POI, NON DEBBA ENTRERE IN ROTTA DI COLLISIONE CONTRO DI ME UNIUS REI! POI, QUANDO VERRà L'ORA DELLA VOSTRA SVENTURA, RICORDATEVENE!
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti. Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana. Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo. I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. ESORCISMO : (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2014/10/20/gayprefetto-a-marino-ora-cancellazione_09e71ed1-1953-48f1-ba2a-353ad7676041.html ROMA, 20 OTT - Il Prefetto ha inviato al Campidoglio una richiesta formale di cancellazione degli atti di trascrizione di 16 nozze gay firmati sabato dal sindaco Marino. Il Prefetto nella richiesta non ha indicato un tempo massimo per la cancellazione chiedendo che ciò comunque avvenga in tempi rapidi. Se in sindaco di Roma non ottempererà all'invito formale della Prefettura, seguirà l'attivazione dell'iter di annullamento delle trascrizioni.
===========================
VERGOGNA GIORNALISTI ANSA DA 4SOLDI! SE, VOI FATE POLITICA? VOI UCCIDETE LA DEMOCRAZIA! ADESSO SAPPIAMO DI CHE PARTITO PD VOI SIETE! ] VOI NON AVETE PIù ONESTà DI QUESTO VOSTRO MORALISMO POLITICO DEL CAZZ0!
Abusa di una turista al pronto soccorso, arrestato infermiere a Roma
Ai domiciliari operatore sanitario dell'ospedale Fatebenefratelli
[ Lorenzo De Stefano · Segui · Top Commentator · Scienze e Politiche Firenze
mettere l'accento sul fatto che sia stato candidato di Forza Nuova è forviante. Stiamo stretti al caso e sottolineamo invece il fatto gravissimo della recidiva. E' uno scandalo che una persona di questo tipo, con tali problemi abbia mantenuto integro il suo posto di lavoro a scapito di tante altre persone più meritevoli di lavorare al posto suo. Vada giustamente in galera e facciamo lavorare al posto suo persone serie!!!!! Ma ci vuole tanto ad essere un po' più coerenti.... Cribbio!!!!
     Valerio Vinicio Gajno · Top Commentator · Architecte presso Studio architettura
    Bravo! Infatti il fatto che sia di Forza Nuova o SEL non c'entra nulla. Anzi, è grave che un giornalaio (perché questi sono giornalai) usi simili misfatti per rigirarli sempre in politica. Costui va radiato dall'ordine, va incarcerato secondo legge e va sostituito con chi merita. IndipendementeMENTE da cosa vota o per chi milita. Mamma mia che giornalismo incapace di obbiettività che abbiamo, ormai!
http://www.ansa.it/lazio/notizie/2014/10/15/abusa-turista-arrestato-infermiere_b1d2ed25-e133-4bd9-841b-b46daddd715d.html
==================
ERA UN AMICO DELLA RUSSIA E RIMANE UNA GRAVE PERDITA PER TUTTI! [[ SIAMO TUTTI UNITI NEL DOLORE DELLA FRANCIA E DELLA SUA FAMIGLIA! ]] Putin esprime le condoglianze per la morte del capo di Total de Margerie. Il Presidente russo Vladimir Putin ha espresso le profonde condoglianze per la tragica morte del capo di Total Christophe de Margerie.
Il portavoce del capo di Stato Dmitry Peskov ha raccontato che Putin conosceva da tempo de Margerie e apprezzava le sue qualità lavorative, il suo costante impegno per lo sviluppo delle relazioni bilaterali russo-francesi.
Peskov ha aggiunto che Mosca ha molto apprezzato il contributo di Christophe de Margerie nello sviluppo del dialogo culturale e il suo sostegno di diversi progetti nell'ambito culturale.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_21/Putin-esprime-le-condoglianze-per-la-morte-del-capo-di-Total-de-Margerie-4074/
Gli investigatori stanno prendendo in considerazione il fattore umano come versione principale dello scontro tra l'aereo leggero e una sgombraneve avvenuto nell'aeroporto "Vnukovo" di Mosca.
A causa dell'incidente sono state morte quattro persone, tra cui il capo della società petrolifera francese Total, Christophe de Margerie.
"È probabile che sarà presa la decisione di sospendere dal lavoro un certo numero di dipendenti aeroportuali durante le indagini sul procedimento penale", ha detto il portavoce del Comitato investigativo della Russia Vladimir Markin.
http://italian.ruvr.ru/2014_10_21/La-versione-principale-del-disastro-aereo-a-Vnukovo-considera-il-fattore-umano-8853/
 Il Comitato investigativo russo sostiene che l'incidente all'aeroporto di Vnukovo in cui sono morti l'ad della Total, Christophe de Margerie, e i tre membri dell'equipaggio, sia dovuto a "negligenza criminale" da parte dei dirigenti dello scalo aeroportuale moscovita, "incapaci di coordinare appropriatamente il lavoro degli operatori". Lo sostiene il portavoce del Comitato, Vladimir Markin.
http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2014/10/21/morte-ad-total-negligenza-aeroporto_6394a0c0-4e4a-46f0-947d-0e2f15539e58.html
OVVIAMENTE, QUì C'è UN ERRORE DELL'AEREOPORTO! [[ è GIUSTO CHE La Francia ABBIA avviato, un procedimento penale sull'omicidio, PRESUNTO INCIDENTE colposo.. MA, CHE NE SARà ANCHE DI TUTTI I procedimenti penali che la Russia ha avviato contro Kiev? ECCO PERCHé LA RUSSIA HA UNA DIGNITà MORALE, LEGALE INTERNAZIONALE, E GIURiDICA INFINITAMENTE SUPERIORE ALL'OCCIDENTE MASSONICO I NAZI BILDENBERG, I SATANISTI DELLA CIA NATO: l'anticristo GENDER!  sull'omicidio   I rappresentanti della società russa Gazprom hanno espresso le loro condoglianze per la morte del capo della compagnia francese Total, Christophe de Margerie.
"Gazprom esprime le sue profonde condoglianze per la tragica morte del direttore esecutivo del gruppo Total Christophe de Margerie", ha riferito la società russa nel suo microblog su Twitter.
L'aereo leggero Falcon con il presidente della società petrolifera francese a bordo si è schiantato nella notte di martedì presso l'aeroporto della capitale "Vnukovo". Sono morte quattro persone. La causa dell'incidente è stata una collisione sulla pista di decollo con la macchina sgombraneve.
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_21/Gazprom-ha-espresso-condoglianze-per-la-morte-del-presidente-di-Total-7176/

La Francia avvia un procedimento penale sull'omicidio colposo del capo di Total
Il caso ai sensi dell'articolo "omicidio colposo" è stato avviato in Francia sulla morte del capo della società petrolifera Total Christophe de Margerie all'aeroporto di Mosca, riferiscono martedì i media francesi.
Secondo l'edizione Direct Matin, il procedimento è stato avviato dalla procura di Parigi. Le indagini sono state affidate al dipartimento della gendarmeria di trasporto
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_21/La-Francia-avvia-un-procedimento-penale-sull-omicidio-colposo-del-capo-di-Total-5007/  eih ANSA FACEBOOK, CHI è IL VOTRO AGENTE CIA CHE VIENE DIETRO DI ME A CANCELLARE ALCUNI DEI MIEI ARTICOLI? VOI SIETE STATI SCHEDATI!
http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2014/10/21/morte-ad-total-negligenza-aeroporto_6394a0c0-4e4a-46f0-947d-0e2f15539e58.html
SE, I NAZISTI DELLA LEGA ARABA SHARIAH, E I LORO ALLEATI SATANISTI MASSONI, FARISEI ILLUMINATI, FMI NWO FED BCE, SPA GMOS, 322 BUSH CIA CULTO JABULLON BILDENBERG HANNO OCCUPATO ONU? COSA CI SI PUò ATTENDERE DI ONESTO DALL'ONU? ECCO PERCHé, LA POSIZIONE DI ISRAELE è UNA POSIZIONE DISPERATA!
Il Consiglio di Sicurezza dell'ONU terrà una riunione sull'Ucraina.
La riunione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite sull'Ucraina è prevista per il 24 ottobre, ha riferito Alexei Zaitsev portavoce della missione permanente russa presso l'organizzazione mondiale.
"Si terrà un dibattito aperto sulla situazione in Ucraina", ha detto Zaitsev.
E' stato sottolineato che la riunione sarà aperta al pubblico.
In precedenza, il Ministero degli Esteri russo ha esortato l'ONU e l'OCSE a premere sulle autorità di Kiev dopo le recenti proteste.
Ucraina, ONU, Consiglio di sicurezza, Attualita'
Mosca è pronta a convocare una riunione di emergenza del Consiglio di Sicurezza dell`ONU
Mosca è pronta a convocare una riunione di emergenza del Consiglio di Sicurezza dell`ONU
25 aprile, 20:13
La Croce Rossa pronta a collaborare nella consegna degli aiuti umanitari russi nel Donbass
6 settembre, 19:18
Parigi e Mosca discutono bozza di risoluzione ONU sull'Ucraina
18 giugno, 17:27
Mosca è sconvolta dal compiacimento dell'Occidente per le azioni di Kiev
3 maggio, 18:48
Churkin: il CS dell'ONU è "il regno degli specchi deformanti"
23 agosto, 09:40
Kiev esorta l'Occidente a convocare urgentemente il CS dell'ONU
28 agosto, 16:59
In corso una riunione straordinaria del CS dell'ONU sull'Ucraina
28 agosto, 23:39
Il Consiglio di Sicurezza ONU vuole un'indagine sulla morte dei giornalisti in Ucraina orientale
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_21/Il-Consiglio-di-Sicurezza-dell-ONU-terra-una-riunione-sull-Ucraina-4381/
IL BULLISMO DELLE BANCHE ROTHSCHILD L'IMPERO MORENTE DEI FARISEI ILLUMINATI, IL SISTEMA MASSONICO CHE UCCIDERà ISRAELE!
HRW: i militari ucraini hanno usato bombe a grappolo nel Donbass.
