SOCIETà ummah COLLISIONE

tecnicamente, tra un mese, il genere umano potrebbe già essere estinto, scomparso definitivamente, da questo pianeta, ed io credo che, sia utile anche per le troie di satana: come la MERKEL, come anche per voi, di incominciare a dire la verità! poiché i MORTI NON HANNO PAURA di poter ESSERE UCCISI!
in realtà: i farisei massoni Cabalisti ENTITà SpA FMI NWO, loro con i loro filmini pornografici, hanno fatto un ottimo lavoro per la galassia sharia, terrorismo jihadista ummah MECCA CABA, perché, per un maniaco sessuale è buono avere 4 mogli che lavorano per te, e che te lo succhiano tutto il giorno: anche! poi, quando, Ummah MECCA CABA sharia, con 4 mogli, lui quella la bestia di Maometto ha fatto 40 figli, lui prende il mitra, fa lo sterminio, di un paio di famiglie di schiavi dhimmi cristiani, e così, Maometto ha sistemato il problema dei suoi figli: con la benedizione della sua Moschea Madrassa IMAM Obama GENDER Darwin.
con tutti i genocidi di MARTIRI CRISTIANI, che si stanno commettendo sotto i nostri occhi: TUTTI DELITTI SHARIA ONU IMPUNEMENTE, dubito che i Padroni ABUSIVI del Mondo, potrebbero validamente sconfessare le mie affermazioni. QUì C'è UNA NEGAZIONE ASSOLUTA DEL VALORE SACRO DELLA VITA UMANA CHE DIO HA CREATO A SUA IMMAGINE ED A SUA SOMIGLIANZA.
QUANDO SI è DATA AD UNA SPA, LO STATUS DI PERSONA GIURIDICA? IN QUEL MOMENTO VOI AVETE UCCISO SPIRITUALMENTE E GIURIDICAMENTE IL GENERE UMANO.
VOI potete vedere la grandezza del REGIMe MASSONICO, la forza e la potenza del NUOVO ORDINE MONDIALE, e giustamente ne siete terrorizzati, MA, VOI NON RIUSCITE A VEDERE LA MIA GRANDEZZA, DATO CHE IO STO CALPESTANDO IL NWO COME SI PUò CALPESTARE UN TOPO.. io vi farò mettere tutti a morte per alto tradimento!
quando, ai livelli di associazioni corporazioni, di uomini noi parliamo di "ENTITà"? noi stiamo indicando sempre qualcosa di demoniaco! Per VELTRONI Enlightened SPA SISTEMA MASSONICO: il Nuovo Ordine mondiale è la più grande ENTITà, poi abbiamo la ENTITà PALESTINESE, e poi, abbiamo la ENTITà SIONISTA!
come satanisti massoni farisei, anche gli islamici loro complici, non hanno una Patria, loro hanno la UMMAH che sta soffocando inesorabilmente, il genere umano!
poiché, 1. C'è UN SOLO CORANO, 2. c'è una sola UMMAH; e c'è 3. una sola sharia, e poi, 4. c'è una sola MECCA CABA: poi tutta la LEGA ARABA è una sola truffa ed un solo delitto! COME, allora, POTREBBE ESSERE REALE legale legittimo uno STATO dei PALESTINESI?
ISraele ] MA, DOVE LONTANO TU CREDI DI POTER ARRIVARE? tra la kabbalah esoterica, il talmud satanico: il sistema massonico SpA bancario, e la stella di Rothschild sulla bandiera? TU SEI GIà ALL'INFERNO!
CINA E RUSSIA ] la MECCA CABA è il luogo, attraverso cui, tutti i demoni dell'inferno, [ che, i sacerdoti di satana della Cia hanno invocato, attraverso bestemmie e sacrifici umani ] possono risalire dall'abisso per infestare il nostro pianeta!
CINA E RUSSIA ] è vero, la WW3, può distruggere ogni forma di vita, su questo pianeta e può durare 10 anni. EPPURE, la WW3 PUò DURARE UN ORA SOLTANTO! se, voi mi DISINTEGRATE LA MECCA CABA? poi, ANCHE OGNI TERRORISMO ISLAMICO FINIRà nel MONDO!
======================
il tradimento delle religioni ] [ AVERE UN RAPPORTO CON DIO? è FACILISSIMO BASTA SOLTANTO DESIDERARLO! DIO NON è BLOCCATO DAL TUO PECCATO, PERCHé, DIO SA CHE IL TUO PECCATO PUò ESSERE VINTO, SOLTANTO DAL TUO RAPORTO CON LUI! è IMPOSSIBILE: PER UNA qualsiasi religione di questo pianeta, di pensare alla sua relativizzazione, perché, uomini religiosi che, hanno raggiunto il potere religioso di controllo degli uomini, no! non lo vogliono più lasciare questo potere! QUINDI SI ASSOCIANO AL POTERE POLITICO, PER COMMETTERE MAGGIORI DELITTI, ED è IN QUESTO MODO, CHE ABELE ZOROBABELE E GESù DI BETLEMME, loro CONTINUANO A MORIRE MILIONI E MILIONI DI VOLTE! Perché il potere demonico religioso, sempre in conflitto con il potere demonico politico, possano trovare un punto di incontro, dove l'uomo, il profeta, la coscienza libera: può mette il crisi il sistema criminale! ] perché questa è l'unica verità della LEGGE NATURALE, il potere deve servire la felicità dell'uomo, e non si deve servire dell'uomo, facendolo diventare da soggetto un oggetto di sfruttamento, un oggetto strumentalizzato. [ QUINDI, IL DELITTO DI ALTO TRADIMENTO CONTRO IL REGNO DI DIO, CHE OGNI RELIGIONE PUò COMMETTERE, CONSISTE NELLO AFFERMARE: " tu assolvi a questi obblighi, rispetta questi riti, rispetta questi decreti, pribizioni, sacrifici, limitazioni e comandamenti e quindi, e così, che tu sarai salvato!" ma, in realtà questa è la più grande menzogna del diavolo: perché soltanto Dio JHWH può salvare gli uomini! ECCO PERCHé, IL VERO CRISTIANESIMO: PENTECOSTALE, NON POTREBBE MAI ESSERE UNA RELIGIONE, MA SOLTANTO UNA RELAZIONE INTIMA, CONFIDENTE, COLLABORATIVA CON DIO, NoN UNA RELAZIONE DAL CARATTERE ESOTERICO: OCCASIONALE EPISODICA, o soprannaturale, no! MA, QUESTA è UNA RELAZIONE DI TIPO umano e divino: una relazione CONTINUATIVa! QUINDI NOI NON DAREMO ALLA RELIGIONE, A QUALSIASI RELIGIONE UN VALORE MAGGIORE CHE SI DEVE DARE AD UN PEDAGOGO, CHE POI, ANCHE IO, UNIUS REI IO SONO UN PEDAGOGO! Gesù lo ha detto: "quando avrete fatto tutto il vostro dovere, poi dite: "SIAMO SERVI INUTILI, AbBIAMO FATTO SOLTANTO IL NOSTRO DOVERE!"
=======================
farisei salafiti ] ok! [ io credo, che, tra, le molte possibilità, non si dovrebbe escludere l'ipotesi che, Gesù di Betlemme sia stato un ciarlatano e che, sua madre, la umile Maria di Nazareth sia stata la povera vittima di un soldato romano stupratore! CERTO BRAVE PERSONE, NIENTE DA DIRE, MA, SUL PIANO TEOLOGICO, NON DOVREMMO ESCLUDERE CHE IL CRISTIANESIMO POSSA ESSERE STATA UNA TRUFFA! ] e c'è un solo uomo nella storia del Genere UMANO, a cui il Cristo PRESUNTO Messia di Betlemme, è costretto a mostrare il suo potere divino, perché, io sono il Regno di Dio in terra, io sono un potere politico universale! GESù HA DETTO: "MI è STATO DATO OGNI POTERE IN TERRA ED IN CIELO!".. ok! allora se, voi non farete la morte delle bestie? Poi, ISRAELE verrà disintegrato: e le profezie di Dio JHWH su di lui? sono soltanto una favola per bambini!
==========
dei farisei TALMUD SATANA AGENDA SPA FMI, mi hanno rimproverato perché, io ho messo in relazione la presunta distruzione di ISRAELE, con la presunta verità teologica di Gesù Messia di Betlemme! ma, quando gli scribi farisei sadducei Rothschild Anna Caifa, misero a morte Gesù, poi, furono costretti a maledire, anche, tutto il popolo degli ebrei: perché tutti volevano diventare cristiani. Quindi operarono, distruggendo al popolo, le genealogie paterne: e estromettendo il popolo degli ebrei, in questo modo, dalle alleanze. Quindi, sia il popolo degli EBREI, che la stessa religione ebraica sono soltanto una truffa, quindi, soltanto, i FARISEI SPA potrebbero essere legalmente il Messia: ma loro sono diventati i satanisti usurai massoni, di un popolo ebreo delle Promesse e delle alleanze: di Abramo e Mosé, che non esiste più da 2000 anni, e che loro hanno distrutto per sempre! è QUINDI PATETICA OGNI RIVENDICAZIONE DELLA PALESTINA DA PARTE DEGLI ISRAELIANI!

E SE COLORO CHE POTREBBERO ESSERE LEGALMENTE IL MESSIA, OGGI SONO I SATANISTI MASSoNI: ANTICRISTO USURA DELLA KABBALAH CHE è SEGRETAMENTE MAGIA NERA SATANICA: DI POTERE E CONTROLLO SUL FONDO MONETARIO, tutto nel NUOVO ORDINE MONDIALE, E SE è patetico ogni tentativo di ricostruzione, delle 12 Tribù di Israele, dato che, le promesse che si fondavano sulle genealogie, sono tutte promesse che sono andate distrutte! ECCO CHE, SIA UNA EBRAICITà, che una NAZIONALITà, COME UNA SALVEZZA DI TIPO EBRAICO RELIGIOSO: circa promesse alleanze e genealogie, possono rinascere (sia pure nella loro indipendenza ebraica) SOLTANTO ATTRAVERSO UNA LAICA SPIRITUALITà CRISTIANA! ECCO PERCHé, IO: "lorenzoJHWH" io SONO IN TUTTO IL MONDO, L'UNICO MESSIA umano figlio dell'uomo, l'unico messia EBREO CREDIBILE! Perché io ho il mandato creativo del Regno di Dio, per edificare e demolire.. TUTTO QUELLO CHE IO DECIDO DI FARE, COSì SARà FATTO COME IN CIELO E COSì IN TERRA! SOLTANTO ATTRAVERSO DI ME, PUò RINASCERE SIA L'EBRAISMO, SIA IL TEMPIO EBRAICO, CHE, anche UNA UNITà NAZIONALE DI TUTTI GLI EBREI DEL MONDO!
===========
il più grande nemico della crescita è l'evasione!" ha detto il vampiro fariseo satanista! MA UN POPOLO SOVRANO CHE NON DEVE COMPRARE IL SUO DENARO, AD INTERESSE, COME UN SCHIAVO? BENE QUESTO POPOLO NON HA BISOGNO DI PAGARE TASSE INDIRETTE!
===================
SE è INDIPENDENTE LE PRETESE DELLA CINA SONO ASSURDE! PECHINO, 17 DIC - La Cina protesta contro la vendita di armi a Taiwan decisa dal governo di Washington. Il viceministro degli esteri Zheng Zeguang, secondo un comunicato, ha convocato l'incaricato d'affari Usa Kaye Lee per dirgli che Pechino "è fermamente contraria" alla vendita dato che Taiwan è "un territorio inalienabile" della Cina. L'isola è di fatto indipendente dal 1949 ma Pechino la considera una provincia ribelle e minaccia un attacco militare in caso l'indipendenza venga formalmente dichiarata.
===============================
QUELLA DELL'ISLAM è UNA FEDE TOTALIZZANTE SOSTITUTIVA CHE SFOCIA IN DIVERSE FORME DI GENOCIDIO, E FORSE è GIUSTO DIVENTARE TUTTI ISLAMICI, OPPURE, SE è ERRATO, INVECE, è GIUSTO CHE, NOI DOVREMMO STERMINARE LA LEGA ARABA E CONDANNARE QUESTA RELIGIONE A LIVELO MONDIALE! WASHINGTON, 17 DIC - Syed Rizwan Farook e Tashfeen Malik marito e moglie, la coppia che ha compiuto la strage di San Bernardino in California, si scambiavano messaggi sulla jihad già prima di essere sposati. Lo facevano via internet ma in corrispondenza privata, non sui social media. "Dalle indagini risulta che alla fine del 2013, prima che si incontrassero di persona, nelle loro comunicazioni online si faceva riferimento all'impegno per la jihad e il martirio", ha detto il direttore dell'Fbi James Comey.
====================
IMPERIALISMO SAUDITA TURCA QATAR ISIS SHARIA ] ARABIA SAUDITA STA INVADENDO IL PAKISTAN .. E PENSARE CHE IL PAKISTAN GLI VOLEVA BENE! [ KABUL, 17 DIC - L'Isis ha inaugurato una radio nella provincia afghana di Nangarhar con cui si propone di diffondere il suo messaggio e tenta di consolidare la sua presenza in una area strategica al confine con il Pakistan. Lo riferisce Tolo Tv. L'emittente, denominata 'Voce del Califfato', ha come ulteriore obiettivo quello di facilitare il reclutamento di militanti da impegnare contro le forze di sicurezza del governo di Kabul e contro i talebani che si oppongono alla presenza dell'Isis in Afghanistan.
======
NON CREDO CHE UN EVENTO POLITICO E PUBBLICO POSSA ESSERE RITENUTO UN EVENTO PRIVATO! QUESTO è SEMPRE STATO L'ISLAM DA MAOMETTO AD OGGI, E TUTTI LO DEVONO SAPERE! PARIGI, 17 DIC - I genitori del giornalista americano James Foley, decapitato dall'Isis SHARIA, hanno espresso indignazione per la diffusione su Twitter, da parte della presidente del Front National, Marine Le Pen, di una foto del cadavere mutilato del figlio DA SHARIA, e ne hanno chiesto l'immediato ritiro. "Siamo profondamente colpiti dall'uso fatto di Jim a beneficio politico di Le Pen - scrivono John e Diane Foley - e speriamo che la foto di nostro figlio, così come altre due immagini esplicite, vengano subito ritirate".
    ==========
CHI è STATO DANNEGGIATO? EUROPA SOLTANTO è STATA DANNEGGIATA! TUTTI CI AHNNO GUADAGNATO, ANCHE USA CI HANNO GUADAGNATO A NOSTRE SPESE! I NOSTRI POLITICI DEVONO ESSERE ARRESTATI! MOSCA, 17 DIC - "L'economia russa sta uscendo dalla crisi, è praticamente superata". Così il presidente Vladimir Putin risponde alla prima domanda della maxi-conferenza stampa. "Si è ridotta la fuga di capitali e il nostro interscambio commerciale è positivo", ha aggiunto. Putin ha ammesso che si dovrà probabilmente rivedere il bilancio statale del 2016 a causa del calo dei prezzi del petrolio. "Molto probabilmente saremo obbligati a cambiare qualcosa", ha detto.
==================
    Bce: peso rischi geopolitici su crescita
    Bce:pesante impatto crisi su occupazionE
    Alitalia: Ball si dimette da Jet Airways
    Commercio estero, export -0,4% a ottobre
    Borsa: Europa corre con Fed, Milano +2%
    Spread Btp apre stabile a 102 punti
    Borsa: Milano corre con Fca e Telecom
Banche: 60 miliardi di obbligazioni subordinate, la mappa dei rischi
Banche, ecco i numeri del crac
Legge Stabilità, proroga Opzione Donna se avanzano fondi
Risparmi, i dieci consigli per non sbagliare
Banche, Berlusconi-Meloni-Salvini, ok mozione sfiducia Renzi
Legge di Stabilità: arriva l'autovelox che controlla assicurazione e revisione delle auto
La Pininfarina passa all'indiana Mahindra
Banche: 60 miliardi di obbligazioni subordinate, la mappa dei rischi
Dalla crisi delle 4 banche al caso Civitavecchia. Le 8 date principali
Banche, ecco i numeri del crac
Risparmi, i dieci consigli per non sbagliare
Legge Stabilità, proroga Opzione Donna se avanzano fondi
Banche, Berlusconi-Meloni-Salvini, ok mozione sfiducia Renzi
Vola il lavoro: 415 mila posti fissi in più, ma il Sud arranca.
=============================
TEL AVIV, 17 DIC - Un palestinese ha tentato di accoltellare dei soldati israeliani al check point di Huvara non lontano da Nablus in Cisgiordania. Lo dicono i media che citano l'esercito. Il sospetto aggressore - hanno aggiunto - è stato colpito e ucciso dal fuoco dei soldati.
======================
MOSCA, 17 DIC - La Russia sostiene l'iniziativa degli Stati Uniti per la stesura di una risoluzione Onu sulla Siria. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, aggiungendo che la Russia è soddisfatta e che dopo aver studiato il progetto forse anche il governo e le autorità siriane saranno d'accordo.
=====================
Per il Cremlino “nel mondo è in corso una grande guerra mediatica”. 17.12.2015( Nel mondo è in corso un grande guerra mediatica, ritiene il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov.
"Si svolge da tanto tempo. Non è un grande gioco, ma una grande guerra informativa", — ha detto in un'intervista al canale televisivo "Rossiya 24". Peskov ha osservato che in questa guerra dell'informazione alcuni media "perdono l'aspetto umano e perdono la loro funzione di mezzi di comunicazione." "Vediamo tutti i partecipanti della guerra mediatica, vediamo le informazioni oggettive degli avversari, vediamo i nostri avversari completamente privi di qualsiasi obiettività, e traiamo le dovute conclusioni," — ha aggiunto il portavoce del Cremlino. Secondo Peskov, l'unico mezzo per contrastare questa situazione può essere una linea informativa attiva volta a trasmettere il proprio punto di vista alla comunità internazionale. "Penso che nell'ultimo periodo, negli ultimi anni, il nostro Paese abbia imparato molto e probabilmente è diventato il promotore di alcuni standard elevati in questo contesto", — ha osservato.
    Correlati:
“La Russia subisce un'aggressione mediatica senza precedenti”
La Russia ha subito una nuova aggressione mediatica per il rapporto del boeing malese
Siria, dai media di tutto il mondo campagna anti-Russia
Media occidentali: retorica degli USA sempre più pericolosa per la pace: http://it.sputniknews.com/mondo/20151217/1742757/Peskov-Russia-Media-Occidente-Propaganda.html#ixzz3ua4qAZMg
Vladimir Putin
Chi è Putin? La risposta in un libro italiano. 10:33 17.12.2015. Tatiana Santi. Chi è veramente Vladimir Putin? È una domanda che si chiederanno in moltissimi, dai più simpatizzanti del presidente russo ai critici più accaniti. La risposta a questa domanda è una biografia firmata da Gennaro Sangiuliano.
Il libro "Putin. Vita di uno zar" racconta la storia di un personaggio complesso, che troppo spesso è stato banalizzato e ridotto a una serie di stereotipi dai media. La figura di Putin in realtà non può essere estrapolata dalla storia della Russia, dalle trasformazioni che ha vissuto il Paese. Ebbene, in questa biografia originale italiana l'autore ripercorre le avventure di un giovane Volodia cresciuto in "Komunalka", gli appartamenti collettivi in epoca sovietica, passando per la tappa del Vladimir spia al Kgb, fino ad arrivare alla crisi in Siria.
Leader carismatico, pragmatico e sicuro di sé, Putin è anche un personaggio da conoscere meglio. Questo è lo scopo della biografia "Putin. Vita di uno zar", presentato il 14 dicembre a Roma all'Istituto dell'Enciclopedia italiana, edito da Mondadori. Gennaro Sangiuliano, vicedirettore del TG1, ha gentilmente rilasciato un'intervista a Sputnik Italia in merito al suo libro.
— Non è il suo primo libro su temi russi. Da dove nasce il suo interesse per la Russia?
Vladimir Putin arriva nelle case degli italiani, la vita del presidente su rete 4
— Io molti anni fa ritrovai dei documenti inediti, erano dei rapporti della polizia italiana degli inizi del ‘900, che documentavano la presenza di Lenin a Capri. Decisi allora di fare un libro per raccontare queste presenze di Lenin che ci furono tra il 1908 e il 1910. In quell'occasione cominciai a studiare la storia russa, io di provenienza sono un giurista, non avevo fatto studi letterari. Ho cominciato però a leggere la grande letteratura russa, adesso posso dire di aver letto tutto Dostoevskij, Tolstoj e Pushkin.
— Perché ha deciso di scrivere un libro su Vladimir Putin?
— Facendo poi il giornalista ho continuato a fare attenzione sul personaggio che è Putin. Nelle dialettiche interne di un giornale, io mi sono sempre schierato dalla parte di Putin. Adesso i filoputiniani sono diventati più numerosi. Avevo capito che il personaggio era molto interessante e ho deciso di costruire questa biografia. Credo che la statura del personaggio meriti di essere conosciuta dal grande pubblico, al di là di tanti pregiudizi e luoghi comuni che filtrano di qua e di là sui giornali. Occorreva fare qualcosa di più organico e più complessivo che sfatasse i luoghi comuni e dicesse la verità.
La presentazione del libro su Vladimir Putin
— Al di là dei pregiudizi del mainstream, da parte dei lettori e i cittadini italiani c'è un grandissimo interesse nei confronti di Putin. Perché il presidente russo è più popolare che mai?
— Perché la gente è intelligente e sta cominciando a capire che una serie di fatti storici danno ragione a Putin. Prendiamo la Cecenia: questo fu il primo tentativo si stabilire al mondo un Califfato islamico, che sarebbe stato un califfato molto pericoloso per il Caucaso. I combattenti ceceni ora sono in Siria, Iraq e Libia, sono anche tra i più agguerriti e violenti. Putin ci aveva visto giusto a stroncare il califfato in Cecenia. Lo fece in maniera dura, ma era necessario fare così.
Anche in altri casi la storia gli sta dando ragione, come per esempio per quanto riguarda le vicende economiche e sociali. Io penso che alla fine l'opinione pubblica sia più intelligente di quello che le elite pensino e quindi la gente sta percependo il valore del personaggio.
— Qual è il ruolo della Russia oggi sull'arena internazionale e in Siria a suo avviso?
Raid aereo russo contro Daesh in Siria. Russia, ministero Difesa sottolinea trasparenza informazione su raid in Siria.
— Putin è l'unico che fa veramente la guerra al terrorismo. A me piace un Paese come gli Stati Uniti d'America, ma in Siria gli americani sono stati molto ambigui. Putin ha preso una posizione molto chiara e ben definita, sta facendo veramente la guerra.
Prendiamo per esempio l'ultima lite con la Turchia. Un italiano medio sente molto più vicino un russo che un turco come cultura, stile di vita, dato antropologico. I russi sono dei frequentatori dei nostri Paesi, vengono nelle nostre città, noi andiamo da loro. I turchi sono molto più distanti, al di là del fatto che la Turchia faccia parte della NATO. Credo che la gente lo percepisca bene.
— Si ritornerà a suo avviso a un vero punto di incontro tra la Russia e l'Occidente? Forse la Siria è proprio quest'occasione?
— Credo di sì. Con il tempo credo che quei occidentali che hanno rapporti storici con la Russia, penso ai tedeschi, agli italiani e adesso anche i francesi, premeranno anche sugli Stati Uniti. È molto importante vedere che cosa succede nelle leadership americane. A parte Donald Trump, che ha espresso pubblicamente la sua ammirazione per Putin, anche gli altri Repubblicani, hanno una posizione diversa da quella di Obama.
    Correlati:
Conferenza stampa di fine anno del presidente Putin
Daily Mail: Putin ha dimostrato che l’Occidente sbagliava
L'Elvis Presley iraniano si è rivolto a Putin: http://it.sputniknews.com/opinioni/20151217/1743247/putin-libro-russia-presidente.html#ixzz3ua5jXgxk
Conferenza stampa di fine anno del presidente Putin
© Sputnik. Ramil Sitdikov
Mondo
09:56 17.12.2015(aggiornato 14:33 17.12.2015) URL abbreviato
51966150
Il 17 dicembre il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin ha tenuto la tradizionale conferenza stampa di fine anno. Ecco la cronaca testuale della conferenza stampa.