L'organizzazione per i diritti umani Human Rights Watch (HRW) ha dichiarato che l'esercito ucraino durante i combattimenti nel sud-est del Paese ha usato bombe a grappolo.
Secondo HRW, le bombe a grappolo sono state utilizzate in oltre 12 centri abitati del sud-est dell'Ucraina. "Le prove mostrano che la responsabilità di una serie di attacchi con l'uso di munizioni a grappolo a Donetsk ricade sulle forze del governo ucraino", ha rilevato l'organizzazione.
La milizia dichiara l'uccisione di 12 militari ucraini durante l'attacco all'aeroporto di Donetsk
 Durante un attacco notturno sull'aeroporto di Donetsk sono rimasti feriti sei militari e 12 sono stati uccisi. Ha dichiarato il comandante del gruppo dei miliziani che difendono l'aeroporto.
"Ieri è stato sferrato un duro attacco all'aeroporto. Durante il giorno contro di noi sono stati lanciati circa 14 serie dai lanciarazzi "Grad" e proiettili di obice calibro 152. Poi c'è stato un attacco con veicoli corazzati. Le forze ucraine hanno riportato 6 ferriti e 12 morti", ha detto il comandante. Secondo le sue parole, le milizie non hanno subito perdite.
L'agenzia internazionale di rating Moody's ha declassato il rating di sette grandi istituti finanziari della Russia dopo l'annuncio dell'abbassamento del rating di credito della Russia da Baa1 a Baa2.
Nell'elenco ci sono Sberbank, Bank VTB, Gazprombank, Rosselkhosbank, l'Agenzia per finanziamento ipotecario, "Vnesheconombank e Alfa-Bank.
Le previsione sul rating a lungo termine di queste istituzioni sono negative.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_21/Moody-s-ha-declassato-il-rating-di-sette-grandi-istituti-finanziari-russi-2553/
"Salve, il mio nome e Giulia e abito a Tel Aviv. Ci abito adesso, perche io non sono nata qui. Io sono di Rimini, la bella Rimini, in Romagna. E' semplicemente capitato che sia venuta a vivere in questo paese, non l'avrei mai detto. Io mi sono solo innamorata di un timido ragazzo incontrato per caso sui banchi di scuola all'università, un ebreo e un israeliano. Sono ormai due anni che mi sono trasferita e sento di dover condividere in questo delicato momento il mio bollettino.
Io qui non ci sono nata, e non sono nemmeno ebrea. Ho guardato un pò stupita , come spettatrice, questo mondo in cui mi trovo. Ed ho imparato. Ho imparato che gli israeliani sono un popolo forte. Più forte di quello che avrei potuto immaginare. E allora voglio spiegare un pò il perché.
Tra una telefonata e un face time a casa, nell'ultima settimana, mi sono ritrovata a dover correre alla disperata ricerca di un rifugio per me ed il mio piccolo bimbo di 3 mesi, stretto stretto fra le mie braccia. E in questo momento e proprio da qui che sto scrivendo, dal bunker di cemento che hanno costruito dentro il mio appartamentino. Mi ero svegliata non da molto (si sa, con un bambino cosi piccolo le notti sono ancora lunghe). Ero sul terrazzo, sulla mia sedia a dondolo rossa comprata in uno dei nostri afosi venerdì di luglio, in un piccolo mercatino arabo. Il mio bimbo mi stava regalando uno dei suoi primi sorrisi del mattino, quando improvvisamente sento una sirena. Non riesco a descrivere cosa significhi ascoltarla. Fra pochi ISTANTI un missile cadrà qui vicino. I primi attimi sono sempre gli stessi. Non penso sia più di qualche secondo, ma inizialmente il mio cuore si ferma. Perde un battito. E mi chiedo se me lo stia immaginando, ancora. Perché da quando hanno cominciato a sparare i missili anche qui, io tutti i rumori li ascolto!
Alcune volte al giorno, se lavo i piatti mi fermo e spengo l'acqua, e ascolto. Ascolto se quel rumore e l'inizio di una sirena oppure un altro treno che passa vicino a casa mia.
Perche io non sono mica nata qui. Mi ci devo abituare. E questa volta e davvero. E allora mi alzo subito dalla mia sedia a dondolo e trascino il mio cane, chiamo mio marito e la mia mamma, che mi e venuta a trovare per pochi giorni, per vedere il suo primo nipotino, e chiudo dietro di me la pesante porta del bunker.
Appena mi siedo, sento il mio cuore battere dentro le mie orecchie e un "boom" rimbomba nella stanza. Poi un altro. E un altro ancora. E la porta, che nella fretta non avevo chiuso a chiave. si apre improvvisamente. Noi non parliamo, per qualche secondo. Non sappiamo cosa sia successo, non lo possiamo sapere. E aspettiamo, in silenzio. Forse e finita per ora. Usciamo.
Che strana sensazione. Ho paura, ancora il cuore batte forte e il mio bimbo mi stringe il braccio, rannicchiato come un piccolo ranocchio. Eppure mi sento fortunata. Fortunata! Io ho fatto tutto questo forse in 45 secondi. La sirena mi da un margine di al massimo 1 minuto e mezzo. A non piu di 40 km da qui io forse non sopravviverei. Perche loro hanno 15 secondi. 15 SECONDI. Se avessi avuto un altro bimbo e una casa a 2 piani, non sarei nemmeno riuscita ad andare a prendere l'altro bambino per metterli al sicuro entrambi. E loro [a Sderot ed Aschelon ] sono bombardati quasi senza tregua dal 2005, esattamente da quando l'esercito israeliano ha lasciato Gaza nella speranza di favorire un dialogo di pace.  http://forzaisraele.altervista.org/blog/medici-in-israele/
LA TRAGICOMMEDIA DI HAMAS: DIRITTO DI UCCIDERE COME SPIE DI ISRAELE 100 PERSONE CHE SI RIFIUTANO DI SCAVARE COME SCHIAVI I TUNNEL DEL TERRORE!, TEATRO SAUDITA OTTOMANO, PREMONIZIONE DEL CALIFFATO MONDIALE! SHARIAH ISLAM, UMMAH, TERRORISMO GENOCIDIO IDEOLOGICO, TERRORE ISTITUZIONALIZZATO SPONSORIZZATO DA: UE ONU USA, ED ISRAELE UMILIATO A DOVER INTERLOQUIRE CON I CRIMINALI ISLAMICI, ALLO STESSO LIVELLO! ] I vigliacchi di Hamas
Scritto il agosto 9, 2014 by Deborah Fait   
Si, è vero, carissimi amici, all'improvviso le strade o quello che rimane delle strade di Gaza si sono riempite di sciami di uomini urlanti, con le mani alzate e le dita a V di Vittoria.
Questi maschietti dove erano fino a ieri? Durante il mese di guerra non abbiamo visto che donne, qualche vecchio, e bambini, miriadi di bambini ma maschi adulti pochini. Dunque dove si nascondevano? L'unica risposta che mi viene in mente sono le fogne, i tunnel e qualche rifugio adibito solo ed esclusivamente agli uomini di Hamas. Dunque i coraggiosi maschi palestinesi, come tutta la loro storia di guerre insegna, non appena tira aria cattiva si nascondono e lasciano donne e bambini in balia degli scontri.
Eppure saranno anche le loro mogli, sorelle, madri,  saranno anche i loro figli lasciati là col pericolo di essere colpiti dal fuoco tra i miliziani e Israele o col pericolo di saltare per aria nelle case, scuole e moschee minate.
In nome della morte…non gliene frega niente.
Amano la morte, si , ma allora perché sempre quella degli altri? Che bravi ad amare la morte delle loro donne e dei loro figli e poi uscire all'aperto quando non si spara più ad alzare le dita a V urlando Allahu Achbar.
E poi V di Vittoria per cosa? Per  tre quarti di Gaza distrutta? Per la morte di 1800 persone? Per aver perso la maggior parte dei loro armamenti? Per essere dei miserabili, soggetti alla carità del mondo perché i loro capi arraffino tutto per ville, lusso e armi  che in 9 anni di autonomia non sono stati capaci di attivare la pur minima economia perché la popolazione schiava riesca a tirare avanti? E' per questo che esultano?   Hamas non finirà mai perché la popolazione che vive sotto il giogo di tale dittatura è ormai  incapace di pensare, nutrita di odio com'è, resa schiava dell'odio dall'ideologia islamista e dalla propaganda politica. Spontaneamente, di fronte alla vita che fanno così soggiogati, provo pena per loro ma mi riprendo di colpo al pensiero che se io mi recassi a Gaza o anche a Ramallah, verrei linciata. Niente pena per gli sciacalli.
====================
Paolo Botti 24 luglio 2013. carissimi, come sapete non postiamo appelli, ma il momento è davvero speciale e richiede una nostra attenzione. Al parlamento è in discussione una legge che potrebbe costringere questo gruppo e moltissime pagine, profili, siti a cancellare pagine, testimonianze e moltissime discussioni in cui si parla di omosessualità, per evitare che si venga condannati per "discriminazione" quando un iscritto si dichiara contrario ai matrimoni gay o alle adozioni. Firmate contro questa legge: http://www.lanuovabq.it/it/sottoscrizioneCampagnaRaccoltaFirme.php e leggete gli articoli che posteremo sul tema per diffonderli e saper rispondere con pacatezza. Contro le violenze e cattiverie ai gay ma anche a favore della nostra libertà di espressione dei nostri valori su famiglia e adozioni.
===================
Keny Farias. 26 settembre alle ore 6.59. Cari membri cattolici.. Ho bisogno urgentemente di articoli seri della storia sulla santa inquisizione.. Ho bisogno è sento la necessità di schiarire in un gruppo dove stanno attancando la chiesa con insulti verso la santa inquisizione che la chiesa non e santa perche si e sporcata di sangue e ecc.. Aiutatemi grazie. Datemi delle risposta intelligente al riguardo.. Cosi oltre che dare risposta.. Imparò anche non dimenticando.https://www.youtube.com/watch?v=MrLbrewroqs
santa inquisizione HA COMMESSO DEI CRIMINI ABERRANTI, [ CON IL REVISIONISMO STORICO, SI POTRANNO RIDURRE IL NUMERO DEI MORTI E LA GRAVITà DELLE PENE] MA, QUESTA è LA VERITà, SONO STATE TORTURATE A MORTE, DELLE PERSONE INNOCENTI, SOLTANTO PERCHé AVEVANO TRADOTTO LA BIBBIA IN VOLGARE! Ed il carcere di quel tempo, ti uccideva con topi pidocchi e tubercolosi: troppo facilmente! MA CHI HA RESO INDISPENSABILE QUESTA ISTITUZIONE SONO STATI I GIUDEI MARRANI (FALSI CONVERTITI, INFILTRATI TRA VESCOVI E CARDINALI, SACRIFICI UMANI E CONGIURE) FARISEI ROTHSCHILD, IL MALE DEL MONDO: IL SATANISMO DEL TALMUD.. MA, SONO QUELLI CHE, OGGI CI COMANDANO E CHE CI ODIANO DI UN ODIO SPIETATO, MORTALE!
===============
Grazia Florio, 17 ottobre alle ore 18.38. Salve a tutti... pongo la mia domanda in maniera sintetica: quando si muore, l'anima riceve subito il giudizio e va' in paradiso, inferno o purgatorio? E nel giorno del giudizio finale e venuta di Cristo si ricongiunge col corpo(resurrezione dei morti)?  grazie... ANSWER ] https://www.facebook.com/paolo.botti?fref=nf CAZZ0 PAOLO BOTTI MA, TU HAI FATTO UN SITO PER SFRUTTARE ME? SI! ESISTE UN GIUDIZIO IMMEDIATO: per l'anima dopo la morte, POICHé,  esiste anche il nostro corpo spirituale, che, è un vero corpo metafisico,  poiché, soltanto Dio è puro spirito, senza corpo! QUINDI NEL GIORNO DEL GIUDIZIO UNIVERSALE, TUTTI SI TROVERANNO CON UN CORPO BIOLOGICO RISORTO, ANCHE I DANNATI, E I DEMONI CON IL COPRO ANGELICO, CHE SARANNO AVVIATI ALLA DISINTEGRAZIONE DELLO STAGNO DI FUOCO, CHE, QUESTA è LA SECONDA MORTE!
IL MUTUO AMORE DEI FIDANZATI, non è un rapporto sessuale matrimoniale completo, perché il corpo è il linguaggio del sacramento, se due persone uomo donna non vogliono dire in modo illecito: "noi siamo già sposati, quindi, noi sin d'ora siamo idonei a crescere un bambino! "] [ DIO è INFINITA GIUSTIZIA, E NON PUò CONDANNARE QUALCUNO AD UN PECCATO ORIGINALE, CHE LUI NON HA COMMESSO, PERSONALMENTE!
==============
https://www.facebook.com/groups/chiesacattolica/10152444796377145/?comment_id=10152789677442145&notif_t=group_comment_reply
SI, DIO JHWH è STATO PERFIDO CONTRO SATANA, [ TUTTI DEVONO SUBIRE UNA PROVA PER ESSERE SOTTOMESSI AD UN GIUDIZIO ] PERCHé HA VOLUTO DARE LA SUA NATURA DIVINA AD ALCUNI UOMINI, CHE, AVREBBERO AVUTO LA FEDE PER MERITARLA, MA, HA NEGATO QUESTA POSSIBILITà AGLI ANGELI! .. OVVIAMENTE, TUTTO IN DIO ERA INFINITà SANTITà, IO SONO SICURO CHE AGLI ANGELI FEDELI, DIO DARà ANCHE A LORO, LA SUA NATURA DIVINA, NEL GIORNO DEL GIUDIZIO UNIVERSALE! SOLTANTO IN CRISTO è POSSIBILE AVERE LA NATURA DIVINA! 
Stanimìr Vládov
8 ottobre alle ore 9.41
Ciao a tutti! Non parlo bene italiano ma capisco e seguo tutte le discussione qui. Aiutate mi!
Sono bulgaro cattolico e abito in Bulgaria ortodossa. Meno di 1% dei bulgari sono cattolici. È difficile, cari fratelli, per dialogare ecumenico particolare coi ultra ortodossi, essi sono come avventisti.
Datemi informazione per il primato papale, per prova cerco citazioni dei santi dottori della Chiesa primo della Scisma 1054. Vi ringrazio dal cuore!
Stanimir
Mi piaceMi piace · · Condividi
    Piace a Marco D'Innocenzo.
    Marco D'Innocenzo Stanislav io ho la ragazza greca ortodossa, ma non ho la preparazione di studi per poter rispondere come vorresti. E' vero che le Chiese Apostoliche Ortodosse non sono tutte uguali, però il Primato Pietrino lo riconoscono tutte (Vangelo di Matteo 16:13) anche se con distinzione. Personalmente non ho mai incontrato persone ultraortodosse, però ti posso sconsigliare di perdere tempo: chi NON vuole un dialogo ecumenico, semplicemente non lo vuole. Lo scisma attuale con l'Ortodossia ha più la connotazione POLITICA che teologica: quello che il Patriarcato di Mosca (da cui dipendono le altre Chiese Ortodosse Slave) è una riduzione del potere del papa (assolutismo papale) per avere pieno controllo sulle diocesi slave tra cui anche la Polonia, l'Ucraina, le Repubbliche Baltiche (sarebbe meglio dire Lituania perchè sulle altre già ce l'ha) e le Chiese Uniate che hanno cambiato a seguito del cambiamento degli imperi che dominavano nel contesto. http://it.wikipedia.org/wiki/Grande_Scisma ti metto anche questa altra pagina se ti può interessare http://it.wikipedia.org/wiki/Filioque
    10 ottobre alle ore 8.31 · Mi piace · 1
    Stanimìr Vládov Grazie, Marco. Il Primato Petrino lo riconoscono tutti, ma per il primato papale sta la domanda: Perchè dobbiamo riconoscerlo (il papa) come il vescovo dei vescovi come Pietro era l'apostolo degli apostoli? Perciò sto cercando prove parole per questo primato dai santi padri, i dottori di tutte le due chiese primo della scisma. Quando i padri parlano, tutti, anche gli ultraortodossi, ascoltiamo e dobbiamo rispettare ed osservare.
    13 ottobre alle ore 8.09 · Mi piace · 1
    Lorenzo Scarola https://www.facebook.com/beatomir?fref=ufi Stanimìr Vládov Grazie, NON CREDO CHE, IL PRIMATO PETRINO, IN CUI IO CREDO ANCHE, SIA UN PRIMATO PRETTAMENTE TEOLOGICO! PERCHé, non possiamo idolatrare una persona, che, non ha esitato a calpestare, i primi 1000 anni della Chiesa, per castrare, in un bieco clericalismo, tutti i preti diocesani, e di errori ne ha fatti tanti, TANTI, ed ha pure chiesto scusa! e poi, non dobbiamo dimenticare che, il vero fondatore della chiesa è San Paolo, e non San Pietro! Circa, la questione del figlioque gli orientali si sbagliano, perché, lo Spirito Santo procede ugualmente, anche dal Figlio (VERBO, PAROLA) verso il Padre! PERCHé DIVERSAMENTE, DIO NON POTREBBE ESSERE UN PURO SPIRITO!
PER FARE LA CHIAREZZA! CHI è PER IL MATRIMONIO DEI GAY? è SCOMUNICATO! ]] [[ http://blogs.telegraph.co.uk/news/timstanley/100237450/pope-francis-excommunicates-pro-gay-marriage-priest-hes-not-the-liberal-the-media-thinks/
Di Gianni Candotto, il 26 settembre 2013 - # - 48 commenti   
http://www.qelsi.it/2013/papa-francesco-scomunica-il-prete-australiano-pro-matrimoni-gay/
papa-francesco-bergoglio-big-beta-2A leggere i principali media italiani che costantemente distorcono le parole del Pontefice per darne un'immagine tendente a sinistra, si rimarrebbe perplessi nel leggere questa notizia. Ma la realtà è ben diversa da quella che vorrebbero i nostri giornali progressisti: La notizia è stata riportata dal National Catholic Reporter di Kansas City ed è stata ieri confermata dal Vaticano che ha dichiarato "Il dossier è stato curato dalla Congregazione per la dottrina della fede, anche se la scomunica è automatica e significa essere fuori dalla Chiesa, ovvero non poter ricevere nessun sacramento. In questo caso la decisione è stata presa per le posizioni del sacerdote che non collimano con la dottrina della Chiesa. Si tratta della prima scomunica del Pontificato di Papa Francesco. Ovviamente il procedimento era iniziato con Benedetto XVI, ma la decisione finale è stata di Papa Francesco"
La lettera inviata al prete australiano non riporta ufficialmente le motivazioni della scomunica per eresia, ma l'arcidiocesi di Melbourne ha comunicato all'Australian Associated Press le note posizioni progressiste dell'ormai ex-prete, tra cui spiccavano l'apertura alle coppie gay e il sostegno alle donne sacerdote, che sono la causa della scomunica.
L'articolo del diritto canonico è il 751 "l'ostinata negazione, dopo aver ricevuto il battesimo, di una qualche verità che si deve credere per fede divina e cattolica o il dubbio ostinato su di essa" ed è la condanna più dura che la Chiesa possa esprimere.
Non stupisce il fatto che i media progressisti non diano alcun risalto a questa notizia o addirittura la ignorino completamente: si troverebbero nell'imbarazzo di dover spiegare ai loro lettori che il Santo Padre non segue la linea dettata dalle mode contemporanee che a loro piacciono tanto. 
ROMA, 21 OTT - Sulla trascrizione delle nozze gay è battaglia legale. Il movimento politico Italia Cristiana ha presentato oggi un esposto-denuncia contro il sindaco Marino per abuso d'ufficio chiedendo "la sospensione dalle funzioni e l'allontanamento immediato".
IL Codacons ha invece impugnato la diffida del prefetto Pecoraro davanti al Tar e ha presentato un esposto alla Procura contro al circolare Alfano perchè discriminatoria. Pronto anche il ricorso a Strasburgo.