Dopo 3 ore 11 minuti si e conlusa la conferenza stampa di Vladimir Putin. E' disposto a cambiare la legge che vieta l'adozione dei bambini russi in alcuni paesi stranieri?
Il governo russo non deve avere fretta di cambiare la legge sull'adozione dei bambini russi all'estero. Il numero dei bambini adottati è più alto di quello dei bambini che necessitano di cure.
Serve in futuro alla Russia una base in Siria?
E' una domanda complessa. Non so se serva davvero. Se dobbiamo colpire qualcuno anche così (senza base) lo colpiamo lo stesso.
La Russia smetterà di fornire il gas all'Ucraina?
Non credo che vada eliminato il transito del gas in Ucraina e neanche che vada posto in competizione con il Nord Stream. Il punto chiave è che ogni gasdotto deve garantire affidabilità, sicurezza e costanza degli approvvigionamenti. Se le autorità ucraine mantengono il loro impegno, non ci sono problemi. Diversamente dovremo rivedere i piani.
Qual'è la sua opinione sull'omicidio Nemtsov?
Ritengo che questo sia un omicidio che vada indagato ed i cui colpevoli debbano essere puniti, chiunque essi siano.
Signor presidente, come stanno le sue figlie?
Per molte ragioni, non ultime quelle di sicurezza non ho mai parlato della vita private delle mie figlie. Io ritengo che ogni persona abbia il diritto di costruirsi il proprio destino. Le mie figlie non sono mai state viziate. Non hanno mai avuto privilegi. Fanno la loro vita e la fanno con dignità. Le mie figlie non fanno politica, non fanno business, lavorano e parlano e usano per lavoro 3 lingue europee.
L'anno prossimo ci saranno le elezioni negli USA. Come vede le prospettive di lavoro con il nuovo presidente statunitense?
Prima bisogna capire chi è. Noi siamo pronti a dialogare. Dopo l'ultimo incontro con Kerry mi è parso che gli USA siano d'accordo con noi. Noi siamo aperti e trasparenti. Sono loro che provano sempre a "suggerirci" cosa fare e come. Se un osservatore straniero in USA alle elezioni si avvicina a più di 5 metri da una coda al seggio lo arrestano. Noi siamo pronti a sederci e parlare con qualunque presidente che venga eletto dal popolo statunitense.
Secondo lei è arrivata l'ora di privatizzare le compagnie statali come Rosneft e Aeroflot, per sostenere l'economia?
Le compagnie statali possono essere parzialmente privatizzate per aumentare l'efficacia del loro operato, non per fare cassa. Lo Stato non
Qual'è lo stato è il futuro delle relazioni con la Georgia?
Noi non siamo la causa di questo deterioramento delle relazioni con la Georgia. Tornando ai fatti del 2008, la colpa storica è loro ed è in pieno sulle loro spalle. La colpa è dell'allora presidente Saakashvili che ha dato il via al processo di divisione del paese.
A Saakashvili hanno dato un visto lavorativo in USA e poi l'anno mandato in Ucraina. E come se gli avessero detto "Non soltanto vi governiamo. Ma vi mandiamo anche chi vi governa, perchè voi non siete in grado di farlo da solo. Su 45 milioni di personi non si riesce a trovare 10/15 persone in grado di governare? Questo è uno sputo in faccia al popolo ucraino.
Il presidente Putin durante la conferenza stampa di fine anno di fronte alla folta platea di giornalisti. Il presidente Putin durante la conferenza stampa di fine anno di fronte alla folta platea di giornalisti
Il 31 dicembre scadranno gli accordi di Minsk, qual'è la vostra posizione sul conflitto in Donbass?
Siamo favorevoli alla risoluzione del conflitto nel sud-est ucraino ma non attraverso l'eliminazione fisica di tutti gli abitanti del Donbass.
Putin invita un giornalista ucraino a fare una domanda: "Date la parola al giornalista ucraino, una repubblica a noi fraterna, non lo stancherò mai di ripetere"
Giornalista: Grazie presidente per la possibilità di farle una domanda anche se noi non siamo turchi, siamo ucraini. Lei ha detto che in Donbass non ci sono militari russi. Eppure ne sono stati catturati due. Li cambierete con tutti gli ucraini detenuti dai filorussi?
Putin: Lei ha nominato due persone e poi ha elencato un elenco lungo di persone con cui li vorreste cambiare. Gli scambi si fanno alla pari. Noi abbiamo detto che in Donbass non ci sono divisioni ufficiali russe. Possono esserci dei cittadini russi coinvolti nell'esecuzione di alcuni compiti militari. Capisca la differenza.
Giornalista: Come cambieranno le vostre relazioni con l'Ucraina dal primo gennaio?
Putin: A livello economico cambieranno in peggio, perchè siamo costretti a escludere l'Ucraina dallo spazio economico comune della CSI.
Lei ha detto che in Turchia abbiamo molti amici a livello di popolazione. Che futuro vede per le relazioni russo turche?
Con i popoli turchi (di etnia e lingua) che ci sono vicini e fanno parte della Russia dobbiamo continuare a dialogare. A livello statale invece non vedo prospettive di creare delle relazioni.
Su Assad la Russia dice che deve decidere il popolo siriano. Gli USA ed i loro alleati dicono che per Assad non c'è futuro politico. Avete discusso di questo con Kerry?
Ne abbiamo parlato con Kerry. La nostra posizione non cambia. Non accettiamo che nessuno dall'esterno imponga alla Siria il suo futuro. Solo il popolo siriano deve scegliere chi e con quale forma dovrà governarlo. Appoggiamo la decisione degli USA di scrivere una relazione al Consiglio di Sicurezza dell'ONU sulla soluzione del conflitto in Siria, per cui il segretario di stato Kerry è venuto in Russia. Questo ci dà l'idea del fatto che USA ed Europa sono seriamente preoccupati di ciò che succede nel medioriente.
Secondo lei c'è uno stato terzo dietro l'abbattimento del SU-24 russo da parte turca?
Capisco il vostro riferimento. Se qualcuno in Turchia ha deciso di leccare gli americani in un determinato posto, non lo so. Riteniamo il gesto turco un gesto nemico. Anche nell'ultimo incontro con le autorità turche ad Ankara ci sono state poste questioni molto importanti per la Turchia. Su questioni sensibili. Noi abbiamo  detto che capiamo e siamo pronti ad aiutare. Era così difficile alzare la cornetta e telefonare. Chiedere di non colpire determinati territori?
Cosa hanno ottenuto? Pensano che fuggiremo? Certamente no. La Russia non è quel tipo di paese. Se la Turchia aveva degli scopi non li ha raggiunti. Anzi ha solo peggiorato la situazione.
E' soddisfatto del lavoro del governo? Potrebbero esserci dei cambiamenti?
In tutti questi anni mi sembra di aver sempre mantenuto una linea equilibrata nei confronti dei membri del governo. Non sono per i cambi in corsa, ancor più radicali. Quasi sempre non portano a nulla. Se invece parliamo di migliorare il lavoro del governo, allora si, c'è questa intenzione, ma non per cambiare qualcuno in particolare, ma migliorare il lavoro del primo organo governativo dello stato.
A causa dei tassi d'interesse alti i nostri imprenditori non possono ricevere crediti. Anche all'estero, per ovvi motivi, non possono. Faremo la fine del Venezuela?
Tutti vorrebbere che il tasso di rifanziamento della Banca Centrale venga rivisto. Sento dire che all'estero i tassi sono più bassi. E' vero. Ma li la struttura dell'economia è un altra. Noi abbiamo la minaccia dell'inflazione, loro quella della deflazione.
Nonostante la crisi in Russia i dati economici mostrano un dato positivo
La disoccupazione è al 5,6%. Nel 2009 era all 8.3%.  Il debito pubblico è sceso al 13%. Si è registrato un trend positivo nell'afflusso di capitali dall'estero: sono sicuro che gli investitori capiscono la realtà della nostra economia e esprimono l'intenzione di entrare nel nostro mercato. Il picco della crisi è già stato toccato. A settembre e ottobre è già stato registrato un aumento della produzione. Soprattutto nell'agricoltura. Per il secondo anno consecutivo il nostro raccolto ha superato quota 100 milioni di tonnellate, 103 milioni.
L'anno scorso preannunciò che entro due anni usciremo dalla crisi. Adesso qual'è il suo pronostico?
Rispondo con un annedoto: "Si trovano due amici e uno chiede all'altro. Come va? Ma guarda, la vita va a momenti. Bianchi e Neri. Adesso è nera. Dopo sei mesi si ritrovano di nuovo e gli fa la stessa domanda. Guarda la so la storia dei momenti. Come va? Guarda adesso è nera, forse prima era bianche". Nel 2014 abbiamo impostato il nostro budget calcolando un prezzo del petrolio di 100 dollari. Per il 2016 di 50 dollari al barile. Adesso costa 38 dollari al barile. Probabilmente dovremo apportare ulteriori modifiche.
Giornalisti da tutta la Russia e dal resto del mondo ] Tradizionalmente alla conferenza stampa di fine anno del presidente Putin prendono parte giornalisti russi e di tutto il mondo. Per attirare l'attenzione del presidente e ricevere il diritto a rivolgere la propria domanda ognuno si ingegna come può. Cartelloni, bandiere, abbigliamenti stravaganti. Anche questo fa parte dell'evento.
Tutto pronto per la conferenza stampa di fine anno di Vladimir Putin
Alle ore 12 russe — 10 italiane — inizierà la conferenza stampa di fine anno del presidente della Federazione Russa Vladimir Putin. L'anno scorso i giornalisti accreditati furono 1348, 78 le domande poste, 4 ore e 40 minuti la durata totale.
    Correlati:
Putin: Russia e USA stanno cercando soluzioni delle crisi più gravi
Putin sospende accordo su zona libero scambio tra Russia e Ucraina: http://it.sputniknews.com/mondo/20151217/1742903/putin-conferenza-fine-anno.html#ixzz3ua6qelFB
Esto es muy urgente e importante. No podemos construir Actuall sin ti. Hola lorenzoJHWH:
No podemos, ni queremos.  [ DIO BENEDICE ECONOMICAMENTE I DONATORI! ] Este correo es... muy importante (y muy urgente). Y, déjame que te lo adelante ya, de tu respuesta al mismo dependerá el futuro y el rumbo de Actuall. Actuall nació hace poco más de tres meses. El 1 de octubre. Hoy, puedo decir con orgullo que es una realidad espléndida y creciente. Las cifras de Actuall en número de lectores, suscriptores (como tú) del Brief de Víctor, comentarios, noticias compartidas, etc., son muy estimulantes e ilusionantes. Queríamos hacer, lo estamos haciendo, periodismo centrado en defender las causas de la vida, la familia y la libertad. Periodismo para saber más, para actuar mejor y organizarnos de manera más inteligente como sociedad. Periodismo que abraza la innovación tecnológica y reúne escritores, editores y programadores brillantes y entusiastas alrededor de la visión de una sociedad ordenada y abierta, formada por personas libres, hombres y mujeres más fuertes que cualquier gobierno en defensa de nuestra libertad y nuestros bienes materiales e inmateriales. Estamos construyendo el primer diario nativo digital provida, profamilia, con una perspectiva liberal-conservadora y cristiana de la sociedad, hecho en español y con una cobertura global de las causas de la libertad en España, Europa y América. Estamos haciendo ese periodismo para ti, pero queremos (y necesitamos) dar un paso más, hacerlo contigo. A ese paso lo llamamos de lectores a miembros (socios).
lorenz ¿puedes convertirte ahora en socio de Actuall con una contribución mensual de 35, 50 o incluso 100 euros (o cualquier otra cantidad —mayor o menor— que te parezca oportuna)? (puedes modificar o cancelar esa aportación mensual en cualquier momento).
https://colabora.actuall.com/hazte-socio-de-actuall
En Actuall, encuentras la mejor información de actualidad, junto a sugerencias para actuar eficazmente a favor de la vida, la familia y la libertad.
Somos el primer diario profesional en España con un modelo no lucrativo; queremos construir una comunidad (identificada con los valores del diario) de ciudadanos informados y activos en defensa de las causas de la libertad, como el derecho a la vida, la propiedad privada o la libertad religiosa.
Antes de nacer, hacíamos esta declaración de principios: Actuall, se sostendrá gracias al apoyo de su comunidad, se declarará libre de banners publicitarios y no aceptará subvenciones de fondos públicos ni campañas de gobiernos o de partidos políticos.
Tu apoyo económico es pues, absolutamente imprescindible.
Tu apoyo económico y, si tú quieres, también tu soporte como voluntario, algo de lo que te hablaré con detalle en otro momento.
Convirtiéndote en socio de Actuall, podrás...
Participar como 'periodista' en la Redacción de Actuall
Tendrás derecho a proponer temas e historias para investigar o para tratar a fondo en el diario. Si las publicamos, te citaremos. Convertirte en autor de Actuall. Si nos envías artículos o tribunas y el equipo de Edición de Actuall considera que el tema que propones es de interés, publicaremos lo que nos mandes. Visitar la Redacción de Actuall
    Yo mismo, será un honor, te guiaré por ella explicándote cómo funciona el equipo, qué hace posible nuestro (tu) diario. Participar en una reunión anual del Consejo de Redacción de Actuall
    Una vez al año. Tendrás voz y se tomará nota de tus propuestas. Serás un miembro más del Consejo de Redacción. Asistir a los Encuentros Actuall
    Que celebraremos periódicamente, transmitiéndolos por Internet, con prestigiosos periodistas y relevantes analistas de opinión como invitados, para compartir ideas, críticas, aportaciones sobre la situación social y política y la batalla cultural que libramos
    Siempre serás de los primeros. Podrás probar antes que nadie los nuevos servicios y tecnologías de Actuall y orientarnos sobre su calidad
    Participar en la votación del Premio anual Actuall
    Cada año otorgaremos un Premio Actuall a alguna personalidad destacada que defienda los principios de Actuall. Podrás votar. Y tendrás un precio especial
    En la Gala de los Premios HO en la que se entregará (y en otros actos que organicemos en HO)  Detalle Actuall
    Pues es solo eso, un pequeño detalle, pero te lo enviaremos como ¡bienvenida! por hacerte socio. Es el peor de los tiempos y es el mejor de los tiempos para hacer periodismo sobre la defensa de principios. Es más que evidente que vivimos unos momentos difíciles. Es claro el incremento de la agresividad de los progre-laicistas... como lo es, por lo tanto, la necesidad de una mayor información y movilización de los provida, profamilia y pro-libertad, entre otras cuestiones. En Actuall queremos actuar contigo, construyendo una comunidad informada y activa. Defendiendo, juntos, los valores que te importan.
Es hoy... Es tiempo de cambiar, es tiempo de actuar, es tiempo de Actuall.
Queremos, contigo, informar, reflexionar, actuar.
Creo firmemente que hace falta un periódico online como el nuestro, que defienda la vida, la familia y las libertades, que son las bases de la civilización.
Un periódico para todos, participativo, para ciudadanos activos. Un periódico transparente en permanente diálogo con el ciudadano y sus preocupaciones. Un periódico que pretende, ¡ahí es nada!, algo que en realidad es contradictorio con la naturaleza misma del periodismo: sobrevivir a lo efímero. Actuall ayudará (te ayudará a ti, lorenz) a defender, en el terreno de las ideas y de la acción, los valores que te importan. Es un medio, quiere serlo, para saber y actuar, para haceroír tu voz.  [ Independiente. ] [ Decimos, sin falsas retóricas, que Actuall es independiente, esto es, que sus verdaderos propietarios son sus lectores. Para construir Actuall necesitamos, ahora, tu apoyo y tu concurso.  ¿Puedes convertirte ahora en socio de Actuall con una contribución mensual de 35, 50 o incluso 100 euros (o cualquier otra cantidad —mayor o menor— que te parezca oportuna)? (puedes modificar o cancelar esa aportación mensual en cualquier momento). https://colabora.actuall.com/hazte-socio-de-actuall
Millones de ciudadanos necesitan (necesitamos y demandamos) un medio de comunicación moderno que haga frente al pensamiento izquierdista dominante (a las dentelladas de una suerte de Leviathan, que acosa las más elementales libertades) creando opinión, ofreciendo argumentos, influyendo en los centros de poder y defendiendo las convicciones que nos hacen ser comunidad y que tú y yo sabemos que son buenas imprescindibles para mejorar la sociedad.
Actuall es eso... En Actuall queremos atenernos a los hechos, dudar de los paraísos en la Tierra, reírnos de los emperadores desnudos, atizar dialécticamente a los tiranos, y dejar en evidencia a sus bufones y corifeos. Y, como el viejo maestro Montanelli, estamos dispuestos a hacerlo con (absoluta) independencia «a prueba de censores, dictadores y balas». Porque creemos, como él, que «El periodismo no es un oficio, es una misión».
Eso tiene un precio. La libertad y la independencia, siempre tienen un precio...
https://colabora.actuall.com/hazte-socio-de-actuall
Actuall es gratuito. No tenemos ánimo de lucro pero, como es obvio, sí tenemos gastos...
Para afrontarlos con una mínima estabilidad; para tener la seguridad de que podremos hacer nuestro trabajo (contigo), el que de alguna manera nos has encomendado y en el que, sin duda, participas; para poder seguir adelante, te necesito. Necesito que des ese paso adelante y te conviertas ahora en socia/o de Actuall. Ojalá te animes a hacerlo. Estoy convencido de que, como intentamos de todo corazón (contigo y para ti), con Actuall... Es posible cambiar el mundo y si no (de forma inmediata) el mundo, sí el rumbo de la política y de las ideas, dando voz a quienes aún creen en los valores de la libertad, el dinamismo de la sociedad civil, y en la dignidad inviolable de la persona. Y, como Buckley, gigante del periodismo que en la segunda mitad del siglo XX, obró el milagro de sacar al conservadurismo norteamericano de la postración, librarlo de sus complejos y arrebatarle a la izquierda el monopolio cultural e incluso político, hacerlo con glamour y sin perder la sonrisa. Un fuerte abrazo, mil gracias por estar ahí.
Alfonso Basallo, director y todo el equipo de Actuall
P.D. Por supuesto tú eres quien determina el importe de tu contribución mensual como socio de Actuall (somos diferentes), de tal manera que puede ser con alguna de las cantidades que te propongo o con cualquier otra, mayor o menor. Puedes hacerlo aquí: https://colabora.actuall.com/hazte-socio-de-actuall y recuerda además que, en cualquier momento, puedes cancelar o modificar esa aportación mensual.
Este email tiene más de una vida. Reenvíalo a tus contactos que aún no conocen Actuall e invítales a unirse Actuall, el periódico para lectores alertas y activos en las buenas causas. ¡Gracias! HO es una entidad de utilidad pública    
HazteOir.org tiene la declaración de entidad de utilidad pública (ver B.O.E.). Esto significa que todos los donativos que hagas a Actuall (que es una iniciativa de HO) los podrás desgravar, en el siguiente ejercicio fiscal, en el pago del impuesto correspondiente. Un 50% por los primeros 150€ que nos dones y un 27,5% por el resto. Por ejemplo, si donas 200€ Hacienda te devolverá 88,75€ en 2016.
===================
è sceso all'inferno il massone, soltanto, un altro massone che Satana partorì con Rothschild ] [ Licio Gelli, la P2 perde il suo maestro. Nato a Pistoia il 21 Aprile 1919 si è spento nella sua storica “Villa Wanda” (dal nome della prima moglie) il 15 dicembre 2015. Il quadro clinico, data anche la veneranda età, si era aggravato irrimediabilmente sino a spirare silenziosamente. Condannato per innumerevoli capi d’imputazione, come:  Procacciamento di notizie contenenti segreti di Stato; Calunnia nei confronti dei magistrati milanesi Colombo, Turone e Viola; Calunnia aggravata dalla finalità di terrorismo per aver tentato di depistare le indagini sulla strage alla stazione di Bologna - vicenda per cui è stato condannato a 10 anni; Bancarotta fraudolenta (Banco Ambrosiano). Dal 2001 scontava una pena detentiva di 12 anni nella sua residenza affermando di sé nel 2003: “Ho una vecchiaia serena. Tutte le mattine parlo con le voci della mia coscienza, ed è un dialogo che mi quieta. Guardo il Paese, leggo i giornali e penso: Ecco qua che tutto si realizza poco a poco, pezzo a pezzo. Forse sì, dovrei avere i diritti d'autore. La giustizia, la tv, l'ordine pubblico. Ho scritto tutto trent'anni fa.”
=======================
IL REGNO DI DIO NON SCENDERà A PATTI CON TE PER SALVARE LA TUA ANIMA! ] L’aborto non dà pace. La confessione di due uomini. E una donna, dopo 30 anni, chiede perdono per il voto pro-choice al referendum. Ora è volontaria al Centro di aiuto alla vita. 16 dicembre 2015. SEMPLICEMENTE AVERE APPROVATO LA LEGGE SULL'ABORTO, SEMPLICEMENTE QUESTO ASSENSO, TI PORTERà ALL'INFERNO! TU DEVI PENTIRTI DI GNI TUO PECCATO! IL REGNO DI DIO NON SCENDERà A PATTI CON TE PER SALVARE LA TUA ANIMA! ] Chi l’ha detto che l’aborto è una questione “da donne”? Sono certamente loro a pagarne le conseguenze più dirette, spesso lasciate sole a portare il peso di una decisione, spesso proprio perché lasciate sole spinte a scegliere questa strada. Eppure quello dell’aborto è anche e soprattutto un affare “da uomini”. Come racconta don Luigi, parroco alle porte di Milano. Da quando il Papa – con l’occasione del Giubileo della Misericordia – ha esteso a tutti i sacerdoti la facoltà di assolvere il peccato dell’aborto, da lui si sono presentati due uomini. Entrambi si erano già confessati in passato, ma a distanza di tempo dai fatti (30-40 anni) ancora non si sentono in pace. Il primo è un signore di 65 anni: lui e la moglie hanno deciso di abortire quando lei è rimasta incinta del terzo figlio. Pensavano di non farcela. Il secondo ha circa 50 anni: aveva 18 anni quando la sua ragazza è rimasta incinta e hanno deciso di abortire. Nessuno ha mai saputo, neanche i genitori, ma quel fatto ha lasciato in lui una impronta indelebile. E l’aborto è un affare “da donne”, non nel senso dispregiativo di una debolezza, ma in quello pieno di dignità e coraggio, di vita. Una di loro, Rosella (leggi qui la sua storia), ha deciso di confessarsi per qualcosa a cui molti nemmeno penserebbero: il voto a favore dell’aborto nel referendum del 1981. Non ci aveva più pensato, né ha mai dovuto affrontare il problema. A più di 30 anni di distanza, mentre scriveva il suo libro “Un’anima sola” in cui racconta la storia della sua conversione dopo la morte dell’unica figlia, un’amica le ha proposto di devolvere il guadagno al Centro di Aiuto alla vita (Cav) della clinica Mangiagalli, a sostegno delle gravidanze difficili. “In quel momento ho cominciato a riflettere: Signore, cosa mi stai dicendo? Da lì poi ho devoluto tutto al Cav… e mi sono confessata”. Cosa è successo? “Che Dio è vita, e se credo in Dio credo nella vita, e non ho nessun diritto di decidere per vita di un altro bambino”. Adesso Rosella sostiene come volontaria il Cav, è vicina ad alcune mamme. E ha trasformato anche la camera di sua figlia in una specie di nursery: “In genere le camere dei figli che se ne sono andati rimangono intatte…il letto rifatto, gli armadi con tutta la roba dentro. La camera di mia figlia è completamente diversa, perché io raccolgo le cose per i bambini: ci sono ciucci, biberon, abitini, il mio computer per scrivere. È una stanza che ha preso vita. I figli ci sono ma non sono più lì. È un cammino”.
========================
Dear Mr mESSIAH, An Open Doors safe house can be a lifeline to a pastor or evangelist. Especially ones who are standing firm against persecution, but trying to save their families from threats, arrest and imprisonment. Others need a safe house so they themselves can escape arrest – and be there for their families in times of need.
Your Gift of Hope helps provide vital aid and temporary safe houses for Christians who are under attack – offering their whole families the protection and courage they need to stand firm as a witness for Christ! Thank you for giving generously.
Together in His service, Jan Gouws. Executive Director, Open Doors Southern Africa
========================
Costco employee hurls anti-Semitic abuse Click here to watch: Costco smoothie demonstrator hurls anti-Semitic abuse at shopper. A Jewish shopper at a Costco store in the San Francisco Bay Area has uploaded footage of an extremely anti-Semitic rant tirade he was subjected to by a woman giving a smoothie demonstration at the store. According to the Coordination Forum for Countering Antisemitism, he said the woman began her rant by interrupting him during a conversation with another Jewish man. "I struck up a conversation with a Jewish guy in Costco in front of the Vitamox Blender Demonstration, when an employee interrupted to tell us that Jews need to go back where they came from. I asked her how that would be possible after what happened in WWII. She responded that Hitler never did anything wrong to the Jews and that they brought it on themselves," he said.
Watch Here. In the video - originally posted on the Live Leak video sharing site - the woman can indeed be heard claiming that the Jews were not persecuted by the Nazis, while simultaneously admitting something bad may have happened to them but that they "brought it on themselves." "They had a chance to go ahead and get $500 for their freedom," she bizarrely asserted. Prior to that, she could be heard saying that Jews should leave Israel and "go back to Europe", because it is "Palestinian land." The clip ends with the victim owing to report her to her managers. "You're gonna be fired today." Source: Arutz Sheva
==============
Donald Trump è il nostro candidato! Putin, 'endorsement' a Trump: 'E' vivace e talentuoso' Putin entra a gamba tesa nella campagna elettorale Usa: "E' una persona vivace e talentuosa".
=============
Erdogan, si è inventato questa: "lotta contro Pkk che continuerà", perché il genocidio è la sua soluzione.. Nel sud-est Turchia "finché non sarà garantita la tranquillità" già la tranquillità del cimitero degli armeni uccisi a tradimento, perché i turchi islamisti sono degli spergiuri e traditori!
=======================
io sono indignato per questo atto di violenza! MA IL SISTEMA MASSONICO LA DEVE SMETTERE DI FARE VIOLENZA ALLE MINORANZE! Spagna: il premier Mariano Rajoy colpito da un pugno
======================
MALEDETTI DISGRAZIATI MAOMETTANI SHARIA! quello che non deve essere dimenticato, è che le fosse comuni dei martiri cristiani, la profanazione di tutte le Chiese, ecc..., del genocidio dei cristiani siriani e iracheni, sono stati i salafiti: finanziati dalla CIA, tutto l'esercito libero siriano di OBAMA, di liberi terroristi moderati turchi sauditi: jihadisti, internazionale islamica: sharia LEGA ARABA, che lo hanno fatto! ] NON RIUSCIRETE CON LE VOSTRE MENZOGNE A CAMBIARE LA STORIA, PERCHé IO HO VISSUTO QUESTA TRAGEDIA PERSONALMENTE E LA HO DOCUMENTATA GIORNO PER GIORNO, SUI MIEI 110 BLOG! [ BEIRUT, 17 DIC - Una fossa comune con almeno dieci cadaveri è stata rinvenuta nella regione orientale siriana di Dayr az Zor controllata dall'Isis. Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani secondo cui il gruppo jihadista ha ammesso di fronte ai parenti delle vittime di aver ucciso le persone seppellite nella fossa. Sin da quando l'Isis ha preso il controllo delle regioni orientali della Siria nel 2013 ha commesso numerosi massacri, in particolare ai danni di membri di influenti tribù locali.
=====================
questo discorso DI Michael Moore: è perfetto anche per Donald TRUMP, noi contestiamo la sharia AL COGLIONE CANCEROGENO Michael Moore, perché quando, i musulmani faranno la richiesta della sharia? TU DEVI MORIRE CON TUTTE LE TUE IDEE DEMOCRATICHE: PERCHé NULLA DI QUESTO, discorso, CHE VIENE AFFERMATO ADESSO, in questo articolo, è PRESENTE NELLA LEGA ARABA senza reciprocità!!  NEW YORK, 17 DIC - Michael Moore scende in campo contro Donald Trump: il regista si e' fatto fotografare davanti alla Trump Tower con un cartello e la scritta "siamo tutti musulmani" per protestare contro l'idea del re del mattone di vietare l'ingresso negli Usa a tutte le persone di fede islamica. "Siamo tutti musulmani, cosi' come siamo tutti messicani, cattolici ed ebrei, bianchi, neri e tutte le sfumature intermedie", ha aggiunto Moore in un post sulla sua pagina Facebook.
==================
come non posso riconoscere nessun diritto ai musulmani, PALESTINESI, ecc.. finché la LEGA ARABA non condanna la sharia, così, io non posso riconoscere nessun diritto ai GAY finché non viene condannata la ideologia GENDER, per tutti è SODOMA educativi antiomofobi! ANZI VOI SIETE SCESI SUL CAMPO DELLA BATTAGLIA CONTRO il REGNO DI DIO CHE IO SONO!  STRASBURGO, 17 DIC - Forte sostegno alle nozze gay, viste anche come presupposto per una maggiore tutela dei diritti delle persone. E netta bocciatura della pratica della maternità surrogata, il cosiddetto 'utero in affitto' perche' "compromette la dignità umana della donna dal momento in cui il suo corpo e le sue funzioni riproduttive sono usati come una merce". E' quanto si legge nel rapporto annuale sui diritti umani nel 2014, un testo di oltre trenta pagine, approvato dalla Plenaria di Strasburgo.
======================
 TEL AVIV, 17 DIC. IO MANDERò MIEI MISSILI BALISTICI, SU TUTTA A LEGA ARABA SHARIA PER QUESTA AGGRESSIONE! Un razzo SHARIA lanciato da Gaza è caduto in un'area aperta del sud di Israele dove poco prima sono risuonate le sirene di allarme. Lo dice il portavoce militare israeliano secondo cui non sono segnalate vittime.
========================
NON ESISTE UNO STUPIDO, IN TUTTO IL MONDO, CHE LUI POSSA PENSARE CHE GLI USA O LA NATO SIANO SERI NELL'EVITARE LA GUERRA MONDIALE, CHE INVECE, è PROPRIO IL LORO VERO OBIETTIVO! 17.12.2015. COME SE, QUESTE ARMI POSSANO RAPPRESENTARE UN OSTACOLO PER LA CINA SE DECIDESSE DI FARE UNA INVASIONE! GLI USA, E I LORO MASSONI LOCALI NEL LORO CINISMO, HANNO DECISO DI AMMAZZARE QUESTE PERSONE DI TAIWAN! Il ministero degli Esteri cinese richiama l’ambasciata Usa: “Taiwan è parte inalienabile del territorio cinese”. Il ministero degli Esteri cinese ha convocato l'incaricato d'Affari dell'ambasciata statunitense per protestare contro la decisione dell'amministrazione Obama di autorizzare la vendita di armamenti a Taiwan per un valore di 1,83 miliardi di dollari. Minacciate anche sanzioni contro le aziende che parteciperanno all'iniziativa. Come rilanciato dall'agenzia Xinhua, per il vice ministro degli Esteri cinese, Zheng Zeguang, "Taiwan è parte inalienabile del territorio cinese" e la vendita di armi non solo andrebbe contro il diritto e i rapporti internazionali, ma minaccerebbe "pesantemente" la sicurezza e la sovranità nazionale della Cina. Oggetto della disputa la vendita di due fregate della classe Perry a Taiwan e di missili anticarro, veicoli anfibi d'assalto, sistemi elettronici di puntamento, missili terra-aria Stinger.
http://it.sputniknews.com/mondo/20151217/1748347/usa-cina-taiwan-armi.html#ixzz3ubEtEl8E
L'UNICO MOTIVO DI QUESTE SANZIONI CONTRO LA RUSSIA, è PERCHé, sia LA NATO che, LA CIA HANNO FATTO UN GOLPE ED UN POGROM IN UCRAINA: contro i russofoni! ] [ Ue rinnova le sanzioni alla Russia. 17.12.2015. e dopo CHE FARISEI SALAFITI MASSONI LEGA ARABA HANNO INVASO LA SIRIA CON I JIHADISTI: LA GUERRA MONDIALE TOTALE NUCLEARE, è SOLTANTO UN EVENTO TEMPORALE, CHE LA MOLTO SOFISTICATA DIPLOMAZIA RUSSA PUò SOLTANTO POSTICIPARE! Le sanzioni verso Mosca, che scadono il 31 gennaio prossimo, saranno prorogate da Bruxelles senza discussione al vertice dell’Unione Europea. Non ci sarà alcuna discussione sul tema del rinnovo delle sanzioni economiche contro la Russia al vertice dell'Unione Europea del 17 e 18 dicembre. La Cancelliera tedesca, Angela Merkel, ha chiuso bruscamente la discussione. Evidentemente le pressioni americane sono state molto forti. Il ministro degli Esteri italiano, Paolo Gentiloni, a sua volta, ha precisato che l'Italia non ha chiesto alcun rinvio sulle sanzioni alla Russia e ha confermato che la decisione del vertice europeo sarà comune, senza alcun dibattito. "Politicamente parlando, la valutazione generale è andata chiaramente nella direzione di un rinnovo delle sanzioni" alla Russia ha precisato alla stampa l'Alto Rappresentante per la politica Estera dell'Ue, Federica Mogherini. Tutti i ministri degli esteri dei Paesi aderenti all'Ue, ha proseguito Lady Pesc, "hanno indicato che stiamo andando nella giusta direzione sulla messa in atto dell' accordo di Minsk ma siamo ancora lontani da una piena messa in atto e così hanno dato l'indicazione che abbiamo bisogno di un rinnovo delle sanzioni per un ulteriore periodo di tempo".
Correlati:
Poroshenko: ricevute rassicurazioni da Bruxelles su estensione sanzioni vs Russia
Matteo Salvini torna a Mosca, "no alle sanzioni": http://it.sputniknews.com/politica/20151217/1748667/ue-russia-sanzioni.html#ixzz3ubGLVBYG
Shalom lorenzojhwh, As the boycotts against Israel continue to increase, it becomes even more important to BREAK the boycotts by purchasing products from Israel. Although Israel is under the constant threat of Palestinian terror, suffers from rampant anti-Israel media bias and increasing boycotts, the People of Israel are blessed to live in their ancient homeland with a thriving economy. Our reaction to the Boycotts, Divestment and Sanctions (BDS) against Israel should be very simple: Just BUY more. Turn the boycotts into BUYcotts! Click Here to Buy Your Gifts from Israel. The European Union supports labeling Israeli products from Judea and Samaria. This hurts Arabs as much as Jews. Thousands of Arabs are employed by Israeli companies in Judea and Samaria. Boycotting these goods means Arab workers will lose their jobs. Israel is the best country in the region for Arabs to live. Yet it is also the ONLY country whose products are labeled and boycotted. Show Support by Buying Gift Items from Israel. For those of you who love Israel - and want to share the beautiful blessings of Israel with your family and friends - please consider buying your gifts from Israel. Not only will you and your loved ones cherish having a piece of Israel in your home, you are helping the effort to defeat the anti-Israel boycotts, So this year, please buy as much as you can from Israel... Shop Israel and Break the Boycotts! Thank you for standing united with the People, Country and Land of Israel. With Blessings from Israel! IMPORTANT NOTICE: The 25% off sale on ALL Israeli gift items from the Israel Boutique has been extended, but only through the weekend. Use discount code ISRAEL25. Take advantage of this great opportunity to help Israel, break the boycotts and share in the blessings! Click Here to Buy Beautiful Gifts from Israel.
=========================
QUESTO è L'INCUBO DELLA TEOSOFIA SATANICA GENDER I MASSONI FARISEI COMUNISTI BILDENBERG. PRESTO VEDREMO LA GUERRA CIVILE! SE AVESSERO FATTO QUESTA VIOLENZA A ME: IO MI SAREI FATTO GIUSTIZIA DA SOLO! Siete «cristiani radicali». E gli allontanano i cinque figli. L'incredibile storia di una coppia in Norvegia. Che ora cerca giustizia e vuole dimostrare l'abuso subito. 15 dicembre 2015. Sono stati arrestati, interrogati e subito rilasciati dai servizi sociali norvegesi mentre i figli venivano allontanati da loro, per giorni e senza alcuna spiegazione. Ma questo è solo l’inizio dell’incredibile storia che ha coinvolto i due coniugi Marius e Ruth Bodnariu, lui romeno e lei norvegese, residenti a Bergen, in Norvegia, di cui ora si inizia a sapere qualcosa tramite la voce del loro legale. Per ora, le notizie sono abbastanza frammentate e molti rimangono i punti oscuri (Tempi.it, 14 dicembre). SOLO PER L’ALLATTAMENTO. La storia è stata resa pubblica dalla stampa rumena intorno al 20 novembre, ma solo questa settimana sono emerse le motivazioni per cui, da oltre un mese, non è permesso alla coppia di vedere i cinque figli, se non per l’allattamento del più piccolo da parte di Ruth. Nei documenti che l’avvocato difensore ha finalmente ottenuto dai servizi sociali, si legge che Marius e Ruth sono «cristiani radicali che stavano indottrinando i loro figli» (RomaniaTv.net, 20 novembre). ESAMI MEDICI. Bodnariu, fratello di Marius e pastore cristiano, ha detto di essersi messo in contatto con l’avvocato della famiglia ha appreso sugli interrogatori ai nipoti e ha scritto on line il resoconto del colloquio avuto con il legale. I bambini sono stati sottoposti a diversi esami medici da cui emerso che non vi è alcun segno di abusi fisici. Nonostante questo è stato domandato loro se fosse vero che ricevevano punizioni. LA VERSIONE DELL’ACCUSA. A parte sculacciate o tirate d’orecchi, non hanno raccontato di punizioni violente e pericolose e non sono affatto spaventati all’idea di tornare a casa. In particolare gli psicologi hanno puntato l’indice su presunte percosse ricevute, come sottolinea ancora Tempi.it. Una delle figlie avrebbe detto che il padre una volta aveva «scosso come un tappeto» il figlio minore perché si era aggrappato ai suoi occhiali.
LA VERSIONE DEI GENITORI. La verità è però molto diversa. «Marius – ha continuato il fratello – mi ha spiegato che era semplicemente felice per il fatto che per la prima volta il figlio (di tre mesi) era riuscito ad afferrare qualcosa» e che quindi gli aveva fatto fare un balzo. Il timore del pastore è che gli assistenti sociali stiano cercando di far dire ai bambini quello che vogliono loro. “MAI SUBITO ABUSI”. «Hanno anche provato a far da dire a Ruth, nei primi interrogatori, che il marito abusAva di lei fisicamente», denuncia Bodnariu. «Ma Ruth ha risposto che non poteva, perché è una bugia». I bambini avrebbero scritto anche delle lettere a mamma e papà, che però non sono mai state consegnate. I servizi sociali hanno invece dichiarato che non esistono lettere e che ai bambini non mancano i genitori. I CANTI CRISTIANI. Sul web è scattata una petizione a sostegno della famiglia mentre Bodnariu parla di «attacco demoniaco» alla famiglia e di problemi pregressi tra Marius e la preside della scuola perché l’uomo insegnerebbe agli scolari canzoni cristiane. «Sono accecati dal male – conclude il pastore – con la preghiera lo abbatteremo» (rodiagnusdei.wordpress.com, 20 novembre).
=============================
LA CONSAPEVOLEZZA DELLA INTRINSECA PECCAMINOSITà DELLA NATURA UMANA, è IL PRIMO LIVELLO DI AUTOCONSAPEVOLEZZA, PER AVERE UN RAPPORTO CON DIO, E DIO NON TI CHIEDERà MAI DI ODIARE O DISPREZZARE TE STESSO, MA, TI CHIEDERà DI INCOMINCIARE UN COMBATTIMENTO SPIRITUALE, CHE NASCE DAL RICONOSCERE LA PROPRIA CONDIZIONE DI PECCATO, DAVANTI ALLA PAROLA DI DIO! ] SE IO NON AVESSI QUESTO MINISTERO POLITICO UNIVERSALE, IO ACCOGLIEREI ED AIUTEREI TUTTE LE PERSONE CHE HANNO IL CUORE SPEZZATO DELLA MIA SOCIETà: INTORNO ALLA PAROLA DI DIO, LI RACCOGLIEREI! [ Preghiera e castità non sono una “terapia ripartiva” per gli omosessuali. Monta la polemica sul metodo Courage dopo un'inchiesta de L'Espresso. Molly Holzschlag 15 dicembre 2015. Omosessualità e preghiera: l’inchiesta del settimanale L’Espresso (6 dicembre) ha provato ad alzare un polverone intorno alle attività di Courage Italia. Courage è nata a New York nel 1980 e si è diffusa nel mondo, arrivando anche nel nostro Paese con l’apertura di circoli autorizzati dal Pontificio consiglio per la famiglia. Il servizio che si offre alle persone omosessuali è un “accompagnamento spirituale”, con l’obiettivo di incoraggiare la castità e seguire l’insegnamento della Chiesa sull’omosessualità. LA RICOSTRUZIONE DE L’ESPRESSO. Secondo L’Espresso, quelli di Courage sono «circoli di pochi, convinti ultracattolici che con la guida di un prete messo a disposizione dalla Curia si convincono che possono “guarire” e tornare eterosessuali». Un giornalista del settimanale che ha partecipato ad uno degli incontri dell’associazione scrive: «Nel solco della dottrina cattolica intende l’uomo unicamente come peccatore. L’unico modo di essere accettato agli occhi del Signore per chi è lesbica, gay, bisessuale o transgender e allo stesso tempo credente. Nessuna indicazione concreta per chi soffre e reprime i propri istinti. Per chi cerca parole di conforto, amore e compagnia».
UNA SERATA A “COURAGE”. La serata con i membri di Courage a cui ha partecipato il giornalista «si chiude con una preghiera comune mano nella mano. Le dinamiche sono simili a quelle delle sette. Nei giorni successivi scatta un bombardamento continuo di sms, telefonate e inviti per non mollare il gruppo».
POLEMICHE A REGGIO EMILIA. L’11 dicembre, scrive la Gazzetta di Reggio, «l’arrivo a Reggio Emilia dell’associazione Courage, il movimento internazionale di orientamento ultracattolico che organizza gruppi di auto-aiuto che servirebbero a “guarire” dalle pulsioni omosessuali, ha scatenato una grossa polemica. E non solo nella città emiliana».
COSA E’ REALMENTE COURAGE. Prova a far chiarezza sulla vicenda Courage, il quotidiano dei vescovi italiani Avvenire (12 dicembre): «L’Apostolato Courage – fondato nel 1980 dal servo di Dio Terence Cooke, arcivescovo di New York, per aiutare chi è attratto da persone dello stesso sesso a vivere la propria condizione in modo coerente con gli insegnamenti della Chiesa – ha organizzato nei giorni alcuni momenti di preghiera a Reggio Emilia, Torino e Roma». SESSUALITA’ E PAROLA DI DIO. Si tratta di iniziative «che fanno parte di un percorso, liberamente proposto e altrettanto liberamente accolto da chi decide di aderirvi, fondato su due obiettivi: la riflessione sulla propria sessualità e l’accoglienza della Parola di Dio come regola in base alla quale organizzare la propria vita». NESSUNA “TERAPIA RIPARATIVA”
Difficile cogliere in questo programma spirituale «un’offesa alle condizioni delle persone omosessuali e, soprattutto, la volontà di proporre una ‘terapia riparativa’. Pratica psicoterapeutica ormai desueta e che vuol dire tutto e niente, ma che per le lobby gay si è trasformata in una parola d’ordine per una sorta di indignazione a comando».
CASTITA’ COME SCELTA DI VITA. Sul caso si è registrato anche l’intervento diretto di Courage Italia che in un comunicato sottolinea come «molte persone ritengono legittima e attraente una proposta di vita affettiva in armonia con l’antropologia cristiana». Inoltre, si fa notare, «la castità non è un ‘obbligo’ ma viene vissuta come scelta di amore per Dio e per gli altri». Scelta che merita rispetto «indipendentemente dall’orientamento sessuale». Respinta con molta fermezza l’accusa di praticare terapie di guarigione: «Ogni uomo o donna che partecipa liberamente alle attività di Courage sa che lì può trovare aiuto spirituale, accoglienza e amicizia, ma non una terapia medica, come viene ricordato all’inizio di ogni incontro».
================
LA LEGA ARABA CON LA SHARIA STA MINACCIANDO IL GENERE UMANO DI STERMINIO, MA, QUESTA VOLTA NELL'ERA DEI SATANISTI MASSONI FARISEI: PER L'ISLAM FINIRà IN TRAGEDIA! MA QUESTA è UNA TRAGEDIA DEFINITIVA SENZA RIMEDIO! I cristiani possono professare la fede nell’islam per salvarsi la vita? Rinnegare la propria fede è una cosa seria, ma non a tutti è dato il dono del martirio. 15 dicembre 2015. Padre Elias Mallon. I cristiani possono professare la Shahada islamica, il credo o professione di fede dei musulmani, per salvarsi la vita? La questione è stata sollevata di recente da un docente di Storia e Teologia della St. Paul’s University di Limuru e Nairobi, in Kenya. Di primo acchito la domanda sembra semplice, pressante e molto attuale, soprattutto considerando i recenti massacri di cristiani da parte degli estremisti islamici in Kenya. A una lettura più approfondita, però, la questione non è poi così semplice. L’autore menziona i leader cristiani in Kenya, che hanno detto che per salvarsi la vita i cristiani possono recitare la Shahada. L’autore dell’articolo è fortemente in disaccordo. È chiaro, quindi, che la domanda non è solamente teologica, ad esempio sul fatto che la Shahada contenga qualcosa di diametralmente opposto alla fede cristiana. La risposta è sia sì che no. La prima parte della Shahada, “non c’è dio all’infuori di Dio”, non è più problematica per un cristiano dello Shemà degli ebrei, “Ascolta, Israele: il Signore è il nostro Dio, il Signore è uno solo” (Deuteronomio 6, 4). I cattolici romani e molti altri cristiani, ebrei e musulmani credono nello stesso Dio (cfr. Concilio Vaticano II, Lumen Gentium, par. 16). La seconda parte della Shahada, “e Maometto è il messaggero di Dio”, è per i cristiani molto più problematica. Ad ogni modo, non è questo il fulcro della questione, che sembra riguardare piuttosto il permesso. La posizione dell’autore al riguardo è chiara. Parla di recitare la Shahada per salvarsi la vita come “scegliere di rinnegare Cristo per il bene della preservazione di sé”. Recitare la Shahada per salvarsi la vita comunica che “la mia fede in Cristo è una fede di convenienza”, e i cristiani che la pensano così sono “concentrati su se stessi” e “un giorno lodano il Signore e quello dopo recitano il credo musulmano solo per uscire dalla sofferenza”. La persecuzione tira fuori il meglio e il peggio della cristianità, e a volte il peggio viene da settori inaspettati. Nei primi cinque secoli della Chiesa ci sono stati due movimenti importanti (dichiarati eresie) che avevano a che fare con cristiani la cui fede non era abbastanza forte da morire per lei. Questi movimenti erano il novazianesimo (III secolo) e il donatismo (IV secolo). Entrambi i movimenti erano quello che si descrive come “rigoristi”. Per i novaziani, i cristiani che “sbagliavano” (lapsi) non avrebbero mai potuto essere riaccolti nella comunione con la Chiesa. I donatisti, pur se meno estremi dei novaziani, erano ad ogni modo molto rigidi nei confronti dei cristiani che avevano sbagliato ma poi si erano pentiti. Quello che avevano in comune i due movimenti era il concetto della Chiesa come “Chiesa di santi, ad esclusione dei peccatori”. In entrambi i casi, la Chiesa non era d’accordo. È interessante e ironico che una discussione analoga stia avendo luogo nell’islam. Come quella nel cristianesimo, la discussione nell’islam risale a molti secoli fa. Nell’islam, la questione riguarda l’apostasia. La domanda è fondamentalmente questa: la fede è solo una questione di cuore o è una questione di osservanza esteriore? Se una persona non rinnega davvero la fede, anche se non vive affatto i suoi precetti, quella persona è un’infedele (kāfir) condannata all’inferno? I Murjiʽiti, che risalgono alla prima generazione dell’islam, e i seguaci della scuola di giurisprudenza Ashʽari non ritengono questi atti un’apostasia. I musulmani sciiti hanno la categoria della taqiyya, “dissimulazione, prudenza”, che permette ai credenti di rinnegare la propria fede sotto minacce estreme. Alcune scuole di pensiero islamiche sunnite come i Kharijiti, tuttavia, si sono affrettate a considerare questi musulmani infedeli e meritevoli di morte e dannazione. È interessante che l’ultima scuola di pensiero rigorista sia stata scelta da molti musulmani salafiti-jihadisti contemporanei e portata all’estremo dall’ISIS. E così, in un esempio ironico degli opposti che si incontrano, la posizione rigorista nella cristianità trova delle analogie nella posizione estremista contemporanea nell’islam.
Alla fin fine, ad ogni modo, la questione dev’essere trattata come questione pastorale. Come tutta la ricerca medica mira alla guarigione, tutta la teologia, indipendentemente da quanto possa essere astratta, deve tendere alla pratica pastorale. È anche una questione di ecclesiologia o teologia della Chiesa. Se la Chiesa è esclusivamente la comunità dei santi, dei puri e degli eroici, allora non c’è posto per chi ha sbagliato o per chi è debole. Se invece la Chiesa è la comunità dei santi e dei peccatori, degli eroici e dei deboli, se la Chiesa è – come la definisce papa Francesco – l’ospedale da campo dopo una battaglia, allora c’è posto per tutti. Il Nuovo Testamento descrive Gesù come una persona venuta non per i giusti ma per i peccatori (Luca 5, 32), non per i sani ma per i malati (Marco 2, 17) e come colui che richiede misericordia, non sacrificio (Matteo 9, 13). I cristiani stanno subendo persecuzioni terribili in molte parti del mondo. Non parliamo della discriminazione o della perdita di prestigio, ma della perdita di proprietà, famiglia e vita. Se dobbiamo essere onesti, nessuno di noi sa come reagirebbe di fronte alla minaccia di una morte violenta. Sono certo che quei “leader e accademici cristiani… che dicono che si può recitare la Shahada islamica” non stanno dicendo semplicemente che va bene, come se fosse una possibilità tra le tante (uguali?) sono pienamente consapevoli del tipo di situazione in cui una persona si dovrebbe trovare per avere questo dilemma. Il mio sospetto è che qualcuno possa aver usato l’antico ragionalmento morale del “male minore”. In ogni caso, indipendentemente da come venga posta la domanda, il problema è profondo a livello pastorale, riguardando nella fattispecie come ci rapportiamo alle persone che non hanno scelto il martirio. Quasi fin dall’inizio, i cristiani hanno parlato del martirio come di un dono. Se il martirio è un dono, allora potremmo dover affrontare il fatto che è un dono non dato necessariamente a chiunque. Come la storia della Chiesa ha mostrato ripetutamente, l’ideale e la realtà di una fede eroica fino alla morte sono sempre stati due cose diverse. Ci sono stati coloro che sono morti piuttosto che rinnegare la propria fede e quelli che non l’hanno fatto. Rinnegare la propria fede è sicuramente una cosa molto seria. Spesso nei Vangeli Gesù parla di rinnegare chi lo rinnega (Matteo 10, 31 segg; Marco 8, 38; Luca 12, 9). Quello stesso Gesù, tuttavia, dice a Pietro che deve perdonare non 7 ma 77 volte (Matteo 18, 22). Dubito davvero che Gesù abbia stabilito uno standard più elevato per gli uomini che per Dio. Il reverendo Elias D. Mallon è membro dei Frati Francescani dell’Atonement. Ha conseguito una licenza in Antico Testamento e un dottorato in Lingue Mediorientali presso la Catholic University of America. I suoi articoli appaiono regolarmente sulle riviste America e ONE. Elias è responsabile per le relazioni esterne della Catholic Near East Welfare Association (CNEWA), che sostiene progetti caritatevoli, educativi, sanitari e di sviluppo in Medio Oriente, Etiopia, Europa orientale e India meridionale. Rappresenta la CNEWA alle Nazioni Unite.
===================
QUESTI CRIMINALI IDEOLOGICI SONO UNA TEOSOFIA SATANICA CHE ABBATTE LA LEGGE NATURALE, E CHE ABBATTE LA SAPENZA ED UN AMORE: NATURALE CREATIVO ED INFINITO, MA, IL CREATORE ONNIPOTENTE, SARà COSTRETTO AD ABBATTERE TUTTI LORO, IN UNA DISPERAZIONE INFINITA! PERCHé QUESTI PERVERTITI HANNO DISTRUTTO IL CONCETTO DI MORALITà E DI ETICA, PERCHé, HANNO SCARDINATO LA VITA, E I SIGNIFICATI SEMANTICI, I CONCETTI FONDATIVI DI DEFINIZIONE DEL BENE E DEL MALE? DA LORO SONO STATI PERVERTITI! Michela Marzano usa anche Papa Francesco per promuovere il gender. Chris Maxwell. Unione Cristiani Cattolici Razionali. 15 dicembre 2015. BOLOGNA, ITALY - NOVEMBER 08: Italian authoress Michela Marzano attends the presentation of her book 'Love is everything: that's all that I know about Love' (L'Amore e tutto: e tutto cio che so dell'Amore) at Ambasciatori book shop on November 8, 2013 in Bologna, Italy. (Photo by Roberto Serra - Iguana Press/Getty Images) Sono almeno quattro i diretti interventi di Papa Francesco nel solo 2015 contro il gender, la teoria secondo la quale l’essere uomini e donne sarebbe una costruzione sociale e non derivata necessariamente dall’essere nati come maschi e femmine. Come abbiamo documentato nel nostro dossier apposito, a gennaio Francesco ha rivelato di essere stato un testimoni oculare del tentativo di introdurre il gender nelle scuole: «Era un libro di scuola, un libro preparato bene didatticamente, dove si insegnava la teoria del gender […]. Questa è la colonizzazione ideologica: entrano in un popolo con un’idea che niente ha da fare col popolo […] e colonizzano il popolo con un’idea che cambia o vuol cambiare una mentalità o una struttura. Lo stesso hanno fatto le dittature del secolo scorso […] pensate ai Balilla, pensate alla Gioventù Hitleriana. Hanno colonizzato il popolo, volevano farlo». Ha poi ripreso l’episodio nel marzo successivo: «Sono stato testimone di un caso di questo tipo con una ministro dell’educazione riguardo l’insegnamento della teoria del “gender” che è una cosa che sta atomizzando la famiglia. Questa colonizzazione ideologica distrugge la famiglia». Sempre nello stesso mese ha parlato di «quello sbaglio della mente umana che è la teoria del gender, che crea tanta confusione. Così la famiglia è sotto attacco», mentre nell’Udienza generale di aprile ha valorizzato la differenza tra uomo e donna, dicendo anche: «io mi domando, se la cosiddetta teoria del gender non sia anche espressione di una frustrazione e di una rassegnazione, che mira a cancellare la differenza sessuale perché non sa più confrontarsi con essa». Davanti a questi durissimi interventi, il fatto che la filosofa Michela Marzano citi il Pontefice nei suoi quotidiani spot pro-gender è ancora di più deleterio e significativo della cattolicità autodichiarata dalla parlamentare Pd. Invitata recentemente anche a Tv2000, la televisione della CEI, il giorno prima di Costanza Miriano: una scelta poco felice (non è la prima da quando l’ex Iena Alessandro Sortino è diventato vicedirettore), dando spazio (senza contraddittorio) in buona fede e in nome di un giornalismo etico e obiettivo a chi spazio ne ha già a sufficienza (anzi, sui grandi media si sente la carenza delle voci contrarie) e in buona fede non lo è affatto. Lo ha dimostrato proprio la Marzano quando ha strumentalizzato Francesco in una recenteintervista a Il Mattino, sostenendo che anche il Papa sarebbe a favore dei ripensamenti dei ruoli di genere per promuovere l’uguaglianza. La filosofa è autrice del recente libro “Papà, mamma e Gender” (Utet 2015), scritto frettolosamente per smentire l’esistenza della famosa teoria ma, attraverso il quale, ne ha riproposto i contenuti, come abbiamo già evidenziato. E’ infatti molto più facile introdurre queste “colonizzazioni” nelle scuole senza dare ad esse un’etichetta ben precisa, facilmente accusabile e confutabile.
Anche recentemente la Marzano ha scritto: «paternità e maternità sono caratteristiche che appartengono a ognuno di noi, indipendentemente dalla propria identità di genere». Questa è esattamente l’ideologia gender: la mamma può essere chiunque si percepisce come donna, indipendentemente dal fatto che sia nato come maschio o femmina, e viceversa. Questo per la Marzano significa “ripensare” i ruoli di genere, tirando dalla sua parte il Pontefice. Nella stessa intervista al quotidiano campano la Marzano ha ancor meglio precisato: «Quando si parla di “sesso” ci si riferisce all’insieme delle caratteristiche fisiche, biologiche, cromosomiche e genetiche che distinguono i maschi dalle femmine. Quando si parla di “genere”, invece, si fa riferimento al processo di costruzione sociale e culturale sulla base di caratteristiche e di comportamenti, impliciti o espliciti, associati agli uomini e alle donne». Sarebbe quindi da promuovere come normale il percepirsi come maschi-donne e femmine-uomini nel caso in cui sesso e genere non coincidano, alla faccia delle rassicurazioni sul fatto che si vuole soltanto insegnare il rispetto. Ecco la colonizzazione ideologica contro cui sta combattendo Papa Francesco.
=============================
QUESTI CRIMINALI IDEOLOGICI SONO UNA TEOSOFIA SATANICA CHE ABBATTE LA LEGGE NATURALE, E CHE ABBATTE LA SAPENZA ED UN AMORE: NATURALE CREATIVO ED INFINITO, MA, IL CREATORE ONNIPOTENTE, SARà COSTRETTO AD ABBATTERE TUTTI LORO, IN UNA DISPERAZIONE INFINITA! PERCHé QUESTI PERVERTITI HANNO DISTRUTTO IL CONCETTO DI MORALITà E DI ETICA, PERCHé, HANNO SCARDINATO LA VITA, E I SIGNIFICATI SEMANTICI, I CONCETTI FONDATIVI DI DEFINIZIONE DEL BENE E DEL MALE? DA LORO SONO STATI PERVERTITI! Educazione. “Educazione moderna”, il video che critica con tanto umorismo l’ideologia di genere che fa paura. 15 dicembre 2015. Che cos’è il politically correct? Dire le cose senza offendere nessuno o dire bugie? Poco tempo fa leggevamo la notizia del divieto del Padre Nostro in un cinema e pochi giorni fa una mostra sacrilega di ostie consacrate veniva chiamata arte. Entrambe le proposte in onore dell’esercizio del diritto di dire quello che voglio e del mondo di tollerarlo. Conceptional Media ci presenta esattamente questo fenomeno. Il video Educazione moderna può sembrare a molti simpatico o esagerato, ma in realtà è un video da incubo. La storia ci mostra una lezione di matematica in cui il linguaggio è stato completamente modificato, e quindi la matematica non ha più il significato reale. Il “nuovo” alunno, che potrebbe essere chiunque di noi, non capisce cosa succede. Le sue parole e i suoi atteggiamenti hanno un significato del tutto diverso per il resto della classe. Questa sala non si allontana dal mondo moderno in cui tutto è relativo, tutto è permesso e ciò che è anormale diventa normale e dev’essere non solo accettato ma celebrato, mentre ciò che è naturale viene sminuito. Tutto questo accade semplicemente modificando il linguaggio. Suona familiare? Non siamo molto lontani dal trasformarci in questa classe. Lasciarci trascinare da questa “modernità” ci toglie il senso autentico e libero di essere persone. È come se all’improvviso non avessimo più il diritto di avere un’opinione formata e obiettiva riguardo al mondo. Come se la ricerca del bene e la verità fossero proibite, o peggio ancora non esistessero. Questa ideologia ci sta privando del nostro diritto di essere persone! Ci sta allontanando da ciò che è buono per tutti e sta evitando che il mondo sia migliore. Una società felice è impossibile in queste circostanze. Il bene, il buono, è l’unica cosa che ci può legare armoniosamente come società. Senza il bene e senza la verità, la libertà scompare e con questo noi come persone rimaniamo vuote, tradendo il nostro fine, che è donarci e incontrare gli altri. Quante volte vi siete trovati nella situazione in cui dovevate tenere per voi le cose o modificare il vostro linguaggio non solo per non offendere o discriminare, ma per proteggervi? Essere cattolici, avere una famiglia numerosa, essere a favore della vita, difendere il matrimonio ed essere eterosessuali è aggressivo. Come può essere possibile che si debba tenere per sé la verità e non si diffonda il bene per paura? Forse anche voi non avete il diritto di essere tollerati e rispettati? E al di sopra di questo, forse il mondo può perdere l’opportunità di essere migliore? Come ha detto papa Francesco nel suo discorso ai vescovi dell’Asia nell’agosto 2014, “(…) l’abbaglio ingannevole del relativismo, che oscura lo splendore della verità e, scuotendo la terra sotto i nostri piedi, ci spinge verso sabbie mobili, le sabbie mobili della confusione e della disperazione. È una tentazione che nel mondo di oggi colpisce anche le comunità cristiane, portando la gente a dimenticare che ‘al di là di tutto ciò che muta stanno realtà immutabili; esse trovano il loro ultimo fondamento in Cristo, che è sempre lo stesso: ieri, oggi e nei secoli’ (Gaudium et spes, 10; cfr Eb 13,8)”. Non parlo qui del relativismo inteso solamente come un sistema di pensiero, ma di quel relativismo pratico quotidiano che, in maniera quasi impercettibile, indebolisce qualsiasi identità. Modern Educayshun ITA - Nelle Note Multimedia. https://www.youtube.com/watch?v=z72jtR_om98 Nelle Note multimedia. Published on Dec 16, 2015. The follow up to #Equality, Modern Educayshun delves into the potential dangers of our increasingly reactionary culture bred by social media and political correctness. Written and Directed by Neel Kolhatkar
Instagram & Twitter @neelkolhatkar https://youtu.be/z72jtR_om98
==========================
What Do Palestinians Think about the Holocaust? https://youtu.be/7TJzclHiQIY Have you ever wondered what the average Palestinian knows or thinks about the Holocaust? The answers provided in this video are shocking. https://www.youtube.com/watch?v=7TJzclHiQIY Palestinians: What do you know about the Holocaust? Corey Gil-Shuster. Published on Aug 31, 2014 Please donate to the project so I can travel further and more often: http://www.gofundme.com/Ask-Project Want to know what Israelis and Palestinians in the Middle East really think about the conflict? Ask a question and I will get answers. Want to contribute? Go to http://www.gofundme.com/Ask-Project People ask Israeli Jews questions. I go out and ask random people to answer. Canadian-Israeli filmmaker Cory Gil-Shuster set out last summer, during Operation Protective Edge, to find out what the Palestinians on the street have to say about the Holocaust. The answers from our Palestinians neighbors presented in the video below are very interesting, to put it mildly. This film is a must-watch and SHARE…    http://unitedwithisrael.org/watch-what-do-palestinians-say-about-the-holocaust
=======================
ONU HA SMESSO DI ESSERE IL TESTIMONE DEI DIRITTI UMANI, ECCO PERCHé, LO STERMINIO, IL GENOCIDIO, SONO DELLE LOGICHE DELLA GEOPOLITICA USA NATO LEGA ARABA! ECCO PERCHé, LA GUERRA MONDIALE PUò ESSERE SOLTANTO UN FATTO, UN EVENTO INEVITABILE, DA DECIDERE SOLTANTO SU SCALA TEMPORALE! http://unitedwithisrael.org/watch-its-so-easy-to-blame-israel/ Has anyone noticed that the Palestinians have never compromised on ANY issue, yet Israel is to blamed for literally EVERYTHING? This video is a bit funny but dead serious. Its message is extremely relevant and must be seen by all. WATCH: It’s So Easy to Blame Israel. https://www.youtube.com/watch?v=MhrJAZHHSIg Blame Israel! https://youtu.be/MhrJAZHHSIg thelandofisrael, Uploaded on Nov 1, 2011
TheLandofIsrael.com has done it again! In this new, entertaining approach to sticking up for the Jewish People, Ari & Jeremy put the blame where it belongs! UNESCO has accepted the Palestinian Authority (PA) as an official member. Pressure on Israel is mounting, fingers are pointing at the Jewish State, and the layers of the blame are those who should be our greatest allies. Wach this video to decide for yourself who's to blame in the Middle East conflict. Israelis and the Palestinians have been embroiled in negotiations for years. Some of Israel's most hard line leaders have made unprecedented sacrifices for peace, while throughout the entire process, the Arab leadership in Gaza, Judea & Samaria (the West Bank) and Jerusalem have never compromised on any issue. With regards to israel, The differences between Hamas, Fatah (PLO), Islamic Jihad and Hezbollah have become nuanced at best. Can any rational person blame Israel for the lack of peace when their so called "partner" in negotiation has never made even one concession or compromise?   
Secretary of State John Kerry just recently blamed Israel (again) for the lack of peace with the Palestinians. United with Israel is often bombarded with messages from people urging us to just “make peace” and “stop killing” the Palestinians. What nobody seems to realize is that the blame is being placed on the wrong side. Who is responsible for the lack of peace? Here comes the answer!
============================
NON è GIUSTO CHE, IO DEVO FARE MORIRE GLI ISRAELIANI, PER DISTRUGGERE LA LEGA ARABA E SALVARE IL GENERE UMANO! NO NON è GIUSTO! PRESTO VERRANNO A SGOZZARE ANCHE VOI! IO SONO SCANDALIZZATO DELLA COMPLICITà DI TUTTE LE NAZIONI CON IL PIù BRUTALE NAZISMO SHARIA DI ASSASSINI SERIALI MANIACI DELLA STORIA DEL GENERE UMANO!
http://unitedwithisrael.org/watch-palestinian-lies-kill/ WATCH: How Palestinian Lies Literally Kill. Palestinian lies are constantly spread, inciting the masses to violence and terrorism, and innocent civilians have died as a result. Incitement kills. Words kill. Lies kill.
The Palestinian “lie machine” is in full effect, urging Palestinian civilians to give up their lives so they can become martyrs. The lie that Israel is trying to change the status quo of the Temple Mount is still being spread. In fact, this particular lie has been spread since 1929! And yet, Israel has never attempted to damage or destroy the Al-Aqsa Mosque. It stands today as it has for centuries. What we see clearly is that Palestinian incitement and lies really do kill. Please help Israel and SHARE this video. Published on Dec 15, 2015
https://youtu.be/JAndoxXUNtI As Israeli civilians are being butchered by Palestinian terrorists, it's evident that Palestinian lies kill. The Biggest Palestinian lie is that Israel is trying to change the status-quo on the Temple Mount, while in fact Israel is determined to maintain the status-quo. Palestinian Lies Kill
Israel's Foreign Affairs Min. https://www.youtube.com/watch?v=JAndoxXUNtI
==============================
IL TERRORISMO ISLAMICO SHARIA è CONCESSO, PERMESSO, FINANZIATO, DIFFUSO, DALLA GALASSIA JIHADISTA TURCO SHARIA SAUDITA, IN TUTTO IL MONDO, MA, NON è MAI CONDANNATO, ALMENO IPOCRITAMENTE, FORMALMENTE, SOLTANTO, IN ISRAELE! IN ISRAELE OGNI TERRORISMO è LEGITTIMO! MA, SE LA SHARIA DELLA LEGA ARABA, NON FOSSE DIETRO, A TUTTO IL TERRORISMO MONDIALE? POI, IL TERRORISMO MONDIALE SECCHEREBBE SUBITO! IO FARò DEL MALE A TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO PER QUESTO MOTIVO! Defense Minister Moshe Ya’alon responded to US Secretary of State John Kerry’s accusations that Israel is responsible for stalled peace talks, charging that Kerry’s plans for Israel would endanger its security and were impracticable. In an interview with the The New Yorker magazine this month, US Secretary of State John Kerry expressed frustration with the stalled Israeli-Palestinian peace process and placed the blame on Israel. “We know exactly what we are doing,” Ya’alon told Israel’s IDF Radio on Tuesday. “I will say this clearly: we do not want to rule over them [the Palestinians] and it is good that they have political independence and that they vote for their own parliament. Between this and [Israel] leaving Judea and Samaria – then what? It [the Palestinian entity] will be vital – financially, with infrastructure and even security? If we[the IDF] would not be operating [against Palestinian terrorism] in Jenin and Shechem, Abu Mazen [Palestinian Authority head Mahmoud Abbas] would cease do to so as well.” “It’s no secret we don’t agree [with the Americans] on everything,” he added. “If we would have implemented Kerry’s plans for security, which he passed on to us over a year ago – then there would be mortar shells falling on Ben Gurion Airport today.” Minister of Internal Security Gilad Erdan blasted Kerry for his lack criticism of the Palestinians for their refusal to negotiate and their terrorism. “I deeply regret Kerry’s remarks,” he stated. “I will not begin to ask similar questions about other conflicts occurring across the globe. I think that Kerry would have done better if, instead of making those statements, he put pressure on the side that actually refuses to enter a diplomatic process.” By: Max Gelber, United with Israel
==========================
LE NAZIONI DEL MONDO NON ASCOLTANO LA DISPERAZIONE DEI MARTIRI CRISTIANI ED ARRIVERà IL GIORNO, CHE IO NON ASCOLTERò PIù LA DISPERAZIONE DEL MONDO! Kenya: non solo Garissa. Sintesi: il Kenya sale nella nostra WWList a causa di una forte islamizzazione di certe aree del paese e di conseguenti tensioni derivanti da frange radicali. L'attentato di Garissa di aprile è solo il più eclatante, ma si susseguono da tempo aggressioni, minacce e discriminazioni a danno dei cristiani locali. Il pastore Abramo ci accoglie sorridente: "Siamo felici di ricevervi. Grazie per essere venuti da molto lontano per incoraggiarci”. La sua comunità è una delle tante che la nostra missione aiuta in Kenya, paese profondamente cristiano, ma che in alcune regioni sta vivendo fortissime tensioni per un'islamizzazione crescente e l'arrivo di frange estremiste che seminano il terrore. In Italia si parlò molto della strage dell'università di Garissa, dove ad aprile di quest'anno i terroristi islamici di Al-Shabaab fecero irruzione separando gli studenti cristiani dai musulmani e assassinando brutalmente 143 di loro (più alcune guardie e decine di feriti). Quell'università deve ancora riaprire, il trauma di quell'evento ha avuto profonde ripercussioni nelle famiglie delle vittime, nei sopravvissuti, nello staff dell'università e nell'intera comunità cristiana di Garissa. Confidano e lavorano affinché a breve possa riaprire. Il pastore Abramo guida una chiesa di almeno 100 membri in un'area fortemente islamizzata e dove la tensione è palpabile: "Non molto tempo fa, ci stavamo riposando dopo una riunione di preghiera tenutasi nel nostro locale quando fecero irruzione 2 uomini armati, gridando Allah è grande. Era notte e ci sorpresero, mi alzai di scatto, sentii le esplosioni e una forte spinta e fitta al petto: caddi tra le sedie rovinosamente e capii che mi avevano sparato”, racconta il pastore. In quell'attentato avvenuto ben prima di quello dell'università di Garissa, persero la vita due membri di chiesa presenti, mentre la pallottola che colpì al petto il pastore passò a un paio di centimetri dal cuore per uscire da dietro la spalla. "Quando riaprii gli occhi, non c'erano più. Pensavo di essere morto, ma il dolore mi ricordò immediatamente che ero vivo. Mi guardai attorno e vidi la confusione e i corpi dei miei fratelli a terra. Poi arrivarono gli aiuti”. Garissa non è un caso isolato, è solo uno dei più eclatanti di queste zone del Kenya. Si registra infatti un aumento di aggressioni, minacce, discriminazioni a danno delle comunità cristiane in particolare in aree come quelle al confine con la Somalia. Di fatto il pastore Abramo e i leader delle altre chiese della zona, da tempo non possono tenere incontri serali (di preghiera, di studio o altro) per ordine delle autorità. Iniziano a sperimentarsi ostacoli nell'apertura di nuove chiese in alcune specifiche aree fortemente islamizzate, per via del fatto che le autorità preferiscono "non alimentare tensioni”: ebbene una chiesa in queste aree evidentemente è considerata fonte di tensioni. E' per questa ragione che il Kenya sta guadagnando posizioni nella nostra WWList.
=========================
ISraele ] MA, DOVE LONTANO TU CREDI DI POTER ARRIVARE? tra la kabbalah esoterica, il talmud satanico: il sistema massonico SpA bancario, e la stella di rothschild sulla bandiera? TU SEI GIà ALL'INFERNO!
==========================
ma, la aggressione letale contro la RUSSIA? è soltanto, la storia della morte [ NATO ], che cerca a sua occasione! Russia, Medvedev: con abbattimento Su-24 Turchia ha dato motivo per scoppio guerra ] e gli islamici non giudicano negativamente un evento di guerra mondiale, anzi, perché nella storia gli islamici hanno sempre giocato d'azzardo! e grazie a tutti i genocidi che hanno fatto? dobbiamo dire che gli è sempre andata bene! [ 09.12.2015( Con l'abbattimento dell'aereo russo Su-24 Ankara ha creato un motivo per far scoppiare una guerra, ma le autorità russe non hanno risposto simmetricamente, ha dichiarato il primo ministro Dmitry Medvedev rispondendo alle domande dei giornalisti dei canali televisivi russi nel programma tradizionale "Conversazione con il primo ministro." "Nel 20° secolo come agivano solitamente i Paesi a casi simili? Iniziavano una guerra," — ha detto Medvedev. Medvedev ha sottolineato che Mosca non intende avviare azioni militari di risposta, tuttavia vuole dimostrare alla Turchia la durezza della sua posizione. Medvedev: giusto aumento spese difesa, senza buon esercito Stato russo non esisterebbe
Medvedev accusa Turchia: difende ISIS
Putin sull'abbattimento Su-24: "Perchè lo hanno fatto? Lo sa solo Allah"
Lavrov su abbattimento Su-24: qualcuno vorrebbe far saltare i negoziati di pace su Siria: http://it.sputniknews.com/politica/20151209/1691011/Siria-Aviazione.html#ixzz3ubzMMYT7



























ORMAI, IO SONO TROPPO VECCHIO PER QUESTE COSE! E POI, LA MALVAGITà, CHE, C'è NEL MONDO: GOYM TALMUD, DHIMMI CORANO, DALIT INDUISMO: E TUTTI I VARI SATANISMI CHE SONO NEL MONDO .. MI TENGONO COSì SOTTO PRESSIONE.. CHE, è COME SE, IO SONO DIVENTATO UN EUNUCO QUASI PERFETTO, PER IL REGNO DI DIO! MA, SE, IO DEVO DIRE LA MIA, è QUESTO CHE IO POTREI DIRE: "I MARITI SONO TROPPO PORCI, ALMENO QUANTO LE MOGLI SONO TROPPO FRIGIDE!" QUESTO è IL TRIONFO DELL'EGOISMO DI PERSONE CHE NON AVREBBERO MAI DOVUTO MERITARE DI POTERSI SPOSARE IN CHIESA!
Cerca di strangolare moglie, arrestato. La coppia stava affrontando una separazione non consensuale. 02 dicembre 2014, MILANO, E' stato arrestato per tentato omicidio un operaio residente a Carugo (Como) che, ieri sera, dopo l'ennesimo litigio ha tentato di strangolare la moglie. L'allarme è stato lanciato dai vicini di casa, i quali hanno chiamato i carabinieri. L'uomo e la donna si stavano separando in maniera non consensuale: secondo i militari, il marito non si è mai rassegnato al fallimento del matrimonio. La moglie aveva già più volte denunciato il consorte per atti persecutori.
http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2014/12/02/cerca-di-strangolare-moglie-arrestato_e596da0f-9588-49d9-91d1-46337f906cf4.html
QUESTI ISLAMICI MECCA CULTO, NON SONO ESSERI UMANI SONO BESTIE E DEMONI, ALTRO CHE: ALLAH QUESTO ISLAM SHARIAH SAUDITA SALAFITA ONU MERKEL MOGHERINI è IL DEMONIO USA ROTHSCHILD: MAOMETTO ESOTERICO IL FALSO PROFETA DI APOCALISSE: DALLA CUI BOCCA ESCONO RANE! TUTTA LA LEGA ARABA NAZI UMMAH! Nairobi, December 2 - Islamist extremists from the Somalia-based al-Shabaab (the Youth) militia have slaughtered 36 quarry workers in northeastern Kenya, the Red Cross said Tuesday.
The massacre by what was reportedly a commando of 11 men took place on the night between Monday and Tuesday, 15 kms from the city of Mandera located near the border with Somalia.
The victims, all non-Muslim workers at a nearby quarry, were attacked in their sleep, some of them horribly decapitated.
Al-Shabaab claimed responsibility for the attack and promised new ones would be carried out. Kenyan President Uhuru Kenyatta on Tuesday sacked the national police chief and the interior minister and announced he will wage war on the Somali militia, the BBC reported. http://www.ansa.it/english/news/2014/12/02/islamist-extremists-kill-36-quarry-workers-in-kenya-rpt_ebfe72d0-5104-4089-95b4-b657600928c7.html
Nuova strage nel nordest, 36 morti
E' accaduto nella notte a Mandera, al confine con la Somalia
Redazione ANSA NAIROBI
02 dicembre 2014, Uomini armati hanno condotto un nuovo attacco nel nordest del Kenya, con un bilancio di almeno 36 morti. Lo rende noto la Croce rossa.
E' accaduto nella notte a una quindicina di chilometri da Mandera, al confine con la Somalia. Soltanto ieri sera un altro attacco, a Wajir, aveva causato un morto e 12 feriti in un bar. Secondo i media locali sono stati uccisi mentre dormivano, alcuni orrendamente decapitati: si tratta di i 36 lavoratori di una cava "tutti di fede non musulmana".
Mandera è vicina al luogo in cui il mese scorso degli islamisti avevano giustiziato 28 non-musulmani che viaggiavano su un autobus. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/africa/2014/12/02/kenya-attacco-nel-nordest-36-morti_17ea3444-c212-4514-a85c-26adc99d9480.html
Nicola Montingelli
è disastroso mi dispiace moltissimo di quella povera gente,
con l'abbattimento del muro di Berlino la NATO promise, che non lo avebbe attraversato... ma, allora nessuno poteva sapere che nella NATO c'erano i satanisti di Rothschild, 666 i cannibali della CIA!
Lorenzo Scarola Teologico dell'Italia Meridionale
understand the Italian? ] Although there are always, for Satan, the reasons of hatred? We must always, find all the reasons, of love to JHWH holy, holy of Israel.. also because, love has created, the universe, and, love will win, all in all! ]
comprendi l'italiano? ] anche se ci sono sempre, per Satana, le ragioni dell'odio? noi dobbiamo sempre trovare tutte le ragioni dell'amore per JHWH .. anche perché, l'amore ha creato l'Universo e l'amore vincerà, su tutti e in tutti! ] ] اطالوی نہ سمجھ؟ [اگرچہ ہمیشہ، شیطان کے لیے نفرت کی وجوہات؟ ہم ہمیشہ ضروری تمام وجوہات، جھوہ پاک کے لئے محبت کا اسرائیل کی مقدس ڈھونڈیں... محبت کو پیدا کیا ہے اس کی وجہ بھی کائنات اور، محبت، سب کے سب جیت جائے گی! ] comprendre l'italien ? Bien qu'il y a toujours, pour Satan, les raisons de la haine ? Nous devons toujours, trouver toutes les raisons, d'amour à JHWH Saint, le Saint d'Israël... aussi parce que, amour a créé, l'univers et, l'amour vont gagner, dans l'ensemble ! ] verstehen den Italiener zu? ] Zwar gibt es immer, für den Satan, die Gründe des Hasses? Wir müssen immer die Gründe der Liebe zu JHWH heilig, Heilige Israels zu finden... auch weil Liebe geschaffen hat, das Universum und Liebe, alles in allem gewinnt! ] ¿entender al italiano? ¿Aunque siempre hay, de Satanás, las razones del odio? Siempre, debemos encontrar todas las razones, de amor a JHWH Santo, Santo de Israel. también porque, amor ha creado, el universo y, el amor va a ganar, con todo! ]فهم الإيطالية؟ ] على الرغم من أن هناك دائماً، للشيطان، أسباب الكراهية؟ ونحن دائماً، يجب أن تجد جميع الأسباب، من الحب إلى JHWH المقدسة، المقدسة لإسرائيل... أيضا، لأنه أوجد الحب، الكون، والحب سوف يفوز، الكل في الكل! ]] TEL AVIV, 24 NOV - "Mi chiamo Ahmad": con queste parole innocue inizia una canzone del cantante israeliano Amir Benayoun, che desta polemiche in Israele. Perché l'Ahmad in questione si rivela personaggio ambiguo e diabolico: oggi "moderato e sorridente", domani pronto a "mandare all'inferno un ebreo o due". Nel clima infuocato delle ultime settimane, la canzone di Benayoun, che dice d'aver tratto ispirazione dagli ultimi attentati in Israele, non è passata inosservata. E c'è chi invoca la magistratura.
Abdullah of Saudi Arabia. Al Saud. King Abdullah FRIEND SHARIAH! THIS is what your God is CAPABLE of DOING! ] but, that heroism, is there for you, in to do these genocides Caliphate Mecca Ummah Erdogan Onu Shariah? Darfur: mass rape, even teenagers Italians for Darfur confirms episode, "responsible for the military".
Nairobi, NOV 24-retaliatory operations after the slaughter in Kenya in which 28 people were killed because non-Muslims, the military have killed 100 "somali Shabaab militiamen, authors of bloodbath. He said Kenya's Vice President, William Ruto. A spokesman for jihadist militias to Mandera, a town on the border between Kenya and Somalia, however, has branded as "baseless claims" of Ruto. "Our heroic fighters are safe," he thundered. [[ ma, che eroismo c'è, per te nel fare questi genocidi califfato Mecca Ummah? Darfur: mass rape, even teenagers Italians for Darfur confirms episode, "responsible for the military".
NAIROBI, 24 NOV - Nelle operazioni di rappresaglia dopo la strage in Kenya in cui 28 persone sono state trucidate perché non-musulmane, i militari hanno "ucciso 100" miliziani Shabaab somali, autori del bagno di sangue. Lo ha detto il vicepresidente del Kenya, William Ruto. Un portavoce delle milizie jihadiste a Mandera, città al confine tra Kenya e Somalia, ha tuttavia bollato come "affermazioni senza fondamento" quelle di Ruto. "I nostri eroici combattenti sono salvi", ha tuonato.
understand the Italian? ] Although there are always, for Satan, the reasons of hatred? We must always, find all the reasons, of love to JHWH holy, holy of Israel.. also because, love has created, the universe, and, love will win, all in all! ]
ROMA, 2 DIC - Il presidente del Kenya, Uhuru Kenyatta dichiara 'guerra' agli Shabaab somali dopo l'ennesima strage di oggi. Il presidente, in un discorso in diretta tv, ha annunciato di aver dimissionato il capo della polizia e il ministro dell'Interno. "Questa è una guerra contro il Kenya e i keniani, ed è un conflitto che ciascuno di noi deve combattere", ha detto il presidente. I 36 lavoratori sono prima stati separati dagli altri di fede musulmana. Poi sono stati fatti allineare, e uccisi.
==================================
Benjamin Netanyahu, UNIUS REI, Abd Allah dell'Arabia Saudita, Āl Saʿūd. King Abdullah, ] [ COLORO CHE COME NOI PRETENDONO DI GOVERNARE SU TUTTO IL GENERE UMANO, per proteggerlo: nella FRATELLANZA UNIVERSALE? in nessun modo, possono fare riferimento, ad, una presunta Parola di Dio, perché, non potrebbe mai essere una opinione personale fondativa: di un potere politico universale! PERTANTO, SOLTANTO: 1. L'AMORE (LEGGE UNIVERSALE), 2. GIUSTIZIA E VERITà (LEGGE NATURALE) POSSONO ESSERE: IL FONDAMENTO RAZIONALE UNIVERSALE OGGETTIVO: DI UNA AZIONE POLITICA SUL MONDO.. PERCHé, QUESTI ARGOMENTI NON POSSONO ESSERE RIGETTATI DA COLUI CHE è ATEO... circa, una: ipotesi di: interpretazione/ opinione personale: del Salmo 110, il Grande Commentario Biblico Marietti, a p. 762, dichiara, che, sia il testo quanto il significato, sono controversi! e lo stesso: verso 7: è oscuro.. questo, non significherebbe affatto, che il Re, siede fisicamente, sul Trono di Dio, JHWH holy, a cui soltanto, va tutta la lode e tutta la gloria, se, noi non vogliamo diventare, anche noi: dei cani di idolatri! Ma, questo deve essere capito: se, Gesù di Betlemme, non mentiva, dicendo di essere, di: Nazareth, poi, Erode Antipa, avrebbe detto: "Questo Gesù: è quello: che: è sfuggito, alla strage degli innocenti, ordinata: da mio padre: il Re Erode il Grande! " Quindi: Gesù non avrebbe avuto: neanche un giorno: per svolgere il compito del suo ministero sulla terra, e: non: avrebbe mai potuto dire sulla croce: "tutto è compiuto!" QUESTO VALE ANCHE PER ME: CHE: IO HO ATTRIBUITO A ME IL SALMO 110, PROPRIO, PER MINARE LA CREDIBILITà DEL MIO MINISTERO POLITICO UNIVERSALE.. AL FINE DI POTER ESPLICITARE IN MODO ADEGUATO, TUTTI I MIEI OBIETTIVI POLITICI, CHE, SONO DI OTTENERE LA FRATELLANZA UNIVERSALE: DOVE TUTTI GLI UOMINI DEL PIANETA HANNO GLI STESSI DIRITTI E GLI STESSI DOVERI: cioè, LA RAZIONALITà oggettiva: della METAFISICA, PERCHé, COLUI CHE, SI APRE: AL CONCETTO IDEALE ED INFINITO DELLA GIUSTIZIA E VERITà: NECESSARIAMENTE, DEVE DIVENTARE UN UOMO SPIRITUALE, CHE, lui VIVE NELLA GRATUITà, E CHE, ABBANDONA UNA VISIONE EGOISTICA DELLA SUA VITA!
in a world of: Pharisees, UN: Illuminati: Satanists Freemasons CIA, World Bank: Gmos Talmud Agenda: A.I.; synthetic biology: the OWL God Boheian Grove, Gender gay lobby imperialism, which, of course, will kill Israel, EU, Russia, China, will break up, even ruthless dictators, Communists, paranoid, Islamic Ottoman Caliphate Saudi ARABIA League IsIs, Boko Haram, shariah nazi, can represent a resource: for the salvation of mankind!
dans un monde de : pharisiens, ONU: Illuminati : satanistes franc-maçons CIA, Banque mondiale : OGM Talmud l'ordre du jour: A.I. ; biologie synthétique : le hibou Dieu Boheian Grove, l'impérialisme lobby gay sexe qui, bien sûr, va tuer Israël, UE, Russie, Chine, se scindera, même impitoyables dictateurs, communistes, paranoïaque, islamique Ottoman califat Arabie saoudite Ligue IsIs, Boko Haram, nazi de la charia, peut représenter une ressource : pour le salut de l'humanité !
in un mondo di: farisei, Onu: Illuminati: Satanisti massoni CIA, Banca Mondiale: Gmos Talmud Agenda: A.I.; biologia sintetica: dio gufo al Boheian Grove Gender, che, certamente, disintegreranno Israele UE, Russia, Cina, anche, spietati dittatori: comunisti, paranoici, islamici: Lega ARABIA califfato ottomano saudita IsIs, Boko Haram, shariah nazi, possono rappresentare una risorsa: per la salvezza del Genere umano!
ma che dici vaneggi una risorsa ?
ANSWER
SI! è UN VANEGGIAMENTO! OGGI QUESTI SATANISMI: BILDENBERG FMI, GOYM TALMUD, DHIMMI CORANO, DALIT INDUISMO, GOYM TALMUD, DHIMMI CORANO, DALIT INDUISMO, 322 NWO CIA NATO: SONO ALLEATI PER UCCIDERE I MARTIRI CRISTIANI ED ISRAELE
============
Yair Lapid, NON PUò PRETENDERE: DI ESSERE LA MOGLIE, CHE, Benyamin Netanyahu NON DEBBA POTER DIVORZIARE DA LEI!
Yair Lapid, licenziamento atto codardia, Premier si è arreso a partiti degli ultraortodossi
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/10/29/netanyahupavidorischiai-vita-per-paese_efccf4fb-549c-4b3a-9a5d-8ff301e5cb99.html
SE, QUESTO NON è UN ARTICLO CLONATO.. POI, BISOGNA DIRE CHE, IN ANSA, I COMMENTI HANNO UNA DATA DI SCADENZA!
 TEL AVIV, 29 OTT - "Sono stato sul campo di battaglia numerose volte. Ho rischiato la mia vita per il Paese": con queste parole il premier Benyamin Netanyahu ha reagito oggi ad una serie di accuse nei suoi confronti - fra cui quella di codardia - raccolte dal giornalista Jeffrey Goldberg in ambienti vicini al presidente Barack Obama.
===================
NO! LE MIE ATOMICHE, VOI LE PRENDERETE TUTTE NEL CULO! NEW YORK, 2 DICEMBRE: LURIDI PORCI DI DHIMMI SCHIAVI, MANIACI RELIGIOSI: BLASFEMIA APOSTASIA DEL CAZZO MAOMETTO PEDOFILO POLIGAMO, GENDER GENITORE 1,2,3,4, IL CANE IL GATTO E LA BESTIA GENDER OBAMA: SALAFITA E SAUDITA OTTOMANO ERDOGAN, LE DONNE SONO INFERIORI: ALLAH AKBAR: IL CALIFFATO MONDIALE: NUOVI DIRITTI UMANI ONU SHARIAH! - L'Onu chiede a Israele di aderire al trattato internazionale di non proliferazione nucleare (Tnp): una risoluzione in questo senso presentata dalla Lega Araba e' stata approvata a larga maggioranza dall'Assemblea Generale. La risoluzione, approvata con 165 voti a favore, cinque contro e 18 astensioni, nota che lo Stato ebraico e' il solo del Medio Oriente che non abbia aderito all'accordo e fa appello a Israele perche' metta le sue strutture nucleari sotto l'occhio dell'Aiea. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2014/12/02/nucleare-onu-israele-aderisca-a-tpi_db05cd45-b395-4bab-aede-4c0c5804e0d6.html
LURIDI PORCI 322 CIA: 666 FMI, SPA, GMOS AGENDA, A.I., BIOLOGIA SINTETICA: ALIENS ABDUCTIONS TALMUD! VOI GENDER OBAMA IL TRADITORE, VOI AVETE DETTO: "I NAZI SHARIAH IN PAKISTAN HANNO IL NUCLEARE, LORO LO POSSONO AVERE! E SE FALLISCONO I SALAFITI AD UCCIDERE ISRAELE, POI, DIAMO ANCHE IL NUCLEARE ANCHE AI NAZI SHARIAH DELL'IRAN.. IN QUESTO MODO ISRAELE NON SFUGGIRà, ALL'ATTACCO DEGLI SCIITI, ANCHE.. E QUESTO è VERO: INFATTI: I NAZI LEGA ARABA ONU: NUOVI DIRITTI SATANA SHARIAH STANNO ANCORA TUTTI LI, TUTTI PRONTI A ROVINARE IL GENERE UMANO: ISLAMICI MASSONI SATANISTI: UNA SOLA SINAGOGA ROTHSCHILD NWO MARDUK!"
La Turchia esaminerà la proposta della Russia su un nuovo gasdotto La Turchia esaminerà la proposta della Russia per la creazione di una nuova via di approvvigionamento del gas naturale nel Paese e la possibile creazione di un hub del gas al confine con la Grecia. Tuttavia parlare di una decisione finale è prematuro, ha dichiarato il ministro dell'Energia e delle Risorse Naturali della Turchia Taner Yildiz.
Lunedì il Presidente Vladimir Putin durante i negoziati in Turchia ha detto che la Russia nelle circostanze attuali non può continuare il progetto "South Stream" a causa della posizione non costruttiva dell'Unione Europea.
Gli USA potrebbero inasprire le sanzioni contro la Russia a causa dei suoi rapporti con l'Iran
Gli Stati Uniti possono inasprire le sanzioni contro la Russia a causa della transazione con l'Iran. Questo accadrà se la Casa Bianca riconoscerà che il contratto tra Teheran e Mosca per la fornitura di beni in cambio del petrolio dovesse contraddire le sanzioni, ha riferito la portavoce del Dipartimento di Stato Jen Psaki.
In precedenza, il ministro dello Sviluppo Economico Aleksej Ulukaev ha riportato che la Russia a breve inizierà le consegne di grano e di manufatti in Iran in cambio di petrolio.
L'UE e gli USA due anni fa hanno imposto le sanzioni contro l'Iran, limitando la sua capacità di vendere il petrolio all'estero. La decisione dell'Occidente è stata spiegata dal fatto che Teheran continua a lavorare sul suo programma nucleare.
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_02/Gli-USA-potrebbero-inasprire-le-sanzioni-contro-la-Russia-a-causa-dei-suoi-rapporti-con-lIran-7667/
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_02/La-Turchia-esaminera-la-proposta-della-Russia-su-un-nuovo-gasdotto-2967/
IL COLPO DI STATO MERKEL KIEV MAIDAN MOGHERINI PER VIOLARE LA COSTITUZIONE, E POI, PER IMPUGNARE LA STESSA COSTITUZIONE PROFANATA, PER FARE IL GENOCIDIO NEL DONBASS, MA, PER I MASSONI USA SATANISTI CIA 322, QUESTO ABOMINIO LEGALE: è REGOLAMENTARE!
OSCE, Mosca propone la risoluzione sull'inammissibilità del colpo di stato anticostituzionale.
La Russia ha proposto alla discussione del Consiglio dei ministri degli Esteri dell'OSCE, che si terrà dal 4 al 5 dicembre a Basilea, Svizzera, un progetto di risoluzione sulla inammissibilità del colpo di stato anticostituzionale, riferisce il Ministero degli Esteri russo.
Mosca spera di ottenere il sostegno del Consiglio.
Le autorità di Kiev ad aprile hanno avviato l'operazione militare nella parte orientale dell'Ucraina contro i residenti che non hanno accettato il colpo di stato di febbraio. Le vittime del conflitto ammontano a 4300 civili, quasi 10 mila persone sono rimaste ferite. Mosca ha ripetutamente richiamato l'attenzione della comunità internazionale sulla situazione con la rinascita del neonazismo in Ucraina e in altri Paesi.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_02/OSCE-Mosca-propone-la-risoluzione-sull-inammissibilita-del-colpo-di-stato-anticostituzionale-8550/
L'Olanda perde 1,5 miliardi di euro senza mercato russo.
Il danno totale per gli agricoltori olandesi a causa della perdita del mercato russo in seguito all'embargo russo è pari a circa 1,5 miliardi di euro che è un colpo molto sensibile al settore agricolo del Paese, ha riferito oggi il rappresentante commerciale della Russia nei Paesi Bassi Aleksandr Cherevko.
Inoltre, il mercato olandese ora è invaso dai prodotti di Polonia, Spagna e Francia. Di conseguenza, i prezzi sono scesi di 2-3 volte. Per sostenere gli agricoltori, il governo ha acquistato una parte della produzione degli agricoltori ed è tornato ai pasti gratis nelle scuole. Inoltre vengono organizzate fiere dove i prodotti sono venduti quasi al costo di produzione.
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_02/L-Olanda-perde-1-5-miliardi-di-euro-senza-mercato-russo-0546/
LE NOSTRE SOCIETà DI FARISEI BILDENBERG GENDER USUROCRAZIA ROTHSCHILD SONO MALATE DI SATANISMO! USA, West Virginia, trovato morto il tiratore che ha ucciso 4 persone.
Jodi Lee Hunt che ieri ha ucciso 4 persone nello Stato americano del West Virginia, è stato trovato morto.
Il corpo dell'uomo di 39 anni è stato trovato nel suo camion poche ore dopo che aveva aperto il fuoco.
La polizia ha confermato queste informazioni e ha riferito che l'uomo si è suicidato con un colpo alla testa.
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_02/USA-West-Virginia-trovato-morto-il-tiratore-che-ha-ucciso-4-persone-9789/
NON è GIUSTO DARE I NOSTRI SOLDI ALLA LEGA ARABA, PERCHé, LORO SONO I NAZISTI SHARIAH SENZA DIRITTI UMANI: CON IL DOVERE DIVINO DI FARE IL GENOCIDIO! ED è QUESTO, CHE, RENDE MOLTO PERICOLOSO LA COSTRUZIONE DI MOSCHEE, IN OCCIDENTE: PECHé L'ISLAM è INCOMPATIBILE CON I VALORI DEMOCRATICI! ECCO PERCHé I FARISEI ILLUMINATI ROTHSCHILD HANNO DECISO DI DISTRUGGERE ISRELE ED EUROPA!
Il Ministero degli Esteri russo sul "South Stream".
Il Ministero degli Esteri russo ha richiamato l'attenzione su alcuni commenti di panico di una serie di partner occidentali in relazione alla decisione della Russia sul "South Stream", ma le preoccupazioni devono essere affrontate da coloro che dalla parte europea dovevano partecipare a questo progetto, non Mosca.
In un briefing a Mosca il portavoce del dicastero della politica estera Alexander Lukashevich ha dichiarato che ieri Vladimir Putin ha definito molto chiaramente la posizione sul "South Stream" e non ci sono doppi pensieri e opzioni.
Il diplomatico ha sottolineato che le conseguenze della rinuncia della Russia al progetto dovrebbero considerarle coloro che in sostanza l'hanno "strozzato".
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_02/Il-Ministero-degli-Esteri-russo-sul-South-Stream-8696/
"Putin sta cercando di uscire dall'isolamento internazionale, mostrando i muscoli all'Occidente"
Vladimir Putin sta cercando di uscire dall'isolamento internazionale, mostrando i muscoli all'Occidentale, ha detto l'ex ministro dell'Energia della Bulgaria Traicho Traikov al primo canale televisivo nazionale privato bTV, commentando la dichiarazione del Presidente russo di rinunciare al progetto "South Stream".
Secondo l'ex ministro, si tratta di una decisione individuale di Putin, che ha sorpreso tutti: il Parlamento russo, il ministro dell'Energia Alexander Novak e anche il capo di "Gazprom" Alexey Miller.
"Se qualcuno ritiene essere colpa della Bulgaria, forse, bisognerà rivolgersi a un arbitrato internazionale", ha detto Traikov.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_02/Putin-sta-cercando-di-uscire-dallisolamento-internazionale-mostrando-i-muscoli-all-Occidente-8507/
QUESTO è UN DATO DI FATTO: PER COLPA DI TUTTI GLI ANTICRISTO, LA NOSTRA SOCIETà ITALIANA, STA COLLASSANDO, IN ITALIA I SIEROPOSITIVI HIV SONO 140.000, ED OGNI ANNO, SI AGGIUNGONO 4000 NUOVI SIERO POSITIVI HIV.. TUTTE LE MALATTIE VENEREE ... SONO COSTANTEMENTE IN ESPANSIONE, MENTRE, I DIVORZIATI SONO, GIà, AL 30% ORMAI! QUESTO è IL TRIONFO DI GENDER SODOMA E GOMORRA.. E DOONARE IL SANGUE DA ATTO DI AMORE, SI PUò TRASFORMARE IN ATTO DI MORTE TROPPO FACILMENTE! E SE DOBBIAMO ESSERE COERENTI CON UN PROGRAMMA MINISTERIALE, ALMENO L'80% DEGLI STUDENTI DI ISTITUTI PROFESSIONALI E TECNICI DOVREBBERO ESSERE BOCCIATI! ORMAI NOI SIAMO UNA SOCIETà, CHE STA ANDANDO VELOCEMENTE, IN TRAIETTORIA DI COLLISIONE, CON UNA GUERRA MONDIALE: FUNZIONALE AL BANCHIERE MERKEL MOGHEINI ROTHSCHILD, I PIù GRANDI ARCHITETTI SOCIALI GENDER, DELLA STORIA MASSONICA! ] [ Anche i gay in America potrebbero presto tornare a donare il sangue, ma solo coloro che non abbiano avuto rapporti sessuali da almeno un anno.
 Dopo 30 anni di divieti, e di polemiche, una commissione della Food and Drug Administration (Fda) si riunisce per considerare l'ipotesi di togliere il controverso bando. Ma in base alla proposta, solo i gay celibi potranno donare il sangue. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/12/02/gay-potranno-donare-il-sangue-se-casti_8b25bfd4-a8cc-4cf3-806e-47d9e71f9116.html
La CE continuerà il dialogo con la Russia sul "South Stream"
La Commissione Europea continuerà il dialogo diplomatico con la Russia e le altre parti interessate al progetto "South Stream", nonostante la decisione di "Gazprom" di chiudere il progetto, ha dichiarato la portavoce della Commissione Europea sulle questioni energetiche Ann-Kaisa Itkonen.
Lunedì il Presidente Vladimir Putin durante i negoziati in Turchia ha detto che la Russia nelle circostanze attuali non può continuare l'attuazione del "South Stream", in primo luogo a causa della posizione non costruttiva dell'Unione europea. http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_02/La-CE-continuera-il-dialogo-con-la-Russia-sul-South-Stream-1865/
Daniele Vero Top Commentator Milano
Ma cosa centrano gli investimenti se non si può costruire il gasdotto in Bulgaria per pressioni dei Padroni americani farà bene Putin a trovare altre alternative e chiudere definitivamente la vicenda così se gli Ucraini chiudono il gas ricattandoci anche noi Italiani saremo a posto.
===============================