INQUISIZIONE LAICISTA GENDER! https://www.facebook.com/profile.php?id=100007648368591&fref=ufi Francesco Dallara TI DOVRESTI VERGOGNARE, PER LA TUA IGNORANZA, PERCHé IL TUO Albert Einstein ERA UN CREAZIONISTA!
I GAY DEVONO AVERE TUTTI I DIRITTI CIVILI, MA, IL MATRIMONIO NON è UN DIRITTO CIVILE, VIENE DAL LATINO MATRIMONIUM, "DIRITTO DELLA MADRE DI CRESCE IL FIGLIO CON LA PROTEZIONE DEL PADRE!" IL MATRIMONIO è UN SACRAMENTO NATURALE CHE GAY NON POSSONO AVERE! PERCHé, NON POTREBBE MAI ESSERE UNA PERVERSIONE SESSUALE, IL SIMBOLO PUBBLICO DELL'AMORE, PER DIRE ALLE FUTURE GENERAZIONI: "QUESTO è L'IDEALE DEL NOSTRO MODELLO SOCIALE!
ROMA, 21 OTT - Il movimento politico Italia Cristiana ha presentato oggi un esposto-denuncia contro l'iniziativa del sindaco di Roma di trascrivere 16 matrimoni gay contratti all'estero. Nell'esposto si chiede "la sospensione di Marino dalle funzioni e l'allontanamento immediato". Nell'esposto si afferma che Marino "ha violato non solamente i principi di correttezza, lealtà e di buon andamento della Pubblica Amministrazione, ma si è reso responsabile del reato di abuso d'ufficio".
http://www.ansa.it/lazio/notizie/2014/10/21/gay-esposto-contro-marinoabuso-ufficio_757379ac-5d8e-4fc9-a3c5-3f4038eb5d4c.html
=====================
INQUISIZIONE LAICISTA GENDER. SE, LA DONNA NON è ECONOMICAMENTE AUTONOMA NON PUò ESSERE SFRATTATA! ECCO COSA SIGNIFICA DARE I DIRITTI CIVILI ALLE COPPIE DI FATTO, ED IN QUESTO CASO TUTELARE I GAY! NON PUò ESSERE SOLTANTO LA FORMULA GIURIDICA DEL MATRIMONIO, LA UNICA FORMA DI TUTELA LEGALE!  RIMINI, 21 OTT - 20 anni di convivenza per un giudice di Rimini non maturano il diritto ad un alloggio. Una 54enne si è vista allontanare dalla casa dove ha vissuto col compagno, proprietario. L'uomo ha fatto ricorso per occupazione.
    Se n'era andato, voleva tornare ma non riprendere la relazione.
    Il giudice ha accolto il ricorso, motivando la restituzione poiché, per la fine della relazione, non vi era più motivo per la donna di occuparlo. Il 7 novembre verrà discussa l'impugnazione dello 'sfratto'.
la verità non è un omogeneizzato che, tu puoi ricevere da me, ma, è un prezzo di sangue, che, tu devi avere il coraggio di pagare! Perché la Verità è una Persona da incontrare, non una credenza religiosa da conoscere! Poi, abbiamo il corpo glorificato della Sposa: la Chiesa, ed il corpo divinizzato dello Sposo Cristo! a quale corpo tu appartieni? E CI SONO SCELLERATI CHE HANNO DECISO DI APPARTENERE AL CORPO DI BUSH 322 ROTHSCHILD 666 NWO .. nella risurezione è corpo fisico glorificato: è dogma di fede! ma, questo non è ancora un corpo fisico divinizzato, che, alcuni potrebbero avere! ma, ai dannati non risorgono, con un corpo glorificato, ma soltanto un corpo materiale, perché, loro saranno avviati alla disintegrazione, che è lo Stagno di Fuoco, come dice l'Apocalisse"
Carmine Ceriello San Cipriano, scrive: "Come Dio è uno e uno è Cristo, così c'è una sola Chiesa e una sola cattedra fondata su Pietro dal Signore"
 San Girolamo ripete spesso la frase che Dio ha fondato la Chiesa su Pietro (Ep. 41,2).
  S. Agostino scrive che "nella Chiesa romana il primato della cattedra apostolica è sempre esistito" (in qua semper apostolicae cathedrae viguit principatus, Ep. 43,7). Afferma anche che la Chiesa di Roma possiede la massima autorità (culmen auctoritatis obtinuit) e che rifiutarle il primo posto sarebbe la più grande empietà o una arroganza che si distrugge da sè" (De util. cred. 17,35).
È sua l'affermazione: "Roma locuta est, causa finita est" (Roma ha parlato, la discussione è finita).
   Gregorio Nazianzeno dice che la Chiesa Romana presiede, a motivo del suo potere religioso, a tutto il mondo (Carm. 2, sect. 11)
Teodoreto di Ciro scrive a un prete romano Renato che quella santissima Sede (di Roma) "possiede il principato sulle Chiese di tutto il mondo" (Ep. 116).
answer -- è vero, noi preghiamo sempre per il Papa! inoltre, lui non è soltanto il successore di Pietro ma, anche di Paolo! ovviamente, questo non assorbe tutto il potere salvifico della Parola di Dio, perché, infatti, non c'è un ministero del Papa in Paradiso!
Lorenzo Scarola PAOLO è IL PRIMO DOPO L'UNICO! PAOLO è IL PIù GRANDE DEGLI APOSTOLI, MA, QUESTO NON METTE IN DISCUSSIONE IL MINISTERO PETRINO, CHE, anche, PAOLO HA RICONOSCIUTO, come ogni altro cattolico, anche, tutti noi riconosciamo ovviamente! tuttavia, SE, NOI LIMITIAMO LA ESPERIENZA DELLA CHIESA A PIETRO? POI, DOBBIAMO DISTRUGGERE L'ECUMENISMO!
Stefano Duchemino Che cavolo stai dicendo?
Lorenzo Scarola Stefano Duchemino Per ora ti segnalo alla redazione Facebook, poi vediamo se necessario altro ]] [[ TU NON PUOI PARLARE CON ME, SE PRIMA NON TI RICONCILI CON ME! NON DICE LA PAROLA DI DIO, CHE PRIMA DI DENUCIARE IL FRATELLO ALLA AUTORITà CIVILE FACEBOOK, TU PRIMA LO DEVI RIPRENDERE ATTRAVERSO IL RESPONSABILE DI QUESTO SITO? SE, TU PRETENDI DI ESSERE CRISTIANO? POI, TU DEVI APPLICARE LA PAROLA DI DIO! MA, I TUOI FAN NON HANNO CAPITO PERCHé MI VUOI SEGNALARE ALLA REDAZIONE FACEBOOK!
==============
Benjamin Netanyahu, spesso soprannominato Bibi, tu sei un ragazzo intelligente, perché, la teologia Ebraica del Tanach: è una teologia eterna! la vocazione del popolo degli ebrei: è una vocazione sacerdotale universale! IO CREDO CHE DOPO SALOMONE LA VERA RELIGIONE EBRAICA è STATA OSCURATA! E IO CREDO CHE PAPA BENEDETTO XVI, è UN GRANDE AMICO DEGLI EBREI, E CHE LUI LA SA LUNGA! [ è vero, noi preghiamo sempre per il Papa! inoltre, lui non è soltanto il successore di Pietro ma, anche di Paolo! ovviamente, questo non assorbe tutto il potere salvifico della Parola di Dio, perché, infatti, non c'è un ministero del Papa in Paradiso! ]
======================
Stefano Duchemino Cosa stai dicendo? Cosa c'entra Paolo? E' stato un Papa?
Io non capisco perchè devi far passare qua e là delle menzogne.
Lorenzo Scarola Paolo è il vero fondatore del Cattolicesimo, se, fosse stato per Pietro il Cristianesimo sarebbe rimasto soltanto, una setta giudaica all'interno di Israele, o delle comunità della diaspora ebraica! INFATTI, IL PENSIERO DI PAOLO, SI IMPOSE CONTRO IL PENSIERO DI PIETRO NEL PRIMO CONCILIO DI GERUSALEMME! https://www.facebook.com/stefano.duchemino?fref=ufi SMETTI DI FARE IL TEOLOGO DEL PIFFERO, STUDIA MEGLIO E MAGGIORE UMILTà VERSO I FRATELLI DELLA FEDE!
Stefano Duchemino Per ora ti segnalo alla redazione Facebook, poi vediamo se necessario altro
===================
SE VOLETE UCCIDERE ASSAD? POI, DOVETE UCCIDERE TUTTA LA LEGA ARABA! PERCHé ASSAD è IL CRIMINALE PIù PICCOLO, TRA TUTTI LORO! E POI, LA COLPA DI TUTTO, è DELL'ISLAM SHARIAH! CIRCA, LE ARMI CHIMICHE, USA UE E TUTTE LE FALSE DEMONO-CRAZIE MASSONICHE, SENZA SOVRANITà MONETARIA, NON VEDONO LE ARMI CHIMICHE CHE, ISIS JIHADISTI GALASSIA HANNO USATO IN SIRIA! ] ECCO PERCHé, NATO E ONU SONO DIVENTATI UNA MINACCIA PER LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO! MA, COME ISRAELE POTREBBE SOPRAVVIVERE A TUTTA QUESTA MALVAGITà? [ Ministero degli Esteri russo: gli USA ignorano fatti che dimostrano l'uso di armi chimiche in Medio Oriente. Gli Stati Uniti ignorano i problemi relativi alle armi chimiche in Medio Oriente, anche se la regione sta diventando un "spazio di test" per l'uso di sostanze tossiche, si dice nel commento del Ministero degli Esteri russo, pubblicato martedì.