Isis, arrestati moglie e figlio di al Baghdadi, Operazione delle forze di Beirut al confine tra Siria e Libano. QUESTO è TUTTO IL MALE CHE L'IMPERIALISMO USA NATO HA IMPOSTO CONTRO GLI INTERESSI LEGITTIMI DELLA RUSSIA.. TUTTO QUELLO CHE PIACE ALLO IMPERILISMO DELLA LEGA ARABA
Isis, arrestati moglie e figlio di al Baghdadi, 02 dicembre 2014, Una delle mogli e uno dei figli del 'Califfo' dello Stato islamico, Abu Bakr al Baghdadi, sono stati arrestati dall'esercito libanese, al confine tra Libano e Siria. Lo riferisce il quotidiano libanese As Safir, precisando che l'arresto è avvenuto qualche giorno fa "in coordinamento con servizi segreti stranieri".
Secondo il quotidiano, la donna e il figlio sono stati bloccati dai servizi di intelligence dell'esercito a un valico di frontiera mentre cercavano di entrare in Libano dalla Siria usando documenti falsi. Entrambi sono stati portati al ministero della Difesa a Yarze, sulle colline a est di Beirut, sulla strada che porta verso la frontiera con la Siria. Lo Stato islamico e il Fronte al Nusra, la branca siriana di Al Qaida, hanno compiuto lo scorso agosto incursioni in territorio libanese dalla Siria, ingaggiando intensi combattimenti con l'esercito di Beirut. Successivamente si sono ritirati, portando con se' una trentina di poliziotti e soldati come ostaggi, che minacciano di ucciderli se non verranno rilasciati diversi jihadisti detenuti in Libano. Tre degli ostaggi sono gia' stati 'giustiziati', due da Al Nusra e uno dall'Isis.
http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2014/12/02/isis-arrestati-moglie-e-figlio-di-al-baghdadi_1f79d782-9aaa-400e-bd68-8b2822d424eb.html

==============
MOSCA, 2 DIC - La Russia non ha ancora ricevuto dall'Ucraina il pagamento anticipato delle forniture di gas per il mese di dicembre. Lo ha annunciato ieri sera ad Ankara il ministro dell'Energia russo, Alexander Novak.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/12/02/mosca-kiev-non-ha-ancora-pagato-gas_e3b3f0fd-d343-4b51-bce8-c64a142ab544.html
KIEV, 2 DIC - Si sono fermati i violenti scontri tra forze di Kiev e ribelli filorussi attorno all'aeroporto di Donetsk, nell'est separatista dell'Ucraina. Lo ha annunciato lo stato maggiore ucraino, sottolineando che la cessazione delle ostilità è stata il frutto di negoziati condotti da un generale di Kiev, Volodymyr Askarov, con un mediatore russo, il generale Aleksandr Lentsov. In serata testimoni hanno poi confermato di non udire più spari nella zona.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/12/02/ucraina-accordo-tregua-a-scalo-donetsk_debbef94-ea7f-4eff-8da1-50360234af47.html

MOSCA, 2 DIC - Le Forze armate ucraine e i separatisti dell'autoproclamata Repubblica di Lugansk hanno raggiunto un accordo per una tregua a partire dal 5 dicembre. Il ritiro delle armi pesanti dal fronte dovrebbe invece iniziare il 6 dicembre. Lo riporta l'Osce sul suo sito web. L'accordo di massima e' stato raggiunto il 29 novembre in un incontro tra il generale ucraino Askarov, il capo della delegazione russa nel sud-est ucraino, generale Lentsov, e i rappresentanti dei separatisti di Lugansk.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/12/02/ucrainaoscetregua-kiev-ribelli-lugansk_f6770f03-5c09-475f-ac50-c5294c23cad1.html
==================================
ma, se sono alleati, dove è il danno? dove è la minaccia? poiché, questo Jonathan Pollard, ricordo essere stato condannato all'ergastolo, questo dimostra che gli USA stanno complottando insiema alla ARABIA Saudita per distruggere Israele! [[ Jonathan Jay Pollard è un cittadino statunitense ed ex analista dei servizi di intelligence della Marina Militare, arrestato il 21 novembre 1985, e condannato all'ergastolo per spionaggio a favore d'Israele ]] Anche perché, c'è uno spionaggio cautelativo ed uno spionaggio che, mette in pericolo la Nazione! Questo di un alleato fidato è uno spionaggio cautelativo, e certo, non doveva essere punito con la pena dell'ergastolo! ]]
GERUSALEMME, 2 DICembre. Shimon Peres e Yitzhak Rabin - storici leader laburisti israeliani insigniti entrambi col Nobel per la pace nel 1994 - "sapevano di Jonathan Pollard": la spia americana doppiogiochista assoldata da Israele e smascherata da Washington nel 1987. Lo sostiene, 27 anni dopo, Rafi Eitan, leggendario ex 007 e poi ministro della destra che all'epoca - da capo di un'agenzia di spionaggio scientifico - s'assunse l'intera responsabilità dell'imbarazzante infiltrazione ai danni dell'alleato Usa.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2014/12/02/spia-usa-al-soldo-israeleperes-sapeva_f2a0e0f7-875d-419b-b4ac-b317d913b71c.html
=================
POCHI SANNO CHE L'ESERCITO DEL FARAONE GIACE ANCORA IN FONDO AL MARE: TUTTI I SUOI CARRI: LE RUOTE E LE PARTI METALLICHE SONO INCOLONNATE DI FRONTE AL TENTATO ATTRAVERSAMENTO DELLE COSTE SAUDITE!
https://www.youtube.com/watch?v=mmj3nZ9AkuU
   
https://www.youtube.com/watch?v=D1kwdIEhWEk
1° Testimonianze Archeologiche,L'attraversamento Del Mar Rosso Degli Ebrei. 1°Parte di 3
Pubblicato il 07 nov 2013

L'Esodo racconta: « Allora sorse sull'Egitto un nuovo re, che non aveva conosciuto Giuseppe. E disse al suo popolo: "Ecco che il popolo dei figli d'Israele è più numeroso e più forte di noi. Prendiamo provvedimenti nei suoi riguardi per impedire che aumenti, altrimenti, in caso di guerra, si unirà ai nostri avversari, combatterà contro di noi e poi partirà dal paese". Perciò vennero imposti loro dei sovrintendenti ai lavori forzati per opprimerli con i loro gravami, e così costruirono per il faraone le città-deposito, cioè Pitom e Ramses » (Es 1,8-12) La datazione degli avvenimenti biblici di Mosè e degli ebrei sono tuttora motivo di dibattito fra gli studiosi. Questi pochi passi sono gli unici riferimenti storici. La costruzione delle città di Pitom e Ramses fa ritenere ad alcuni che il faraone oppressore sia Seti I e il faraone della liberazione Ramesse II. Altri invece pongono Ramesse come oppressore e Merenptah come liberatore, ritenendo come prova d'eccezione la famosa "stele di Merenptah" che elenca, fra i popoli conquistati, anche gli israeliti. C'è chi invece preferisce datare l'Esodo con la cacciata degli hyksos, i faraoni semiti. Non abbiamo ancora una risposta a questo quesito, alcuni persino, stanchi da tanta discussione, preferiscono credere che il racconto dell'Esodo sia solo un'antica leggenda e che gli avvenimenti di Mosè e del suo popolo non siano mai accaduti. Ma tutta la verità la si può trovare solo nel libro dei libri, l'unica e vera parola di Dio, la Bibbia.«
=========
QUESTO ARTICOLO, è IN PARTE FUORVIANTE, PERCHé, ANCORA OGGI, NOI CI TROVIAMO DAVANTI AD UN PONTE NATURALE, ANCORA OGGI, ESISTENTE SOTTO POCHI METRI DI ACQUA: E CHE, IN CASO DI BASSA MAREA SAREBBE POTUTO AFFIORARE, MA A DESTRA E SINISTRA DI QUESTO PONTE NATURALE, CHE CONSERVA LE RUOTE DELL'ESERTITO DEI CARRI DA GUERRA DEL FARAONE,PONTE CHE è DOTATO ANCORA OGGI, DI ALCUNE ISOLETTE: POI, A DETRA E SINISTRA, CI SONO LE PROFONDITà MARINE!
http://www.rainews.it/it/news.php?newsid=145514
Le acque aperte dal vento, e non attraversò il Mar Rosso, ma un lago dicono gli scenziati
Mosè e le acque, fine di un mito. Biblico. Secondo i calcoli effettuati Mose' avrebbe avuto a disposizione un corridoio lungo 3-4 chilometri e largo 5, rimasto aperto per circa 4 ore. a provocarlo sarebbe stato un vento a 100 chilometri orari spirato da est per circa 12 ore continuativamente.
======================
https://www.youtube.com/watch?v=drXBW_yuYxA
RECENTI SCOPERTE ARCHEOLOGICHE CONFERMANO LA BIBBIA
Pubblicato il 04 ott 2012

Egitto: ritrovati ruote e pezzi vari dei carri egiziani che attraversarono il Mar Rosso e furono sommersi nelle acque.
===============
https://www.youtube.com/watch?v=AhBe2Qh6jko
La verità su Ebrei e Mosè attraverso il mar Rosso

==================
https://www.youtube.com/watch?v=RXhCJoitI_E
Il diluvio 1-3
Avventisti
========================
https://www.youtube.com/user/MarcOneKey/videos

https://www.youtube.com/watch?v=eqOPef4Swi8
Caricato il 17 mar 2010
I ritrovamenti archeologici dell'Arca di Noé 1/4
E' importante fare un passo indietro per guardare attentamente cosa la storia nascosta racconta, per cosi avere più chiaro cosa ci riserva il futuro...
https://www.youtube.com/watch?v=QVrtj6iwapw&list=UUByuBmTi5KEPcTvC8FJmx1g
Caricato il 20 lug 2009
Le prove del Diluvio 4/4
Tutti i popoli ne hanno raccontato una versione, la scenza ha le prove, l'archeologia ne ha i ritrovameti.
Il mondo non ne parla, l'informazione ufficiale non lo considera un avvenimento importante, ma è uno degli eventi più straordinari della storia dell'uomo...
==============
https://www.youtube.com/watch?v=OxOfCvclJE0&list=PLBEFD9CA366C2C13C

John Wesley, di paroledivitatv

https://www.youtube.com/channel/UCkyvDVazBdlGyoW9DHKq4yQ
=======================
https://www.youtube.com/user/SentinelleMattino/videos
https://www.youtube.com/watch?v=3Li0w8ZRpsQ&list=UUSsEDu9OlzG89X4uh87hCAA
Nabucodonosor ha sognato un colosso dai piedi d'argilla. Cosa rappresenta? Solo il profeta Daniele può interpretare la visione: vari Imperi si succederanno. Al tempo del quarto Impero, Dio avrebbe fondato il terra il suo Regno, che non sarà mai distrutto: la Chiesa cattolica.
https://www.youtube.com/user/SentinelleMattino/videos
==============
Pubblicato il 06 dic 2012,     Esodo Stefania Bove
https://www.youtube.com/watch?v=EV4JtkS8V6Q
E' verosimile che il passaggio del Mar Rosso di Mosè e del suo popolo, al di là del miracolo, sia avvenuto durante un'escursione di marea che ha fatto emergere una lunga linea di secche?

============
Caricato il 26 nov 2010

Quanti sanno che da qualche parte nei fondali del Mar rosso sono stati trovati dei carri egiziani ricoperti di coralli, insieme ad ossa umane e di animali di terra? Proprio cosi... tutti nello stesso esatto punto... forse l'apertura del mar rosso è avvenoto veramente?

Sulle tracce dell'Esodo, passaggio del mar Rosso (Le prove) 1/3
<a href="/channel/UCByuBmTi5KEPcTvC8FJmx1g" class=" yt-uix-sessionlink spf-link g-hovercard" data-sessionlink="ei=cqN9VM7LBJHscMXWgaAN" data-ytid="UCByuBmTi5KEPcTvC8FJmx1g" data-name="">Markey Vision</a>
Markey Vision
https://www.youtube.com/watch?v=2yn2_8E033A&list=UU2OAFbQ41T4vhzx-v6r1AoQ
Testimonianze Archeologiche,L'attraversamento Del Mar Rosso Degli Ebrei

https://www.youtube.com/watch?v=9redltpJw8s&list=UU2OAFbQ41T4vhzx-v6r1AoQ&index=4
2° Testimonianze Archeologiche, L'attraversamento Del Mar Rosso Degli Ebrei. 2°Parte di 3

https://www.youtube.com/watch?v=BcSGZtpZgPI&list=UU2OAFbQ41T4vhzx-v6r1AoQ&index=6
3° Testimonianze Archeologiche, L'attraversamento Del Mar Rosso Degli Ebrei. 3°Parte di 3
   
==============================
Questo è puro cinismo.. da parte di un sistema massonico che, da per scontato, inevitabile, il massacro del proprio popolo durante la guerra mondiale! PERCHé, I MASSONI NON SONO DEL POPOLO SONO DI ROTHSCHILD BILDENBERG, CULTO, DIO GUFO AL BOHEMIAN GROVE! http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2014/12/02/south-straem-renzi-no-non-preoccupa_fed3e258-6a19-49ed-a73d-92bf6311cf0f.html
ALGERI, 2 DICEMBRE. "Il progetto South Stream era fortemente contestato e condizionato dalla procedura di infrazione Ue, un progetto che, noi non consideriamo fondamentale per l'Italia, quindi, la decisione di bloccarlo non è un elemento di preoccupazione". Cosi Matteo Renzi da Algeri sullo stop di Putin al progetto.
La SAIPEM non penso sia dello stesso avviso... Bravo a sminuire ogni problema...
"I prossimi giorni, le prossime settimane, ci diranno se l'annuncio fatto ieri dal presidente Putin sarà un annuncio definitivo o no". Lo sottolinea Paolo Gentiloni rispondendo ai giornalisti a margine della ministeriale esteri della Nato. Il ministro poi ricorda che l'ad di Eni "in una recente audizione parlamentare aveva confermato l'interesse italiano, tuttavia segnalando una soglia di investimento oltre la quale sarebbe stato complicato continuare ad investire in questo progetto". http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/12/02/south-stream-gentiloni-cauto-su-stop_dc87835a-a6d7-494e-af6d-47a67a49a26c.html
================================
IN ITALIA I SIEROPOSITIVI HIV SONO: 140.000, ED A QUESTI SI VANNO AD AGGIUNGERE, almeno, 4000: SIERO PISITIVI HIV, OGNI ANNO! noi DOVREMMO ANCHE AVERE IL CORAGGIO DI DIRE: CHE, I GAY SONO AFFLITTI DA TROPPE MALATTIE IN più, in RIFERIMETO A CHI NON è GAY: ecco PERché, BENEDETTO XVI HA DETTO CHE, LA OMOSESSUALITà è UN INTRINSECO DISORDINE morale! ] [Anche i gay in America potrebbero presto tornare a donare il sangue, ma solo coloro che non abbiano avuto rapporti sessuali da almeno un anno. Dopo 30 anni di divieti, e di polemiche, una commissione della Food and Drug Administration (Fda) si riunisce per considerare l'ipotesi di togliere il controverso bando. Ma in base alla proposta, solo i gay celibi potranno donare il sangue. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/12/02/gay-potranno-donare-il-sangue-se-casti_8b25bfd4-a8cc-4cf3-806e-47d9e71f9116.html
====================
2 DIC - E' di almeno 6 lavoratori uccisi, alcuni dei quali stranieri, e 21 feriti il bilancio di un raid aereo dell'aviazione libica contro un magazzino di prodotti alimentari a Zuwara, nell'ovest della Libia. Lo riferiscono i media locali. Il magazzino è stato distrutto, così come alcuni camion per il trasporto mezzi. Fonti militari di Tripoli sostengono da parte loro che il bombardamento avrebbe preso di mira il porto locale e postazioni delle milizie islamiche anti-governative. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/africa/2014/12/02/libia-raid-su-zuwara-civili-uccisi_9f9bd0fe-bc51-4d00-ab60-1e24b3f6886f.html
===============
i 400 martiri cristiani: dhimmi, che, ogni giorno si sposano: con il martirio nella LEGA ARABA: nazi Onu shariah, ringraziano i massoni francesi, che hanno donato ad Usa Astarte: la statua libertà Usa 666, tutti i traditori della sinagoga di satana: Rothschild Fmi spa Bce.. PARIGI, 2 DICembre. perché, "Il voto francese allontanerà la possibilità di raggiungere un accordo di pace tra: Israele e palestinesi? perché, la shariah è il nazismo.. e presto il sangue dei francesi scorrerà per le strade! e se non scorre il sangue per ora? è perché, la LEGA ARABA può controllare in modo assoluto, la sua galassia jihadista nel mondo! Non c'è bisogno di violenza, in realtà, in quella Francia, dove l'incremento demografia degli islamici, porterà il Califfato mondiale in Francia senza combattere!". L'Assemblea nazionale francese ha approvato una mozione che chiede al governo di riconoscere lo Stato della Palestina, con 339 voti favorevoli, 151 contrari e 16 astensioni. Il testo non ha valore vincolante per l'esecutivo, a cui spetta la decisione sul riconoscimento, ma ha un forte impatto simbolico e di sfida al governo israeliano.
 Passi analoghi sono stati compiuti di recente da Gran Bretagna, Irlanda e Spagna. Mentre dalla Svezia é già arrivato il riconoscimento formale del governo. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2014/12/02/francia-dice-oui-allo-stato-di-palestina_4be47609-3146-4a2f-8f7b-3aba27969e5d.html
"Il voto francese allontanerà la possibilità di raggiungere un accordo di pace tra: Israele e palestinesi". Questo il primo commento del ministero degli esteri israeliano alla mozione dei deputati di Parigi in favore del riconoscimento della Palestina. I vertici palestinesi elogiano al contrario il voto. Esprimiamo "gratitudine al popolo francese", scrive in una nota Hanan Ashrawi, una dirigente dell'Olp, che rivolge poi un appello al "governo a tradurre in atto il voto del Parlamento".
==========================
TEL AVIV, 2 DIC - Il premier Benyamin Netanyahu ha ''licenziato'' questo pomeriggio il ministro della giustizia Tzipi Livni, e questo è UN ATTO POLITICO LEGITTIMO, Benyamin Netanyahu NON HA PROBLEMI MATRIMONIALI DI DIVORZIO, CON Yair Lapid, e quello delle finanze Yair Lapid, entrambi esponenti di centro e che oggi hanno attaccato il governo.
 Netanyahu ha anche annunciato che si andrà subito ad elezioni anticipate. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2014/12/02/netanyahu-silura-livni-lapid-si-vota_88fe3228-0f13-4940-bb54-d2edcfb12b39.html - ''Un atto di codardia e di perdita di controllo''. Cosi' il ministro delle finanze e leader centrista Yair Lapid ha definito l'iniziativa del premier Benyamin Netanyahu che lo ha ''licenziato'' dal governo insieme al ministro alla giustizia Tizpi Livni. Lapid ha accusato Netanyahu di essersi arreso ai partiti degli ultraortodossi. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2014/12/02/yair-lapid-licenziamento-atto-codardia_e0256cd6-e943-4f93-a0ea-8b437853bab5.html
====================
MOSCA, 2 DICEMBRE [[ LA STORIA DIRà: CHE I SATANISTI MASSONI CHE HANNO RUBATO LA SOVRANITà MONETARIA, HANNO SOFFOCATO NEL SANGUE LA SOVANITà ELETTIVA DEL POPOLO DEL DONBASS DOPO AVERE FATTO, UN CRIMINALE GOLPE INUTILE, CON I CECCHINI DELLA CIA! - Non regge per ora la tregua all'aeroporto di Donetsk. Sia le forze armate ucraine sia i miliziani separatisti denunciano che si spara di nuovo attorno allo scalo di grande importanza strategica alle porte della roccaforte dei ribelli nell'est separatista dell'Ucraina. Lo riporta l'agenzia Interfax. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/12/02/ucraina-frana-tregua-aeroporto-donetsk_daa19373-b95d-4cbc-a032-7c1afe3738cc.html
==========
FRATELLI MUSULMANI SONO IL GOLPE COMPLOTTO di: Erdogan: SALAFITA SauDITA OTTOMANO, LA LORO PENA DI MORTE è GIUSTIFICATA SONO ASSASSINI SERIALI, ED HANNO LE MANI SPORCHE DI SANGUE! ] [ IL CAIRO, 2 DIC - La Corte d'Assise di Giza ha condannato a morte 188 persone accusate dell'uccisione di 11 agenti nell'assalto al commissariato di Kerdasa il 14 agosto 2013, giorno dello sgombero delle piazze pro-Morsi al Cairo. Il verdetto sarà pronunciato il 24 gennaio, dopo il parere non vincolante del Gran Mufti. Lo riferiscono fonti giudiziarie.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/12/02/egitto188-manifestanti-condannati-morte_40781099-1d91-4d57-b24c-89ebf08c2e9d.html
==================
Se Francesco legittima l'islam
Editoriale
Se Francesco legittima l'islam

Le dichiarazioni rese da Papa Francesco in Turchia raffigurano una Chiesa cattolica irrimediabilmente persa nel relativismo religioso che la porta a concepire che l'amore per il prossimo, il comandamento nuovo portatoci da Gesù, debba obbligatoriamente tradursi nella legittimazione della religione del prossimo, a prescindere dalla valutazione razionale e critica dei suoi contenuti, incorrendo nell'errore di accomunare e sovrapporre persone e religioni, peccatori e peccato.
Quando il Papa ha giustamente detto "la violenza che cerca una giustificazione religiosa merita la più forte condanna, perché l'Onnipotente è Dio della vita e della pace", dimentica però che il Dio Padre che concepisce gli uomini come figli, che per amore degli uomini si è incarnato in Gesù, il quale ha scelto la croce per redimere l'umanità, non ha nulla a che fare con Allah che considera gli uomini come servi a lui sottomessi, legittimando l'uccisione degli ebrei, dei cristiani, degli apostati, degli infedeli, degli adulteri e degli omosessuali ("Instillerò il mio terrore nel cuore degli infedeli; colpiteli sul collo e recidete loro la punta delle dita... I miscredenti avranno il castigo del Fuoco! ... Non siete certo voi che li avete uccisi: è Allah che li ha uccisi" (Sura 8:12-17)
Quando il Papa all'interno della Moschea Blu si è messo a pregare in direzione della Mecca congiuntamente con il Gran Mufti, la massima autorità religiosa islamica turca che gli ha descritto la bontà di alcuni versetti coranici, una preghiera che il Papa ha definito una "adorazione silenziosa", affermando due volte "dobbiamo adorare Dio", ha legittimato la moschea come luogo di culto dove si condividerebbe lo stesso Dio e ha legittimato l'islam come religione di pari valenza del cristianesimo. Perché il Papa non si fida dei propri vescovi che patiscono sulla loro pelle le atrocità dell'islam, come l'arcivescovo di Mosul, Emil Nona, che in un'intervista all'Avvenire del 12 agosto 2014, ha detto "l'islam è una religione diversa da tutte le altre religioni", chiarendo che l'ideologia dei terroristi islamici "è la religione islamica stessa: nel Corano ci sono versetti che dicono di uccidere i cristiani, tutti gli altri infedeli", e sostenendo senza mezzi termini che i terroristi islamici "rappresentano la vera visione dell'islam"?
Quando il Papa intervenendo al "Dipartimento islamico per gli Affari religiosi" ha detto "noi, musulmani e cristiani, siamo depositari di inestimabili tesori spirituali, tra i quali riconosciamo elementi di comunanza, pur vissuti secondo le proprie tradizioni: l'adorazione di Dio misericordioso, il riferimento al patriarca Abramo, la preghiera, l'elemosina, il digiuno…", ha reiterato la tesi del tutto ideologica e infondata delle tre grandi religioni monoteiste, rivelate, abramitiche e del Libro, che di fatto legittima l'islam come religione di pari valore dell'ebraismo e del cristianesimo e, di conseguenza, finisce per delegittimare il cristianesimo dato che l'islam si concepisce come l'unica vera religione, il sigillo della profezia e il compimento della rivelazione. Così come quando il Papa ha aggiunto che "riconoscere e sviluppare questa comunanza spirituale attraverso il dialogo interreligioso ci aiuta anche a promuovere e difendere nella società i valori morali, la pace e la libertà", ha riproposto sia una concezione errata del dialogo, perché concepisce un dialogo tra le religioni mentre il dialogo avviene solo tra le persone e va pertanto contestualizzato nel tempo e nello spazio, sia una visione suicida del dialogo dal momento che il nostro interlocutore, i militanti islamici dediti all'islamizzazione dell'insieme dell'umanità, non riconosce né i valori fondanti della nostra comune umanità né il traguardo della pacifica convivenza tra persone di fedi diverse dall'islam.
Anche quando il Papa ha detto "è fondamentale che i cittadini musulmani, ebrei e cristiani - tanto nelle disposizioni di legge, quanto nella loro effettiva attuazione -, godano dei medesimi diritti e rispettino i medesimi doveri", ci trova assolutamente d'accordo. A condizione che l'assoluta parità di diritti e doveri concerne le persone, ma non le religioni. Perché se questa assoluta parità dovesse tradursi nella legittimazione aprioristica e acritica dell'islam, di Allah, del Corano, di Maometto, della sharia, delle moschee, delle scuole coraniche e dei tribunali sharaitici, significherebbe che la Chiesa ha legittimato il proprio carnefice che, sia che vesta il doppiopetto di Erdogan sia che si celi dietro il cappuccio del boia, non vede l'ora di sottometterci all'islam.
di Magdi Cristiano Allam 01/12/2014

alpettno • 5 ore fa

Bisogna riconoscere che come cristiani, bisognerebbe soprattutto seguire l'esempio perfetto di Cristo. Come si comportò Gesù con i farisei ipocriti? Si unì alla loro ipocrisia, o per amore di verità e soprattutto della loro salvezza eterna, condanno fermamente il loro traviamento? Siamo noi forse più buoni del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo? Che pur senza violenza, ripeto, senza violenza, non appoggio la condotta iipocrita e la sola brama di potere dei capi religiosi del "Suo popolo", popolo eletto fra l'altro.
Qual'è dunque il compito di ogni credente guidato dallo Spirito Santo di Dio?
Crediamo che Cristo e cioè l'Unto di Dio per eccellenza, si uscito dalle righe, o vogliamo accettare il suo prezioso insegnamento? Cosa ripete oggi, a distanza di duemila anni, se non che guidati dallo Spirito Santo e dalla Sua santa parola, proclamiamo con franchezza e con coraggio l'unica verità del vangelo della grazia?
Alberto

alpettno alpettno • 5 ore fa

 Il sincretismo religioso, il buonismo e la tolleranza della menzogna, porteranno ad un unica direzione, quella della perdità dell'identità cristiana, all' affermazione del caos più buio fino all' innalzamento della bestia.
 Si salvi non chi può, ma "chi vuole" in Cristo nostro Salvatore.

 Marcello Pagliarani alpettno • un'ora fa

 Ci si dimentica troppo spesso della storia, e che molti "presunti illuminati", che hanno agito senz'altro in buona fede, ma andando contro il Papa, hanno poi realizzato soltanto una divisione. In fin dei conti ogni singola persona può interpretare ogni cosa in 1000 modi differenti, se ognuno è libero di fare quello che vuole, di interpretare come gli pare, siamo al pari del Calvinismo. Mentre invece Gesu seppur criticasse apertamente i capi religiosi di quel tempo, disse a un'umile pescatore: "Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa.".
 In mezzo a tante opinioni, in mezzo a chi dice una cosa piuttosto che un'altra (anche se sembra legittima e giusta), è bene rileggersi attentamente Mt:16,18
Marcello Pagliarani • 9 ore fa

Mi dispiace Magdi, vederla continuatamente attaccare, criticare il Papa. Non è così che si cerca l'unità! Le faccio una domanda: Lei crede nello Spirito Santo? La terza persona della Santa trinità, che noi cattolici crediamo che sia alla base di tutte le nostre azioni, che illumina gli uomini, e prende per mano la chiesa in mezzo agli avvenimenti del mondo. E' lo Spirito Santo che viene interpellato all'inizio, durante e in conclusione dei concili, dei sinodi, dei conclavi. E' lui che opera, e che decide! Così come è Lui che sceglie il Papa, non sono i vescovi riuniti nel conclave. Su questo tutti i cattolici sono concordi. Ed il popolo cattolico in quanto tale, ha il compito di essere docile. E' li che si vede la bontà di un cristiano, nel lasciarsi ammaestrare da una guida sicura. Non mi sembra affatto uno sprovveduto papa Francesco (come lo dipinge lei), e se anche lo pensassi, forse sarebbe il caso di chiedermi: "Sono forse io lo sprovveduto, che mi permetto di criticare il Papa e la chiesa? 2000 anni di storia, sofferenze, concili, 2000 anni di santi, di grazie, di miracoli e quant'altro, dovrebbero sopportare la critica di una persona?!? Il rapporto e completamente a favore della chiesa, mi permetta! Non so forse lei è più illuminato del Santo Padre?

Le auguro un buon cammino di avvento.
Marcello

ivanavittoria

sono con magdi come pensiero ma penso non si possa fare nulla!percio' intensifichiamo la preghiera e... stiamo sempre pronti!

Elio Ameleti

Sono daccordo con lei. Io non voglio offendere nè il papa nè la Chiesa che è Madre e a cui sono profondamente attaccato, ma tante cose mi pare che diventano tanto più fuori dei binari quanto più passa il tempo. Se si leggono le profezie di Santa Caterina Emmerick si vede bene cosa intendeva a santa nella sua nitida visione. Due papi, ma uno solo è discendente di Pietro, la fondazione di una nuova religione che raccoglie tutto, che si sviluppa presto, ma gli angeli non sono presenti alla sua costruzione. I tanti prelati ribelli a Dio in una lunga processione apparivano con volti orrendi ma non se ne curavano, infine la Santa che a Roma apre le porte della Chiesa ai pochi fedeli rimasti che entrando sentono il canto degli angeli e iniziava la nuova meravigliosa vita della Chiesa. Dice che sarebbe tornata ad essere più splendita e più santa di prima. Nel mondo veniva concesso un lungo regno di pace. Segnalo anche le apparizioni di Anguera in Brasile dove questo momento storico è segnalato bene e dove anche l' attuale situazione del Vaticano e della sua gerarchia dice va presa con molta prudenza perchè nell' inganno sarebbero caduti in tanti.

Luigi Cesareni

Il problema, a mio avviso, é che Papa Francesco da gesuita qual'é tenta di avvalorare il cristianesimo affratellandolo all'islam e a qualsiasi altra religione con il solo scopo di spartire con queste il potere religioso, economico, politico. Il buonismo del quale si ammanta é fumo col quale ottundere le menti. La stampa e le TV che giornalmente ce lo propongono (impongono) ne sono la riprova.

franco trash

Relativismo?
Che differenza c'è tra chiesa sinagoga moschea?
La sinagoga e la moschea sono edifici vuoti non c'è presenza nemmeno simbolica della divinità.
Quindi chi ha pregato il Papa? Non ha pregato il Dio creatore dei cieli e della terra?
E chi vive sulla terra? Solo i cristiani?

 Elio Ameleti franco trash

 Tutti gli uomini credono. Poi a chi uno crede si intuisce da quel che dice.
 franco trash Elio Ameleti

 Più che intuire bisogna capire ciò che viene detto intuire è spesso legato a ciò che si vuol capire
http://www.ioamolitalia.it/editoriale/se-francesco-legittima-l-islam.html
=======================
Unione Sovietica Europea, un enorme sopruso politico, un'enorme frode economica, un enorme attentato alla nostra civiltà
il polemista polemologo
Unione Sovietica Europea, un enorme sopruso politico, un'enorme frode economica, un enorme attentato alla nostra civiltà
http://www.ioamolitalia.it/blogs/il-polemista-polemologo/unione-sovietica-europea-un-enorme-sopruso-politico-un%E2%80%99enorme-frode-economica-un-enorme-attentato-alla-nostra-civilta.html
La maledetta "Unione Europea" del tempo attuale è un enorme sopruso politico, un'enorme frode economica e in definitiva un enorme attentato alla conservazione e sviluppo della Civiltà degli Stati che, disgraziatamente, ne fanno parte. Risultato: un pubblico disastro.
Qualcuno mi esponga i "vantaggi" che l'Italia avrebbe conseguito dal far parte di questa "organizzazione". E ne vorrei constatare parecchi, mica solo qualcuno… il fatto è che non ne esistono. Basta guardarsi attorno… . Lo andiamo ripetendo da anni.
1) La "Commissione europea" -squallida copia-carbone del Polit-bureau sovietico, squallida persino nel nome che si è data- è una "autocrazia" formata da individui pressoché sconosciuti alla gran parte di noi, giunti a quel livello di potere attraverso meccanismi oscuri; e il "Parlamento europeo" è una farsa vergognosa. Lo ammettono i suoi stessi componenti.

2) La moneta "euro" è una creatura priva di un padre certo ( = uno Stato sovrano) e di una madre legittima ( = una Banca Nazionale Centrale Pubblica) e a causa di codesto insanabile vizio di origine, l'euro è destinato alla grama esistenza e alla precoce morte comune a pressoché tutte le creature bastarde di questo mondo.

3) Il disastro economico generato dalla maledetta "Unione Europea" sta producendo una quantità di "rottami" dei quali giungono ad impadronirsi principalmente i ricchi islamici, che sono decisi a rimettere poi insieme quei "rottami" beninteso a loro propria immagine e somiglianza. Che tanto sia "possibile" (e lo è, e sta accadendo) non vuole dire che sia inevitabile e tanto meno "giusto". Ma per fermare il disastro occorre reagire in tempo utile. Altrimenti addio Civiltà. Dove arriva l'islam le Civiltà scompaiono.

4) La eliminazione dei confini nazionali "interni" è pressoché irrilevante per la stragrande maggioranza dei cittadini (che sono "stanziali" non "nomadi"… a parte un po' di turismo occasionale e vacanziero); mentre anche con i confini i lavoratori "frontalieri" regolari già godevano di agevolazioni; le merci possono circolare bene anche con controlli alle frontiere; chi vuol emigrare si procuri il passaporto; della mancanza di confini presidiati se ne avvantaggiano caso mai i mal intenzionati… ; l'indebolimento dei confini "esterni" della "u.e." (per "disorganizzazione" o "indifferenza" ? o per "premeditazione" ?) comporta l'arrivo di masse di disperati bisognosi di tutto non di rado incompatibili e ostili, nonché la agevolazione di molte attività illecite, con le conseguenze che vediamo ovunque.
Un disastro a vantaggio -per ora- di chi ? Dei "poteri occulti" ? Chissà.
Di certo alcuni centri di potere (tra l'altro, di tipo sovra-nazionale o direi meglio a-nazionale) ne hanno tratto vantaggi (che non è detto siano stabili e durevoli), ma insisto nell'affermare che anche l'incapacità di chi ci ha messo le mani abbia giocato la sua parte nell'esito visibile.
Una miscela micidiale di complottismo criminale e di criminale incompetenza.
E la vicenda di "Juncker" non fa che confermare la deplorevole e irriformabile natura di questo "mostro" (che -invece di correggerli- se ne nutre e prospera assumendo solo i difetti dei Paesi che "unisce") del quale più presto ci libereremo, più presto potremo tentare di risollevare le nostre sorti di Società nazionale che vogliamo -e abbiamo il diritto di avere- libera, civile, prospera.
Da notare la petulanza con la quale questo "mostro" viene difeso da Napolitano e da altri euro-servi sinistrorsi nostrani: difendendolo difendono sé stessi e la loro propria cattiva coscienza.
La globalizzazione è una utopia molto pericolosa.
Restare in questa "Unione" non potrà che determinare un declino irreversibile dell'Italia.
Riporto la conclusione di un saggio redatto recentemente da tre economisti "euro-scettici" (Brigitte Granville, Hans-Olaf Henkel, Stefan Kawalec) :
"In un modo o nell'altro, l'Europa si dividerà. Resta solo da capire se verrà spazzata via completamente o solo in parte. >
Il guaio è che (per ora) non si vedono reali talenti ed intenzioni ad agire per liberarcene, da parte di coloro che -consapevoli del naturale fallimento di questa grottesca e tragicomica organizzazione internazionale, trista reincarnazione in formato ridotto della defunta Unione Sovietica, capace solo di cospirare contro i cittadini e gli Stati che furono sovrani, di distruggerne la ricchezza e calpestarne la libertà- potrebbero e dovrebbero proclamarne dignitosamente la fine.