Il dicastero russo ha anche richiamato l'attenzione sul fatto che, anche prima del completamento delle indagini dalla missione speciale dell'OPAC in Siria sull'uso delle sostanze al cloro per scopi militari, gli USA hanno deciso che la colpa è del governo di Bashar Assad.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_21/Ministero-degli-Esteri-russo-gli-USA-ignorano-fatti-che-dimostrano-l-uso-di-armi-chimiche-in-Medio-Oriente-3376/
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/10/10/50-paesi-siria-provi-stop-armi-chimiche_47e712a9-7bcb-4467-bc01-c0eb922ee567.html
ROMA, 10 OTT - La Siria deve dimostrare "con prove credibili" di aver abbandonato il suo programma di armi chimiche e "chiarire le discrepanze scoperte" nelle sue dichiarazioni iniziali in merito al proprio arsenale. Così 50 Stati parte dell'Opac, soprattutto occidentali, in una dichiarazione congiunta. Nei giorni scorsi la Siria ha ammesso di aver nascosto alla comunità internazionale un altro sito di produzione di armi chimiche e tre laboratori di ricerca.
21 ottobre 2014, 19:11
La Croce Rossa rifiuta di collaborare con la dottoressa che sostiene Putin
 Il direttore esecutivo del fondo Spravedlivaya Pomoshch (Fair Aid) Elisaveta Glinka, nota anche come Dottoressa Lisa ha riferito che il Comitato internazionale della Croce Rossa ha rifiutato di collaborare con lei per fornire assistenza ai bambini ucraini.
Secondo Glinka, la ragione risiede nel fatto che al CICR non piace la politica del Presidente della Russia.
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_21/La-Croce-Rossa-rifiuta-di-collaborare-con-la-Dottoressa-Lisa-a-causa-delle-preferenze-politiche-5994/
21 ottobre 2014, 21:44
Sikorski ha ammesso di non aver partecipato ai colloqui tra Putin e Tusk. La Polonia non ha una registrazione tra la presunta conversazione del Presidente russo Vladimir Putin e l'ex Primo ministro della Polonia Donald Tusk sulla divisione dell'Ucraina, lo ha annunciato il Presidente del Parlamento polacco Radoslaw Sikorski.
In questo modo ha commentato la sua intervista all'edizione Politico, in cui ha raccontato la proposta, suggerita da Putin nel 2008, di dividere l'Ucraina tra la Russia e la Polonia.
Sikorski ha detto di non aver preso parte alla conversazione e le informazioni di cui dispone sono "un riassunto".
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_21/Sikorski-ha-ammesso-di-non-aver-partecipato-ai-colloqui-tra-Putin-e-Tusk-4530/
In Bielorussia attualmente sono stati sistemati circa 46 mila immigrati provenienti dall'Ucraina, di cui 15-16 mila sono stati collocati al lavoro. Lo ha annunciato il Primo ministro del Paese Mikhail Myasnikovich.
Ha evidenziato che l'afflusso degli ucraini è aumentato dopo il decreto del Presidente della Bielorussia, secondo cui vige una equiparazione nei diritti ai bielorussi.
In precedenza, Alexander Lukashenko ha dichiarato che la Bielorussia è pronta a accogliere tutti gli ucraini che vogliono vivere e lavorare nel Paese.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_21/La-Bielorussia-ha-accolto-circa-46-mila-immigrati-dallUcraina-4160/
MA, IL SISTEMA MASSONICO BILDENBERG FARISEI 322 ROTHSCHILD NWO, HANNO UMILIATO LA ASSEMBLEA PARLAMENTARE! ] MA, QUESTO NON è UN PROBLEMA: PERCHé, Josè Manuel Barroso ALL'INFERNO SI TROVERà NELLA FOLLA PIù MATTA E DISPERATA, CHE, SI POSSA IMMAGINARE! è IMPOSSIBILE PER UN MASSONE POTER ENTRARE NEL PARADISO, LORO SONO L'ANTICRISTO! ] [ Ue: addio di Barroso in aula semivuota
Strasburgo fredda con presidente uscente Commissione europea
 [ STRASBURGO, 21 OTT - Josè Manuel Barroso ha dato l'addio al Parlamento europeo tirando il bilancio dei suoi dieci anni di presidenza in aula semivuota. Complici le riunioni dei gruppi in vista del voto di fiducia di domani alla nuova Commissione Juncker, moltissime sono state le assenze. Larghi vuoti sono stati notati persino tra i popolari, la 'famiglia politica' di Barroso. Dura Patrizia Toia, capodelegazione Pd, secondo cui quello di Barroso è "un addio senza rimpianti" dopo 10 anni di "subalternità".
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/10/21/ue-addio-di-barroso-in-aula-semivuota_0a01dd5e-d839-4920-8690-665f94f7378b.html
UE 322 USA NATO: HANNO VOLUTO IL GOLPE, ED HANNO MESSO PER TERRA 100 PERSONE INNOCENTI A MAIDAN KIEV CON I CECCHINI CIA PER OTTENERE IL GOLPE: APPUNTO: AUGURI! E POICHé, LA GUERRA MONDIALE, CHE, LORO SPERAVANO DI OTTENERE PER UCCIDERE TUTTI GLI UCRAINI, NON SI FARà PIù.. è ARRIVATO IL MOMENTO, CHE, I MASSONI COGLI0NI DEVONO PAGARE TUTTI I DEBITI DELLA UCRAINA: ADESSO! FORZA, VOI RICOSTRUITE IL PAESE CHE, VOI AVETE DISTRUTTO! VOI LA DOVETE SMETTERE DI ANDARE IN GIRO, PER IL MONDO AD UCCIDERE LA GENTE! Le autorità ucraine sono pronte a firmare un accordo temporaneo sulle forniture di gas dalla Russia. Il prezzo finale e le condizioni della consegna in tal caso devono essere definite in tribunale, ha dichiarato il Primo ministro Arseniy Yatsenyuk.
Secondo il Premier ucraino, il governo ucraino ha stanziato 3,1 miliardi di dollari per i pagamenti per il gas russo sia per il debito che per le nuove forniture.
A metà giugno "Gazprom" ha fatto passare "Naftogaz" al pagamento anticipato a causa dei cronici mancati pagamenti e del debito elevato che ha raggiunto 5,3 miliardi di dollari. Di conseguenza, attraverso l'Ucraina passano solo i volumi di transito di gas destinati ai consumatori europei.
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_21/LUcraina-e-pronta-a-firmare-un-accordo-provvisorio-sul-gas-9083/
BRUXELLES, 21 OTT - Slitta l'accordo temporaneo tra Russia e Ucraina sul gas che l'Ue sta cercando di mediare per superare l'inverno. Ci sarà una nuova riunione trilaterale il prossimo mercoledì a Bruxelles, ha annunciato il commissario Ue all'energia Guenther Oettinger, dicendo che la bozza dell'intesa c'è ma che questa deve prima essere discussa dai governi e da Gazprom e Naftogaz, i colossi energetici di Mosca e di Kiev. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/10/21/gas-slitta-intesa-mosca-kiev-su-inverno_8a7794c5-2f14-42a4-9006-ee1ae57144b9.html
UCRAINA è LA PIETRA AL COLLO DEL SUICIDIO EUROPEO! NON C'è BISOGNO PER LA RUSSIA DI COMBATTERE, NOI IN EUROPA SIAMO COSì INDEBITATI, ED AVVIATI AD UN INESORABILE SUICIDIO COLLETTIVO, CHE LA GUERRA MONDIALE CI TROVEREBBE GIà MORTI! A TANTO: I MASSONI BILDENBERG COMPLICI DI ROTHSCHILD: SI SONO SPINTI PER TRADIRE I LORO STESSI POPOLI!
==============
LE RAGAZZE DEI SATANISTI PARTORISCONO IN SEGRETO, PER OTTENERE IL LORO SACRIFICIO UMANO A SATANA.. MA, QUESTI SONO INESPERTI, NON LEGATI AD ORGANIZZAZIONI GOVERNATIVE! PERCHé, IL SATANISMO ISTITUZIONALE DELLA CIA 322 BUSH E KERRY? NON FANNO DI QUESTE INGENUITà!
WASHINGTON, 21 OTT - I cadaveri di almeno 4 neonati sono stati scoperti nell'armadietto di un'azienda a Winnipeg, in Canada. Lo riferiscono i media locali. A quanto si e' appreso, i corpi erano in forte stato di decomposizione e sono stati trovati da alcuni dipendenti. "E' una tragedia al di la' di ogni immaginazione, una scoperta inquietante", ha commentato il portavoce della polizia di Winnipeg, Eric Hofley, evitando per il momento ogni ipotesi investigativa.
================
19/10/2014 12:47
La Boldrini incita a non rispettare le leggi
Incredibile: il Presidente della Camera dà ragione al sindaco Marino (e torto a un ministro e ai Prefetti) sulla trascrizione delle nozze gay
La Boldrini incita a non rispettare le leggi
C'è un sindaco che va contro la legge (ovvero Ignazio Marino, primo cittadino di Roma, che ieri ha trascritto alcune nozze gay contratte all'estero, nonostante la legge italiana lo vieti, come ha ricordato il ministro dell'ìInterno Alfano e come lo ha richiamato il Prefetto Pecoraro) ma ora c'è addirittura un Presidente della Camera, la signora Laura Boldrini, che dà ragione a quel sindaco. E che dunque si pone anche lei contro la legge, contro un Ministro della Repubblica e contro quel Prefetto, rappresentante del Governo sul territorio. Davvero incredibile, da parte della terza autorità dello Stato.
La Boldrini, a Torino per una visita, come riporta lastampa.it che l'ha intervistata con Jacopo Iacoboni, ha detto che il sindaco di Roma ha fatto bene: "Marino ha preso atto di un cambiamento profondo della società. I sindaci sono i più esposti, con la società, e lui non fa altro che registrare che questo cambiamento c'è già nei fatti. Spesso la politica è in grande ritardo. Ci sono ancora veti, ideologie, che non hanno più ragione di esistere. Sta accadendo con le unioni gay ciò che accadeva con la fecondazione eterologa: che si deve andare all'estero per veder riconosciuto un diritto. Io spero che il Parlamento reagisca su questo punto, e in tempo utile. Registro un certo ritardo".
http://www.ilgiornaleditalia.org/news/politica/859253/La-Boldrini-incita-a-non-rispettare.html
Poi, per cercare di indorare la pillola e questa volta senza dirne peste e corna come ha fatto migliaia di volte in passato, la Boldrini ha sottolineato in positivo le aperture di Silvio Berlusconi sullo stesso argomento.