Almeno: bruciamo pubblicamente quello straccio blu col cerchio di stelle gialle al centro, straccio che peraltro soltanto in Italia è esibito a penzolare pubblicamente anche nei posti più incongrui o insignificanti.
di Giancarlo Matta 19/11/2014
============================
Ma secondo voi agli italiani interessa questa ennesima polemica?
http://www.ioamolitalia.it/editoriale/ma-secondo-voi-agli-italiani-interessa-questa-ennesima-polemica.html
Buongiorno amici! Secondo i giornali, le televisioni e le radio l'Italia è nella tormenta per le parole dette dal segretario generale della Fiom, Maurizio #Landini, contro il primo ministro Matteo #Renzi che non avrebbe ''il consenso di chi lavora e delle persone oneste''.
Renzi ha replicato: "Si salva il lavoro tenendo aperte le fabbriche e non alimentando polemiche, risolvendo le crisi industriali e non giocando a chi urla più forte".
Si è sentito in dovere di intervenire anche il presidente di Confindustria, Giorgio#Squinzi, che ha detto di essere ''molto onesto onesto'', anzi ''più che onesto", manifestando pubblicamente di essere un sostenitore politico di Renzi.
Ma secondo voi agli italiani interessa questa ennesima polemica tra Landini, Renzi e Squinzi, trasformata nell'ennesima operazione mediatica per contendersi il consenso degli elettori, cercando di screditare il rivale politico?
Secondo voi loro sono in buona fede e credono veramente in ciò che fanno oppure si tratta di campagne mediatiche montate ad arte per distogliere l'attenzione degli italiani dai problemi reali?
Secondo voi chi ci governa e chi dovrebbe fare l'opposizione sono consapevoli che i problemi reali degli italiani sono la crescente diffusione della povertà, l'aumento della disoccupazione, la moria delle nostre imprese, l'emigrazione forzata dei nostri giovani, l'impossibilità a mettere su famiglia e il crollo della natalità, l'invasione dei clandestini, la discriminazione degli italiani rispetto agli immigrati, la paura nei confronti del terrorismo e del radicalismo islamico?
di Magdi Cristiano Allam 22/11/2014
================================
È arrivata l'ora di prendere atto del fallimento di questo sistema. Buongiorno amici! Gli italiani che non vanno a votare sono sempre di più il primo partito d'Italia. Lo confermano i risultati delle elezioni regionali in Emilia-Romagna, dove ha votato il 37,7% degli elettori, e in Calabria dove ha votato il 44,1% degli elettori.
Considerando che alle Regionali del 2010 avevano votato il 68% in Emilia-Romagna e il 59,3% in Calabria), mentre alle scorse Europee avevano votato il 70% in Emilia-Romagna e il 45,5% in Calabria, è del tutto evidente la portata del crollo degli elettori e del raddoppio degli astensionisti nel caso dell'Emilia Romagna.
In questo contesto mi domando come possano festeggiare la vittoria i due candidati del Pd, Stefano Bonaccini, neo-presidente della Regione Emilia-Romagna, e Mario Gerardo Oliverio neo-presidente della Regione Calabria.
Né sinceramente comprendo l'esultanza del segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, perché il suo candidato alla presidenza dell'Emilia-Romagna, Alan Fabbri, sostenuto da Forza Italia e Fratelli d'Italia, ha ottenuto il 29,85% dei consensi, e perché la Lega Nord ha raccolto consensi che superano quelli di Forza Italia e del M5S.
Nell'indurre la gente a non votare certamente hanno pesato le inchieste giudiziarie legate a scandali finanziari e alle spese folli dei presidenti, assessori e consiglieri regionali, culminati con le dimissioni dei presidenti della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani e della Calabria Giuseppe Scopelliti.
Ma io penso che questi scandali siano percepiti dagli italiani come il sintomo del fallimento di tutto il sistema politico, economico e sociale. Sono convinto che gli astensionisti aumenteranno in tutte le elezioni perché gli italiani non ce la fanno più, perché troppi italiani sono condannati alla povertà pur essendo degli imprenditori capaci o dei lavoratori volenterosi, perché tutti gli italiani non accettano di essere discriminati a casa propria avvantaggiando gli immigrati, o di vivere nella paura per la crescita della criminalità e per il dilagare del terrorismo islamico.
Il fallimento di questo sistema è colpa di tutti i partiti politici, dei presidenti della Repubblica, dei parlamenti, dei governi, della magistratura, della burocrazia e anche della Chiesa. Nessuno può festeggiare in questa tragedia che sta trasformando l'Italia ricca in italiani poveri, che sta riducendo la civiltà che ha creato le opere più significative dell'umanità in un gregge di deboli e pavidi.
È arrivato invece l'ora di prendere atto del fallimento di questo sistema e di tutti i suoi protagonisti, siano essi al governo o all'opposizione, e di organizzarci rapidamente per cambiarlo. Ci vorrà un terremoto politico. Insieme ce la faremo!
di Magdi Cristiano Allam 24/11/2014
=================================
L'Italia è il peggior paese avanzato al mondo a causa della globalizzazione economica e migratoria
vivere senza l'euro
L'Italia è il peggior paese avanzato al mondo a causa della globalizzazione economica e migratoria

Troppo spesso nei dibattiti e nelle discussioni, ci si perde su particolari, singoli aspetti, che impediscono di avere una visione globale del sistema.

Il grafico che segue è forse uno dei più chiari ed esaustivi che possano effettivamente rappresentare il degrado di un Paese come il nostro, avviato ad un inesorabile declino. Il grafico mostra il tasso di disoccupazione dal 1947 ad oggi.

C'è da restar senza parole; siamo in una condizione PEGGIORE di quella del 1947.

Dal grafico si nota chiaramente che fino al 1971, data dell'abolizione degli accordi di Bretton-Woods, c'è una dinamica discendente del tasso di disoccupazione, mentre dopo il 1971, il trend è di tipo crescente. Nessuno dei successivi cambiamenti economico-sociali intervenuti nel corso degli anni seguenti, ha prodotto apprezzabili risultati sul livello occupazionale, al punto che oggi siamo al 13% (4% in più rispetto al 1947!).

Tuttavia, la gravità della situazione italiana, la si coglie osservando i dati relativi alla forza lavoro confrontata tra i vari paesi industrializzati dal 1972 ad oggi.

Siamo gli ultimi; in 40 anni il tasso di partecipazione della forza lavoro è passato dal 48,8 al 49% restando di fatto invariato, mentre nel resto delle economie si attesta ben sopra il 55%.