Igor Traboni
==================
tefano Duchemino Tu sei luterano
Lorenzo Scarola IO SONO CATTOLICO, ma, tu non credi che appartenere a Cristo sia più che sufficiente?
Stefano Duchemino No, devi appartenere alla Chiesa
Lorenzo Scarola Dio è una Persona, quindi non potrebbe mai essere una religione che potrebbe salvarti! Dio non ci ha fatti per appartenere ad una Religione, ma ci ha fatti per appartenere a lui! Questo ha detto Santo Agostino: "Ci hai fatti per te e il nostro cuore non può trovare pace, se, non riposa in te!" Gli schemi ti possono proteggere, ma, ti possono anche limitare, mentre l'amore di Dio ti chiama a superare ogni limite! Io sono un Cattolico Fondamentalista Biblico Tradizionalista.. ma, perché, io non devo gioire se, lo Spirito Santo vuole manifestarsi, in forme diverse dalle mie? TU SAI TUTTA QUESTA STORIA DEI TRIBUNALI DELLA INQUISIZIONE, ALLA MANIACALE RICERCA DI EVENTUALI ERESIE? NOI LA ABBIAMO LASCIATA ALLE SPALLE! Rilassati, perché è troppo bello amare Dio in ogni religione, e con ogni uomo del mondo! QUELLO CHE è IMPORTANTE, è CHE TU HAI UNA TUA IDENTITà DA PROPORRE AL MONDO!
Stefano Duchemino Gesù ha un Corpo Mistico, la Chiesa di Roma
Lorenzo Scarola CERTO, tu ed io, noi serviremo al Corpo di Cristo, in una maniera concreta nella nostra PARROCCHIA, ed anche Internet è un ministero di evangelizzazione, perché questa è la nostra prima comunità, questa è la nostra identità! e noi dobbiamo tutto alla nostra Chiesa di Roma! ma, cosa tu vuoi dire, che luterani o Ortodossi non sono anche loro il Corpo Mistico di Cristo? Tutti quelli che condividono il dogma della fede sono cristiani, come noi! Poi, la ecclesiologia, e poi, la disciplina, sono di un ordine gerarchico, necessario quanto inferiore di secondo livello rispetto al Dogma della Fede! Da questo punto di vista noi non possiamo chiamare: "cristiani" i Testimoni di Geova, perché non condividono con noi il dogma della fede, come lo condividono luterani e Ortodossi!
Stefano Duchemino No, la Chiesa di Roma e' un Corpo
Lorenzo Scarola extra ecclesiam nulla salus" è la definizione del Concilio VatiCAno I, ma, tu non sei ancora arrivato al Concilio Vaticano II, dove noi abbiamo detto che, per misericordia, tutti gli uomini onesti, virtusi, pacifici, saranno salvati, per via del: "pace in terra a tutti gli uomini di buona volontà!" MA, COME TU PUOI PENSARE CHE, DIO POSSA ESSERE CATTIVO E GRETTO COME TE?
================
PAKISTAN - ISLAM
Pakistan: sposata e convertita a forza all'islam, giovane cristiana lotta per la giustizia
di Shafique Khokhar
Ad agosto la 19enne Maria Bibi è stata rapita e costretta a unirsi in matrimonio con Mohammad Zohaib, un vicino di casa e compagno di scuola. Ora la vicenda è nelle mani di un tribunale. Intanto la Chiesa pakistana celebra una giornata di digiuno e preghiera per Asia Bibi. Leader musulmano: nessun innocente deve essere vittima "in nome della religione".
Faisalabad (AsiaNews) - "Non sono sposata con questo Mohammad Zohaib, in tribunale racconta bugie. Ha cercato di convertirmi all'islam e mi ha sposata in una moschea, contro il mio volere; non sono disposta ad accettare queste nozze". È quanto racconta ad AsiaNews Maria Bibi, ripetendo il contenuto della denuncia presentata nei confronti dell'uomo il 14 ottobre scorso, presso il giudice aggiunto Furrukh Hameed per "matrimonio nullo". Dal Pakistan giunge una nuova storia di abusi e vessazioni nei confronti di una giovane donna cristiana, mentre la Chiesa locale celebra la giornata di preghiera e digiuno per Asia Bibi, condannata a morte (anche in secondo grado) per blasfemia.
Il 20enne Mohammad Zohaib, musulmano, originario di Nazimbad, cittadina nei pressi di Faisalabad (Punjab), è un compagno di classe e vicino di casa della 19enne cristiana Maria Bibi; i due giovani si conoscono da tempo, per questo il 5 agosto scorso la giovane non si è insospettita alla richiesta del ragazzo di studiare insieme.
Mohammad ha portato Maria nella moschea Jamiya Rizviya, Jhang Bazar, dove ha recitato la formula islamica del matrimonio (Nikkah) alla presenza di un leader religioso musulmano, convertendola a forza alla religione di Maometto. Dopo alcuni giorni Maria è riuscita a fuggire di casa, scatenando le ire del giovane che ha cercato a più riprese di sequestrarla e minacciato i genitori della ragazza perché gliela consegnassero. Tuttavia, essi si sono sempre opposti e hanno difeso la figlia dalle mire del suo aguzzino.
Il 3 ottobre scorso Mohammad Zohaib ha presentato una denuncia nei confronti dei genitori della ragazza, che il giorno successivo è comparsa davanti ai giudici per testimoniare. Al rifiuto della donna, il giovane musulmano ha ritirato la denuncia, ripresentandola di nuovo il 13 ottobre. A questo punto Maria ha sporto una contro-denuncia, in cui afferma di essere stata costretta a sposare Mohammad a forza e che non intende convertirsi all'islam.
La famiglia della ragazza è spaventata e alla ricerca disperata di giustizia. "Nostra figlia è innocente" affermano i genitori, "ma dato che apparteniamo a una minoranza religiosa stiamo vivendo una vicenda terribile". Interpellato da AsiaNews Hashmat Barkat, legale della ragazza, auspica leggi "contro i matrimoni e le conversioni forzate" in Pakistan, a protezione delle minoranze. E assicura che farà di tutto garantire giustizia a Maria Bibi in fase di processo.
Intanto la Chiesa pakistana celebra oggi la giornata di digiuno e preghiera per Asia Bibi, condannata a morte per blasfemia e in attesa del ricorso alla Corte suprema, ultimo passaggio per scongiurare l'uccisione di una innocente. Il vescovo di Islamabad-Rawalpindi Rufin Anthony sottolinea che "preghiamo per Asia Bibi, la sua famiglia, per Zafar Bhatti e le altre persone imprigionate a causa delle leggi sulla blasfemia". Maulana Muhammad Mehfooz Ali Khan, del Consiglio per l'ideologia islamica, ricorda che lo scopo delle leggi è quello du "proteggere la sacralità della religione e il profeta Maometto". Tuttavia, aggiunge, "nessun innocente dovrebbe essere vittima in nome della religione" e gli abusi compiuti "vanno condannati".
 10/21/2014
PAKISTAN - ISLAM
Pakistan: Forced to marry and convert to Islam by force, a young Christian girl's struggle for justice
by Shafique Khokhar
In August, the 19-year old Maria Bibi was abducted and forced to marry Mohammad Zohaib, a neighbor and classmate. Now the matter is in the hands of a court. Meanwhile, the Church of Pakistan celebrates a day of fasting and prayer for Asia Bibi. Muslim leader: no innocent person should be made a victim "in the name of religion."
Faisalabad (AsiaNews) - " I am not married with Mohammad Zohaib, he is telling a lie in court, he tried to convert me forcefully to Islam and got married with me in mosque against my will, and this marriage I do not accept", Maria Bibi tells AsiaNews, repeating the contents of her statement and filed petition against the man for false marriage on October 14 before additional session Judge Furrukh Hameed.  It is yet another episode  of abuse and harassment of a young Christian woman in Pakistan while the local Church holds a day of prayer and fasting for Asia Bibi, sentenced to death (even on appeal) for blasphemy.
The 20-year old Mohammad Zohaib, a Muslim native of Nazimbad, a town near Faisalabad (Punjab), is a classmate and neighbor of 19 year old Christian Maria Bibi; the two knew each other well, so on August 5 last no suspicions were raised when the young man asked to study together with her.
Mohammad brought Maria to the Jamiya Rizviya mosque, Jhang Bazar, where he recited the Islamic marriage formula (Nikkah) in the presence of a Muslim religious leader, forcibly converting her to Islam. After a few days, Maria succeeded in escaping, sparking the ire of the young man who has tried several times to kidnap her and threatened the girl's parents to hand her over. However, they have always staunchly refused and defended their daughter from her tormentor.
On 3 October Mohammad Zohaib filed a complaint against the girl's parents, the next day they appeared before the judges to testify. At the young woman's rejection, the young Muslim withdrew the complaint, only to file it again on October 13. At this point, Maria filed a counter-complaint, in which she claims to have been forced to marry Mohammad and that she will not convert to Islam.
The girl's family is frightened and desperate for justice. "Our daughter is innocent," say the parents, "but since we belong to a religious minority we are living in terror" . Interviewed by AsiaNews the family's lawyer Hashmat Barkat, says he hopes for laws "against forced marriages and forced conversions" in Pakistan, to protect women from the minorities. He assured that he will do everything in his power to ensure Maria Bibi justice during the trial.
Meanwhile, the Pakistani Church is holding a day of fasting and prayer for Asia Bibi, sentenced to death for blasphemy, and pending the appeal to the Supreme Court, the last step to prevent the killing of an innocent. The bishop of Islamabad-Rawalpindi Anthony Rufin said that "we pray for Asia Bibi, her family, Zafar Bhatti and other people imprisoned because of the blasphemy laws." Maulana Muhammad Ali Khan Mehfooz, from the Council for Islamic ideology, recalls that the purpose of the law is to "protect the sanctity of religion and the Prophet Muhammad." However, he adds, "there should be no innocent victims in the name of religion" and abuses "should be condemned".
(Jibran Khan collaborated)
20/10/2014
VATICANO
Papa: "non possiamo rassegnarci a pensare al Medio Oriente senza i cristiani"
"Tanti nostri fratelli sono perseguitati e hanno dovuto lasciare le loro case anche in maniera brutale" e "nell'indifferenza di tanti". Il cardinale Pietro Parolin: necessaria una risposta della comunità internazionale al terrorismo dello Stato islamico e serve un negoziato che dia soluzione a tutti i problemi mediorientali, a partire dal conflitto israelo-palestinese.
Città del Vaticano (AsiaNews) - In Medio Oriente c'è un terrorismo di "dimensioni prima inimmaginabili" e tanti cristiani sono perseguitati "nell'indifferenza di tanti. Questa situazione ingiusta richiede, oltre alla nostra costante preghiera, un'adeguata risposta anche da parte della Comunità internazionale". Papa Francesco ha aperto con queste considerazioni la parte del Concistoro di oggi dedicata alla situazione dei cristiani in Medio Oriente, alla quale partecipano anche 86 cardinali e patriarchi della regione, insieme con dirigenti della Segreteria di Stato.
La riflessione sul Medio Oriente ha fatto seguito alla prima parte del Concistoro ordinario pubblico per la canonizzazione dei beati Giuseppe Vaz (sacerdote dell'Oratorio di San Filippo Neri, fondatore dell'Oratorio della Santa Croce Miracolosa a Goa e apostolo di Sri Lanka e India) e di Maria Cristina dell'Immacolata Concezione (fondatrice della Congregazione delle Suore vittime espiatrici di Gesù Sacramentato).
"Ci accomuna - ha detto il Papa - il desiderio di pace e di stabilità in Medio Oriente e la volontà di favorire la risoluzione dei conflitti attraverso il dialogo, la riconciliazione e l'impegno politico. Nello stesso tempo, vorremmo dare il maggiore aiuto possibile alle comunità cristiane per sostenere la loro permanenza nella regione. Come ho avuto occasione di ribadire a più riprese, non possiamo rassegnarci a pensare al Medio Oriente senza i cristiani, che da duemila anni vi confessano il nome di Gesù. Gli ultimi avvenimenti, soprattutto in Iraq e in Siria, sono molto preoccupanti. Assistiamo ad un fenomeno di terrorismo di dimensioni prima inimmaginabili. Tanti nostri fratelli sono perseguitati e hanno dovuto lasciare le loro case anche in maniera brutale. Sembra che si sia persa la consapevolezza del valore della vita umana, sembra che la persona non conti e si possa sacrificare ad altri interessi. E tutto ciò, purtroppo, nell'indifferenza di tanti".
"Questa situazione ingiusta richiede, oltre alla nostra costante preghiera, un'adeguata risposta anche da parte della Comunità internazionale. Sono sicuro che, con l'aiuto del Signore, dall'incontro odierno verranno fuori valide riflessioni e suggerimenti per potere aiutare i nostri fratelli che soffrono e per venire incontro anche al dramma della riduzione della presenza cristiana nella terra dove è nato e dalla quale si è diffuso il cristianesimo".
La drammaticità della situazione della regione e in particolare dei cristiani che vi vivono, la necessità di una risposta della comunità internazionale al terrorismo dello Stato islamico e la convinzione che solo un negoziato che dia soluzione a tutti i problemi mediorientali, a partire dal conflitto israelo-palestinese, sono stati poi esposti dal Segretario di Stato, cardinale Pietro Parolin, che ha riferito della riunione svoltasi in Vaticano all'inizio del mese dei rappresentanti pontifici in Medio Oriente.
"La pace in Medio Oriente - ha detto il cardinale - va cercata non con scelte unilaterali imposte con la forza, ma tramite il dialogo che porti ad una soluzione 'regionale' e comprensiva, la quale non deve trascurare gli interessi di nessuna delle parti. In particolare, è stata rilevata la necessità e l'urgenza di favorire una soluzione politica, giusta e duratura, al conflitto israelo-palestinese come un contributo decisivo per la pace nella Regione e per la stabilizzazione dell'area intera".
"Si è parlato anche del ruolo dell'Iran nella risoluzione della crisi in Siria e in Iraq e nella stessa lotta contro il cosiddetto Stato islamico. Il coinvolgimento dell'Iran, la moltiplicazione e il miglioramento delle sue relazioni con la Comunità internazionale contribuiranno a favorire anche una soluzione soddisfacente alla questione nucleare".
Un riferimento particolare è stato fatto alla situazione del Libano, che risente pesantemente sia della situazione politica dei confinanti Siria e Israele e dell'intera Regione, sia della instabilità istituzionale con la vacanza della Presidenza della Repubblica dal mese di maggio. "Considerando che è l'unico Paese del Medio Oriente dove il Presidente è cristiano maronita e dove i cristiani in genere svolgono un ruolo di prim'ordine anche a livello istituzionale, si giustifica il fatto che il Libano abbia ricevuto e continui a ricevere un occhio di riguardo da parte della Santa Sede".
Passando poi all'aggressione dei terroristi dell'ISIS, il card. Parolin ha ribadito quanto aveva sostenuto già nel suo intervento del 29 settembre all'Onu, cioè che "è lecito fermare l'aggressore ingiusto, sempre, però, nel rispetto del diritto internazionale, come ha affermato anche il Santo Padre. Tuttavia si è visto con chiarezza che non si può affidare la risoluzione del problema alla sola risposta militare. Esso va affrontato più approfonditamente a partire delle cause che ne sono all'origine e vengono sfruttate dall'ideologia fondamentalista. Per quanto riguarda il cosiddetto Stato Islamico, va prestata attenzione anche alle fonti che sostengono le sue attività terroristiche attraverso un più o meno chiaro appoggio politico, nonché tramite il commercio illegale di petrolio e la fornitura di armi e di tecnologia".
"Nel caso specifico delle violazioni e degli abusi commessi dal cosiddetto Stato Islamico la Comunità internazionale, attraverso le Nazioni Unite e le strutture che si sono date per simili emergenze, dovrà agire per prevenire possibili e nuovi genocidi e per assistere i numerosi rifugiati. Sembra opportuno che gli Stati della Regione siano direttamente coinvolti, assieme al resto della Comunità internazionale, nelle azioni da intraprendere con la consapevolezza che non si tratta di proteggere l'una o l'altra comunità religiosa o l'uno o l'altro gruppo etnico, ma delle persone che sono parte dell'unica famiglia umana e i cui diritti fondamentali sono sistematicamente violati".
"Particolare preoccupazione si è manifestata per la diminuzione della presenza dei cristiani in Medio Oriente, un problema che ci preoccupa già da tempo e che si è aggravato ancora negli ultimi mesi. Migliaia di cristiani, spaventati da quanto potrebbe loro capitare, sono stati costretti a lasciare tutto: famiglia, casa, terra, ecc. Altri hanno venduto o quasi ceduto le loro proprietà allo scopo di pagare i 'trafficanti' che li fanno arrivare in Europa o in altri Paesi".
Il cardinale ha poi riferito che una sottolineatura è stata data al "ruolo fondamentale" che "i leader  religiosi ebrei, cristiani e musulmani, possono e devono svolgere" per favorire sia il dialogo interreligioso e interculturale che l'educazione alla reciproca comprensione. "Inoltre, essi devono denunciare chiaramente la strumentalizzazione della religione per giustificare la violenza. Nel caso concreto del cosiddetto Stato Islamico una responsabilità particolare ricade sui leader musulmani non soltanto per sconfessarne la pretesa di denominarsi 'Stato Islamico' e di formare un califfato, ma anche per condannare più in genere l'uccisione dell'altro per ragioni religiose e ogni tipo di discriminazione".
"Per quanto riguarda la situazione in generale nei Paesi a maggioranza musulmana, i partecipanti all'Incontro hanno osservato che c'è un problema di fondo che è il rapporto e il nesso inscindibile tra religione e politica, cioè la mancanza di separazione tra religione e Stato, tra l'ambito religioso e quello civile, legame che rende difficile la vita delle minoranze non musulmane e in particolare quella cristiana. Sarebbe importante perciò contribuire a far maturare l'idea della distinzione tra questi due ambiti nel mondo musulmano".
In proposito, negli interventi dei presenti al Concistoro è stato fatto notare come in molti Paesi mediorientali i libri di testo scolastici non parlino in modo positivo delle religioni differenti da quella di Stato e come sia necessaria una riflessione su questo punto da parte delle istituzioni locali. In quest'ottica, è stato auspicato il dialogo interreligioso con i musulmani, a partire dalla base comune della ragione, e una viva cooperazione ecumenica, affinché tutte le Chiese del Medio Oriente facciano sentire una loro unica voce.
10/20/2014
VATICAN
Pope: We cannot resign ourselves to thinking of a Middle East without Christians
Many of our brothers and sisters are being persecuted and have had to leave their homes in a brutal way" and "in the general indifference of so many". Cardinal Pietro Parolin: international community must respond to the terrorism of the Islamic State with a negotiated solution to all the problems in the Middle East, starting from the Israeli-Palestinian conflict.
Vatican City (AsiaNews) - There is a terrorism of "previously unimaginable dimensions" in the Middle East and many Christians are being persecuted "in the general indifference of many. This unjust situation requires, in addition to our constant prayer, an adequate response even from the international community".  This was the reflection with which Pope Francis opened the Consistory today dedicated to the situation of Christians in the Middle East, which also involves the patriarchs from the region.
The reflection on the Middle East was followed by the first part of the ordinary public consistory for the canonization of Blessed Joseph Vaz (priest of the Oratory of St. Philip Neri, founder of the Oratory of the Miraculous Holy Cross in Goa and an apostle of Sri Lanka and India) and Maria Cristina of the Immaculate Conception (Italian foundress of the Congregation of the Oblation Sisters of the Blessed Sacrament).
"We share - said the Pope - the desire for peace and stability in the Middle East and the will to encourage the resolution of conflicts through dialogue, reconciliation and political commitment. At the same time, we would like to give the greatest possible help to the Christian communities to support their permanence in the region. recent events, especially in Iraq and Syria are very worrying. As I have had occasion to reiterate several times, we cannot resign ourselves to thinking about the Middle East without Christians, who for two thousand years have professed the name of Jesus. Recent events, especially in Iraq and Syria, are very worrying. We are witnessing a phenomenon of terrorism of previously unimaginable dimensions. Many of our brothers and sisters are being persecuted in a brutal way and have had to leave their homes. Awareness of the value of human life seems to have been lost, it seems that the human person no longer counts and can be sacrificed to other interests. And this, unfortunately, in the indifference of so many".