Vi sono delle differenze che influenzano il calcolo delle percentuali in esame relative a classificazioni che sono differenti per ciascun Paese, tuttavia ciò che non sfugge è come di fatto questo sistema di sviluppo basato sul debito, nato nel 1971 con l'abolizione degli accordi di Bretton Woods, non sia stato in grado di produrre posti di lavoro e dunque reddito da lavoro per i cittadini.
Alla mancanza di crescita del reddito come si è risposto? Con il debito erogato dal sistema bancario che a partire da quella data ha inondato l'economia reale.
Da quel momento in poi il mondo entrò gradualmente nell'era della globalizzazione: fiumi di moneta a debito han permesso l'esplosione del commercio globale ed il mantenimento di deficit esteri colossali.
La prosperità apparente dei paesi occidentali è stata sostenuta dagli anni '70 dall'esplosione del debito. Questo modello di vita rischia di collassare ora perché è diventato impossibile espandere ancora di più il debito.
Dal 1994 il World Trade Organization spinto dagli Stati Uniti e dalla Gran Bretagna, iniziò a caldeggiare l'abolizione di ogni dazio e vincolo verso le importazioni dal Sudamerica Giappone, Turchia, Corea, Taiwan, Singapore, Thailandia, India, Cina, Malesia, Indonesia ecc...
Oggi, il tentativo di completare il quadro attraverso l'approvazione del TTIP è una minaccia diretta al cuore degli stati nazionali e dunque di noi tutti.
La teoria alla base del WTO, ispirata ad una logica demenziale, riteneva che, il "free market" l'abolizione dei dazi e delle frontiere, avrebbero consentito a tutti i paesi del mondo di poter competere senza limitazioni nella creazione di beni e servizi, nella circolazione delle idee, dei capitali e della manodopera, realizzando un unico immenso bazar in cui tutti sarebbero stati meglio.
Più opportunità, più mercato, più profitti, più ricchezza.
Peccato che siano state solo illusioni, bugie! imbastite ad arte per abbindolare le masse, raccontate dai politici, giornalisti, economisti così tante e tante volte da diventar vere alle orecchie di chi le ascolta.
Ad esempio, negli Usa, il risultato di questa follia chiamata "globalizzazione" è stato il seguente: dal 1973 in poi e con maggior forza dal 1994, il trend di creazione di posti di lavoro nell'industria (linea rossa) è andato scendendo a ritmi sempre maggiori; negli USA tra il 1990 ed il 2008 la metà dei posti di lavoro è stata creata dallo Stato, nella scuola e nel settore assistenziale. L'industria privata ha invece subito un vero e proprio tracollo.
di Stefano Di Francesco 25/11/2014
======================
I partiti sono inadeguati a dare delle risposte concrete ai problemi reali degli italiani.
http://www.ioamolitalia.it/editoriale/i-partiti-sono-inadeguati-a-dare-delle-risposte-concrete-ai-problemi-reali-degli-italiani.html
Buongiorno amici! Dobbiamo prendere atto che l'insieme dei partiti sono inadeguati a dare delle risposte concrete ai problemi reali degli italiani.
I partiti sono appiattiti sulla valorizzazione dei leader e i leader sono appiattiti sullavalorizzazione mediatica, con la conseguenza che il destino dei partiti è nelle mani di chi gestisce i mezzi di comunicazione di massa a partire dalle televisioni.
Nel 2013 i poteri finanziari che controllano le grandi televisioni o i partiti che amministrano l'emittente pubblica avevano investito su Beppe Grillo come valvola di sfogo delle frustrazioni, della rabbia e dell'aggressività degli italiani. Grillo era onnipresente in tutte le televisioni e si è affermato come primo partito alla Camera con il 25% dei voti.
Ora gli stessi burattinai hanno deciso di investire su Matteo Salvini. Se Salvini va due volte al giorno in televisione nelle trasmissioni di maggior ascolto, non è perché è bravo ma perché hanno deciso di farlo crescere, con il chiaro intento di frantumare e indebolire l'opposizione a Matteo Renzi in tre tronconi, con la Lega Nord che cresce a scapito di Forza Italia e M5S che calano.
In questo modo Renzi, spalleggiato da Romano Prodi o Emma Bonino o forse Mario Draghi al Quirinale, tutti e tre espressione dei poteri finanziari globalizzati, potrà più agevolmente completare la criminale strategia che sta trasformando l'Italia ricca in italiani poveri, favorendo in parallelo l'invasione dei clandestini e la penetrazione islamica.
Se Grillo dopo essere riuscito a ottenere il consenso di tanti italiani sulla base dell'impegno a cambiare tutto mentre poi di fatto non ha cambiato nulla, significa che - a prescindere dalla buonafede - Grillo è stato funzionale al perpetuamento del sistema prestandosi a trasformare la protesta popolare nel nulla assoluto.
Così come significa che, dopo aver sfruttato e logorato Grillo, ora il sistema attribuisce la medesima funzione di valvola di sfogo a Salvini. Come potremmo illuderci che Salvini, oggi quotato all'8,5% sul piano nazionale, potrebbe cambiare l'Italia quando non c'è riuscito Grillo con il 25%? Grillo e Salvini, al pari del Sel e dei dissidenti del Pd, servono perché il sistema politico imploderebbe senza una valvola di sfogo capace di incanalare e metabolizzare la protesta.
La verità è che tutti i partiti, sia quelli al governo sia quelli all'opposizione, concorrono alla stabilità e al perpetuamento di questo sistema politico che è nemico degli italiani.
Dopo aver sperimentato tutte le opzioni con i partiti, concorrendo alle elezioni da indipendente, fondando un nuovo partito, partecipando alle elezioni autonomamente o in coalizione, infine aderendo a un partito presente in Parlamento, oggi sono sempre più convinto che il cambiamento vero lo potremo conseguire operando al di fuori di questo sistema politico.
Il fatto che il 63% degli elettori dell'Emilia-Romagna e il 56% degli elettori della Calabria abbiano boicottato le urne alle Regionali, evidenzia la disaffezione degli italiani nei confronti di questo sistema politico. L'alternativa ai partiti funzionali a questo sistema politico è la rappresentanza diretta di chi realmente lavora e produce, di chi ha il consenso delle comunità locali, di chi ha a cuore il bene degli italiani.
di Magdi Cristiano Allam 26/11/2014
=========================================
http://www.ioamolitalia.it/video/buongiorno-amici-non-votiamo-per-questo-sistema-nemico-degli-italiani.html
Pietro Melis • 4 giorni fa
Buongiorno amici! Non votiamo per questo sistema nemico degli italiani
pietromelis.blogspot.com
venerdì 28 novembre 2014
SALVARE I DAINI: MEGLIO I DAINI CHE CERTE TESTE DI CAZZO DI POLITICI. FAC SIMILE DI TESTO DA CONSEGNARE AL SEGGIO PER I NON VOTANTI. ISTRUZIONI PER L'USO DEL NON VOTO
Gianluca Valpondi • 6 giorni fa
Buongiorno amici! Non votiamo per questo sistema nemico degli italiani
messaggio ricevuto...andiamo avanti. Bagnasco: "rifondare la politica". Vedasi anche discorso integrale di papa Francesco al parlamento europeo: dare un'anima all'Europa, al centro la sacralità della vita umana, no al governo tecnicistico-burocratico di poteri finanziari "sconosciuti", riscattare la democrazia, no all'omologazione, si alla famiglia naturale fertile indissolubile, no ai diritti individualistici, si al bene comune, rimozione cause dell'immigrazione coatta, condanna persecuzioni religiose specie contro cristiani massacrati......34 minuti che rimarranno nella storia.
Caro Magdi Cristiano, anche tu hai scritto che ci vorrebbe poco per eliminare il califfato et similia, quindi l'Occidente potrebbe ma non lo fa...quindi qual'è il nemico numero 1? A certi poteri "sconosciuti" ha fatto e fa comodo aizzare l'islam violento...
=======================
Chi vuole scommettere che al massimo tra un paio di generazioni l'islam scomparirà?
verità e rivoluzione http://www.ioamolitalia.it/blogs/verita-e-rivoluzione/chi-vuole-scommettere-che-al-massimo-tra-un-paio-di-generazioni-l%E2%80%99islam-scomparira.html
Mentre noi sprechiamo il nostro tempo a comprare panettoni e regali cercando dove costano un po' meno, che sono cose che fanno i vivi, altri utilizzano il loro tempo facendolo fruttare all'interno di una mostruosa cultura di morte. La top ten dell'orrore non conosce limiti. L'unica cosa certa è che l'anno prossimo sarà peggio.
Un terrorista islamico ha sterminato degli islamici considerati meno islamici in Nigeria facendo saltare una moschea: chi semina vento raccoglie tempesta, non è che ci consoli, anzi aumenta il nostro orrore. Un afgano ha ucciso altri afgani che si erano permessi di guardare la pallavolo. Ma le vittime designate, le vittime preferite sono i cristiani. Veramente le vittime preferita sarebbero gli ebrei, ma non è così semplice. Di ebrei se ne uccide qualcuno, ma alla spicciola. Quattro rabbini sono stati uccisi mentre pregavano e il Senato del Regno di Giordania, fiore all'occhiello dell'islam moderato, ha commemorato con due minuti di silenzio il terrorista che li ammazzati. Ma gli ebrei hanno dato le dimissioni dal ruolo di vittima designata, non sono più disponibili, vivono dietro muri che li proteggono, come se non bastasse hanno un micidiale esercito che non ha paura di niente e di nessuno.
E allora ci sono i cristiani. Tanto l'idiota di turno che ti spiega che la colpa del terrorismo islamico è di qualcun altro, Stati Uniti e Israele, lo si trova sempre, quindi chi ammazza i cristiani prende due piccioni con un'unica fava: elimina i cristiani e aumento l'odio contro, aspettate, come li chiamano gli imbecilli? Ah, sì, il Grande Satana e il piccolo Satana.
La top ten forse in questo momento è la Nigeria. O l'Iraq? O la Siria? Specchio, specchio delle me brame, chi è il più folle del reame? E quanti bravi ragazzi europei, immigrati di seconda e terza generazione vanno a letto con l'orsacchiotto e il sogno di poter diventare anche loro il boia del califfato. Che bello.
Dall'Europa l'unica voce che si è alzata forte e chiara all'interno della cristianità è stata quella del vescovo di Ferrara Monsignor Luigi Negri, che, unico, ha affermato che la volontà dell'islam è cancellare la cristianità. Non è la volontà di uomini e donne che nell'islam sono nati e vivono in pace, ma loro non sono l'islam, sono uomini e donne. L'islam è un'ideologia. Un'ideologia che parte male, fondata da un generale, un generale particolarmente violento anche rispetto alla media dei suoi tempi, un generale particolarmente feroce che fa lapidare l'adultera secoli dopo che era stata graziata, in un'epoca in cui già da secoli, e parecchi secoli, nessuno le lapidava più, ma per tutta la sua travagliata storia l'islam non era mai stato una cultura di morte. Stinchi di santo non lo sono mai stati e dieci secoli di schiavismo non ce li ha tolti nessuno, era una religione o se preferite un'ideologia che vietava la filosofia, asserviva i popoli, mancava dell'etica del lavoro, ma erano sani di mente.
L'islam è diventato cultura di morte negli ultimi sessanta anni.
Il nazismo ha due anime: tedesca e islamica (Adolf Hitler, 22 novembre 1941). Come i mostruosi horcraxus immaginati in Harry Potter il mostro si è messo in salvo spaccando la sua anima e cedendola all'islam, che di anima di suo ne aveva poca. L'islam nell'800 stava già agonizzando. Senza il petrolio sarebbe già defunto. Una religione compatta e a struttura militare come l'islam è invincibile in epoca medioevale, appunto, epoca del suo massimo splendore, dove gli uomini dell'islam fusero in maniera funzionale e intelligente la loro potenza con le culture autoctone, siriana, indiana, spagnola, nord africana, persiana e poi, ciliegia sulla torta, impero romano d'Oriente. È il periodo delle grandi esplorazioni geografiche, delle scoperte tecnologiche. Dal 1300 l'islam ha sospeso qualsiasi filologia: la conquista di Costantinopoli, apparente apogeo, è in realtà l'inizio della fine. L'invenzione della stampa segna il divario invalicabile. In Occidente il costo dei libri crolla e il loro numero si moltiplica. L'Occidente vince la sua battaglia contro l'analfabetismo. La stampa fu vietata nel mondo islamico, in quanto l'unico libro che avesse un senso era il Corano. La stampa fu poi introdotto in Egitto da Napoleone, in Medio Oriente dai britannici, nell'impero Ottomano dalla prima guerra mondiale, ma a quel punto la frattura era insanabile. Nel mondo islamico la stampa fu proibita agli islamici, non ai cristiani ed agli ebrei, che quindi (tutti, armeni, copti, eccetera) diventano inevitabilmente gli intellettuali, coloro che detengono il potere scientifico ed economico, tra una persecuzione e l'altra. Oggi, in tutto l'islam, dal Senegal all'Indonesia, per oltre un miliardo di persone il numero di libri tradotti ogni anno è lo stesso della piccola Grecia.
La causa del terrorismo islamico è un complesso di inferiorità per il divario scientifico e tecnologico .
La ferocia dell'islam è dovuta alla coscienza che l'islam non può reggere il confronto con la modernità.
L'islam sta agonizzando. Ha al massimo un paio di generazioni. Chi vuole scommettere? La religione dei faraoni è durata migliaia di anni ed è scomparsa in meno di due generazioni (e non avevano Internet)
La domanda è: l'islam imploderà prima o dopo aver occupato e distrutto l'Europa?
Prima.
L'Europa sta ricominciando a pensare.
Sta cominciando a capire.
Sta lentamente riscoprendo le proprie radici.
di Silvana De Mari 02/12/2014
==========================
Il monito di un ex-musulmano: "L'islam concepito come religione è una trappola mortale, è l'arma principale per l'islamizzazione dell'Occidente"
Ali di Libertà
Il monito di un ex-musulmano: "L'islam concepito come religione è una trappola mortale, è l'arma principale per l'islamizzazione dell'Occidente"
Queste sono le riflessioni di un ex-islamico che ama - in silenzio - la civiltà occidentale.
L'islam, totalitarismo guerriero aggressivo, usa la "religione" come cavallo di Troia per tentare la conquista sovversiva dell'Europa, e più in generale dell'Occidente.
1-Estendere la consapevolezza della minaccia e predisporre una controffensiva
Molti elementi testimoniano dell'avanzata dell'islam nei Paesi europei, da quelli in apparenza più insignificanti come la scelta dei nomi di bambini d'immigrati venuti da Maghreb e Mashreq o il diffondersi di particolari abitudini alimentari e di vestiario, fino ai più spettacolari, come la moltiplicazione delle moschee o del "velo" (in realtà spesso un vero e proprio sudario) prevalentemente imposto alle donne e di rado scelto liberamente da loro.
2-Siamo di fronte ad una campagna di islamizzazione?
Se questa ipotesi è vera, chi è che conduce l'offensiva? Chi è che vi partecipa, oggi? Chi è suscettibile di aderirvi a breve e a lungo termine? E' la coesione dei popoli europei minacciata? Esiste un rischio di frattura in seno alle nazioni occidentali? Di tradimento dall'interno della società? Di guerra civile? E' l'avvenire della "nostra" civiltà messo in discussione o no? Queste sono domande che dirigenti pubblici, capi di partiti, intellettuali, giornalisti, etc dovrebbero porsi poiché l'Europa conta sul proprio suolo, una popolazione / comunità musulmana di oltre venti milioni d'individui, per giunta in costante crescita, sia per via interna, sia per apporto esterno: "immigrati" stanziali che -a differenza di tutti gli altri gruppi etnico/religiosi- rifiutano l'assimilazione ai popoli che li hanno accolti, e rivendicano sempre più diritti particolari o addirittura privilegi in contrasto con le leggi locali. Col pretesto di esercitare la "libertà religiosa".
Diciamolo apertamente: è indispensabile cominciare a sbarazzarsi di molti preconcetti a proposito di islam e di musulmani. Sommarie, spesso false, a volte vere e proprie tare mentali o deformazioni di percezione ereditate da un passato lontano, alcune idee sono estremamente nocive non appena si passa alla realtà. E' doveroso fare un po' di pulizia in quella confusione. Largo alle realtà, anche se turbano la tranquillità intellettuale.
3-L'islam definito solo come "religione" è una trappola mortale.
L'ignoranza spinge spesso i popoli ad apporre, sopra fenomeni che sono loro estranei, le proprie idee, il proprio schema di analisi: è l'errore -grave- di etnocentrismo. E' ciò che gli Europei hanno fatto e continuano a fare con l'islam, con una miopia pari solo alla "ignoranza della ignoranza": si crede di conoscere bene questa entità che si contrappone da quindici secoli, che l'Europa ha vinto nel corso dei vari scontri, e che ora è presente sul territorio. E si definisce l'islam come una "religione" senza altri approfondimenti. In questo secolo, in Europa, la parola "religione" ricomprende un culto, dei riti, una tradizione, ma prima di tutto una fede, cioè qualcosa che attiene alla sfera individuale (non già privata) al diritto che ha ognuno di noi di pensare quello che vuole e di credere a ciò che vuole. E si cade nella trappola.
Affermando "l'islam è una religione" come verità riconosciuta da tutti e che non merita commenti, di conseguenza, e in nome dei valori democratici e laici, ci si proibisce di esaminare da vicino la sua vera natura, la sua ideologia, i suoi modi di espressione, i suoi mezzi e i suoi fini, astenendosi dall'interferire nelle pratiche dei suoi fedeli. Ancorché esse pratiche contrastino non tanto coi "costumi" bensì con le leggi e le finalità di una civiltà evoluta. I musulmani, i quali ci conoscono bene, approfittano a fondo della nostra ignoranza soddisfatta, ma anche del nostro rispetto dei "diritti individuali", per rivendicare la libera espansione della loro "religione" in seno alle nazioni occidentali.
L'islam "religione" è l'arma principale dei promotori dell'islamizzazione dell'Europa. E' il cavallo di Troia di un totalitarismo in una guerra di conquista. Un totalitarismo, a fondamento religioso, opposto alla moderna laicità raggiunta a prezzo di tante lotte e fatiche e vittime, durante tanto tempo. Ma l'islam è una cosa molto diversa da ciò che si vuol chiamare "religione". In prima analisi, va detto che si tratta di un insieme indivisibile, che comprende identità (un'identità che prevale su qualunque altra, alla quale è proibito rinunciare, pena la morte), religione, diritto, morale, civiltà, cultura (intesa come mentalità), usando il vocabolario delle lingue indo-europee che definisce in maniera molto imperfetta i componenti dell'islamismo.
Nell'islam, tutto ha un contenuto religioso; tutto assolutamente tutto è posto sotto il segno di Allah, fa riferimento al suo libro (il Corano, immutabile ed eterno come Allah), al suo Profeta.
L'islam disprezza le distinzioni tra il politico e il religioso, il sacro e il profano, il diritto pubblico e il diritto privato, tra il diritto, la morale, i costumi.
E' un totalitarismo a fondamento religioso senza dubbio, ma non certamente una "religione" nel senso che si dà a questa parola oggi in Occidente.
A proposito di diritti e doveri dell'individuo, il totalitarismo islamico è di un estremismo e di un rigore senza equivalenti nella Storia. L'individuo è preso in una trama di divieti e di doveri per tutte le circostanze della sua vita. D'altra parte, in ogni momento, si trova collocato in un sistema incrociato di sorveglianza, delazione e sanzioni affidato, verticalmente, a quadri superiori: imam, ulema (sapienti-dotti), qadi (giudici-arbitri), etc. e, orizzontalmente, a parenti, vicini, musulmani ordinari. Solamente il tenere conto di queste realtà, consente di porre con estrema pertinenza la questione della compatibilità dell'islam con i principi costitutivi delle società moderne. Si pensi ad esempio alle "Ronde di Polizia islamica" che recentemente si sono svolte in Gran Bretagna e in Germania per intimidire la popolazione, nella pressoché totale inerzia delle Autorità costituite. Un segnale di grave minaccia per la libertà.
- Sul piano concettuale, un islam laico è impensabile perché contrario ai dogmi più sacri. Totalmente inimmaginabile. Come un cerchio quadrato o un triangolo a quattro vertici.
- Un musulmano può anche dirsi "laico": ma non lo è, non lo può essere. Un musulmano che si pretende "laico" è un ignorante, un ingenuo, o un cinico dissimulatore, o un falso musulmano.
- Una varietà d'islam che accetti le leggi e i costumi di un paese non musulmano, "restituendo a Cesare, ciò che è di Cesare", in breve un islam che rispetti la laicità di una nazione è altrettanto impossibile. Su punti così essenziali come la collocazione del politico e del religioso o la libertà di coscienza, la scelta è binaria: o la "apostasia" o l'islam.
- La Storia e l'attualità ci forniscono la risposta musulmana a questa domanda sulla compatibilità: non appena ne ha il potere, un'autorità fondata sull'islam ha sempre ridotto i non-musulmani allo stato di soggetti subordinati e ha loro proibito ogni propaganda della loro religione o ideologia. Donde l'importanza della lotta per esigere il rispetto della laicità di fronte alle tracimazioni dell'islam nello spazio civile. Del resto, la laicità è un metro insostituibile per giudicare la minaccia islamica su valori e modi di vita moderni.
Riassumiamo: lasciando che l'islam si accomodi confortevolmente sul "nostro" territorio, con la vana, illusoria speranza di controllarlo, di "occidentalizzarlo", i governanti non fanno posto a una religione (sfera individuale / privata) tra tante, ma a un totalitarismo incompatibile con tutto ciò che fonda la civiltà evoluta.
E questo totalitarismo è costantemente mobilitato per la conquista.
4-L'islam è espansionista.
L'islam nasce e può solo essere espansionista e guerriero.
- L'islam, per nascita, geneticamente, in funzione dei suoi dogmi più sacri, impossibili da riformare, indiscutibili e mai messi in discussione, ingiunge ai suoi adepti il dovere di espansione.
- Tra i mezzi legittimi di tale espansione, figura la guerra (nel Corano, due sinonimi: jihad, qital, che indicano anche uno "sforzo") nella forma violenta, sanguinosa, del confronto armato, ma anche sotto una forma sovversiva; l'islam ammette, anzi raccomanda, tutti i tipi di mezzi: dissimulazione, furbizia, menzogna (taqiyya, kitmân, makr …) Allah garantisce a colui che svolge questo compito, che assolve a quest'obbligo, le più grandi ricompense: quando è in vita è il bottino e, se dovesse morire come "martire" (shah?d) sul "cammino di Allah", è il paradiso (Corano).
Sin dalla nascita, nel VII secolo della nostra era, l'islam ha dichiarato guerra al resto dell'umanità, "una guerra universale e perpetua", dividendo il mondo in Casa dell'islam (dâr al-islâm ) e Casa della guerra (dâr al-harb). Ha smesso di aggredire solo quando è stato dominato o controllato. (In posizione di forza o di parità, un musulmano può firmare con un potere "infedele" soltanto una "pausa" (mohla) nella Casa della tregua "dâr al-hudna" o "dâr al-'ahd" della durata massima di dieci anni, ciò in riferimento ad una azione simile di Maometto di fronte agli abitanti della Mecca, nel 628).
Sul ruolo della guerra nella storia dell'islam, gli specialisti sono unanimi: in ogni epoca, essa fu il mezzo privilegiato della sua espansione. La sua riforma: impossibile; la dinamica: sempre involutiva, fondamentalista, reazionaria, oppressiva.
È un'altra realtà della quale dobbiamo convincerci: l'islam mai ha conosciuto vere riforme e non può essere riformato. Riformarlo significa annientarlo.
Forse una riforma fu la preghiera del tarawiih in moschea, durante il mese di Ramadan, che fu addirittura un'innovazione (bid'ah) accettata unanimemente, ma limitata alla liturgia.
La riproduzione scritta del Corano, fu una riforma (dato che era disapprovata dai tempi di Maometto) ma di tipo strettamente pratico. Effettivamente i Turchi (i famosi Ottomani) riformarono tanto l'islam da determinarne la fine storica.
Una delle più grandi e terribili riforme degli Ottomani fu l'abolizione dell'ijtihad nella giurisprudenza, introducendo il codice penale. Quasi tutti gli storici islamici sostengono che fu questa riforma a causare la caduta del Califfato.
Ciò è ampiamente provato dalla Storia. Fino all'impatto con l'Occidente, tutti i grandi movimenti intellettuali, tutte le rivolte, tutti i cambi di dinastia si sono fissati l'obiettivo non di fare tabula rasa del passato, bensì di ritornare all'islam delle origini, più o meno mitizzato. Si trattava non già di ispirarsi a quest'islam più "puro", più rigoroso, ma di imitarlo. Il peggior crimine-peccato era l'innovazione (bid'ah).
Tali fatti, evidenti, innegabili, significano tra l'altro che la speranza di veder sorgere in Europa un "islam illuminato", ovvero "moderato", (moata'dl), un islam tollerante, civile (islam hadhari) è un'utopia oppure … un mero strumento di propaganda. Anche supponendo che, in uno dei Paesi europei, un ramo dell'islam sviluppi ramoscelli laicizzanti o tolleranti verso gli altri, queste stranezze ereticali sarebbero presto o tardi, ridotte a nulla dall'ortodossia alla quale obbediscono (o per lo meno non si oppongono) un miliardo e trecento milioni circa di individui, i quali, ai giorni nostri comunicano tra di loro da un capo all'altro della Terra, in particolare tramite le televisioni satellitari grazie a ingenti mezzi economici e ad efficaci organizzazioni più e meno evidenti.
Per secoli, la legge islamica ha proibito a un musulmano di stabilirsi durevolmente in un paese non musulmano -salvo che per compiervi attività specifica di proselitismo (daw'a) o lo spionaggio (ga sus)-, perché gli sarebbe stato impossibile compiere i suoi doveri anche quotidiani e perché i suoi costumi rischiavano di corrompersi stando a contatto con gli infedeli (kuffar) "per oltre quaranta giorni" (had?th). All'epoca attuale, la costituzione di una diaspora musulmana in Europa occidentale una novità nella storia è stata analizzata dai musulmani più attenti verso i loro sacri doveri, come un colpo di fortuna per riprendere la guerra di espansione. Il continente nemico è di nuovo a portata dei Credenti (mo'minin).
Ma questa volta la guerra sarebbe stata non convenzionale. La taqiyya avrebbe sostituito la scimitarra.
5-Una tattica precisa.
Una tattica precisa è stata elaborata ed è attuata sistematicamente. E continua ad accumulare successi, dimostrando così sia la sua realtà, sia la sua efficacia.
In una prima fase, le operazioni si articolano su tre assi:
- Primo, far arrivare in Europa, il maggior numero di musulmani (o di migranti suscettibili di essere islamizzati, come i neri d'Africa).
- Secondo, reislamizzarli, ("khutbah", "tawba") che non significa tanto insegnargli, o re-insegnargli i dogmi e le leggi dell'islam o incitarli a frequentare la moschea per "pregare" (masget lel sal?), quanto dotarli di segni e comportamenti distintivi (più e meno evidenti) della loro appartenenza alla "ummah", dunque rendere impossibile la loro integrazione nel Paese di accoglienza.
 I nomi dei bambini
 Le mutilazioni genitali sui minori
 Il "velo" delle donne
 Gli usi e costumi alimentari in ambito di prodotti e lavorazioni dei cibi ("chi", "come", "quando" sono ammessi, prescritti, praticati e consumati, o vietati.)
 Il "Ramadan"
 Le moschee, che sono ovviamente ben altro che "luoghi di preghiera" = sono allo stesso tempo municipi, anagrafi, luoghi di riunione per la politica e la propaganda (tutti i movimenti di opposizione al "modernismo" sono nati nelle moschee), scuole, biblioteche, centri di formazione permanente, sedi commerciali, tribunali, eventualmente anche caserme se ritenuto necessario. E tutto ciò nell'osservanza della pretesa islamista, la quale tra l'altro afferma come "tutto il territorio che si può abbracciare con lo sguardo dalla vetta di un minareto -ovunque esso sorga- è terra islamica" (had?th).
- Terzo, abituare gli Europei al "fatto musulmano", portarli a considerare la presenza dell'islam come "normale", non disturbante e definitiva, e tanto conduce a lasciare agli invasori ogni comodità per portare a compimento il loro progetto di conquista.
I nomi, le mutilazioni, il velo, le moschee, la preghiera, il Ramadan, i cibi speciali (halal, fard) e quelli proibiti (haram), etc. devono essere a poco a poco da noi banalizzati sul nostro territorio. La rivendicazione per "accordi ragionevoli", in nome della nostra tolleranza, del diritto dell'uomo, del "rispetto dovuto alle religioni", etc sarà metodica, incessante, invasiva: con la separazione di uomini e donne nelle piscine, palestre, spiagge, scuole e altri luoghi pubblici; i cimiteri separati; i "locali per pregare" pubblici vietati ai non islamici, le mense separate; gli abiti imposti, le "eccezioni" per le fotografie sui documenti di identità e per le divise, la subordinazione di determinati capitoli dell'insegnamento pubblico rispetto alla dottrina islamica, le "attenuanti culturali" giudiziarie, la criminalizzazione della "blasfemia", etc .
La seconda fase altrettanto ben programmata sarà la futura la conquista fisica totale del territorio stesso. Non essendo più necessario separarsi dagli autoctoni, i guerrieri di Allah, utilizzeranno allora la violenza armata o quanto meno la minaccia di essa per imporsi.
Gli Europei hanno consentito che i musulmani, che fanno loro la guerra, sviluppassero la loro strategia, senza neanche avere coscienza di essere attaccati. C'è qui un atteggiamento inspiegabile, quasi demenziale, che non è peraltro senza precedenti nella storia (vedi l'atteggiamento delle democrazie di fronte al nazismo e al comunismo degli anni 30 del Novecento).
Quello che c'è di nuovo è che i Paesi europei hanno contribuito attivamente al radicamento del loro nemico, non solo cedendo alle sue richieste, ma addirittura precedendo le sue rivendicazioni, applicando la sua tattica "facendo sempre di piú": per esempio creare posti da "cappellano" nell'esercito o nelle carceri (né la funzione, né il termine stesso esistono nell'islam ancorché l'usanza che un imam vada a trovare in carcere i musulmani sia molto praticata e rappresenti una pericolosa arma di indottrinamento; non vi sono nomi speciali per essa e ciò rientra nella da'wah), o formare degli "imam" (una parola contenitore che permette furbizie le più svariate) con fondi pubblici.
Nelle ragioni generatrici di tutto questo in Occidente, c'è la cattiva coscienza coloniale, la perdita dei valori e degli ideali della civiltà, l'odio di sé stessi che deriva da qualche senso di colpa collettiva. Tali ragioni sono certe, ma non sembrano sufficienti per spiegare un atteggiamento che visto da un osservatore "esterno" -pertanto con un certo distacco- appare quasi letteralmente suicida. Forse occorre allegare il mortale torpore di una generazione di gente sazia che vuole credere ogni guerra oramai impossibile e non ha voglia di combattere, nemmeno per la propria sopravvivenza in parte considerata sicura e immune da minacce, in parte ritenuta non meritevole di tutela.
6-Alcuni luoghi comuni da considerare e confutare.
"L'islam è solo una religione tra tante, una religione di tolleranza e di pace".
Si tratta di pia illusione. La Storia evidenzia il contrario.
"L'islam non ha incoraggiato la schiavitù".
Affermazione che fa il paio con la precedente considerazione: si consideri solo come in arabo la parola "Abd" vuol dire "Schiavo" e il plurale "Abeed" viene spesso utilizzato per indicare i centro-africani Negri, notoriamente a lungo schiavizzati dagli islamici. Essi schiavizzarono anche tante delle popolazioni est-europee, chiamate in arabo "Siqlabi" donde il termine Slavi = Schiavi, e ciò sia in tempi di guerra che in tempi di pace. Dovrebbero ricordarselo, oggi, i "Russi" e i loro vicini.
"È errato parlare dell'islam come se fosse un'entità geopolitica unica; esistono molte varietà d'islam".
Sarà, ma tutti i musulmani, almeno nei 57 paesi membri dell'Organizzazione della Cooperazione islamica (munazzamat al-ta'?wun al-isl?m?), ufficialmente aderiscono agli stessi principi "fondamentali" (cfr. la "Dichiarazione sui diritti umani delle nazioni islamiche" nota anche come Dichiarazione del Cairo), tutti leggono lo stesso Corano (in lingua araba).
Il sentimento di appartenenza dei musulmani ad una "ummah" radicalmente, ontologicamente diversa dal resto dell'umanità è costante dal VII secolo.
E non esistono musulmani "moderati" perché non esiste un Corano "moderato". Esiste il Corano i cui precetti vanno applicati alla lettera, e in caso di contraddizione prevale il precetto cronologicamente più "recente": guarda caso i più "recenti" sono i più violenti.
Oggi esistono soltanto "veri" musulmani e "falsi" musulmani. Quelli "veri" sono coloro che applicano e praticano la legge coranica in pieno; quelli "falsi" sono coloro che non la praticano, pur dicendosi musulmani.
Va osservato come, per buona sorte, la maggior parte del musulmani che troviamo sul territorio europeo sono tendenzialmente "indifferenti" e quindi meno pericolosi.
In base a indagini e interviste in vari paesi dell'Europa Occidentale, si è stimato che solo il 5 % dei musulmani frequenti abitualmente e regolarmente le moschee, e solo un altro 15 % pratichi e imponga rigorosamente norme, usi e costumi islamici. Questi ultimi, implementati anche grazie allo sfruttamento delle reti informatiche globalizzate.
Il che indica come i musulmani da considerare soggetti incompatibili e potenzialmente "pericolosi" in Europa siano indicativamente il 20 % del loro numero totale.
(Ancorché i jihadisti siano esenti dall'obbligo di frequentare moschee poiché il jihadista in missione -o dormiente- è come il viaggiatore nella giurisprudenza islamica, e per ragioni di sicurezza ridurrà al minimo la frequentazione di altri musulmani: questi in genere sono gli ordini impartiti a un jihadista in missione in paesi stranieri).
In sintesi, almeno per quanto è dato percepire attualmente: in molti Paesi islamici vi è l'islam con i musulmani; in Europa vi sono molti sedicenti musulmani senza islam. Il che sarebbe potenzialmente un elemento a favore della libertà.
"I moti aggressivi di masse musulmane, sono facilmente spiegabili dalla povertà, dal sottosviluppo".
Pseudo-spiegazione semplicistica anzi grossolana, con una male intesa ragione di bassa economia; mentre i più infidi intellettuali infiltrati in Occidente e i peggiori terroristi che lo aggrediscono, sono di estrazione alto-borghese e vengono principalmente dalle petrol-dittature ricchissime le quali sognano il dominio del mondo, e per i loro dirigenti le "masse islamiche" sono soltanto carne da cannone utilizzata come tale per i loro scopi;
ci si rifiuta di vedere che il problema è identitario forse perché non si sa più cosa sia un'identità, a cominciare dalla "propria".
7-Come uscire da un meccanismo di distruzione dell'Europa? Alcune indicazioni.
Laddove l'islam giunge a dominare, le civiltà scompaiono.
L'Europa ha iniziato a giocarsi la sua stessa sopravvivenza.
- Imparare l'islam e svelarlo. Riconoscere che si tratta di un totalitarismo che mai si riformerà. Innanzitutto, uscire dalla trappola dell'islam-religione. Quella religione maschera un sistema politico, giuridico, militare e poliziesco spietato, che ignora la libertà dell'individuo, che rifiuta il diverso, che insegna e raccomanda la guerra per la propria espansione.
- Possiamo accordare a un tale sistema, senza alcun controllo, mezzi di propaganda, scuole, trasmissioni col servizio pubblico, ministri di culto nei ranghi dei militari e forze dell'ordine, predicatori nelle carceri, nelle scuole, etc?
- Nulla cedere delle nostre leggi, della nostra etica, dei nostri valori, dei nostri modi di vita, poiché per l'islam (dove tutto ciò che costituisce una "civiltà" dipende da una medesima Legge) ogni cedimento da parte dell'avversario è considerato una vittoria.
La tattica sopra accennata non potrà non provocare lo sdegno di numerosi occidentali "progressisti" e "multiculturalisti" che grideranno: "razzismo! xenofobia! islamofobia!".
Notiamo tra l'altro che l'islam non è una "razza" e argomentare questioni di "razza" in relazione all'islam è insensato.
Ma come sarà giudicata dai musulmani?
Notiamo che la certezza della vittoria dei musulmani su di noi, è principalmente basata sulla nostra attuale incapacità a difendere la nostra civiltà di fronte alle loro intromissioni. Le nostre debolezze, le nostre dimissioni davanti all'islam sono per loro incoraggianti prove della nostra decadenza, della nostra debolezza e persino della nostra codardia.
Ai miei "nuovi concittadini", rinnovo il consiglio: studiate e ricordate la Storia se volete capire l'islam. La strada è quella ed è una strada lunga. Ma non ci sono scorciatoie, tenete presente che i dirigenti musulmani ci studiano e ci conoscono bene e da tempo, a differenza di "noi" che, pur avendolo conosciuto e vinto in passato, abbiamo prevalentemente dimenticato l'islam.
E forse siamo fuorviati da reminiscenze di tipo "romantico". Badate: chi non ricorda bene il passato sarà costretto a riviverlo. Ma non è detto che le faccende vadano bene come andarono in precedenza.
Noi (apostati e occidentali), stando alle cronache recenti, siamo quasi dei "vinti a priori", se con il nostro comportamento non facciamo altro che dimostrare di meritare la sorte che ci attende: quella sorte che ci riservano gli uomini pii, morali, coraggiosi, che operano nel "cammino di All?h".
Riprendiamo in mano il nostro destino di genti libere e il giudizio dei musulmani nei nostri confronti di tutti i musulmani cambierà immediatamente. Rispettando noi stessi, avremo il rispetto dell'altro. Questo vale innanzitutto per coloro che sono di "sinistra" a vario titolo.
Nel contempo, fermando l'impresa di distruzione della nostra civiltà, diminuiremo l'aggressività degli invasori integralisti e libereremo i più tendenzialmente agnostici dall'influenza micidiale degli agenti del totalitarismo.
In assenza di tutto ciò, a meno di un'implosione dell'islam che nulla, almeno per ora, permette di intravedere pur essendo un gigante coi piedi di argilla, ci condanniamo o ad impegnarci in una "Riconquista" lunga e sanguinosa, oppure ad accettare il nostro annientamento identitario e la nostra sottomissione nella "ummah" della barbara tirannia islamica.
di Io amo l'Italia 01/12/2014
http://www.ioamolitalia.it/blogs/verita-e-libeta/il-monito-di-un-ex-musulmano-%E2%80%9Cl%E2%80%99islam-concepito-come-religione-e-una-trappola-mortale-e-l%E2%80%99arma-principale-per-l%E2%80%99islamizzazione-dell%E2%80%99occidente%E2%80%9D.html
====================================
http://www.ioamolitalia.it/editoriale/gerusalemme-6-morti-per-attentato-in-una-sinagoga-hamas--atto-eroico.html
Gerusalemme, 6 morti per attentato in una sinagoga. Hamas: "Atto eroico"
Questa mattina due #terroristici #islamici #palestinesi hanno perpetrato una strage dentro una sinagoga a Gerusalemme. Sei morti e 8 i feriti tra cui alcuni versano in gravi condizioni.
Due terroristi arabi di #Hamas sono entrati nella sinagoga "Kehilat Yaakov" di Shimon Agassi Street, nel quartiere ortodosso di Har Nof a Gerusalemme Ovest, con pistole, coltelli e aste di metallo avventandosi contro i fedeli alle 7, l'ora della preghiera mattutina.
Gli attentatori sono palestinesi di Gerusalemme Est, sono arrivati in auto, e appena entrati hanno iniziato a sparare con delle pistole gridando «Allah hu-Akbar» durante l'attacco ai fedeli, che avevano indosso i tradizionali "tallit" e "tefillin" per le preghiere. Vi sono stati dei corpo a corpo con alcuni fedeli.
Hamas si è felicitato per l'attentato avvenuto oggi in una sinagoga di Gerusalemme. Secondo il portavoce di Hamas Mushir al-Masri "si è trattato di una vendetta eroica e rapida per l'esecuzione di Yusuf al-Rumani", un conducente di autobus palestinese trovato ieri morto a Gerusalemme. L'uomo, secondo le autorità israeliane, si è suicidato. Ma la famiglia ritiene che sia stato ucciso da ultrà ebrei. "E' nostro diritto - ha proseguito al-Masri, da Gaza - vendicare il sangue dei nostri martiri". Al-Masri ha aggiunto che l'attentato odierno è da collegarsi anche alle recenti tensioni nella Spianata delle Moschee di Gerusalemme. Un messaggio di tono analogo è giunto anche dalla Jihad islamica. Nel frattempo sul web il braccio armato di Hamas ha pubblicato un filmato in cui minaccia in arabo e in ebraico una serie di attentati nella città di Israele. Fra l'altro preannuncia che passanti saranno investiti da automobili guidate da palestinesi o anche pugnalati per strada.
Ora basta! Basta con la legittimazione del terrorismo islamico palestinese sostenendolo quando Israele è costretto a compiere delle rappresaglie per colpire le basi logistiche dei terroristi al fine di salvaguardare il diritto alla vita del popolo ebraico. Basta con il silenzio per le vittime israeliane e l'indignazione solo per le vittime palestinesi! Ora più che mai io difendo il diritto di Israele alla vita e a combattere il terrorismo islamico viene alla vittoria.
di Magdi Cristiano Allam 18/11/2014
=========================================
http://www.corrispondenzaromana.it/notizie-dalla-rete/siria-sigla-umanitaria-nei-guai-dava-i-soldi-allisis/
26 novembre 2014 Siria, sigla umanitaria nei guai: dava i soldi all'Isis
Siria1(su Nocristianofobia.org) C'è ong e ong. Indubbiamente. Lo ha scoperto a proprie spese il buon cuore dei Francesi, pronti anche in tempi di ristrettezze a mettersi una mano al cuore e l'altra al portafoglio, convinti di portare così un aiuto ai piccoli devastati dalla guerra in Siria… In realtà, a loro insaputa, hanno soltanto foraggiato la jihad. Senza nemmeno poterlo sospettare.
E' accaduto con l'associazione denominata «Perla della speranza». I suoi manifesti mostravano lo sguardo grande e triste di un bambino. Lo slogan era chiaro: «La Siria ha bisogno di te». Secondo i servizi segreti, sotto le mentite spoglie di una sigla caritativa come tante altre, questo ente raccoglieva in realtà fondi per armare il terrorismo islamico. Di questo, secondo il quotidiano Le Monde, sono stati accusati i suoi vertici, il 22enne Nabil O. e la 34enne Yasmine. Secondo la DSGI-Direzione Generale della Sicurezza interna, i soldi e gli aiuti umanitari raccolti sarebbero, nello specifico, arrivati dritti dritti all'Isis, per sostenere economicamente la sua disumana crudeltà.
E si citano due casi. La scorsa estate un convoglio partito dalla Francia, carico di medicinali, è giunto sino nella roccaforte della Brigata dei Falchi di Cham, affiliata al sedicente Stato Islamico. Il secondo: a settembre era stata avviata una nuova campagna di sensibilizzazione, denominata «Una pecora per Eid». Il 9 ottobre i due responsabili sono partiti per la Turchia. Sono stati controllati alla frontiera di Lione, «ciascuno dei due è stato trovato in possesso di 9.900 euro in contanti, una somma che ha consentito loro di sfuggire all'obbligo di legge di una dichiarazione doganale, obbligo fissato per una cifra pari o superiore a 10 mila euro». Il quotidiano precisa però come «solo 6 mila euro siano stati destinati all'acquisto della bestia, il denaro restante sarebbe finito invece nelle mani dei gruppi dei miliziani islamici».
Secondo Le Monde, il profilo Facebook di Nabil, originario di Argenteuil, sarebbe estremamente inquietante: ha postato «foto che lo mostrano armato, altre che raffigurano decapitazioni, altre ancora che mostrano la bandiera nera dell'Isis». L'uomo si trova ora in carcere, mentre la donna resta sotto stretto controllo giudiziario. Ma quante altre ong come la loro sono ancora attive?
============================
29 ottobre 2014 http://www.corrispondenzaromana.it/una-profetica-visione-di-padre-pio/
Una profetica visione di padre Pio
Padre Pio(di Cristina Siccardi) Esiste nella storia della Chiesa oltre alla lettura degli accadimenti, realistica o fasulla che sia, anche un'altra lettura, quella dei mistici, i quali hanno il privilegio di poter essere oggetto delle predilezioni divine e, quindi, di essere direttamente informati dal Cielo sugli eventi, facendosi portavoce di annunci soprannaturali e profezie.
Negli attuali tempi di confusione, mistificazione, inganno ed errore della e nella Fede diviene molto interessante leggere che cosa Padre Pio da Pietrelcina scrisse al suo confessore, Padre Agostino, il 7 aprile 1913. In questo sofferto scritto il santo descrive un'apparizione di Cristo, agonizzante a causa del comportamento degli indegni sacerdoti: «Venerdì mattina ero ancora a letto, quando mi apparve Gesù. Era tutto malconcio e sfigurato. Egli mi mostrò una grande moltitudine di sacerdoti regolari e secolari, fra i quali diversi dignitari ecclesiastici; di questi, chi stava celebrando, chi stava parando e chi stava svestendo delle sacre vesti.
La vista di Gesù in angustie mi dava molta pena, perciò volli domandargli perché soffrisse tanto. Nessuna risposta n'ebbi. Però il suo sguardo si riportò verso quei sacerdoti; ma poco dopo, quasi inorridito e come se fosse stanco di guardare, ritirò lo sguardo ed allorché lo rialzò verso di me, con grande mio orrore, osservai due lagrime che gli solcavano le gote. Si allontanò da quella turba di sacerdoti con una grande espressione di disgusto sul volto, gridando: "Macellai!".
E rivolto a me disse: "Figlio mio, non credere che la mia agonia sia stata di tre ore, no; io sarò per cagione delle anime da me più beneficate, in agonia sino alla fine del mondo. Durante il tempo della mia agonia, figlio mio, non bisogna dormire.
L'anima mia va in cerca di qualche goccia di pietà umana, ma ohimè mi lasciano solo sotto il peso della indifferenza. L'ingratitudine ed il sonno dei miei ministri mi rendono più gravosa l'agonia. Ohimè come corrispondono male al mio amore! Ciò che più mi affligge è che costoro al loro indifferentismo, aggiungono il loro disprezzo, l'incredulità.
Quante volte ero li per li per fulminarli, se non ne fossi stato trattenuto dagli angioli e dalle anime di me innamorate… Scrivi al padre tuo e narragli ciò che hai visto ed hai sentito da me questa mattina. Digli che mostrasse la tua lettera al padre provinciale…". Gesù continuò ancora, ma quello che disse non potrò giammai rivelarlo a creatura alcuna in questo mondo. Questa apparizione mi cagionò tale dolore nel corpo, ma più ancora nell'anima, che per tutta la giornata fui prostrato ed avrei creduto di morirne se il dolcissimo Gesù non mi avesse già rivelato… Gesù purtroppo ha ragione di lamentarsi della nostra ingratitudine! Quanti disgraziati nostri fratelli corrispondono all'amore di Gesù col buttarsi a braccia aperte nell'infame setta della massoneria!
Preghiamo per costoro acciocchè il Signore illumini le loro menti e tocchi loro il cuore. Fate coraggio al nostro padre provinciale, che copioso soccorso di celesti favori ne riceverà dal Signore. Il bene della nostra madre provincia deve essere la sua continua aspirazione. A questo devono tendere tutti i suoi sforzi. A questo fine devono essere indirizzate le nostre preghiere, tutti a ciò siamo tenuti. Nel riordinamento della provincia non potranno mancare al provinciale le difficoltà, le molestie, le fatiche; si guardi però dal perdersi d'animo, il pietoso Gesù lo sosterrà nell'impresa. La guerra di quei cosacci si va sempre più intensificando, ma non li temerò coll'aiuto di Dio» (Epist. I, 350, in Padre Pio da Pietrelcina, Epistolario I a cura di Melchiorre da Pobladura e Alessandro da Ripabottoni, San Giovanni Rotondo 2004, p. 64).
Fra Pio, come si firmava, dimostra, con questo documento, quanto segue: 1) Nella Chiesa esistono ministri che fanno agonizzare ed adirare (desiderio di fulminarli) il Figlio di Dio 2) Questi ministri dimostrano la loro indifferenza e ingratitudine nei confronti di Chi li ha chiamati a così alto onore; 3) Essi disgustano gravemente il Signore Gesù, tanto da fargli gridare al loro indirizzo «Macellai!» per come si accostano, con indifferenza, disprezzo e incredulità al Santissimo Sacramento; 4) Essi vengono apertamente accusati di entrare a far parte dell' infame setta della massoneria; 5) La guerra scatenata dai massoni nella Chiesa è sempre più incalzante (siamo nel 1913), ma ciò non fa temere Padre Pio perché si affida all'aiuto dell'Onnipotente.
Ciò che noi oggi assistiamo nelle nostre parrocchie, nelle nostre diocesi, nella nostra Roma non può che confermare quello che il Santo di Pietrelcina scrisse un secolo fa. (Cristina Siccardi)
============================
02 dicembre 2014 http://www.corrispondenzaromana.it/notizie-dalla-rete/la-sinistra-argentina-vuole-un-sussidio-per-trans-e-travestiti/
La Sinistra argentina vuole un sussidio per trans e travestiti
RachidIl Frente para la Victoria è un partito argentino di sinistra, membro dell'Internazionale Socialista. E, come tutti i partiti di sinistra, pare essersi votato a cavalcare tutte le battaglie radicaleggianti immaginabili.
Ormai anche a danno dei poveri, quelli veri. Pur di portare avanti l'ideologia del pensiero unico dominante. Per questo, una deputata della Camera di Buenos Aires, Maria Rachid (nella foto, la prima a destra), militante in tale formazione politica, ha presentato una proposta di legge irricevibile, quella per il riconoscimento di un sussidio pubblico a transessuali e travestiti. Incredibile!
E' la prima volta che si invocano privilegi per un comportamento sessuale, oltre tutto gravemente disordinato e contro natura. Il che sarebbe, a suo avviso, motivato dal «dovere storico di riparare a tanti anni di sofferenza».
Prevedibilmente immediate e vaste le polemiche provocate dall'assurda richiesta. Un'altra onorevole, questa volta del Frente Renovador, Mirta Tundis, in un'intervista a Cadena 3 ha evidenziato come simili iniziative dividano la gente, una sorta di guerra tra tapini: «E' una proposta indegna verso i pensionati, che da anni chiedono un bonus per sopravvivere. Gli aumenti strappati, quest'anno, sono stati subito svalutati ed il loro potere d'acquisto è diminuito notevolmente».
E che, per una questione di giustizia sociale, i pensionati debbano venir prima lo ha confermato ai media "bontà" sua anche il travestito Vanesa Show. Ma lo stesso si potrebbe dire anche di molte altre categorie come quelle dei disoccupati, degli invalidi sul lavoro, delle famiglie numerose, che con più motivi e buoni diritti potrebbero reclamare un aiuto economico dallo Stato.
Tra i pareri favorevoli, quello di un funzionario kichnerista, attivista militante gay, Alex Freyre, che ha anzi accusato di «nazismo» chiunque abbia criticato la proposta Rachid. Compresi quindi i molti esponenti politici e di vari partiti! -, i quali hanno già espresso la propria contrarietà. Oggi la richiesta di un sussidio per transessuali e travestiti pare unanimemente assurda. Ma domani? Tornano alla mente, qui, le parole scritte dal Prof. Plinio Corrêa de Oliveira in Rivoluzione e Contro-Rivoluzione: «Si direbbe che i movimenti più veloci [della marcia della Rivoluzione] siano inutili. Ma non è vero. L'esplosione di questi estremismi alza una bandiera, crea un punto di attrazione fisso, che affascina per il suo stesso radicalismo i moderati e verso cui questi cominciano lentamente a incamminarsi. Il fallimento degli estremisti è soltanto apparente. Essi danno il loro contributo indirettamente, ma potentemente, alla Rivoluzione, attirando lentamente verso la realizzazione dei loro colpevoli ed esasperati vaneggiamenti la moltitudine innumerevole dei "prudenti", dei "moderati" e dei mediocri».
Un po' quello che han fatto i Radicali in Italia col divorzio prima, con l'aborto poi, quindi con la fecondazione assistita, con l'eutanasia e via distruggendo. Se ciò è vero come è vero -, appare chiaro come "esternazioni" quale quella in questione siano tutt'altro che da sottovalutarsi.
La stessa Rachid, ora, pare aver iniziato a far timidamente marcia indietro. Prendendo le distanze dal suo testo: che dubita possa davvero giungere mai in aula. E che ora precisa esser stato scritto su pressione ed iniziativa della Federazione Lgbt Argentina. Nel frattempo, è stata in ogni caso lanciata una raccolta-firme on line per bloccare l'incredibile iniziativa sul nascere, rivolgendosi alla Commissione per i Diritti dell'Uomo. Ammesso di trovarvi un aiuto e non un ostacolo…
=============================
28 novembre 2014 Real Madrid: per soldi, via la croce dal logo e lo stadio cambia nome
Real Madrid(su Nocristianofobia.org) Inutile star tanto a questionare: pecunia non olet, rispose Vespasiano a Tito, secondo la tradizione. Per questo lo scudo del Real Madrid splenderà ad Abu Dhabi senza la consueta croce, unita alla corona nella parte superiore del logo sin da quando il Club è stato fondato ovvero 112 anni fa.
E tutto questo per non urtare la sensibilità islamica. Tanto rispetto umano, benché fuori luogo, non è gratis: lo si è capito chiaramente alla presentazione delle nuove carte di credito del Bnad, Banco Nazionale di Abu Dhabi. Sarà questo, d'ora in poi, a sponsorizzare la squadra iberica. Non a caso: si tratta del più grande istituto di credito degli Emirati Arabi Uniti. Così, tra raccattar fondi e ferire la sensibilità cattolica, il famoso Club calcisitico non ha avuto alcun dubbio: ha scelto i primi, infischiandosene della seconda.
A diffondere l'incredibile notizia, è stato il quotidiano sportivo on line Marca. Che ha precisato come l'accordo sia triennale. Il Presidente del Real Madrid, Florentino Perez, e l'amministratore delegato di Bnad, Alex Thursby, si son messi in posa dinanzi ad una targa gigante, ove si vede bene lo scudo modificato (nella foto). Anche perché l'accordo sottoscritto non riguarda soltanto la società calcistica, ma si estende allo storico stadio Santiago Bernabeu.
Nome, che dovremo dimenticare, perché presto lo cambierà in Ipic Bernabeu oppure in Cepsa Bernabeu in ossequio al fondo d'investimento firmato con l'islamico IPIC-Petroleum Investment Company. Incredibile! L'identità è stata svenduta al prezzo di 400 milioni di euro, erogati nel corso dei prossimi 15, 20 anni al massimo.
Tra l'altro, il Presidente del Real, Pérez, ha precisato come non si tratti soltanto di un'intesa, bensì di «un'alleanza strategica con una delle organizzazioni più prestigiose al mondo. Spero che tale collaborazione ha aggiunto possa divenire un'alleanza stabile». Non è la prima volta che il Real Madrid si consegna alla finanza islamica: era già capitato l'anno scorso, quando intascò 130 milioni di euro dalla compagnia aerea Fly Emirates. Ma è la prima volta che, per questo, la società sportiva si è dimostrata disposta anche a mettere tra parentesi la propria identità ed a tradire la propria storia, le proprie radici, i propri valori.
==============================
24 novembre 2014 Attivista Lgbt, vicino al Presidente Obama, in carcere per pedofilia
Lgbt(su Nocristianofobia.org) Un altro leader dell'attivismo gay e pro-choice è stato arrestato per pedofilia. E' l'ennesimo caso verificatosi, è l'ennesimo caso vergognosamente passato sotto silenzio dalla grande stampa internazionale (quella italiana compresa).
Ancora non si sono sopite le reazioni per la condanna a 5 anni di galera ed a 60 mila euro di multa inflitta a Stefan Johansson, il 44enne ex-presidente della Federazione svedese per l'eguaglianza sessuale di Halland, una Ong Lgbt, che già è scoppiato un nuovo scandalo. Questa volta nei guai nella galassia omosessista è caduto Terrence Bean, di 66 anni: è accusato d'aver violentato un 15enne.
A far scattare le manette ai polsi dell'uomo ha provveduto l'Unità Crimini Sessuali del Dipartimento di Polizia di Portland, che lo ha raggiunto nella sua abitazione dopo il provvedimento emesso nei suoi confronti dal giudice della Contea di Lane per «presunto abuso ai danni di un adolescente, consumato nel 2013». E' quanto ha annunciato la televisione locale KOIN6.
Il primo a dar notizia del drammatico episodio è stato, però, il periodico on line Willamette Week, che ha specificato come le indagini fossero in corso da circa sei mesi e fossero state condotte, servendosi anche di sistemi di rilevazione ambientale, tra cui una telecamera nascosta nella sua camera da letto. Questo ha consentito agli agenti di tener monitorate le attività del sospettato ed, al contempo, anche di registrare quelle che sarebbero poi divenute le prove a suo carico.
Secondo l'avvocato di Bean, Kristen Winemiller, l'uomo avrebbe collaborato con gli inquirenti e si sarebbe detto «vittima di un'estorsione». Ciò che tuttavia non nega le imputazioni, semmai ne azzarda soltanto una differente spiegazione, tutta da verificare e spunto per nuove indagini.
Il Viceprocuratore capo distrettuale, Patricia Perlow, non ha rilasciato ulteriori informazioni in merito, sebbene fonti vicine agli inquirenti confermerebbero come le accuse possano condurre, in realtà, a più vittime. Bean è considerato un "pioniere" del mondo Lgbt, nonché co-fondatore della Human Rights Campaign, promotrice accanita dell'aborto, ed uno dei principali punti di riferimento per il Partito Democratico. Ha sostenuto, fattivamente ed anche economicamente, la campagna del Presidente Obama ed ha spesso accolto in casa propria personaggi del calibro di Bill Clinton e Al Gore. Per le sue "battaglie" omosessiste e politiche si è prodigato in un'incessante raccolta fondi ed ha esercitato forti pressioni sul Congresso, affinché eliminasse qualsiasi finanziamento federale alle realtà, che educassero i giovani all'astinenza sessuale.
Bean si è recato più volte alla Casa Bianca, ha posato col Presidente in carica e con la first lady, Michelle Obama, nonché con numerosi altri leader democratici. Attualmente Bean, uscito dal carcere solo versando una cauzione di 5 mila dollari, è in attesa di processo.
================================
FFI: la CEI scrive ai vescovi…
FFI(di Marco Tosatti su La stampa) Continua la saga dei Frati Francescani dell'Immacolata, la Congregazione commissariata e il cui caso non sembra ancora trovare né una spiegazione chiara (sulle motivazioni del commissariamento) né sugli sbocchi eventuali, cioè dell'apertura di un nuovo Capitolo in cui i frati facciano le loro scelte.
Nei giorni scorsi abbiamo riportato della presenza ad Assisi, all'Assemblea dei vescovi italiani, di padre Fidenzio Volpi, il Commissario.
Ora ci giunge notizia che il Segretario Generale della CEI, mons. Galantino, avrebbe inviato una lettera a tutti i vescovi italiani, ordinari di diocesi, chiedendo che a fronte di una richiesta di incardinamento nella loro diocesi da parte di un religioso dell'FFI che voglia uscire dall'ordine si mettano in contatto con il Commissario.
Un sito che crediamo sia vicino al Commissario e alla nuova gestione dei FFI, impersonata dal segretario e portavoce, padre Alfonso Bruno, spiega così la situazione, attribuendo intenzioni e perplessità a terzi, in un sostanziale "processo alle intenzioni" che getta qualche luce sul clima spirituale in cui pare svolgersi il commissariamento.
http://www.corrispondenzaromana.it/notizie-dalla-rete/ffi-la-cei-scrive-ai-vescovi/
"Un gruppo (25+25) di presbiteri ed ex studenti dei Frati Francescani dell'Immacolata cerca da mesi accoglienza presso qualche Diocesi. La richiesta sta suscitando riserve e perplessità nei pastori delle Chiese locali perché si è rivelata non conforme al naturale disegno di rimodellare la propria vocazione come prete secolare, ma stratagemma per sottrarsi intanto all'autorità della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e dello stesso Commissario Apostolico in una fase di verifica canonica, dottrinale, disciplinare e finanziaria. Lo scopo finale delle richieste d'incardinazione in Diocesi appare chiaro: è la costituzione di una piattaforma di lancio, magari off shore come quella dell'Arcidiocesi di Lipa nelle Filippine o in diocesi di minoranza cattolica come in Inghilterra, per raggruppare chierici ordinati in sacris ed ex seminaristi FFI nella speranza di un ribaltone nell'attuale governo della Chiesa universale che può solo contare su miraggi mentali ai quali non si sottraggono polemisti come Antonio Socci nel suo recente e noiosissimo libro "Non è Francesco".
Come già notato sia su questo spazio che da altri, il Commissariamento dei Francescani dell'Immacolata si contraddistingue sia per la vaghezza delle motivazioni in realtà non è mai stato detto per quali motivi concreti la Congregazione per i Religiosi abbia deciso il provvedimento, salvo un'accusa di deriva "criptolefebvrista" sia per il grado di conflittualità interna che ha provocato, e la severità della reazione, di cui questo ultimo episodio è un'ulteriore conferma.

Osservando la questione da un punto di vista laico e civile, non è facile capire perché un religioso che non si sente più di continuare all'interno di una congregazione debba essere quasi costretto a rimanere, o ad abbandonare totalmente il suo cammino spirituale, invece di rimodellare in una diocesi la sua vita, in un momento in cui le vocazioni, fra l'altro, sono scarse.
============================
17 novembre 2014 Pannella, Scalfari e Bertinotti si sono convertiti? o è il contrario?
bertinotti pannella(di Antonio Socci su Libero del 16-11-2014) Insieme a Fausto Bertinotti e a Eugenio Scalfari è Marco Pannella il più elettrizzato fan di papa Bergoglio ("viva il Papa!", "noi radicali lo amiamo molto", "vorrei diventare un cittadino del Vaticano").
Una "stupefacente" conversione all'"oppio dei popoli", la religione, come ultimo approdo consigliabile in vecchiaia, perché non si sa mai di là si potrebbe anche trovare la sorpresa di Dio?
No. Non c'è traccia di ritorno alla Chiesa cattolica, né di pentimento, né di cambiamento di vita, in questo colpo di fulmine che ha investito il leader di Rifondazione comunista e i due simboli dell'anticlericalismo, del laicismo e della scristianizzazione dell'Italia.
Anzi. C'è l'esatto contrario. C'è da parte loro la sensazione di un trionfo inaudito della cultura radicale e laicista dopo la società italiana addirittura nella Chiesa.
E da parte di Bertinotti c'è l'entusiasmo per un papa che si pone come nuovo leader rivoluzionario e noglobal del mondo.
Ma è proprio così? Non sarà che Scalfari e Pannella sono semplicemente gratificati dalle telefonate e dai colloqui, visto il loro Ego da sempre arroventato?
E Bertinotti non avrà equivocato l'invito alla "lotta" fatto da Bergoglio al Leoncavallo e compagni?
Ricordo che di intellettuali, giornalisti o politici rimasti folgorati dai papi ce ne sono state molte anche in precedenza. In particolare per il carismatico Giovanni Paolo II e per il sapiente Benedetto XVI.
In quei casi però si trattava di veri e propri ritorni alla fede cattolica o di "conversioni" culturali che inducevano ad aderire almeno all'insegnamento culturale ed etico della Chiesa.
Invece, ha spiegato Sandro Magister, la popolarità di Francesco "non provoca ondate di convertiti. Anzi, con lui c'è un certo compiacimento nella cultura estranea o ostile al cristianesimo".
In che senso? "Nel vedere che il capo della Chiesa si sposta verso le loro posizioni, che sembra di comprendere e persino accettare".
Quindi l'esultanza dei vari Scalfari, Pannella e Bertinotti non è quella di chi ha ritrovato la fede, ma di chi ritiene di aver "conquistato" perfino il Vaticano.
DICO E DISDICO
Eppure, si dirà, Bergoglio ieri ha parlato ai medici cattolici contro l'aborto e l'eutanasia. Dunque come può essere acclamato dai Pannella e dagli Scalfari? Non è la prova che han preso un abbaglio?

In realtà il discorso di ieri non raffredderà affatto il loro entusiasmo bergogliano.

Anzitutto perché gli interventi di Francesco su questi temi sono molto rari, mentre erano frequenti nei suoi predecessori in quanto volevano suonare l'allarme per un'umanità che secondo la Chiesa è in piena "emergenza umana", avendo smarrito (come ripeteva Madre Teresa di Calcutta) perfino l'abc dell'umanità.

Bergoglio ha subito avvertito che non aderiva alla battaglia sui "principi non negoziabili" (la sua è stata una rottura pesante nel magistero) e ha giudicato addirittura "ossessionata" questa scelta del magistero precedente.

Ma per quale motivo i discorsi di papa Bergoglio sembrano così contraddittori fra di loro.

Nell'autunno del 2013 una nota intellettuale cattolica sudamericana, docente universitaria, Lucrecia Rego de Planas, che conosce bene Bergoglio e ha collaborato con lui, fece un ritratto dell'uomo dove fra l'altro scriveva:

"(Bergoglio) ama essere amato da tutti e piacere a tutti. In tal senso potrebbe un giorno fare un discorso in tv contro l'aborto e il giorno dopo, nello stesso show televisivo, benedire le femministe pro-aborto in Plaza de Mayo; potrebbe fare un discorso meraviglioso contro i massoni e, ore dopo, mangiare e brindare con loro al Rotary Club… questo è il Card. Bergoglio che ho conosciuto da vicino. Un giorno intento a chiacchierare animatamente con il vescovo Duarte Aguer sulla difesa della vita e della liturgia e lo stesso giorno, a cena, a chiacchierare sempre animatamente con Mons. Ysern e Mons. Rosa Chávez sulle comunità di base e i terribili ostacoli che rappresentano 'gli insegnamenti dogmatici' della Chiesa. Un giorno amico del Card. Cipriani e del Card. Rodríguez Maradiaga a parlare di etica aziendale e contro le ideologie del New Age e poco dopo amico di Casaldáliga e Boff a parlare di lotta di classe e della 'ricchezza' che le tecniche orientali potrebbero donare alla Chiesa".
Dunque un vuoto di pensiero teologico e filosofico? Una sorta di peronismo pastorale che contiene tutto e il suo opposto? Il suo retroterra culturale è davvero misero (lui stesso lo chiama "pensiero incompleto"), ma la strategia pastorale c'è ed è molto evidente.
CARNEVALATE
L'incoerenza dei contenuti è una scelta politica che serve a perseguire uno scopo preciso. I fans lo acclamano: finalmente questo è un papa moderno e laico. In effetti la bussola strategica di questo pontificato sembra la "desacralizzazione".
E' questo che spiega oltre all'abbandono dei "principi non negoziabili" tante piccole e grandi scelte, apparentemente senza nesso logico fra loro.
Fin dalla prima apparizione sulla loggia di San Pietro, la sera del 13 marzo 2013, quando rifiutò la stola sacerdotale e la mozzetta rossa (simbolo del martirio di Pietro e della giurisdizione) definendole "carnevalate".
Subito i media elogiarono la "desacralizzazione" del papato colta anche in altri segnali, come il "buonasera" anziché "sia lodato Gesù Cristo" e l'essersi definito quattro volte "vescovo di Roma" e mai papa.
Una desacralizzazione del papato (mentre iniziava la mitizzazione dell'uomo Bergoglio) proseguita poi con altre scelte piccole (come il rifiuto dell'appartamento pontificio) e più gravide di conseguenza (sebbene ambigue), come la frase "chi sono io per giudicare?", la condanna del proselitismo cattolico e della cosiddetta "ingerenza spirituale" (cioè dell'influenza cristiana nel mondo).
E il Sinodo non è una clamorosa desacralizzazione della famiglia? E il non genuflettersi dinanzi al Tabernacolo o durante la consacrazione? E l'ammissione di tutti all'eucarestia già praticata a Buenos Aires?
E dire che per i cristiani non c'è nessuna "verità assoluta"?
E le affermazioni sul Bene e sul Male come opinioni soggettive fatte a Scalfari non "relativizzano" forse l'oggettività della morale?
E annunciare che "non esiste un Dio cattolico" non è un relativizzare la fede? E il discorso di Caserta?
E insinuare come ha fatto nell'omelia del 20 dicembre 2013 che la Madonna sotto la Croce "forse aveva voglia di dire: sono stata ingannata" perché le promesse messianiche le apparivano "bugie"?
Non è una desacralizzazione della figura della Madre di Dio? La dottrina cattolica ha sempre affermato che come si legge nel Catechismo "la sua fede non ha mai vacillato, Maria non ha cessato di credere 'nell'adempimento' della parola di Dio. Ecco perché la Chiesa venera in Maria la più pura realizzazione della fede".
Si potrebbe continuare con le battute sarcastiche (e a volte sprezzanti) sui cristiani, su chi prega il rosario, sui preti in talare, sulle suore che digiunano. Con la prospettiva di desacralizzazione della liturgia e della vita claustrale.
E poi i luoghi: l'Imam chiamato a pregare in Vaticano (dove ha invocato Allah per la vittoria sui miscredenti), la Cappella Sistina concessa alla Porsche per un evento aziendale, il Leoncavallo (e altre gruppi marxisti) ricevuti e arringati dal Papa il 28 ottobre scorso (torneranno), Patty Smith chiamata al concerto di Natale in Vaticano. Manca solo Vladimir Luxuria a Tv2000 (rimandato). A quando una partita di basket in San Pietro?
NAUFRAGIO
C'è invece con Bergoglio una sacralizzazione dei temi sociali, tipici della sinistra. E' per questo che la Chiesa sudamericana da decenni è allo sbando, è la più in crisi del pianeta: gli ultimi dati, appena diffusi, del "Pew Research Center", confermano questo crollo verticale dell'appartenenza alla Chiesa cattolica in America latina.
Ora quella ricetta fallimentare viene applicata a tutta la Chiesa. E presto vedremo le stesse rovine. Effetto Bergoglio.
Antonio Socci
Da "Libero", 16 novembre 2014
=======================
questo: COGLIONE DI MAOMETTO: è troppo criminale: per essere divertente: PRIMA NELLA LEGA ARABA SHARIAH, HANNO FINANZIATO, ARMATO: ADDESTRATO: SHARIAH AL-NURSA, ISIS SHARIAH, ED ORA: LI BOMBARDANO QUEI RAGAZZI: CHE: SONO COSì INCAZZATI, DA TAGLIARE LA TESTA A TUTTI... MA, SE LA TEOLOGIA wahhabita, DELLA ARABIA SAUDITA: NON FOSSE MERDA? LORO NON LO AVREBBERO MAI FATTO, UN CALIFFATO DI NAZISTI TAGLIAGOLE, CHE, STA PER FINIRE DRAMMATICAMENTE, IN UNA GUERRA MONDIALE, IN OGNI MODO! ... ED INTANTO: TUTTI I MARTIRI CRISTIANI DI: 2MILIONI DI ARMENI, OTRANTINI, BIZANTINI, ecc... ecc.. ecc... così, come e perché, si è formata una LEGA ARABA, di assassini seriali Onu: nuovi dritti pedofili poligami: shariah maniaci religiosi! SONO ANCORA A CHIEDERE A DIO: LA LORO VENDETTA GENOCIDIO: quallo che a loro è stato promesso dai profeti: IL VOTO DI STERMINIO! ] [ NEW YORK, 3 DIC - Anche i caccia iraniani sono impegnati in una campagna di bombardamenti sulle postazioni dell'Isis in Iraq. La conferma arriva dal Pentagono. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2014/12/03/isis-pentagonoraid-caccia-iran-in-iraq_0a3989bf-8a15-49e4-b12d-d2bd8ef2f235.html

Stefano Vargiu Top Commentator
Lorenzo Scarola fai di un filo d'erba un un intero fascio, facendo così diventi estremista tanto quanto quelli che condanni.
 8 agosto alle ore 16.27
Lorenzo Scarola Teologico dell'Italia Meridionale
https://www.facebook.com/stefano.vargiu.96 Stefano Vargiu IL TUO PROBLEMA UNICO: è CHE, NON HANNO TAGLIATO LA TESTA A TE! NEL GIORNO DEL GIUDIZIO: IO CHIEDERò CONTO A TE: DEL SANGUE, DEI 400 MARTIRI CRISTIANI, CHE, SONO STATI UCCISI OGNI GIORNO, IN QUESTI ULTIMI 20 ANNI.. NOI ABBIAMO ASSISTITO NELLA INDIFFERENZA AL MARTIRIO GENOCIDIO DI 1200.000 CRISTIANI DI iRAQ, 2.000.000 DI CRISTIANI IN SIRIA, ED AL GENOCIDIO DI TUTTI I CRISTIANI DEL KOSOVO: dove 3000, tra chiese, cimiteri, e monasteri sono stati rasi al suolo, e non ci hanno detto niente! IN VERITà: I VERI NEMICI DI ISRAELE E DEI CRISTIANI, SONO I FARISEI ILLUMINATI ROTHSCHILD 322 BUSH, FMI NWO BCE, BANCA MONDIALE: TUTTI NELLA NATO, USA UE, SONO I MASSONI SATANISTI DEI POTERI OCCULTI ESOTERICI... per avermi insultato? ora tu avrai dei problemi!
=============================
Qaraqosh falls, thousands flee. Published: August 08, 2014. Map of IS occupation in Iraq as of August 7 2014. Courtesy of Open Doors International. Armed jihadists of the so-called "Islamic State" took over Iraq's largest Christian town, Qaraqosh, and nearby Christian settlements early Thursday, forcing thousands of Christians to flee to Kurdish-controlled areas. Statements of anguish and calls for intervention have been issued by Pope Francis and other Christian leaders. The US President Barack Obama has authorised two operations to prevent genocide in Iraq. One operation is targeted airstrikes to protect US personnel and the other is a humanitarian effort to help the thousands of displaced Iraqi civilians, mostly religious minorities, who have been forced out of their homes by the Islamic State, IS. In addition to Christians, tens of thousands of ethnic Yazidis have fled to the mountains outside Qaraqosh, where they are surrounded by the Sunni militants and exposed to temperatures well over 100 degrees Fahrenheit (38 Celsius) without access to water or other supplies. The United Nations' children -relief agency, UNICEF, says at least 40 Yazidi children have died. As many as a quarter of Iraq's remaining Christians are reported to be on the run, according to the BBC. Louis Sako, patriarch of the Chaldean Church in Iraq, told Agence France-Press the advancing Sunni militants have occupied churches, ripped down crosses and destroyed manuscripts. The Islamic State, which previously called itself the Islamic State in Iraq and Syria, IS or ISIS, also has captured Mosul Dam, Iraq's largest, after driving off the Peshmerga defense forces of Kurdistan, the autonomous region of northern Iraq. Qaraqosh, a city of about 50,000 people in Iraq's Nineveh Province, sits between Mosul, Iraq's second-largest city, and Erbil, the capital of the Kurdish region, to the east. The Islamic State took over Mosul in July, and many of the city's remaining Christians fled eastward to Qaraqosh, sometimes called the Christian capital of Iraq. Kurdish Peshmerga troops had been pushed back from several points surrounding Mosul during an IS offensive during the weekend, including the town of Sinjar and Zumar, west of Mosul. The BBC reported that the Peshmerga commander in Qaraqosh informed the archbishop late Wednesday that the Kurdish forces would withdraw. There were reports of mortars being fired into Christian towns near the front lines east of Mosul, and Qaraqosh fell during the early hours of Thursday. "I now know that the towns of Qaraqosh, Tal Kayf, Bartella and Karamlesh have been emptied of their original population and are now under the control of the militants," Joseph Thomas, the Chaldean archbishop of Kirkuk and Sulaimaniyah, told AFP. Following the capture of Sinjar and Zumar during the weekend, tens of thousands of residents fled into the hills between the two cities. Many are Yazidi, a Kurdish group with links to Zoroastrianism, and whose beliefs are regarded by some Sunni Muslims as satanic. They have been stuck without food or water. "Many of the displaced are in immediate need of essential life-saving humanitarian items, including water, food, shelter and medicine," said UN spokesman David Swanson. Archbishop Thomas called the situation a "catastrophe." "Tens of thousands of terrified people are being displaced as we speak, it cannot be described," Thomas told AFP. Chaldean Patriarch Louis Sako told AFP said the jihadist advance has touched off a frantic dash for Kurdistan. "There are 100,000 displaced Christians who have fled with nothing but their clothes, some of them on foot, to reach the Kurdistan region," AFP quoted him as saying. "This is a humanitarian disaster. The churches are occupied, their crosses were taken down."
"But fights started in Telkif," she continued, "and we jumped out to escape but my husband stumbled and his leg broke in two more places." The church members who heard this story told World Watch Monitor they were thankful the couple had made it to Erbil. "They were scared when they told their story, but they need others to listen otherwise they will remain traumatized." Sources also report an increase in threatening behaviour, which is frightening Christians and creating a sense of instability. Before the recent Eid, members of IS sent messages to monasteries in the Nineveh Plain saying that "we will celebrate Eid" in your town. IS has turned St Michael's monastery into a barn to keep animals. The fourth century building is near the River Tigris. A young family of five were attempting to flee Mosul when they were stripped of nearly all their possessions, including clothes for their children. The mother said: "They stole our car with everything I had brought for my children their clothes, a washing machine, food, medicine, jewellery for the girls. I hid my wedding ring in the diaper of my 10-month-old baby but they took my new phone. "My 80-year-old father in law got angry and demanded they return our things but they said to him: 'Do not speak or we are going to hurt you'. ÄS they were taking our car I managed to grab two bags of the girls' clothes and then we ran away." The family have now relocated to Erbil and the mother, who is a graduate Chemist, will try to find work there. They will try to rent a house and place the children in schools, but she is questioning whether even Erbil is safe: "Do you think IS will enter Erbil? Is it safe here because people from Mosul are still afraid?" As well as valuable items, IS took IDs, marriage certificates and land and property registration documents as Christians were leaving Mosul. They tore up these documents. Sources have also revealed that IS had already stated that any property left empty will become the property of the IS armed group.
Rispondi Mi piace Non seguire più il post 8 agosto alle ore 16.26

Lorenzo Scarola Teologico dell'Italia Meridionale
Price rises are foreshadowing economic collapse in Mosul. In July blocks of ice were selling at 10,000 Iraqi Dinars (8.5 USD or 5 British pounds at current rates), one litre of car fuel was 2,500 ID. It is feared the supply of goods will become even worse if routes through Kurdistan are cut off. Other services are suffering electricity is only on for two hours each day, water is not available across the city anymore and medicines are becoming scarce. Early July sources revealed a scam from estate agents in Baghdad. Christians were receiving letters containing a bullet and a demand saying "leave you crusaders". The agents were exposed and arrested by Iraq's Ministry of the Interior. They confessed to wanting to persuade Christians to sell property at a cut price so it could be bought cheap. The agents also confessed to supplying home-owners' details to militants. World Watch Monitor has also been told that IS had informed Muslims living near the Holy Spirit Church, east of Mosul, to leave their homes because the church would be bombed. Families were told to leave their houses after Iftar (eating after a Muslim fast) for their own protection. The explosions raised the church building to the ground. Earlier in July IS had set fire to a room attached to the altar of 'Noah's Ark church', as it was also known because it is designed to look like a ship. Bishop Faraj Rahho opened Holy Trinity Church in 2005 but he was killed in 2008 after a widely publicized kidnapping. When he was ordained Archbishop of Mosul in 2001 he had responsibility for 20,000 Catholics. Rahho had expressed unease at moves to incorporate Sharia law into the Iraqi constitution. He often led worship in difficult situations and had been threatened before by gunmen. One of the demands made by the kidnappers was that Iraqi Christians form a militia to fight US forces based in Iraq at the time. The Archbishop's body was found in a shallow grave in March 2008. On 24 July, many of the Iraqi Christians who had already left Mosul marched in protest from their refugee camp in Ankawa to the UN base in Erbil. The demonstrators braved temperatures of 50 degrees centigrade to demand the UN help protect them against IS militants. Sahar Mansour, a Chaldean Catholic who fled Mosul in June, told the Catholic News Service that she had heard horrific accounts of violent forced conversions of Christians who were unable to flee Mosul because of ill health or disability. "I did not imagine that one day I would live like this, without human rights, drinking salty water out of wells, without electricity and a house, in this heat," she said. Mansour and her family are among 3,500 Christian families encamped around Ankawa, on the outskirts of Erbil.

Lorenzo Scarola Teologico dell'Italia Meridionale
soltanto mettendo in stato di accusa, la sharia criminale della LEGA ARABA, soltanto in questo modo tutto questo orrore finirà! Chi si interessa di un imminente genocidio in Iraq? In mezzo assordante silenzio internazionale, decine di migliaia di Yazidi stanno morendo per mano dello 'Stato islamico': 2014/08/07, combattenti ISIS parata carri armati catturati. ISIS combattenti parata tanksReuters catturato. Un parlamentare iracheno e membro dell'antica religione yazidi scoppiò in lacrime all'inizio di questa settimana, come ha descritto il massacro di migliaia di sua gente all'inizio di questa settimana. Display straziante di MP Fiyan Dakheel di disperazione ha evidenziato i progressi allarmanti effettuate dal gruppo "Stato Islamico" (ex ISIS) nelle ultime settimane, e il silenzio schiacciante dei leader internazionali e degli organismi per i diritti umani. Un numero indeterminato di yazidi nel nord dell'Iraq - la maggior parte dei quali sono di etnia curda e la cui presenza è anteriore sia l'Islam e il Cristianesimo nella regione - sono stati uccisi da avanzare jihadisti. Più di 200.000 altre Yazidi sono stati costretti a fuggire in una campagna di pulizia etnica e, alcuni hanno accusato, tentativo di genocidio di una delle più antiche comunità irachene. Nel video, Dakheel si deduce che non meno di un "genocidio" è in fase di perpetua contro il suo popolo sotto la bandiera dell'Islam. "Parlo qui in nome dell'umanità! Prego salvaci! Salvaci!" gridò, poco prima di crollare dal dolore. Alcuni di 147.000 rifugiati hanno reso alle regioni curde controllata del nord iracheno, ma circa 50.000 sono rimasti bloccati in Monti Sinjar senza cibo, acqua o forniture mediche, dopo che le forze curde si ritirarono di fronte islamista avanza. Forze di Stato islamici hanno circondato il piede della montagna, tagliandoli fuori nel tentativo di farli morire di fame fuori. Come un risultato, decine potenzialmente centinaia, sono già morti di sete - soprattutto donne, bambini, anziani e deboli. E 'solo l'ultimo episodio tragico nel marzo dello Stato islamico attraverso l'Iraq e la Siria. L'elenco delle atrocità è già lunga: sciiti e Allawites che non riescono a fuggire forze islamiste sono sommariamente giustiziati, i loro santuari e moschee sistematicamente la dinamite; I cristiani sono stati completamente espulsi dalle zone sotto controllo "Stato islamico", più di recente da Mosul; altri santuari antichi - Sufi, quelle ebraiche e anche sunniti che sono considerate eretiche dai jihadisti - sono stati demoliti. E in mezzo a tutto questo, le vittime delle ultime atrocità si domanda alla indifferenza del mondo. Come un rifugiato, "Karim", messo in una recente intervista con The New Yorker: "Non vedo alcuna attenzione dal resto del mondo," ", ha detto. "In un giorno, hanno ucciso più di duemila Yazidi in Sinjar, e il mondo intero dice, 'Save Gaza, salvare Gaza.'"
================================
ROMA, 2 DIC - "Destra e mafia. Una coppia di fatto. #MafiaCapitale". Lo scrive su twitter Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Libertà. ] [ la indignazione, non è lo strumento adeguato per punire: adeguatamente: un crimine di vilipendio: E DI MASSIMALISMO IDEOLOGICO, POSTO IN ESSERE, contro, lo Stato di Diritto, CONTRO IL PATTO DEMOCRATICO: un crimine di queste proporzioni! dove i Prodi, Dalema, Veltroni: Mario MONTI, ecc.. sono la agenzia italiana, degli Illuminati Rothschild: gli usurai legalizzati, strozzini: Fmi Bce Spa: che hanno portato il costo del denaro al 270%(scienziato Giacinto AURITI ), tutti gli stupratori della costituzione, che, ci hanno rubato la sovranità monetaria! il PEGGIORE CRIME DI ALTO TRADIMENTO: MASSONICO DI TUTTE LE FALESE DEMOCRAZIE MASSONICHE SENZA SOVRANITà MONTARIA E POLITICA DIRETTE, CHE QUESTO SI è UN DELITTO DA PENA DI MORTE! ... tutti gli scellerati, anticristi: che, consciamente hanno rinunciato alla vita eterna! http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2014/12/02/vendola-destra-e-mafia-coppia-di-fatto_325669f3-8860-4e5f-886d-c6ba39da3aea.html

Marco Kiev Top Commentator Kiev
caro vendola.. io credo che ti prude il culetto....

Giannantonio Zanchetta Schio
Ma che discorsi sono questi? allora sinistra uguale culattoni?iMa dai vendola che cazzo dici? sei a corto di argomenti!

Massimo Angelucci Top Commentator Reggio Calabria
forse non ha letto bene l'elenco completo degli arrestati e degli inquisiti! il solito zuzzerellone superficiale!

Vincenzo Scarano Segui Top Commentator Università degli studi g. d'annunzio
la mafia va ovunque si guadagni e ci sia potere, destra o sinistra...
cmq date le elezioni vicine deve spararla grossa!

Giuseppe Mancini Segui Top Commentator Udine
il colpo di genio di un coglione.... Vendola, vai a battere sul lungomare di Bari invece di sparare cazzate... fanculo te e i rossi...

 Libertango Solstitialis Top Commentator Campobasso
 ... E i neri e i grigi ed ai rimbecilliti che vanno solo dietro al calcio mentre li riducono alla fame.

Vito Catalano Segui Lavora presso Ministero della Difesa. e mi pare che, qualche problemino, c'e' l'hai pure te:

Leonardo Scaringi Top Commentator ITC Galileo Galilei Firenze
A parte che Vendola ha detto una stronzata clamorosa, ma allora dei centri sociali cosa dovremmo dire? terroristi?

Angelo Salinitro Top Commentator Lavora presso Me stesso
caro vendola non ti ho mai votato non ti votero' mai ma sono d'accordo con te.

Minamoto Kobayashi Top Commentator
Anche sinistra-depravati e' sempre stata una coppia di fatto. Anche sinistra-pedofili, sinistra-culirotti, sinistra-assassini, sinistra-stragisti, sinistra-ipocriti, sinistra-falsi, sinistra-scimmienere, sinistra-mangiamerdedicammello, sinistra-carocompagnotivotachemimagno, e via dicendo ...

Patrizia Atla Top Commentator
Bene, allora dobbiamo riconoscere loro i diritti delle coppie di fatto, DIRITTI PER I QUALI NICOLETTA SI BATTE DA SEMPRE !

Libertango Solstitialis Top Commentator Campobasso
Non sono mai stato di destra ma temo che facciate tutti parte della stessa mandria di parassiti incapaci.

Davide Mancori Top Commentator Somewhere presso Everywhere I Go
Lo dice quello che utilizzava i voli di stato a spese dei contribuenti. Ladro della sacra corona unita

Luca Leoni Top Commentator Ottimista presso Libero professionista
se lo dice lei siamo tranquilli.
==============================================
oltre, A REALIZZARE UN GOLPE, ATTRAVERSO, I CECCHINI DELLA CIA, HANNO ABBATTUTO UN ALTRO AEREO MALESE! QUESTI DELLA CIA MERKEL NATO, MOGHERINI, ONU SHARIAH, UE USA: SONO UNA MINACCIA TROPPO GRANDE PER LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO! 13 LUGLIO! [ SOLTANTO UNIUS REI: PUò FERMARE LA GUERRA MONDIALE A QUESTO PUNTO ]Mosca ha messo in guardia l'Ucraina contro "conseguenze irreversibili" di fronte al lancio di una granata dal territorio ucraino che ha colpito una cittadina di confine russa provocando un morto. "In Russia consideriamo questa provocazione come un atto di aggressione aggiuntivo dell'Ucraina", ha detto il ministro degli esteri russo.
GLI STURATORI DI OGNI COSTITUZIONE, I VIOLATORI DELLA SOVANITà MONETARIA, E VIOLATORI: DI OGNI DIRITTO INTERNAZIONALE, I VERI TERRORISTI DELLA STORIA 322, NWO BUSH LAVEY KERRY, COME, PROPRIO LORO POSSONO IMPUGNARE LA COSTITUZIONE, CHE HANNO STUPRATO A KIEV, PER FARE IL GENOCIDIO DEI RUSSOFONI, CHE, SONO SOLTANTO LORO IL POPOLO SOVRANO DEL DONBASS?
http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2014/07/13/mosca-a-kiev-conseguenze-irreversibili_cca0f8a3-b13e-49ba-b4d4-d3917dd12162.html

DA QUANDO IN GERMANIA SI OTTENGONO: 30.000 SACRIFICI UMANI ALL'ANNO SULL'ALTARE DI SATANA? POI: è NORMALE CHE SATANISTI PER ESSERE ACCREDITATI DEBBANO COMETTERE DELITTI, IN MODO GRATUITO, CHE, NON HANNO NESSUNA CONNESSIONE CON LA CRONACA CRIMINALE! OGNI TANTO IN GERMANIA, COME NEGLI USA, QUALCUNO VIENE UCCISO SENZA NESSUN MOTIVO REALE! VASTO (CHIETI), 3 DIC - Un italiano originario della zona di Vasto, nella provincia di Chieti, Domenico Antonio Battista, 51 anni, è stato ucciso a colpi di pistola in Germania, davanti al suo ristorante-pizzeria. L'omicidio sarebbe avvenuto sabato notte a Nieirstein, in Renania vicino Mainz. La polizia tedesca avrebbe arrestato un 36enne del posto, sospettato di essere l'assassino. Sul profilo Facebook di Battista compaiono commenti di cordoglio e foto di chi sul posto ha organizzato anche una veglia. http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2014/12/03/germania-ucciso-ristoratore-italiano_29e366fe-de26-4bf9-ae1e-16c1b8fe73ba.html