"This unjust situation requires, in addition to our constant prayer, an adequate response also from the international community. I am sure that, with the help of the Lord, today's meeting will produce valid reflections and suggestions in order to help our brothers and sisters who are suffering and to meet even the drama of the reduction of the Christian presence in the land where Christianity was born and from which it had spread".
The dramatic situation in the region and in particular of the Christians who live there, the need for international community's response to the terrorism of the Islamic State and a negotiated solution that gives to all the problems in the Middle East, from Israeli conflict Palestinian, were then outlined by the Secretary of State, Cardinal Pietro Parolin, who reported on the meeting of the papal representatives in the Middle East held in the Vatican at the beginning of the month.
"Peace in the Middle East - said the cardinal - must be sought through dialogue that leads to a 'regional' solution, not through unilateral decisions imposed by force, without neglecting the interests of the parties involved. In particular, the necessity and urgency was noted of promoting a political solution and just and lasting settlement to the Israeli-Palestinian conflict as a decisive contRibution to peace in the region and for the stabilization of the whole area. "
"The role of Iran in resolving the crisis in Syria and in Iraq as well as in the struggle against the so-called Islamic State was also discussed. The involvement of Iran, through the multiplication and improvement of its relations with the international community to will contribute and facilitate a satisfactory solution to the nuclear question".
Special reference was made to the situation in Lebanon, which is heavily influenced by both the political situation in neighboring Syria and Israel and the entire region, particularly regarding the institutional instability with the vacancy of the Presidency of the Republic in May. "Considering that it is the only country in the Middle East, where the president is a Maronite Christian and where Christians typically take a leading role at institutional level, justifies the fact that Lebanon has been and continues to be of particular interest to the Holy See. "
Moving on to terrorist violence of ISIS Card. Parolin reiterated what he had previously stated in his September 29 speech at the UN, namely that "it is permissible to stop the unjust aggressor, always, however, in compliance with international law, as has also been stated by the Holy Father. Yet we have clearly seen that we cannot entrust the resolution of the problem to military response alone. The root causes which are exploited by this fundamentalist ideology need to be studied in greater detail. Regarding the so-called Islamic State, attention should also be paid to the sources that support its terrorist activities through a more or less clear political support, as well as through the illegal oil trade and the supply of weapons and technology. "
"In the specific case of violations and abuses committed by the so-called Islamic State of the international community, through the United Nations and its organisms that deal with emergencies, action must be taken to prevent possible and new genocides and to assist the large numbers of refugees. It seems appropriate that the states of the region be directly involved, along with the rest of the international community, in the actions to be undertaken with the knowledge that it is not to protect one or the other religious community or one or the other ethnic group, but people who are part of one human family, and whose fundamental rights are systematically violated. "
"Particular concern was manifested at the flight of Christians from the Middle East, an issue that has concerned us for some time and has worsened again in recent months. Thousands of Christians, afraid of what might happen to them, have been forced to leave everything: family, home, land, etc.. others have sold or almost sold their property in order to pay the 'traffickers' that help them arrive in Europe or in other countries. "
The cardinal also reported that an emphasis has been given to the "vital role" that "the religious leaders of the Jewish, Christian and Muslim communities can and must play" to encourage interfaith dialogue and intercultural education for mutual understanding. "In addition, they must clearly denounce the manipulation of religion to justify violence. In the concrete case of the so-called Islamic State a particular responsibility lies with the Muslim leaders not only to reject their claim to be called 'Islamic State' and to form a caliphate, but also more generally to condemn the killing of others for religious reasons and any kind of discrimination".
"With regard to the situation in general in the Muslim-majority countries, the participants observed that there is an underlying problem that is the relationship and the unbreakable link between religion and politics, that is the lack of separation between religion and State, between the religious and the civil bond that makes life difficult for non-Muslim minorities and Christianity in particular. It would be important, therefore, to help mature the idea of the distinction between these two areas in the Muslim world".
In this regard, in the speeches of those present at the Consistory it was pointed out that in many Middle Eastern countries the school textbooks do not speak positively of religions different from that of the state and of the need for local institutions to reflect on this point. In this context, the need to foster interfaith dialogue with Muslims was highlighted, starting from the common basis of reason, and a lively ecumenical cooperation, so that all the Churches of the Middle East make themselves heard with one voice.
21/10/2014
MALAYSIA
Autorità islamiche in campo contro "Voglio toccare un cane"
Centinaia di persone hanno partecipato a un evento che, secondo gli organizzatori, voleva aiutare la gente a superare la paura di animali considerati "impuri" dai musulmani. Per quelli di loro che hanno toccato i cani, dei volontari hanno spiegato come compiere i lavaggi purificatori.
Kuala Lumpur (AsiaNews/Agenzie) - L'Islamic Development Department (Jakim)  della Malaysia ha annunciato una indagine "approfondita" sulla organizzazione di  "Voglio toccare un cane", evento che si è svolto domenica a Central Park, a One Utama, alla periferia di Kuala Lumpur. In proposito, il direttore generale di Jakim,  Datuk Othman Mustapha, ha detto che l'avvenimento non avrebbe dovuto svolgersi e si è lamentato per l'atteggiamento irresponsabile degli organizzatori che non si sono preoccupati della sensibilità dei musulmani del Paese, che ritengono "impuro" il miglior amico dell'uomo. Un altro esponente musulmano, Nooh Gadut, ha parlato di un tentativo di insultare i religiosi. Secondo i media locali avrebbe detto: "Non cercate di dar vita a una cultura che si oppone all'islam".
Da parte sua, il promotore dell'evento, Syed Azmi Alhabshi, un musulmano di 30 anni, da parte sua ha dichiarato che la sua intenzione è quella di aiutare la gente a superare la paura dei cani e promuovere affetto verso gli animali. Generalmente positive le reazioni sui social media da parte di malaysiani.
A "toccare i cani" domenica, secondo i giornali, c'erano più di 800 persone, una metà delle quale musulmane, che indossavano abiti con il colore giallo, indicato dagli organizzatori per chi voleva accarezzare un cane, mentre l'arancione era il colore di chi voleva solo guardare gli animali.
In ogni caso, per i musulmani che domenica hanno toccato i cani, alla fine dell'evento dei volontari hanno spiegato come compiere i lavaggi purificatori (sertu), prima con la terra e poi per sei volte con acqua pulita.
 21/10/2014 MALASIA Autoridades islámicas contra "Quiero tocar un perro"
Centenares de personas han participado a un evento que, según los organizadores, querían ayudar a la gente a superar el miedo a los animales considerados "impuros" por los musulmanes. Para aquellos que han tocado a algún perro, algunos voluntarios les han explicado cómo hacer las lavandas purificadoras.
Kuala Lumpur (AsiaNews/Agencias)- La Islamic Developmente Departament (Jakim) de Malasia anunció una investigación "profundizada" sobre la organización: "Quiero tocar un perro", evento que se fealizó el domingo pasado en el Central Park, en One Utama, en la periferisa de Kuala Lumpur. A propósito, el director general de Jakim, Dutuk Othman Mustapha, dijo que el acontecimiento no tendría que haberse realizado y se lamentó por la actitud irresponsable de los organizadores que no se preocuparon de la sensibilidad de los musulmanes del país, que consideran "impuro" al mejor amigo del hombre. Otro exponente musulmán, Nooh Gadut, habló de un tentativo de insultar a los religiosos. Según los medios locales habría dicho. "No traten de dar vida a una cultura que se opone al islam".
Por su parte el promotor del evento, Syed Azmi Alhabshi, un musulmán de 30 años, por su parte declaró que su intención es la de ayudar a la gente a superar el miedo por los perros y promover afecto hacia los animales. Generalmente positivas las reacciones en las redes sociales por parte de los malayos.
A "tocar a los perros" el domingo, según los periódicos, había más de 800 personas, una mitad de las cuales musulmanas, que vestían ropas con colores amarillos, indicado por los organizadores para quien quería acariciar a un perro, mientras el naranja era para aquellos que sólo querían mirar a los animales.
En todo caso, para los musulmanes que el domingo han tocado a los perros, al final del evento los voluntarios explicaron cómo hacerse las lavandas purificadoras (sertu), antes con tierra y luego por 6 veces con agua limpia. 10/21/2014
10/21/2014 MALAYSIA. Islamic authorities slam "I want to touch a dog" [[ ROTHSCHILD OBAMA GENDER, 322 BUSH HANNO LAVORATO PERCHé, NOI DOVESSIMO ARRIVARE IN ROTTA DI COLLISIONE CON QUESTO ASSURDO MEDIO-EVO ISLAMICO, CHE 20 ANNI FA NON ESISTEVA! ]] Hundreds of people participated in an event which, according to the organizers, wanted to help people overcome their fear of the animals considered "unclean" by Muslims. For those who touched the dogs, volunteers explained how to perform purifying ritual.
Kuala Lumpur (AsiaNews / Agencies) - The Islamic Development Department (Jakim) of Malaysia has announced an "in-depth" investigation into the organization "I want to touch a dog", an event which took place on Sunday in Central Park, One Utama, on the outskirts of Kuala Lumpur.
Jakim director general of Datuk Othman Mustapha said that t... Altro...
Emil Vert · Top Commentator · Trenggalek
PORCI MALEDETTI INFEDELI ISLAMICI!!! Autentiche SERPI IN SENO che i governi occidentali Terzomondisti con "vocazione" multirazziale,( che però IMPONGONO a tutto il Popolo che deve SUBIRLA e PAGARNE I COSTI) hanno permesso si installasselo TRA di noi Godendo dei benefici e di una vita comoda PUR DISPREZZANDOCI E INFINE RIVOLTANDOSI COME I PEGGIORI CODARDI contro chi li ha (STOLTAMENTE) accolti !!! muslim GO OUT from our Countries!!!
=======================